I COLOSSALI INTERESSI DELLE INDUSTRIE MACELLO-FARMACEUTICHE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

GLI INVENTORI DELLE MALATTIE

Esiste un reportage sui colossali interessi delle industrie farmaceutiche. Si parla di studi clinici contraffatti, invenzione di patologie, vendita di farmaci inutili e dannosi, zelanti informatori e medici compiacenti. Tutto questo alimenta un mercato da cui le multinazionali traggono immensi profitti.

UNA POPOLAZIONE SEMPRE PIÙ MALANDATA

Non solo questo. La diffusione di medicinali contribuisce ad indebolire una popolazione già danneggiata da mille veleni. È paradossale, mentre si decantano i “progressi” della scienza medica, la gente è sempre più malmessa e malata. Muore assai più spesso di quanto accadeva in passato, a causa di molteplici affezioni.

OGNUNO SI GUARDI IL VIDEO QUI SEGNALATO

L’edizione italiana del dossier, è curata da Silvestro Montanaro, uno dei pochi giornalisti degni di questo nome.
(https://archive.org/details/InventoriDiMalattie-DiSilvestroMontanaro)

*****

RISPOSTA

TELEVISIONE COLONIZZATA INTERAMENTE DAGLI AMMALATORI SISTEMICI DI TURNO

Per capire in quale mondo farabutto viviamo, non occorrono tante cose. Basta accendere il televisore e prendere nota degli spot televisivi. Su dieci messaggi ce ne sono almeno 7 riguardanti farmaci che curano mal di  stomaco, mal di gola, febbre, influenza e quant’altro ti arrechi disturbo, rimettendoti in carreggiata velocemente.  Per legge devesi sempre aggiungere  che si tratta di farmaci, per cui hanno sicuramente effetti collaterali. E la cosa viene anche detto, ma sempre in modo velocissimo ed incomprensibile, per non dire irriverente e comico.

NEL CALDERONE PROPINATO ALLA MASSA FINISCONO PURE LE DIETE SCASSA-UOMO

Le diete peggiori a livello planetario, tipo la Gruppi Sanguigni, la Zona e la Dukan, trovano pure regolare supporto televisivo, a dimostrazione che i lauti guadagni realizzati vengono reinvestiti in pubblicità deviante e corrotta.

NON ILLUDIAMOCI CHE I QUOTIDIANI DISTRIBUISCANO CONOSCENZA SCIENTIFICA

Se lo schermo è da voltastomaco, la carta stampata non è da meno. Sul Corriere della Sera di oggi 7 gennaio 2014, l’intera pagina 16 è firmata McDonalds, dove la multinazionale di Oak Brook-Chicago-Illinois scrive a lettere cubitali che McDonald’s crede negli italiani, e che mentre le riforme non partono la McDonald’s lavora per far andare avanti l’Italia, avendo creato già la bellezza di 24000 posti di lavoro. Ma che bravo il cavalier Vincenzo Cremonini, prontissimo come una molla super-carica ad associarsi commercialmente con la gente giusta.

CON LA MCDONALDS LE COSE FUNZIONANO E SI FANNO I SOLDINI, POCO IMPORTA COSA C’È SOTTO E QUANTO MALE FACCIA

Parliamo della maggiore catena di ristoranti fast-food al mondo, con 345000 ristoranti, 438000 dipendenti, 68 milioni di clienti giornalieri in 119 paesi diversi, 8 miliardi di dollari/anno spesi in pubblicità. Parliamo dell’azienda simbolo della americanizzazione e della mcdonaldizzazione della società mondiale. Parliamo della multinazionale simbolo della globalizzazione, dello stile di vita frenetico, del consumismo più sfrenato. Il personaggio-clown immaginario è Ronald McDonald. Nessuno dice però che Ronald è un giovane in carne ed ossa e che si è licenziato dalla ditta di Chicago nonostante il consistente stipendio, diventando vegano e membro di un gruppo ecologista americano.

IL GRUPPO CREMONINI FILA COME UN TRENO SUPERVELOCE

D’altra parte il gruppo Cremonini dà lavoro a 12500 dipendenti e ricava annualmente 677,4 milioni di Euro grazie a un fatturato di 3425 milioni suddivisi tra i marchi Inalca,  Montana, Ibis salumi, Marr, Chef Express e Road House. La Chef Express detiene ormai la leadership europea e forse mondiale nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti, nella ristorazione su treno, con 300 treni serviti giornalmente in Europa, ed nella ristorazione autostradale. 10 centri produttivi (maxi-macelli), 18 piattaforme distributive in Russia ed Africa, 33 centri distributivi in Italia, 60 mila distributori automatici di snack e bibite. Tutte cifre che parlano chiaro. Tutte cifre in costante e vertiginoso aumento.

LE COLLUSIONI CON MINISTERI, TELEVISIONI, ENTI, REGIONI E PROVINCE, PAGA ABBONDANTEMENTE

Diciamo pure che in mezzo a una situazione in cui tutti versano lacrime e lamenti, il sole continua a splendere e a brillare per chi fa scorrere il sangue di milioni di animali al giorno, la buona sorte continua ad arridere a chi si è solidamente colluso col Ministero dei Trasporti, col Ministero della Salute, col Ministero della Giustizia e col Ministero dell’Agricoltura, oltre che con le varie direzioni degli enti sottostanti tipo Trenitalia e Agroalimentare.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x