Seleziona una pagina

IL FILO LOGICO DELLA CONOSCENZA

da 24 Ago 2022Etica, Consapevolezza e Spiritualità

TRASCORRERE AL MEGLIO LA NOSTRA VACANZA TERRENA

Definirei in sintesi la nostra vita come l’esercizio di trascorrere al meglio la nostra esistenza impermalente di ospiti nella magnifica casa chiamata terra. Ci sono modi e modi di affrontare tale avventura, sempre ricordando però che nulla di quanto accade succede in modo casuale e ingiustificato, vale a dire che siamo tenuti a svolgere appieno i nostri compiti e le nostre responsabilità. Esiste dunque un filo logico. Siamo esseri legati strettamente al disegno universale. Ci è stato assegnato un ruolo speciale e piacevolissimo: quello di gestori del pianeta. Detto ruolo ci è stato assegnato. Perché, per qualche motivo, da chi? Questi rimangono i punti-chiave di assoluta priorità. Se non siamo in grado di rispondere in modo soddisfacente, per pigrizia mentale o per qualsiasi altro motivo ai citati quesiti, è inevitabile che pagheremo conseguenze. La mancata conoscenza o la carente conoscenza o la falsificata conoscenza comporta paura e panico, comporta sfiducia in noi stessi e in chiunque ci abbia concepiti e ideati.

LO STILE DI VITA PIÙ CONFACENTE È QUELLO DEL FRUTTARIANESIMO

Ci sono alcuni fatti fondamentali dai quali non possiamo in alcun modo prescindere. È innegabile che il vegetarianismo di stile prevalentemente fruttariano apporti benefici, salute, funzionalità, chiarezza mentale. Su questo ci stanno arrivando tutti, anche se con notevole ritardo. Non intendo fare qui un discorso filosofico o ideologico o tanto meno religioso. Mi interessa capire come stanno le cose in concreto, al di là delle facili apparenze, e mi interessa di trasmetterlo e divulgarlo alla vasta rete di persone che mi seguono.

GLI ANIMALI SONO DEI GRANDI INSEGNANTI

È noto il mio concetto per cui gli esseri più intelligenti e più rispettosi dell’ambiente sono gli animali. Tutto dipende da un fattore che è l’essenzialità delle loro scelte quotidiane. Non si perdono in fronzoli e in banali e false voglie. Badano al sodo. Accettano il loro ruolo con la massima disinvoltura. Si divertono da matti al riapparire della luce solare, ed alcuni al calare della notte, ed esprimono la loro felicità di vivere e la loro gratitudine verso chi li ha creati. Questo è per me indice di grande saggezza e conoscenza, doti che con l’andare del tempo sembrano invece scomparse tra gli uomini. Del resto basta ascoltare le melodie mattutine di merli, cuculi, fagiani, cinciallegre, che sono autentici inni alla creazione. Qui non abbiamo scuse. Conosci te stesso è una priorità. Più sai e meno sai. La completa conoscenza pare essere un pozzo senza fondo, mentre noi ci illudiamo ci raccontiamo dei nostri modesti livelli, per cui continuiamo a dibatterci in mezzo ai dubbi e alle incertezze. Eppure non ci sono mancati i corretti insegnamenti scolpiti persino all’ingresso dei templi.

USARE L’ESPERIENZA CHE ABBIAMO E APPLICARLA CON UMILTÀ

Questi fatti portano a criticare e a guardare con sospetto la presunzione, l’arroganza, la cattiveria, qualità negative che si nascondono spesso dietro una maschera di eleganza, o dietro la banalità del camice o della divisa o della veste religiosa. Ormai si tende a fare un minestrone disinvolto del vero col falso. L’esperienza concreta di vita mi ha insegnato a navigare tra i marosi, prevedendo ed evitando il più possibile le tempeste. Ho imparato a rispettare tutte le opinioni, visto che uno stralcio di verità esiste in ognuno di noi. Essere assolutisti può portare fuori strada. Già il semplice arrivare a questi livelli è un fattore di serenità interiore. Dobbiamo sfruttare le dotazioni speciali che ci caratterizzano e che continuiamo a ignorare e sottovalutare.

IL BUDDHA NON HA RIVALI

Non sono buddhista, tuttavia provo attrazione e simpatia per questo principe sorridente, sempre alla ricerca del come-stanno-veramente-le-cose. Ma la più grande qualità del Buddha è di non avere mai spinto nessuno a credere in esso o a seguire i suoi insegnamenti. Il Buddha è vincente grazie a un valore autentico che si chiama ispirazione, che è l’esatto contrario del fanatismo che domina rovinosamente la società contemporanea. I buddhisti si vantano giustamente che nei loro testi non si trova una sola frase con la parola sangue, fede, dogma. Non c’è spazio alcuno per violenze e carneficine, tipiche delle altre fedi religiose cariche di intolleranza. Grazie alle pratiche yoga e al Tai-chi che alleviano le tensione, impariamo pure l’arte del respirare meglio.

LA GRANDEZZA DEL BUDDHISMO STA NELLA GENTILEZZA

Viviamo in una società sempre più in crisi. Il solo modo di venirne fuori è dare il meglio di noi stessi. Il Buddhismo porta alla gentilezza nei pensieri e nei modi, al massimo rispetto verso le creature dell’universo. Si tratta di un percorso sostenibile e conveniente oltre che nobile. Il Buddhismo ha capito meglio di tante altre ideologie che la vita è impermanente e che occorre prepararsi al distacco dalle cose, dai possessi e dagli affetti più cari, usando tutto il senso umoristico di cui disponiamo.

Valdes Sepich Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

5 Commenti

5 Commenti

  1. Cristino Mazzucchelli

    Cortesemente se potete mettere l’opzione della lista a tendina delle tesine come era precedentemente , dalla quale lista a tendina si può risalire facilmente alle tesine del 2009, 2010, 2011, 2012, mese per mese, perchè le stesse tesine sono molto, ma molto importanti e interessanti per formarsi bene sulla Health Sccience o Scienza della salute. Attualmente è praticamente impossibile ritrovare tali tesine, e quindi mancherebbe un background o fondamenta importante per la conoscenza igienistica ispirata dalle stesse prime tesine di Valdo vaccaro.
    Saluti Cristino Mazzucchelli

    Rispondi
    • Andrea

      Avevo notato la stessa incredibile carenza, dopo l’ennesima “metamorfosi” di questo blog, ma dubito che farlo presente servirà a qualcosa…

      Rispondi
    • Redazione

      Buongiorno Cristino, grazie per il suggerimento. Ho appena reinserito la funzione archivio con lista a tendina, a fondo pagina nel blog.
      Saluti,
      francesco

      Rispondi
  2. Tiziana Perricone

    Sono stata iniziata al Buddhismo Tibetano da tredici anni…ed ho praticato il suo percorso. Esattamente… Sono illuminanti le parole e le azioni di chi si rende conto di essere NULLA!
    CONCORDO CON QUANTO SCRITTO NELL’ARTICOLO.

    Rispondi
  3. Davide

    Verità importanti e bellezza affiorano in maniera significativa anche nelle altre religioni, il problema di essere arroganti e proprio di noi occidentali, è la convinzione di essere portatori di una civiltà superiore come se il mondo che noi consideriamo civilizzato sia l’unico metro per giudicare il valore delle persone e delle cose. quando si parla delle scoperte dei nuovi mondi con la navigazione per portare un esempio, sembra che questi continenti e il loro abitanti non esistessero prima dell’incontro con l’occidente, a tutt’oggi la “scoperta” delle americhe con i vari esploratori denuncia il fatto che tutto sembra esistere e venire in essere se non in una prospettiva di incontro con l’uomo bianco portatore spesso di interessi smisurati e dei nostri valori spesso i più disumanizzanti. Grazie Valdo per i temi sempre di interessanti che ci spingono a riflessioni e ad esplorare territori questi si …poco frequentati.

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: