IDEE SPIRITUALI, IDEE RAZIONALI, IDEE SOLARI E CASE STREPITOSE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA  1

UN PAPA PER AMICO NELLE EDICOLE

Carissimo Valdo, con la capacità di penetrare nell’essenza delle cose, che ti caratterizza, hai colto un aspetto importante: quando di una persona per certi versi eccezionale come il papa, si descrive la struttura della sua eccellenza, si finisce col rendere un servizio anche a lei. Spero di poter portare il libro in tutte le edicole d’Italia. Per le librerie è un problema, perché i grossi editori e distributori non permettono alle piccole case editrici di entrare nel giro.

VERSIONE E-BOOK IN INGLESE DEL TESTO VIVERE ALCALINI VIVERE FELICI

Da qualche giorno è disponibile la versione e-Book di “Vivere alcalini vivere felici” in inglese (Living alkaline living happy) su www.amazon.com. Se comunicherai questa disponibilità a tutte le persone di lingua inglese che conosci e che possono essere interessate all’argomento, te ne sarò grato.
Colgo l’occasione per inviarti un fraterno abbraccio.
Andrea

*****

RISPOSTA  1

SONO UN LIBERO PENSATORE E NON SONO CRISTIANO MA PENSO DI PERCEPIRE LE COSE BUONE E DI SAPERLE DISTINGUERE DALLE BANALITÀ

Ciao Andrea. Continuerò a farti buona pubblicità perché la meriti e perché il tuo testo “Un papa per amico” è davvero eccezionale in quanto contiene una ricca abbondanza di dritte e di istruzioni meritevoli di essere divulgate. Ti citerò e ti copierò ampiamente, pur non essendo io esattamente cristiano o cattolico, ma semplicemente free thinker.

IL CONTENUTO SCIENTIFICO E PSICOTERAPEUTICO DEL TUO TESTO VA MOLTO AL DI LÀ DEL TUO SPIRITO RELIGIOSO

Se fossi stato in condizioni di leggere il tuo testo prima della pubblicazione e di farmi ascoltare da te, avrei cercato di farti minimizzare gli elogi al papa Francesco, non tanto per stravolgere l’idea base che ti ha ispirato e nella quale credi fermamente, ma per evidenziare di più il contenuto eccezionale e scientifico del tuo testo, che va molto al di là dell’idea religiosa. In altre parole, e questa è la mia critica costruttiva che tu stesso solleciti, titolo e impostazione filo-papale finiscono per essere non da sostegno e da moltiplicatore, ma piuttosto da palla al piede. Avresti dovuto dire tutte le cose belle che hai scritto, aggiungendo magari che il presente papa ti ha stimolato a pensarle e a dirle. Ma mi rendo conto che in questo momento è prevalso in te l’affetto grande e quasi smisurato per il presente papa. Ribadisco comunque che nulla di personale ho contro di Lui e che sono tra quelli che lo trovano simpatico, umile ed umano.
Valdo

*****

LETTERA  2

USCIRE DA SE STESSI E ANDARE INCONTRO AL PROSSIMO

Carissimo Valdo, condivido in pieno le tue considerazioni! Il feeling fra me e papa Francesco nasce dal fatto che egli presenta il suo messaggio in primis come uno stimolo alla crescita personale dell’uomo. Senza altruismo non si va da nessuna parte, né verso una vita pienamemte realizzata nè verso la costruzione di un qualsiasi cammino di crescita spirituale. I suoi primi inviti sono stati ad “uscire da se stessi”, ad “andare incontro al prossimo”, a “coltivare la cultura dell’accoglienza, della solidarietà, della condivisione”. In questo, qualunque uomo di buona volontà si può tranquillamente ritrovare. Inutile è parlare di valori spirituali a persone che vivono costantemente chiusi in un mondo autoreferenziale.

ANCHE TU STAI ANDANDO IL QUELLA DIREZIONE

Pensa anche a te stesso. Quanti sacrifici fai pur di diffondere una parola che pensi essere di aiuto ai tuoi simili? Esiste in te una meravigliosa spinta verso il prossimo ed è questa la linfa vitale che ti anima e ti dona la resistenza opportuna per portare avanti una opera meritoria ma tanto impegnativa.
Sono le persone come te che profumano di utopia, che ci danno testimonianza di un mondo utopico, che non esiste, ma che grazie a te ed a quelli come te potrà un giorno esistere: un mondo in cui gli uni si prendono cura degli altri ed in questo sentono la piena realizzazione della propria vita. Grazie per tutto quello che fai e farai per me! Il libro “Un papa per amico” si può acquistare sul sito www.unpapaperamico.it con il 15% di sconto e senza spese postali. Un abbraccio.
Andrea

*****

RISPOSTA  2

LA TUA OPERA MERITA IN OGNI CASO LARGA DIFFUSIONE

Ciao Andrea, pubblicando questo nostro scambio penso che molti lettori del blog, in Italia e all’estero, prenderanno nota delle tue ultime due pubblicazioni “Vivere alcalini vivere felici” e “Un papa per amico”, nonché della versione E-book in inglese “Living alkaline living happy”. Si tratta di due opere meritevoli di essere studiate con attenzione.

RIMANGO TUTTAVIA LEGATO A BERTRAND RUSSELL, HERBERT MARCUSE E PIERGIORGIO ODIFREDDI

Per pura questione di trasparenza e di pars conditio, devo solo ribadire che mi sento molto legato all’opera di autori come Bertrand Russell ed Herbert Marcuse, nonché di Piergiorgio Odifreddi, notevole studioso di matematica e logica con esperienze in Italia, USA e Unione Sovietica, e docente alla Università di Torino nonché alla Cornell University, vincitore nel 1988 del Premio Galileo dell’Unione Matematica Italiana.

LA VERITÀ HA BISOGNO DI CONFRONTI E DI SCINTILLE

Il suo libro “Perché non possiamo essere cristiani e meno che mai cattolici” è diventato uno dei più letti e discussi negli ultimi anni, finendo al centro dell’eterno dibattito tra religiosità e ateismo. Matematico impertinente ed incisivo, il professor Odifreddi ha compiuto uno straordinario viaggio dentro le Scritture e lungo la storia della Chiesa, fino ai giorni nostri. Con una critica tanto serrata quanto avvincente, ha messo in evidenza non solo le incongruenze logiche, ma anche le tante infondatezze storiche dei Vangeli, dando alla Ragione ciò che è della Ragione. Probabilmente, affiancare Piergiorgio Odifreddi ad Andrea Grieco significa sprigionare autentiche scintille. Ma la verità ha bisogno proprio di questo.

O SOLE NOSTRO DELL’ARCHITETTO VINCENZO STELLA E LE STREPITOSE CASE SOLARI DI LORIS CLOCCHIATTI

Prendo l’occasione per segnalare pure “O Sole Nostro”, di Vincenzo Stella, architetto e docente universitario. Un libro sul Sole e l’Energia Solare. Un libro rivolto a chi non cessa di essere curioso e di cercare la verità. Un libro destinato a chi vuole rendersi libero, a chi crede che le idee semplici, geniali e secondo Natura possano cambiare il mondo. Un libro destinato a ricercatori e a imprenditori d’avanguardia come Loris Clocchiatti, noto costruttore friulano di abitazioni ecologiche ed autosufficienti, dotate di enormi vetrate a sud, con un record di 600 case Zero Energy. Case immerse in paesaggi rurali, circondate da un giardino in cui rigenerarsi assorbendo energia elettromagnetica, nuotando non in una piscina ma in un laghetto balneabile e raccogliendo verdure biologiche, vivendo la casa in continuo dialogo con il Sole e con la Natura (lorisclocchiatti9@gmail.com).

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

3 commenti

  1. Elisabetta on

    "Inutile è parlare di valori spirituali a persone che vivono costantemente chiusi in un mondo autoreferenziale." Ci leggo tutto il solito snobbismo cattolico, con incorporato senso di superiorità. Onestamente l' altruismo è un valore encomiabile cui tutti dobbiamo aderire, ma nulla ha a che vedere con la cura della depressione: non ha senso dargli un' accezione terapeutica. Non penso che i bambini abusati dai preti siano stati meglio occupandosi degli altri, quei bambini di cui ora non si parla più: tutti accecati da una personalità certamente buona e ammirevole come quella di papa Francesco, che però non ha risolto quest' onta oltraggiosa e non ne parla più (e non perché queste tragedie siano finite). Poi a proposito dell' accoglienza e della solidarietà, le simpatie leghiste di Valdo (non certo le mie), seguendo il blog da tempo non sono mai state un segreto. Mi pare siano in netto contrasto con tutto questo buonismo papista.
    Purtroppo questo blog sta travalicando i paletti della spiritualità e cadendo in un pozzo senza fondo di narcisismo filo cattolico. Che ovviamente mi esclude, anche per non dover costringere Valdo a parlare di questo libro per il resto dei suoi giorni come replica vendicativa ai miei commenti. Con buona pace di chi davvero si spende per il prossimo (come la mia cara amca, che rimane purtroppo malata di depressione) con umiltà e trasparenza.

  2. Sinceramente non provo alcun interesse né per lo spiritualismo all'acquetta di rose, convenzionale, innocuo, borghese, moralista, confessionale, genuflessorio, ecclesiastico e in fondo addomesticato, nè tantomeno per i vicoli ciechi dello scientismo modernista che non sa realmente nulla, non spiega nulla e sa solo perpetuare i suoi limiti piagnoni ("leopardiani", se mi è concesso) cammuffandoli con le illusioni tanto care agli ateo laicisti del nostro tempo. I quali tentano di imporre la sola verità che hanno e cioè che non esiste alcuna verità Quella di Valdo, per come si esprime qui sul suo blog, è solo l'espressione di uno sprone generico al superamento del materialismo bidimensionale che attanaglia il nostro mondo ( senza sposare alcuna "confessione" particolare…. laica o religiosa che sia) e personalmente accolgo in pieno questa sua esigenza. Non c'è, che io sappia, nessuna richiesta di conversione a quella o quell'altra fede…..quali sono le fedi buddhista moderna, cattolica, neo spiritualista o illuminista alla Odifreddi e così via. Questo anche quando cita e loda personaggi ambigui o, dal mio punto di vista detestabili, come la Blavatsky, la Besant o Gustavo Rol, perché anche qui giustamente Valdo non va al di là dell'espressione di una generica esigenza : quella di fornire la propria esistenza di una terza dimensione e questo lo ritengo (personalmente!) accettabile. Il tema centrale resta sempre l'alimentazione che guarisce, intesa in senso igenista. Per il resto, sembra dire il buon Valdone, fate come vi pare, pensatela come vi pare o continuate a fregarvene se la cosa non vi interessa. E finora si è seguito questa strada….mi pare.