GLOMERULOSCLEROSI E SINDROME NEFROSICA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA (in data 22/4/11)

Ciao Valdo! Ho 30 anni, maschio, e soffro da 6 anni di glomerulosclerosi che peggiora sempre. Ora la creatinina é a 2,7 e il vfg clearence é di 30 m. Voglio iniziare il regime igienistico che tu descrivi nel blog. Vorrei anche fare un digiuno che mi spaventa un po’, anche perché prendo sempre le pillole per la pressione. Se digiuno e non le prendo più, può essere pericoloso? Il bello é che mi hanno dato una dieta ricca di proteine!!! Mi puoi consigliare? Grazie!
Alex

*****

RISPOSTA

Ciao Alex, nel digiuno, ma anche nelle diete leggere e detossificanti, la prima cosa da fare è liberarsi di ogni farmaco. Inconvenienti e pericoli? Dipende dai casi, dal cuore, dalla forza, dal livello di inquinamento interno, dalla formula del sangue (fluido, poco fluido, lipo-tossico).

Se scegli un digiuno, puoi avviarti ad esso anche per gradi, togliendo i farmaci a passetti, riducendo da 2 pasticche/giorno a una, e poi a una un giorno sì e uno no, una ogni tre giorni e poi stop. Durante il digiuno poi non ci sono problemi in quanto devi solo stare a riposo totale e berti acqua leggera a piacimento. Il digiuno non va interrotto bruscamente ma mediante un paio di giorni a crudismo totale con centrifugati di carote-sedano-ananas e simili, più qualche frutto. Poi riprendi la dieta definitiva. La quale non dovrà essere quella attuale che ti ha portato ai disastri che ben conosci.

Depurato e rinnovato potrai scegliere di ripartire con una dieta vegana e tendenzialmente crudista. Sempre ovviamente libero dai farmaci. A quel punto non ne sentirai il bisogno. Anche perchè sarai più forte e più sano.

Il sistema che io propongo produce salute sinergica ed equilibrata che tocca l’organismo in toto, migliorando la pressione e anche la situazione renale. I tuoi glomeruli bramano crudità e acqua biologica della frutta e delle verdure crude, con minerali organicati dalla formula sminiuzzata ed assimilabile e non le porcherie che hai dato finora al tuo organismo, mandandolo quasi fuori uso.

Ti consiglio i miei due testi, per farti una cultura alternativa igienistica, ed anche le mie tesine. Saluti. VV

*****

LETTERA

LEI MI HA SALVATO DAL SUICIDIO

Carissimo Valdo, sono Alex da Rimini. Ormai è passato un anno dall’inizio della nostra corrispondenza e la ringrazio ancora per avermi salvato la vita da un sicuro suicidio che stavo allora a quel tempo premeditando. Vorrei porle se mi è possibile qualche quesito sulla situazione attuale.

DIGIUNI CON PESANTI CRISI ELIMINATIVE

Dopo i primi digiuni ebbi violentissime scariche di disintossicazione come vomito, febbri improvvise, diarrea, andando di corpo molte volte di seguito. In quel periodo mi è comparsa una ciste in mezzo alla fronte che non si è piu tolta da allora, nonostante abbia continuato con digiuni brevi 2 -3 giorni ogni 3 mesi. Non riesco a prolungare il digiuno oltre 2-3 giorni perchè, dopo il terzo, sento il cuore che va in tachicardia.

RIMOZIONE CHIRURGICA DELLA CISTI?

Ho letto le sue tesine sulle cisti ma non so cosa potrei fare a quasto punto. Un intervento chirurgico me lo consiglia? Un’altra domanda. Il mio medico, come anche quello precedente, spesso si rifiuta di certificarmi i giorni di riposo a casa. Con la mia patologia ho una debolezza, purtroppo cronica, che non mi permette di mantenere, durante l’arco della settimana lavorativa, la giusta lucidità.

RICHIESTA DI PENSIONE PER INABILITA’ LAVORATIVA

Ho fatto la richiesta di pensione per inabilità lavorativa e dovrò attendere 2 mesi la risposta della commissione. Nel frattempo però il mio datore di lavoro, che è una banca, sembra importarsene poco. Non mi vuole abbassare il carico di lavoro e mi obbliga a subire uno stress identico a quello di chi sta bene, nonostante io abbia tutta la documentazione della mia malattia.

MEDICI DAL FACILE INSULTO RAZZISTICO

Detto questo voglio chiedervi qualche consiglio. Se il mio medico si rifiuta di farmi stare a casa nei giorni necessari a recuperare le forze, da chi devo andare? Devo denunciarlo? O cosa? L’unica cosa buona sarebbe quella di farmi riposare di tanto in tanto. Invece non fanno altro che spingermi verso i farmaci e le proteine animali, aggiungendo che qui in Romagna non siamo al Sud-Italia, e che bisogna lavorare perchè tutti lavorano. Non so se sono io che ho torto. Se fosse così me lo dica, non mi offenderò. La ringrazio infinitamente per la pazienza che mi ha sempre dimostrato. La saluto con affetto profondo e sincero.
Alex

*****

RISPOSTA

GLOMERULI, TUBULI E NEFRONI

Ciao Alex, Rivediamo intanto cosa sono i glomeruli. Trattasi della porzione vascolare del corpuscolo renale di Malpighi. Assieme al tubulo renale, il glomerulo costituisce il nefrone, che è l’unità funzionale del rene. Abbiamo in tutto 2 milioni di nefroni, ossia un milione per ciascun rene. In pratica 2 milioni di microfiltri che aiutano il corpo a liberarsi delle sostanze inutili e delle scorie dannose, spingendole fuori con le urine.

UN GOMITOLO COMPATTO E CARICO DI DELICATA MATASSA CAPILLARE

Il glomerulo e’ un gomitolo vascolare costituito da una rete o da un portale arterioso formato da capillari interposti tra due arteriole, l’afferente e l’efferente. Il termine “glomerulite” sta per infiammazione di questi invisibili microfiltri. Il termine “focale” sta per tendenza alla cicatrizzazione e non alla ulcerazione cronica delle ferite interne. Il termine “segmentaria” indica che solo una parte del glomerulo risulta compromessa. L’immagine radiomicroscopica ci mostra un melograno tagliato in sezione, con una metà offuscata (quella colpita dalla sclerosi e disseccata, per collasso della matassa capillare) e una parte chiara e funzionale, che permette al corpo di non andare ancora in blocco renale.

GLOMERULOSCLEROSI, UNA PATOLOGIA IN FORTE ESPANSIONE

La glomerulosclerosi focale segmentaria è tutt’altro che una malattia rara, purtroppo. E’ anzi in costante aumento, causata da demoniaca tendenza umana al cibo sbagliato (proteine animali e caseina del latte), al cibo cotto (con i minerali che si disorganicano e diventano infiltrabili), al cibo integrato, alle acque alcaline, ai sali, agli zuccheri, alle caffeine, alle cole, al fumo, ai farmaci, all’obesita’ e alle malattie epatiche e della cistifellea. E’ anche una delle piu’ frequenti cause di SN o sindrome nefrosica infantile. Chiaramente e’ anche contenitore di diverse complesse patologie correlate, incluso il diabete.

QUANDO SI COMPROMETTE L’OMEOSTASI E L’EQUILIBRIO INTERNO, PUO’ SUCCEDERE DI TUTTO

La sindrome nefrosica è un insieme di sintomi e di segni clinici causati da una alterazione dei globuli renali. Alterazione che comporta una perdita di proteine nelle urine, o proteinuria, a livello di 3.5 grammi/giorno, con conseguenti edemi, ipercolesterolemia, iperlipidemia, ipocalcemia, iperparatiroidismo, denutrizione. L’edema e il gonfiore generale si aggrava con l’attivazione del sistema renina-angiotensina-aldosterone a compensazione del ridotto volume ematico e si va così verso un grave quadro clinico di ritenzione salina.

URINE SCHIUMOSE, GONFIORE, SOVRAPPESO

I sintomi di questa grave patologia sono le urine schiumose e scure, lo scarso appetito, il costante stato di gonfiore, l’aumento di peso, l’alta pressione e la costante insufficienza renale. Non quindi una malattia da scansafatiche meridionali (per scimmiottare l’antipatica frase razzistica di quel medico romagnolo), ma una effettiva situazione invalidante, e quindi un problema di cui lo stato e la comunità devono farsi carico. Passiamo una buona volta queste spese alla Coca-Cola, alla McDonald’s, alla Cremonini, ai Consorzi del Grana, ai Consorzi del Prosciutto e a tutti gli operatori sbilenchi di questo paese.

PENALIZZIAMO LA SAPIENZA E GLI INSEGNANTI CHE PROPAGANO DISEDUCAZIONE

La Sapienza di Roma prende i soldi dallo stato italiano. Ha insegnato con Cannella a ubriacarsi di latte e di B12? E adesso lo stato agisca, tagli del 50% le sovvenzioni e mandi a casa qualche direttore accademico incapace o corrotto. Più malati renali crea il carnelattismo dilagante e più gente si ritroverà nei reparti di dialisi a piangere scarse lacrime, perchè pure quelle finiscono per prosciugarsi.

LA CISTE SE NE VA CON DIGIUNO PROLUNGATO E PIU’ ACQUA

Scusa se ho divagato, ma le cose vanno dette. La ciste sulla fronte va eliminata col digiuno resistendo quel giorno in più che finora non sei riuscito a fare, e bevendo probabilmente il doppio di acqua rispetto a quanto fatto in precedenza. La rimozione chirurgica ti causerebbe solo altro avvelenamento, con ricrescita assicurata della medesima. Quella cisti è simbolo di detossificazione incompletata o condotta a metà, oltre che di scarsa forza immunitaria.

SEI UN MALATO VERO E TI SPETTA L’ASSISTENZA, ALTRIMENTI SI CAMBINO LE REGOLE E NON SI FACCIANO PIU’ TRATTENUTE INPS

Per la domanda finale, sul fatto di avere torto o aver ragione, ti do ragione pubblicamente al 100%. Vero è che i medici sono sottopressione per le certificazioni facili e fasulle che spesso rilasciano. Alla fine chi ci rimette sono le persone affette da autentiche patologie invalidanti, come nel caso tuo. Lo stato deve provvedere a creare un ambiente di lavoro e un ambiente culturale favorevole alla salute dei cittadini, e particolarmente di quelli che lavorano.

L’UOMO NON E’ VAMPIRO O SANGUISUGA MA MANGIATORE DI ANGURIA, VALLO TU A FARLO CAPIRE AI MEDICI

La salute e’ difesa dallo stato. Sta scritto nella Costituzione. Solo che ora non vale più, essendo sostituita dal Codex Alimentarius. L’unica medicina, lo ribadisco ancora una volta, sono gli asparagi senza l’ovetto, il tarassaco, l’acetosa (che in Iran si vende a primavera a carretti), le ciliegie dall’albero, e l’anguria. Tutte cose che non rientrano nel repertorio medico.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x