ESAMI DEL SANGUE ED ESAMI DELLO SPIRITO NELL’ETÀ DELL’ACQUARIO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

SEGUO IL BLOG DA UN ANNO

Caro Valdo, mi chiamo Federica e questa è la prima volta che le scrivo. La conosco da poco più di un anno, quando ho iniziato a indagare sui derivati del latte e facendo ricerca mi sono imbattuta nel suo blog che ho amato da subito. La rispetto e la ammiro molto per tutto il lavoro che fa e che è di grande importanza perché ci aiuta e ci accompagna nei nostri percorsi verso l’alimentazione naturale.

VEGETARIANA DA 8 ANNI

Sono vegetariana da otto anni, lo sono diventata per motivi etici, non accetto di sacrificare vite innocenti per nessun motivo, men che meno per il soddisfacimento del palato. Ammetto che da vegetariana non avevo una alimentazione molto corretta, e l’ho capito da quando l’ho conosciuta, mangiavo sempre le stesse cose e molti latticini con l’idea, errata, di dover sostituire la carne. D’altronde l’aspetto salutista allora mi interessava poco. Per me era sufficiente non avere la carne nel piatto.

RIGOROSA ELIMINAZIONE DELLE PROTEINE ANIMALI

Poco più di un anno fa la rivelazione leggendo le sue tesine e i suoi libri, ma anche The China Study. Ho finalmente capito cosa vuol dire alimentarsi con proteine animali e sto imparando a scegliere gli alimenti giusti per una alimentazione sana. Oggi posso dire di essere vegana, oltre alla carne ho eliminato anche uova, latte e formaggi.

QUALCHE COTTURA DI TROPPO E UN DEBOLE PER I DOLCI

Certamente ho assolutamente dei margini di miglioramento, conosco bene i miei limiti, come ad esempio il mio debole per i dolci. A volte mi concedo ancora quelli tradizionali. So bene che dovrei aumentare la quantità di cibi crudi o introdurre frullati di frutta e verdure. Ma ci sto lavorando su!

PRESSIONI ANTI-VEGANE IN FAMIGLIA

In famiglia non sono stata ostacolata in questa mia scelta, almeno fino a quando si trattava di essere vegetariana. Da quando ho eliminato tutte le proteine animali c’è qualche protesta in più, soprattutto da parte di mio padre che vedo si preoccupa molto. Le scrivo infatti perché oggi ho ritirato le analisi del sangue che ho fatto una settimana fa e queste sono state oggetto di dibattito tra me e i miei famigliari.

ANALISI DEL SANGUE PRIVE DI REALI LACUNE

A una prima occhiata a me non sono sembrate preoccupanti. Quasi tutti i valori sono entro il range di riferimento ad eccezione però dei basofili 1.5 (il valori di riferimento sono 0.0-0.8), l’omocisteina 22.17 (i valori di riferimento sono 5.0-15.0), colesterolo totale 122 ( valori di riferimento 140-200). Poi ci sono alcuni valori che seppure siano entro quelli di riferimento sono un po’ bassi come il colesterolo LDL 63 (valori di riferimento 0-130), ferro 56 (v.r. 37-145), potassio 3.5 (v.r. 3.5-5.1), ferritina 22.8 (v.r. 15.0-150.0), B12 242.80 (v.r. 187.00-883.00).

PREOCCUPAZIONI INGENERATE DALLE VALUTAZIONI MEDICHE

In famiglia, invece, si sono tutti preoccupati molto alla lettura di questi risultati, preoccupazione anche e soprattutto alimentata dal dottore che sostiene che devo integrare con il ferro e la B12 e che starei in ipocolesterolemia. Cosa vuol dire?

DIGERISCO BENE E MI SENTO IN OTTIMALE STATO DI FORMA

Dal canto mio mi sento bene, non sento di avere delle carenze o spossatezze, ho delle digestioni sicuramente più leggere e veloci, prima avevo sempre problemi di regolarità o gonfiori oggi no, ho capito che dipende tutto da me, da come mangio, il mestruo non è più doloroso e il flusso è leggermente diminuito nel volume.

QUESTA È LA MIGLIORE SCELTA CHE POTEVO FARE

Sono contentissima della mia scelta, la migliore che abbia fatto nella vita. Però quando succedono cose del genere, è difficile convincere i miei che credono di più al dottore. Vengo definita estremista dalle persone vicine e non soltanto perché ho deciso di essere vegana. A volte è dura dover affrontare certi pregiudizi o gli allarmismi dei miei famigliari che un po’, lo ammetto, mi agitano. Perciò vorrei che lei mi dicesse cosa pensa di queste mie analisi.

MI SERVE UN PARERE AUTOREVOLE PER TRANQUILLIZZARE TUTTI

Vorrei avere un parere autorevole. Sia per essere rassicurata e sia per poter tranquillizzare tutti quelli che si preoccupano per me e che finiscono per rendere tutto faticoso. Devo preoccuparmi per queste analisi qui allegate o posso andare avanti come sto facendo? Cosa posso fare per non avere mai carenze di nessun tipo? La ringrazio anticipatamente per l’attenzione che potrà prestarmi e le auguro tutto il meglio. Cordiali saluti.
Federica

*****

RISPOSTA

QUESTA È UNA LEZIONE DI COMPORTAMENTO VIRTUOSO

Ciao Federica. Vivissimi complimenti intanto per quanto stai facendo e per quanto stai raggiungendo. Non so se ti rendi conto, ma il tuo attuale percorso rappresenta una formidabile e spontanea lezione di comportamento virtuoso. Una lezione impartita a chi ti sta appresso in famiglia, con tanto di piglio critico e zelante come tuo padre, ed anche a chi ti segue nell’ambito sociale di amici e conoscenti. Una lezione indimenticabile anche nei riguardi del medico che ti segue, deputato a valutare i tuoi valori con criteri fissi, obsoleti e dogmatici.

NIENTE AL MONDO VALE DI PIÙ DEL SENTIRSI A PROPRIO AGIO

L’insegnamento tuo sta proprio in quella espressione “Dal canto mio mi sento benissimo e sono contentissima della mia scelta”. Cosa al mondo può essere più reale e veritiero? Cosa al mondo può valere di più di quello che uno si sente? Il vero esame del sangue sta esattamente nel sentirsi bene. Nel sentirselo dentro a livello biochimico e spirituale. Non esistono valori tabellari veri e presunti in grado di inficiare o di sovrastare il tuo feeling.

PROVOCARE ANSIA ED INSICUREZZA È AZIONE IGNOBILE

Chiaro che siamo tutti sensibili e vulnerabili ai pareri di chicchessia, alla paura instillata, al panico indotto tipico della medicina. Prendi una persona sanissima e gli vai a dire che è malata, quella comincia a filare e si ammala davvero. Vale il teorema provocante ma carico di significato del grande medico Robert Mendelsohn. Stai bene? Non andare dal medico perché ti spaventerà con ipotesi terroristiche e ti ammalerà. Stai male? Non andare dal medico perché ti aggraverà con sostanze atte a curare i sintomi e a lasciare al suo posto i fattori causanti. Ci sei già andato? Prendi nota di quello che ti dice e fai esattamente il contrario, se il tuo obiettivo si chiama relax e benessere psico-fisico-spirituale.

COSA SONO I BASOFILI

I granulociti basofili sono dei globuli bianchi, ossia cellule deputate alla difesa dell’organismo e, insieme ai mastociti, alle risposte allergiche. Vengono prodotti dal midollo osseo partendo da cellule staminali comuni agli altri globuli bianchi, ai globuli rossi e alle piastrine. La loro funzione prevede per esempio il rilascio di istamina, bradichinina, serotonina in caso di infortunio od infezione. Queste sostanze sono importanti per il processo infiammatorio poiché aumentano la permeabilità capillare e quindi aumentano il flusso di sangue nella zona interessata. Sono anche importanti intermediari nella produzione di reazioni allergiche. Secernono pure eparina, una sostanza anticoagulante naturale coinvolta in numerosi e delicati equilibri di coagulazione.

AI VEGETARIANI NON SERVE PENSARE ALL’EPARINA

Tutto vero. Ma non si dice che, quando tutti gli altri componenti del sistema immunitario sono presenti in modo armonizzato, una lieve variazione in alto o in basso non deve generare preoccupazioni. Nè tantomeno si dice che per i vegetariani, abituati come sono al radicchio crudo e al tarassaco e alle altre verdure, il sangue gode di ottimi livelli di fluidità per cui non servono particolari emissioni di eparina.

COLESTEROLE HDL E COLESTEROLO LDL

Il Colesterolo HDL (high density lipoprotein) viene anche chiamato colesterolo buono perché pulisce la parete arteriosa eliminando il colesterolo in eccesso che si forma sulle arterie e pro­tegge quindi da arteriosclerosi e infarto cardiaco. Avere il colesterolo HDL alto è un fattore positivo per l’organismo.
L’importante è valutare il rapporto numerico che inter­corre tra il colesterolo HDL e il colesterolo totale. Per aumentare il valore del colesterolo HDL occorre osservare una dieta ricca di verdure, di lecitina di soia e praticare una costante attività fisica (che abbassa il colesterolo LDL aumentando l’HDL). Per l’LDL (low density lipoprotein), o colesterolo cattivo da cibi grassi, più il valore LDL è alto, più il rischio di arte­riosclerosi è elevato. Se il valore è più basso rispetto al range significa che si è tenuta una dieta povera di grassi o che si è fatto eccessivo uso di farmaci che abbassano il colesterolo. Tutto vero. Ma non si dice che in caso di lieve e ragionevole abbassamento LDL siamo di fronte a un caso di eccellenza alimentare.

L’INCOMPRENSIONE NASCE DAI DIVERSI LIVELLI DI CONOSCENZA

Stai insegnando a tutta questa gente che ti attornia, carica di stupore, di pregiudizi e di sospetti, qualcosa che, per inquadramento mentale e per una serie di motivi umanamente comprensibili ma non per questo meno aberranti e deleteri, essa non è assolutamente in grado di capire, di percepire, di soppesare e di valutare.

LIMITI DELLE ATTUALI TABELLE MEDICHE

Le considerazioni fondamentali per potersi esprimere in modo competente, credibile e scientifico, non possono esulare dal toccare i seguenti punti-chiave:

1) Tutte le tabelle mediche hanno un valore relativo, parziale e poco predittivo, oltre che variabilissimo sia nella giornata che nell’arco della settimana e del mese, per cui servirebbe non la foto instantanea dei valori o delle rilevazioni casuali ed isolate prese una o due o tre volte, ma bensì una curva continua e fitta dei valori, con diverse analisi nelle varie ore del giorno, e nel più lungo periodo. Qualcosa di costoso e di sconveniente, con un andare fuori e dentro neri laboratori di prelievo.

2) In linea generale i valori tutti nel range non sono affatto indice di perfezione, ma semmai di scarsa vitalità. Molta gente che finisce anzitempo la sua avventura terrena lo fa con tutti i valori entro il range.

3) Tutte le tabelle sono soggette a interpretazione, per cui non esiste oggettività.

4) Mai si dovrebbe comunque fare delle analisi in concomitanza con dei piani intensi di miglioramento alimentare e comportamentale, visto che tali miglioramenti, per apparente paradosso, comportano variazioni improvvise nei valori, comportano l’instaurazione nel proprio organismo di un vero e proprio cantiere ripulitivo di demolizione, di scrostamento, di rinnovo e di espulsione tossine antiche e recenti, per cui sarebbe persino strano che non ci fosse alcun asterisco e qualche valore leggermente basso o alto in tali circostanze.

5) Le variazioni dei valori sono in ogni caso espressioni fisiologiche e normalissime di un corpo in via di depurazione, di un corpo che sgronda acque di ritenzione e manda fuori veleni attraverso i suoi organi escretivi ed emuntori, in primis fegato e sistema biliare che convoglia lo stock tossico attraverso milza e pancreas ai reni e alla pelle, e se questi non bastano a intestino e polmoni. Tutta l’operazione non ha nulla di patologico e di disordinato ma avviene sotto la supervisione saggia ed intelligente di un direttore d’orchestra abile ed infallibile come l’ipotalamo, strumento cerebrale dell’asse protettivo che include l’immunoicompetenza (globuli bianchi, tessuti linfoidi, tonsille ed appendice, pineale-ipofisi-tiroide-timo e restante sistema ormonale).

6) Tener presente comunque che i valori di riferimento, ovvero il range, non è certo di provenienza divina. Al contrario esso è frutto soggetto a clamorose manipolazioni, maneggi e contraffazioni da parte di enti furfanti e corrotti come la FDA americana, che si è resa protagonista di azioni truffaldine nei riguardi del mondo intero.

LE MALEFATTE DELLA FDA

La FDA ne ha combinate impunemente di cotte e di crude.

A) Ha fissato dagli anni ’70 in avanti delle quote proteiche autenticamente criminali, grazie a suoi funzionari sovvenzionati dagli enormi e potentissimi macelli USA. Quote sui 300 grammi al giorno, limate progressivamente al ribasso a 250-150-75 e finalmente, con grande smorfia di disapprovazione, adeguandosi agli attuali 24 grammi/giorno approvato da OMS, FAO, Associazioni mediche e Università di punta, tetto oltre il quale si va in acidosi corporale.

B) Ha manipolato le quote logiche e affidabili della B12, stabilite dalla WHO nel dopoguerra su un range 80-1000 pg/mL variabile enormemente in base al grado stabilizzato e personalissimo di fluidità del sangue, un valore di straordinaria rilevanza che gli esami del sangue non evidenziano e non sintetizzano. Tant’è che più si riesce a spingere la B12 su valori bassi più si sta vicini a Madre Natura che intelligentemente ha messo tale vitamina in tutti gli alimenti circolanti, specie quelli del gruppo B, ma in quantità impercettibili ed imponderabili, visto che esiste anche in questo caso un tetto massimo B12 oltre il quale si va in stato ematico viscoso e trombotico.
Nel mio caso sto magnificamente da sempre su un livello di 100 pg/mL. Per accontentare i medici di famiglia ed anche per una dimostrazione sia a loro che a me stesso, ho accettato una sola volta in vita mia di assumere malvolentieri una manciata di pasticche e di fare un paio di iniezioni (mi ero indebolito un febbraio di anni fa per le mie solite stravaganze ai limiti, tipo lavorare da spaccalegna a torso nudo per ore e ore a 5 sottozero). Ebbene nessun risultato e nessuna variazione. Stavo e sto stabilmente e felicemente sul mio livello 100, per cui le integrazioni nulla servono. Pertanto, se la tua B12 è a 242.80 e pensi di modificarla, lo puoi fare ma solo nella direzione opposta a quella che ha in testa il tuo medico. Il medico che hai sta facendo il calcolo della media tra i 187 e gli 883 e ti vorrebbe portare verso i 400? Non ha capito un acca di come funzionano le cose. Non ha capito che certi valori vanno spinti non verso la media ma versi i punti estremi, visto che è assai deviante pensare che la verità sta nel mezzo. Schiavo e servo inconsapevole della FDA come un po’ tutta la categoria.

C) La FDA ha tenuto poi colpevolmente su valori pazzescamente bassi la vitamina C, valori che andrebbero incrementati di almeno 15 o 20 volte. Come mai tutto questo? Semplicissimo. Perché la vitamina C è antagonista ed antitetica rispetto la B12, e soprattutto perché non si trova nelle carni bianche o rosse. Ed anche perché la cottura dei cadaveri porta alla distruzione di ogni traccia di vitamina C, per cui la medicina ricorre a massicce dosi di integrazioni che non risolvono lo scorbuto negli equipaggi marini, né rafforzano l’immunità stabilmente, ma causano una serie di gravi inconvenienti tipo irritazioni allo stomaco, aumento di acido ossalico, aumento di acido urico, formazione di calcoli, sovraccarico di ferro nel sistema, dipendenza a vita, ed altri disastri ancora.

ESPERTI IN ESPERIENZE SBAGLIATE

Com’è possibile che dei professionisti laureati ed esperti in queste cose si sbaglino di grosso e combinino questi sfracelli, disinformando e confusionando le menti della popolazione mondiale? È così che deve pensare tuo padre. Ovvio che le sue preoccupazioni nascono per eccesso di zelo e di affetto nei tuoi confronti. Va capito e rispettato, anche se sta sbagliando di grosso e sta mettendo in atto nocive e deleterie interferenze nei tuoi confronti, quando dovrebbe invece sostenerti ed incoraggiarti. Digli pure che il medico non è esperto ma espertissimo. Espertissimo in cose sbagliate.
I medici, per quanto abili e intelligenti, vengono confezionati in serie con uno stampo sbagliato e di difficile correzione. Al termine dei loro faticosi esami e tirocini, finiscono per subire una sagomatura aberrante che non li abbandona più. Farli pensare diversamente, farli uscire dai loro protocolli di filo spinato, portarli ad una apertura mentale, carica peraltro di sconvenienti insidie, diventa impresa titanica.

L’IMPRINTING SBAGLIATO È DIFFICILE DA TOGLIERE

Questo è un classico. Proprio come succedeva a me medesimo quando lasciato il calcio per necessità di lavoro, pretesi di diventare in breve un quasi-campione nel tennis, portando la racchetta in valigia e bazzicando gli alberghi dotati dei migliori campi di terra battuta in Asia. Non risparmiai tempo e risorse, facendo pure un corso a Miami in Florida. Tornato in Italia, mi tolsi di sicuro qualche soddisfazione eliminando da un torneo un giocatore giovane ed affermato. Volli fare un corso di mantenimento presso il Tennis Club Morena di Tricesimo, e dissi al bravo maestro che colà insegnava che ero interessato a giocare con lui più che a prendere vere e proprie lezioni, visto che ormai me la cavavo bene. Dopo qualche scambio, fermò il gioco e mi espresse in tutta franchezza le sue impietose valutazioni. “Avrei preferito che tu arrivassi non da un corso in America, ma che fosse la prima volta che tenevi la racchetta in mano! La mia difficoltà non sta nell’insegnarti cose nuove e colpi micidiali, ma piuttosto nel toglierti quei micro-difetti di apertura, di chiusura e di gesto tempistico che accompagnano il tuo stile, e dei quali è assai complicato liberarti avendoli tu introiettati in modo stabile e personalizzato. Una specie di imprinting sbagliato.

DOBBIAMO ANDARE OLTRE

Limitarci a parlare di salute fisica e di prove del sangue non è davvero il massimo, per cui alla fine, anche se sappiamo di aver ragione, ci rimane sempre un sapore amaro in bocca. Il sapore amaro delle cose vere ma banali e limitate. L’essere umano, nella sua complessità, non è solo quello che mangia, ma soprattutto quello che pensa, quello che sente, quello che dice e quello che fa.

IL CALENDARIO MAYA

Oggi, secondo alcuni, ci troviamo nel mezzo di quello che è forse il più grande ciclo di trasformazione, uno di quelli che si verificano solo una volta ogni 25.920 anni, il grande anno galattico o platonico. Secondo il Calendario Maya, il popolo, che tra tutte le culture apparse sul mondo, era senz’altro quello più versato nella misurazione del tempo, il punto-chiave di questo straordinario ricambio energetico sarebbe stato individuato nella data del 21 dicembre 2012, concomitante col riallineamento tra il Sole e la stella Sirio, di cui il Sole sembrerebbe esserne Satellite.

SIAMO ENTRATI NELL’ERA DELL’ACQUARIO

Siamo dunque entrati nell’Era dell’Acquario, un’era da più parti definita di spiritualità e di consapevolezza, di amore, di pace e di rivelazioni mistiche. Ma, quanto sta accadendo intorno a noi giorno dopo giorno, non sembra per niente confermarlo. Forse non abbiamo ancora toccato il fondo per poter effettuare l’auspicato rimbalzo di qualità di cui abbiamo impellente bisogno. Forse troppa gente ancora agisce da freno inibitore nei riguardi delle coscienze libere e illuminate che spuntano in continuazione, memore anche degli insegnamenti e dei moniti che ci arrivano dai grandi maestri del passato.

SUPREMAZIA DELLO SPIRITO SULLA MATERIA

La massa rimane troppo ancorata a quello che vede e che tocca con le mani e coi sensi, senza rendersi conto della straordinaria supremazia dello spirito sulla materia, senza nemmeno sospettare che l’analfabetismo culturale e spirituale è stupidità manifesta in quanto spranga le porte di accesso a un mondo superiore. La gente deve evidentemente sottostare a un processo di trafila e di maturazione. Più umiltà e più consapevolezza, più sensibilità.

VIBRAZIONI SINISTRE E SAPORI DI MORTE

Coloro che accettano lo spiritualismo soltanto con la mente si fermeranno alle parole. Per loro il nostro messaggio sarà soltanto una perdita di tempo. Nemmeno in un allevamento di creature destinate al macello. Nemmeno sostando nelle vicinanze di un mattatoio saranno in grado di percepire le vibrazioni sinistre e gli olezzi rivoltanti di tali luoghi di sventura. Come pretendere che possano rendersi conto del sapore di morte emanato dalla bistecca o dall’hamburger che stanno addentando?

LA COSCIENZA ACQUARIANA

La coscienza acquariana si sviluppa non nei falsi profeti, non nelle persone che parlano bene e razzolano male, non in coloro che si professano giusti e civili senza esserlo affatto, ma soltanto in quelli che si sanno mettere tutti i giorni nei panni delle vittime indifese e brutalizzate, in quelli che sanno cogliere e riconoscere la brevità del viaggio terreno e la necessità di dargli un significato ed una forte motivazione, in quelli che sanno farsi guidare dall’intelletto, dal cuore, dall’intuizione, dal sogno e dalla fantasia. L’anima acquariana cercherà la Giustizia e negherà il potere agli ammalati di voracità e di cattiveria, di odio e di ignoranza.

SCIENZA AVANZATA E GENIALITÀ DEL VEGANO NIKOLA TESLA

La visione globale degli acquariani non si accontenta delle facili apparenze ma si spinge assai oltre. Si fonda sulle più avanzate ricerche scientifiche, quelle che surclassano la logica dei numeri interi e della chimica inorganica. In biologia essi seguono il linguaggio a onde delle cellule che comunicano tra di loro. In fisica, non trovano appagamento nei semplici atomi, ma guardano alle particelle subatomiche intelligenti che fanno da ponte tra mondo materiale e realtà eterica, in modo non dissimile dagli spunti geniali ideati dal grande serbo-croato Nikola Tesla (nato a Smilijan in Croazia 1856-1943), per catturare non solo l’energia elettromagnetica e trasmetterla senza fili, ma per imbrigliare  l’etere, ossia quella che oggi viene chiamata energia del vuoto quantistico o effetto Hendrick Casimir (forza che si esercita tra due oggetti separati non per gravità o per carica elettromagnetica ma per la presenza di un punto zero intermedio, per cui la densità energetica intermedia all’avvicinarsi degli oggetti decresce permettendo una maggiore forza attrattiva tra gli stessi).

MIGLIAIA DI VITE IN CORPI FISICI DIFFERENTI

Il movimento acquariano è un movimento esoterico che attira gli individui di buona volontà che rifuggono dal fanatismo e che, con semplicità e con amore per la vita e la Natura, cercano di usare il buon senso. L’Età dell’Acquario, con il suo nuovo piano di coscienza che permetterà a certi uomini di controllare la struttura atomica del mondo come il vasaio controlla la sua argilla. Sarà il tempo in cui l’uomo potrà comprendere il processo per cui ha vissuto centinaia e anche migliaia di vite, ogni volta in corpi fisici differenti e comprenderà soprattutto come usare la grande forza del Desiderio costruttivo, basata sull’Energia divina.

CONQUISTARE LA SAGGEZZA E MUOVERSI LUNGO LA LINEA DEL CUORE

Questa Energia divina può essere usata coscientemente soltanto da chi ha conquistato la Saggezza, con tutto quello che ciò comporta, e che perciò pensa e opera mediante la Linea del Cuore. L’Età dell’Acquario è per questo caratterizzata dal vivere lungo la linea del cuore. Chi non impara a porgere l’altra guancia all’ignorante, al pauroso e all’egoista, chi non sa vivere con semplicità, chi non può far a meno di identificarsi con le cose apprese, con la sua personalità, con la sua deformazione professionale, non può, né potrà, se non fa un drastico cambio di marcia, se non compie un salto di qualità, comprendere le cose che sono oltre la mente.

ACQUISIRE CAPACITÀ PERCETTIVA

L’uomo dell’Acquario inizierà a modificarsi con l’aumento spontaneo e graduale delle sue facoltà auditive, ciò lo porterà ad acquistare quella sensibilità che gli permetterà di captare vibrazioni provenienti da molto lontano nello spazio, oltre che da profondità ignorate del suo essere. La Realtà della nostra vita acquisterà così nuove dimensioni, e molte manifestazioni che sembrano miracolose al nostro presente stato di coscienza, saranno riconosciute naturali e normali come l’uso dei simboli per formare le parole quando si è appreso l’alfabeto.

NIENTE PIÙ MISTERI NELL’INSEGNAMENTO ESOTERICO

Lo Spirito che fluisce in noi è imperituro e onnipotente. Liberiamoci dall’autorità dei cosiddetti maestri di società esclusive o segrete, e dei misteri dove non ci sono misteri, perché non esistono misteri nell’autentico insegnamento esoterico. I maestri dell’Età dell’Acquario non raccolgono seguaci attorno a sé, non pretendono lealtà e obbedienza, non chiudono la loro porta agli altri aspetti della verità, come è stato fatto nel passato, per le particolari esigenze esistenziali di quei tempi. Non temono di confrontarsi coi dati scientifici e coi fatti della vita concreta.

SANAT KUMAR E ATLANTIDE

Sanat Kumar di Venere, essere Avanzato e Signore del Mondo, venne sul nostro pianeta più di 18 milioni di anni fa con altri 100 Kumara. Si ripresentò poi più volte sotto diverse forme umane e descrisse una Terra molto diversa, un vero Paradiso Terrestre. Parlò di un’isola Bianca di nome Atlantide, abitata da grandi Saggi e da Esseri Divini simili agli dei, da Uomini di altri mondi che camminavano fianco a fianco con i figli della Terra in concordia e fratellanza. Disse che l’Umanità non poteva rassegnarsi a vivere in un mondo scisso e dominato da ingiustizia, mediocrità e menzogna, e che ambiva ad una ben più divina ed elevata Meta. Il tempo non conta, fa parte della nostra illusione, ma oltre il velo di Maya ci aspetta qualcosa di grandioso, uno stato speciale dell’Essere, nonché Mondi paralleli e infinitamente pieni di Grazia. Questo è il nostro Destino.

IL CONTE DI SAINT GERMAIN

La storia ricorda il Conte di Saint Germain (1710-1784) come mistico, alchimista, diplomatico e musicista, un Maestro inviato dalla Grande Fratellanza Bianca, con lo scopo di tener accesa la fiamma della spiritualità e preparare il Nuovo Piano di Coscienza per l’umanità. Egli appariva eternamente giovane e sparì durante un viaggio verso le montagne himalayane. Tuttavia, per più di un secolo dopo la sua presunta morte, lo si vide riapparire spesso e misteriosamente in diverse capitali europee.

VIVERE SENZA AMORE È UN CONTROSENSO

Ogni trent’anni l’invisibile mondo parallelo, sceglie degli individui affinché canalizzino questi Messaggi che fanno evolvere la coscienza umana premendo sull’inconscio collettivo, influenzandolo positivamente. messaggi e indicazioni inviate per guidare l’individuo verso quell’Età dell’Oro, di Pace e Illuminazione che da millenni si sta preparando per l’umanità. Il Conte ci ha lasciato molte gocce di saggezza, come ad esempio “Chi cerca di vivere senza Amore non può sopravvivere a lungo in nessun luogo del creato”. Non a caso un grande artista sensitivo come Charles Baudelaire (1821-1867), aggiunse una sua perla, pure immortale, come “Un uomo può stare a lungo senza cibo, ma non può resistere uno solo giorno senza poesia”. Prezioso poi l’insegnamento del bulgaro Omraam Mikhael Aivanhov, che ci esorta a svolgere in modo consapevole ed armonioso i compiti straordinari assegnatici dalla Creazione.

SEMINARE BENE E VINCERE L’IGNORANZA

Uno dei primi compiti è quello di imparare tutti i segreti della forza negativa e costruttiva del pensiero e delle sue qualità suggestionanti. Dopo si potrà intuire come ognuno di noi, con il proprio pensiero forzi il proprio destino, si renda responsabile del bene e del male del prossimo, aumenti o diminuisca l’inumanità dell’uomo contro l’uomo, contribuisca a vincere l’ignoranza o l’ingiustizia, o ad aumentare e peggiorare le miserie e l’angoscia che gravano sulla terra. “Semina un pensiero e raccoglierai un’azione. Semina un’azione e raccoglierai un’abitudine. Semina un’abitudine e raccoglierai un carattere. Semina un carattere e raccoglierai un destino”. Ma per seminare bene è necessaria una profonda igiene mentale e molta carità di cuore, come invita Helena Blavatsky (1831-1891), filosofa russa fondatrice della Società Teosofica.

SUPERIORITÀ DELLO SPIRITO SULLA MATERIA

Il fisico è il substrato dello spirituale, e non viceversa. In tutte le tradizioni religiose orientali il corpo è considerato come rivestimento e copertura della vera essenza spirituale che ci sta sotto. Ed è per questo che l’uomo deve liberarsi delle necessità materiali corporee per raggiungere i più alti gradi di spiritualità. “Tutto quanto si sa dei corpi non consiste solo nell’estensione, come sostengono i moderni. Questo ci costringe a reintrodurre quelle forme che essi hanno bandito”, scrive il matematico-filosofo tedesco Gottfried Leibnitz (1646-1716), nel suo Discorso di Metafisica.

L’AFFERMARSI DELLA VISUALE MATERIALISTA

Alla concezione di Platone, che vedeva nei corpi la manifestazione fenomenica di un’idea trascendente, si è andata sempre più sostituendo nell’età moderna una visione materialista che riduce il corpo ad una mera estensione spazio-temporale. Con René Descartes detto Cartesio (1596-1650) si separa rigidamente la Rex Extensa dalla Res Cogitans, privilegiando una concezione meccanicista e quantitativa dei corpi. Viene eliminata la distinzione che la filosofia greca poneva tra i livelli dell’anima, tra intelletto e ragione. Fino allora le varie dottrine dell’antichità avevano trovato una sintesi filosofica nel Neoplatonismo, una visione esoterica dell’essere umano, concepito come un microcosmo in cui si riflette il microcosmo. Neoplatonismo su cui confluivano le idee di Pitagora, di Porfirio e di Giamblico. Neoplatonismo come barriera protettiva, come dottrina filosofico-religiosa antitetica alle correnti di pensiero atee e materialiste. Giordano Bruno definiva questo attaccamento alle cose che vediamo e tocchiamo come stupidità manifesta, aggiungendo che “Un’unica forza chiamata Amore Universale lega e dà vita a infiniti mondi”.

HELENA BLAVATSKY E RUDOLF STEINER

Anche se con accezioni e funzionalità parzialmente diverse da quelle neoplatoniche, le distinzioni e le specifiche peculiarità attribuite ai corpi sono ritornate nelle dottrine esoteriche moderne, in particolare con la Società Teosofica fondata da Helena Blavatsky e con l’Antroposofia del filosofo croato-austriaco Rudolf Steiner (1861-1925).

CORPI SOTTILI E CORPO GROSSOLANO

I corpi sottili possono essere pensati come vari strati sovrapposti che ricoprono il corpo grossolano. La Scolastica medioevale ha fatto propria la tripartizione aristotelica dell’essere umano in anima vegetativa (comune alle piante), sensitiva (comune agli animali), e razionale (esclusiva dell’uomo).
Analogamente, secondo l’Antroposofia steineriana, il primo livello è quello propriamente fisico, mentre ai due superiori di anima e spirito si attribuisce un’ulteriore suddivisione a seconda dei vari livelli di densità.

DAL CORPO FISICO ALL’ETERICO, ALL’ASTRALE, AL CAUSALE E AL DIVINO

La costituzione occulta dell’uomo risulta quindi composta da:

1) Corpo fisico o sottile, soggetto a vibrazioni e a cure, soggetto a nascita e morte, comprendente la forza interna kundalini e i vari strati dell’aura,

2) Corpo eterico o vitale. È il più denso di tutti, il più direttamente connesso con il corpo fisico. I cambiamenti dello stato fisico sono immediatamente avvertiti come variazioni di energia nel corpo eterico. La sua funzione è quella di strutturare dinamicamente il corpo fisico secondo un’articolazione intelligentemente prevista ma non personalizzata. Gli spiritisti chiamano il corpo eterico anche peri-spirito intendendolo come una specie di raccoglitore di involucri strumentali dello spirito, oppure doppio eterico, essendo in fondo un duplicato del corpo fisico, il quale ne risulta modellato. Su di esso sono situati i chakra e vi affluisce il prana, ossia di quel tipo di energia funzionale al nutrimento della dimensione psichica. Steiner lo chiama anche corpo vitale, trattandosi di quel veicolo che conferisce vitalità all’organismo. Il corpo eterico è ciò che accomuna l’uomo alle piante, le quali vivono come in uno stato permanente di sonno. L’uomo ha in comune con il mondo vegetale il corpo eterico, come quello fisico con il minerale. La separazione del corpo eterico dal corpo fisico è ciò che sul piano visibile determina la morte.

3) Corpo astrale o emozionale o animico.
È meno denso ma ancora più complesso del corpo eterico. Riflette lo stato emotivo dell’individuo, ed è motore dei sentimenti, dei desideri, delle emozioni. Poiché ogni passione ha la sua tonalità astrale, i suoi colori si riverberano sull’involucro generale dell’aura. Steiner lo chiama anche Corpo Psichico, Corpo di Coscienza, Corpo dei Desideri. È strettamente collegato con le ghiandole endocrine, ed è a partire da questo livello che avrebbero origine il 90% delle malattie fisiche. Secondo Steiner, il corpo astrale è responsabile dello stato di veglia a cui ci ridestiamo dopo il sonno. Durante lo stato di incoscienza del sonno, il corpo astrale si separa da quello eterico, mentre il secondo rimane all’interno del corpo fisico. L’uomo ha in comune con i minerali il corpo fisico, con le piante il corpo eterico, e con gli animali il corpo astrale. Trattandosi di un terzo strato, il corpo astrale non ha, di per sé, influenza diretta sul corpo fisico. La sua azione sulla materia passa sempre per il sostrato eterico fungente da guaina di protezione. Anche Porfirio e Giamblico parlavano di un sostrato a cui l’anima eterica si associa una volta uscita dal corpo fisico, in attesa di reincarnarsi. Negli scritti neoplatonici il corpo astrale viene definito come veicolo dell’anima, o anche come associato all’anima quando essa si trova incarnata in un corpo.

4) Corpo individuale-razionale o causale. È costituito dall’unione della mente con gli organi di percezione, ed è il corpo adibito alla formulazione del pensiero. Sede dell’Io e delle intuizioni ma ancora al di sotto della percezione pura dello Spirito, non ha un corrispettivo sul piano sensibile, né su quello animale, ed è pertanto esclusivo dell’essere umano.

5) Corpo spirituale o coscienza superiore,

6) Corpo universale,

7) Corpo divino (uomo-spirito emanazione della divinità).

SERVE CIBO SPECIALE PER ALIMENTARE L’ANIMA

L’abbiamo tirata un po’ troppo per le lunghe. Ma troppi giovani subiscono indebite sofferenze ed ingiuste pressioni culturali sia in famiglia che fuori di essa. Spero pertanto che questo messaggio diventi uno strumento di aiuto per tanta gente. Se servono cibi gradevoli e rivitalizzanti per il benessere fisico, se servono cibi ad alta vibrazione per potenziare l’aura che emaniamo, a maggior ragione servono pensieri ed azioni di alta valenza qualitativa per nobilitare le parti interiori e i corpi spirituali che ci caratterizzano.

Valdo Vaccaro

© Riproduzione riservata. Qui le linee guida per la ripubblicazione

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito hanno solo fine informativo e non possono sostituire il parere del medico curante. Leggi il Disclaimer.

Condividi con i tuoi amici.

3 commenti

  1. Giuseppe Paterno on

    Salve Valdo mi chiamo Josè Paternò vivo in provincia di Catania e ammiro tantissimo il suo impegno ad aiutare le persone vorrei essere sicuro che Lei conosca una bellissima realtà che si chiama Fondazione Keshe nella sua chat di Facebook troverà dei link da studiare sicuramente interessanti per Lei riguardano anche la Salute!…. Salute a Lei e a tutti quelli che la seguono

  2. Ciao Federica. Ti consiglio di cercare il termine "omocisteina" nel blog. Può essere la detox, ma dato che dici di consumare troppi dolci, fai questa ricerca. Un valore a 22 temo non vada bene nemmeno nell' era dell' acquario….

  3. Era dell'Acquario? Non facciamoci illusioni. Per ora siamo nell'era dell'asteroide. Dopo, una volta compiuta la pulizia generale, se ne può riparlare.