GOLPE MONTI-BCE E DITTATURA BANCARIA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

DETTAGLI INEDITI E SCANDALOSI SU COME È NATO IL GOVERNO MONTI

Cari amici e colleghi vi prego di vedere questo video dove un Senatore racconta come sono andate le cose nella investitura di Monti, dimostrando in dettaglio che siamo tutti sotto dittatura bancaria.
Distinti saluti.
Giuseppe Turrisi

*****

RISPOSTA

MOTIVI DELLA PUBBLICAZIONE

Pubblico questa comunicazione, non per portare acqua al mulino della Lega Nord che ha organizzato l’intervista, o di altri partiti pro o contro il presente governo. Lo scopo è soltanto informativo. Trattasi di fatti reali che riguardano tutti noi, indipendentemente dalle nostre idee politiche. Nulla di personale ho contro il premier, nella misura in cui viene accettato dalla gente. Tutte le mie riserve e le mie critiche vanno invece ai meccanismi elettivi, alla non-trasparenza di governo, istituzioni e media, e ai devastanti effetti economico-sociali sul paese, contrabbandati per atti tecnici dovuti, inevitabili e persino encomiabili.

TESINE DA LEGGERE PER MEGLIO INQUADRARE LA SITUAZIONE

CRONISTORIA DEL GOLPE USA/BCE AI DANNI DELL’ITALIA

1) Monti viene eletto senatore il giorno 9/11/11, mentre il governo Berlusconi è tuttora in carica.

2) Il giorno dopo, essendo l’Italia sotto inchiesta BCE per la situazione critica dello spread, c’è un meeting straordinario tra i presidenti delle due camere, i deputati e i senatori della Commissione Finanze (sotto inchiesta da parte del governo europeo) e gli ispettori della BCE.

3) Sempre il 10 novembre 2011, alla conclusione del meeting, gli ispettori BCE sparano ai politici presenti una domanda a bruciapelo: “Sosterrete voi il governo Monti?”

4) Storcendo il naso e sentendo già puzza di bruciato il gruppo risponde con un “Vedremo”. Abbiamo ancora un governo in carica, che deve ancora dimettersi, e siamo una repubblica democratica, per cui ci sarà un voto positivo o negativo a seconda di cosa ci dirà Monti.

5) “Eh no signori miei. Qui non ci siamo affatto capiti!”, ribattono quelli. “Voi lo sosterrete senza se e senza ma!”. Se questo non dovesse accadere, peggio per voi. La BCE non comprerà più nemmeno un titolo pubblico dall’Italia e il vostro paese fallirà nel giro di due mesi!”. Un arrogante ricatto senza vie di uscita. Un diktat incredibile che in politica non si chiama passaggio del potere governativo da un premier (Berlusconi) all’altro (Monti), ma si chiama Golpe di Stato!

IL TEOREMA SOROS IN 8 PUNTI

Il 25/10/11 George Soros, grande manovratore e finanziatore dei governi democratici (sia di Bill Clinton che di Barack Obama), aveva dichiarato in modo aperto, disinvolto e cinico il suo schema operativo in 8 punti, in una intervista riportata sul Financial Times, una specie di sfida speculatoria di un super-evasore internazionale sanato e legalizzato dai suoi beneficiati presidenti USA.

OGGI SOROS PUÒ PERMETTERSI DI OPERARE  ALLA LUCE DEL SOLE

Nei tempi andati avrebbe fatto tutte le sue maxi-speculazioni di soppiatto, in segreto e con sorpresa. Oggi non più. Non ha più bisogno di questo, essendo ormai di casa presso gli Uffici del Fondo Monetario e quelli della stessa Casa Bianca. Oggi è lui che detta le regole ai presidenti, alle banche, ai falsari ufficiali della Federal Reserve, con le parole d’ordine “Stampare dollari“ o “Frenare coi dollari” e far languire l’economia mondiale. Non c’è da meravigliarsi se tra non molto, al posto di “In God we trust”, ci sarà sulle banconote americane la stampigliatura “In Soros we trust”.

COSA STA SUCCEDENDO IN QUESTI GIORNI?

Mario Draghi, presidente della BCE, si rivolge all’Italia come fa la Gran Banca col cliente sul lastrico. “Se non ce la fate, i titoli che vi ho venduto mesi addietro (guadagnandoci la BCE), ve li ricompro io (riguadagnandoci la BCE)”. In pratica Draghi, da duplice satrapo anti-Italia, applica la teoria degli 8 punti di Soros. Teoria che ha evidentemente studiato e appreso a memoria, confermando quello che già si sapeva, e cioè che la BCE fa parte integrante e non autonoma del gruppo bancario speculativo americano, e del suo ignobile gioco di squadra contro le nazioni del versante Mediterraneo.

LA TELEVISIONE MONTIANA E FILOBANCARIA DISINFORMA ANZICHÈ DIRE PANE AL PANE E VINO AL VINO

La televisione è da sempre la grancassa del potere, ma mai quanto oggigiorno. Si continua a parlare nell’ottica degli spread, come se tutti i problemi stessero in questo fuorviante e sofisticato fattore di differenziazione, e non invece nei prezzi dei titoli comprati e rivenduti, e nel rateo netto degli interessi da strozzinaggio che i paesi debitori sono costretti a pagare.

EFFETTO ANESTESIA MENTRE 200.000 IMPRESE ARTIGIANALI CHIUDONO

Dopo un periodo iniziale di riavvicinamento spread e di calmieramento mercato, definibile come effetto anestesia provocato con sapienza dagli acquisti mirati e centellinati BCE, l’economia nazionale procede speditamente verso il baratro e verso il collasso. Le cifre parlano chiaro. Ma la televisione ha il bavaglio e dedica il suo tempo alle defaillance del settore alluminio (ALCOA-Portoverne) e del settore acciaio (ILVA-Taranto), mentre 200 mila aziende artigianali stanno chiudendo entro l’anno e stiamo perdendo 1000 posti di lavoro al giorno.

LE TASSE UCCIDONO E PORTANO LETTERALMENTE AL SUICIDIO CHI NON CE LA FA

“Le tasse uccidono”, ha detto il presidente dell’Associazione Industriali Giorgio Quinzi. “Il clima di paura generato dalla tassazione sta mettendo in ginocchio il paese”, gli fa eco Berlusconi. Parliamo di una tassazione soffocante ed angosciante, che arriva al 70-80%. Aumentano le imposte e  perdiamo punti nel PIL, con prospettive di ulteriore disoccupazione. Abbiamo i carburanti più cari del mondo, con una rete autostradale immensa e 3 auto per famiglia.

LA GRANDE RECESSIONE FU POCA COSA RISPETTO A QUANDO CI ACCADE

Nella crisi del ’29 chiudevano tutte le fabbriche, è vero. Ma la gente disoccupata tornava mestamente a casa in bicicletta, senza doverci mettere benzina da oltre 2 Euro al litro! Arrivata in famiglia, allestiva un pasto frugale a base di mais e patate, coi figli che si adeguavano e si accontentavano, senza grilli per la testa, senza i-phone, i-pad, con carissime ricariche e disinvolte emorragie di risorse pecuniarie.

IL CONSUMISMO SFRENATO CORROMPE E OTTENEBRA LA MENTE DEI RAGAZZI

I giovani di allora non erano per niente perseguitati dal consumismo sfrenato di oggi, dove ci sono dei ragazze e ragazzi profondamente infelici, precari, disoccupati o sottoccupati. Giovani insoddisfatti e tempestati, giorno dopo giorno, da falsi e patologici bisogni di vestiti griffati, di caschi e tute, di crociere e viaggi aerei, di vacanze al mare e sulla neve, di moto e auto superveloci, di fitness e palestre, di telefonini di5° e 6° generazione. Giovani che, quando si trovano a secco, arrivano a sgozzare i vicini di casa per comprare un biglietto aereo o per altri bisogni fittizi, come successo in agosto a Lignano Sabbiadoro, come successo nei giorni scorsi da altre parti ancora.

OGNI BOLLETTA È UNA STANGATA

Si potrà mai andare avanti di questo passo? Abbiamo case costruite con grandi sacrifici per liberarci dall’assillo di pagare un affitto, e arrivano le supertasse sui rifiuti e sull’aria che respiriamo, le superbollette sull’acqua, sul gas, sulla luce e sul gasolio. “Cara, stacca un assegno da 5000 Euro!”. “Che vai a comprarti una nuova utilitaria?” “No, mi serve per pagare la fornitura di gasolio per i prossimi 4 mesi invernali!”

CON L’IMU TUTTI AFFITTUARI NELLA PROPRIA ABITAZIONE, ESPROPRIATA DALLE AUTORITÀ COMUNALI

Ed ora la staliniana IMU a farci sborsare cifre spaventose, trasformandoci tutti in affittuari  e non più padroni della nostra abitazione. Con questo andazzo, dove si va a finire, se non a rotoli, come successo alla Grecia e alla Spagna? Che c’entra tutto questo con la salute, col crudismo e con le carote?

SERVE IL GIUSTO CIBO CON L’ATMOSFERA SERENA

Ribalto la domanda e l’obiezione. Pensate davvero che basti mangiar radicchio, meloni e kaki per guarire dai nostri mali? Serve assolutamente quello, ma serve anche poterli consumare con un ambiente circostante sereno e costruttivo, fatto di emozioni positive, e non in un ansioso stato di polizia, in una nazione di questua continua, di giovani alterati e dopati dal coltello facile, e non in un mondo di rapine e stupri ad ogni angolo non sufficientemente illuminato e sorvegliato.

SIGNORAGGI, USURE E PONZISMI

Siamo nelle grinfie di una America spendacciona ed indebitata fino al collo ed oltre. Un’America che vorrebbe dare lezioni di etica finanziaria a un paese di gente che vive basilarmente non di sprechi e di grandezze, ma di lavoro e di risparmio. Un’America che ha deciso di metterci col ventre a terra, imponendoci al governo non un cittadino autonomo, trasparente e indipendente, ma un esponente di spicco del bilderberghismo bancario, all’ovvio servizio di Timothy Geithner e Ben Bernanke, servitori indefessi del ponzismo, del signoraggio, dei fallimenti rifinanziati e dell’usura bancaria, di cui gli americani sono impareggiabili maestri. Il video qui allegato è di un realismo a dir poco raggelante.

SENZA SE E SENZA MA!

“Non ci siamo capiti! Dovete sostenere Monti senza se e senza ma!” Un ricatto senza precedenti. Mi fa ricordare il diktat di Condoleezza Rice al governo di Seul. “Non ci siamo capiti! Dovete importare 50 navi/anno cariche ciascuna di 60 mila manzi disossati, Dovete farlo senza se e senza ma, altrimenti niente più auto coreane Hyundai negli USA!”.

L’ITALIA È STUFA DI ESSERE PRESA PER I FONDELLI

Più che golpe, una inaccettabile ed irreligiosa presa in giro della Costituzione e di tutti i liberi cittadini d’Italia, dal primo all’ultimo, fuorché i soliti grandi nomi del mondo senatoriale, fuorché i nuovisangue-blu del Regno Partitico Pseudo-Democratico e Pseudo-Sociale, fuorché i privilegiati in pianta stabile ed eterna nel dispendiosissimo Bestiario Bicamerale chiamato Parlamento.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

8 commenti

  1. L'Italia ha perso la sovranità monetaria per cui è soggetta al ricatto dei mercati se è a corto di denaro. Ecco che allora la troika (BCE, UE e FMI) può minacciare di mandare in bianco le aste dei titoli di stato coi quali si cercano i soldi:perdita totale di ogni autonomia!Ma va compreso che chi ha la sovranità monetaria non può essere soggetto a questo tipo di dicktat,perchè viene supportato nella creazione del proprio denaro da una propria banca centrale e di conseguenza quest'ultima gli fa da garante rispetto al mercato dei titoli. Dunque lo spread non potrà mai salire e nessun ricatto potrà aver luogo. Insomma il punto è che l'euro, non essendo proprietà dello stato(che non lo può stampare,lo può solo chiedere in prestito ai privati)è una trappola dalla quale non ne usciremo mai,a meno che non salti tutta la baracca. Allegria!
    ps comandano ormai oscuri burocrati che nessuno conosce e che nessuno ha mai eletto;i quali,controllando la produzione del denaro,controllano ogni cosa….i politici sono semplicemente i loro servi obbedienti.Ri-allegria!!

  2. Ciò che tutti dovrebbero sapere è descritto in queste poche righe. Grande Arvo!

  3. Non ti viene il sospetto che Monti sia solo il male necessario a sanare parte dei guasti provocati dal ventennio berlusconiano (supportato dal magna magna leghista). Valdo, queste incursioni nella politica un tanto al chilo (o nella fantaeconomia), non fanno bene alla tua immagine: dimostri partigianeria e incompetenza, non è il tuo campo.
    Con sincero affetto. Francesco

  4. IL Berlusca? E allora Grecia, Spagna,Portogallo,Irlanda? Invito tutti a sentire cosa dice Monti sull'euro solo un anno fa, all'Infedele da Lerner(basta andare su youtube)…allucinante. Nessun "montiano" è in grado di spiegare perchè egli dica quelle cose,a meno che non sappia cos'è Goldman Sachs

  5. per francesco. se pensi che valdo sia preoccupato per la sua immagine perchè esprime un suo parere, penso tu non abbia compreso la sua personalità.
    io trovo che dimostri sia competenza che pensiero libero, e trovo più che pertinente un discorso del genere in un blog in cui la gente pensa a quello che mette in bocca, e di conseguenza ama avere consapevolezza di tutto il resto.
    non siamo fatti a compartimenti stagni, eccetto alcuni che amano incasellare per pertinenza, appunto, creando specialità che somigliano a quelle ospedaliere, dove ognuno pensa all'organo suo.
    grazie a turrisi per l'informazione, a valdo per averla pubblicata e a valeria: un punto di vista interessante, del resto non credo che nessuno di noi cada dal pero!

  6. Lucarak Rachello on

    ciao ragazzi leggete il più grande crimine di Paolo Barnard informatevi sulla MMt iscrivetevi al convegno di Rimini il 21 Ottobre informatevi non dico altro ciao

  7. Le bolle papali che hanno cambiato il mondo
    La lettura di questo articolo è impegnativa ma ha un’importanza vitale nella comprensione del mondo occidentale moderno e dei fatti storici che lo hanno portato allo status quo. Parla di come la legge universale del Libero Arbitrio nel corso della storia sia stata sfruttata e distorta dalla forze del Male per imprigionare ed asservire gli esseri umani.

    http://hearthaware.wordpress.com/2012/09/26/le-bolle-papali-che-hanno-cambiato-il-mondo/