EPIDIDIMITE BATTERICA E CURE ANTIBIOTICHE IN AUMENTO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

RISOLTA LA RETTOCOLITE ULCEROSA

Caro Valdo, già in passato mi hai aiutato con i tuoi consigli in merito alla mia rettocolite ulcerosa, e adesso mi rivolgo a te per una fastidiosa epididimite. Riassumendo il tutto, ho 35 anni, vegano da più di due, con qualche rara eccezione su formaggi e uova quando sono all’estero. Ho eliminato alimenti raffinati, lavorati, caffè, sale. Ho pure smesso di fumare da più di due anni e faccio sport quasi quotidianamente.

EPIDIDIMITE E IMPIETOSE CURE ANTIBIOTICHE

Una decina di giorni fa mi è stata diagnosticata una epididimite batterica, probabilmente una ricaduta di quella avuta nel 2009, e mi hanno prescritto un antibiotico. La cura non ha sortito gli effetti desiderati, e quindi mi hanno aumentato la dose di medicinali da assumere (antibiotici orali e intramuscolari). Sto procedendo con la cura, ma mi sento veramente in colpa per come sto avvelenando il mio corpo con gli antibiotici, ma cosa devo fare?

VOGLIA DI DIGIUNO MA TIMORI SULLA MIA FORZA IMMUNITARIA

Vorrei provare a curare il tutto con un digiuno di qualche giorno, ma ho il terrore che il mio sistema immunitario non riesca a sistemare da solo la cosa, soprattutto perché l’organo coinvolto è delicato e un danno permanente sarebbe molto grave. Cosa posso fare? Proseguo con la cura o smetto tutto e mi metto a digiuno a letto per l’intero weekend? Grazie mille per tutto ciò che fai per noi. Buona giornata. Gino

*****

RISPOSTA

TUTTI GLI ORGANI DEL CORPO SONO DELICATI E MERITEVOLI DI RISPETTO

Ciao Gino. L’epididimite è una infiammazione del corpo che avvolge il testicolo e nulla di diverso o di speciale ha rispetto alle altre infiammazioni del corpo umano. Surriscaldamento, gonfiore o, in termini medici, flogosi. Parli di organo delicato? Non esistono organi delicati. O meglio tutti gli organi sono delicati e vulnerabili. Pensi forse che una colite o una nefrite o una encefalite siano delle passeggiate? Non capisco poi come tu possa avere accettato una diagnosi batterica, dove l’infiammazione viene attribuita all’opera dei batteri e non a una anomalia di tipo tossico, o a un intasamento virale, su cui i batteri hanno deciso di riversarsi e di banchettare, moltiplicandosi oltremisura.

SE NON TI FIDI DI TE STESSO DI CHI MAI PUOI FIDARTI?

L’idea giusta ti è già venuta in testa, soprattutto dopo esserti reso conto che l’antibiotico non è bastato e che sono servite altre dosi ancora. E anche qui hai pensato male in negativo, temendo che il tuo sistema immunitario non sia all’altezza dei suoi compiti. Non è chiaramente questo il modo di affrontare i problemi. Se la tua forza immunitaria fosse davvero deficitaria, non faresti sport quotidianamente, e al limite non saresti nemmeno vivo. Anche una immunità eventualmente malmessa viene ripristinata mediante una serie di accorgimenti che vanno da un minimo di virtuosità comportamentale e dall’adozione di una dieta crudista e vitale, non lontana da quella che hai da tempo adottato.

DEVASTARE LA PROPRIA FLORA BATTERICA E’ UNA DECISIONE CARICA DI INSIDIE

Chiaro pertanto che un bel digiuno a letto ti metterebbe in condizione di esorcizzare la tua anomalia testicolare e di ripristinare la normalità, senza i micidiali effetti collaterali causati da una cura antibiotica. Una devastazione ai danni della flora batterica può mandare in crisi una persona per mesi e anni, e trovo strano che questa terrificante prospettiva non ti abbia per niente spaventato, o almeno messo sul chi va là, mentre una semplice e transitoria proliferazione batterica ti ha reso incomprensibilmente vittima dell’ideologia monatta e del pensiero comune di chi si accontenta delle apparenze.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x