IL RUGGITO DI UN LEONE CHE SCOPPIA DI SALUTE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

ANDIAMO AL SODO CON LA MIA STUPEFACENTE TESTIMONIANZA

Ciao Valdo. Ti disturbo con messaggio in più a fronte delle centinaia che ti arrivano. Incredibile! Come fai a gestirli tutti? Sei davvero una persona meravigliosa. Arrivo alla mia testimonianza senza farti perdere troppo tempo.

CARNAGIONE CHIARA E GRANDE VULNERABILITÀ ALLE SCOTTATURE SOLARI

Ho 43 anni ed una carnagione abbastanza chiara, con molti nei in tutto il corpo. Gli anni passati, puntualmente all’uscita dei primi forti soli estivi, mi bruciavo la pelle in maniera esagerata sui piedi, sulle spalle e sulla testa, visto che sono completamente rasato.

CREME PROTETTIVE, DRAMMI NOTTURNI E INGUARDABILE PELLE SBUCCIATA

La notte soffrivo molto per tutte le ustioni subite durante il giorno, e mi rimproveravo per non essermi spalmato la crema solare, o per averla usata con leggerezza, senza riapplicarla dopo qualche ora come raccomandato sulla confezione. Un vero dramma. I giorni seguenti mi spellavo come un serpente, ed uscivo di casa tra la gente con non poco imbarazzo.

ADOZIONE CRUDISMO ALL’80 PERCENTO

Il mio cranio era una cipolla sfogliata. Allora ero già vegan, ma ogni tanto mi concedevo un piccolo pezzo di formaggio, saltuariamente l’ovetto, e pochi cibi crudi. Quest’anno, a parte l’interminabile maltempo invernale e primaverile, ho cominciato a essere crudista quasi all’80%.

DA UN’ORA A CINQUE ORE AL GIORNO DI ESPOSIZIONE SOLARE SENZA CREME

Mi sono poi letto le tue tesine, relative a persone che come me soffrivano di scottature solari. In conclusione, per tutta l’estate 2013 fino ad adesso, ho praticamente avuto dei bagni solari quasi giornalieri (tempo lavorativo permettendo). Come minimo un’ora al giorno e come massimo 4-5 ore senza nessuna crema solare.

MI GODO PER LA PRIMA VOLTA IN VITA MIA DI UNA ABBRONZATURA STRABILIANTE

Adesso sono molto abbronzato uniformemente in tutto il corpo, non sono passato dal rosso fuoco tipico delle pelli chiare come mi succedeva un tempo, ma direttamente a una bella tinta marroncina lucida. La prima volta nella mia vita! Mi guardo allo specchio e mi chiedo se quello sono davvero io.

IL MIO MENU GIORNALIERO

Per concludere ti annoto la mia alimentazione giornaliera. Colazione melone o mega fetta di anguria. Ore 10, pesche o albicocche (5 0 6 pezzi). Pranzo mega-insalatone con cipollina fresca e tanti pomodorini di tutti i tipi. Vado matto per i pomodori. Cuore di bue e datterino sono le varietà che preferisco. Carote ne mangio almeno 4 ogni giorno. Segue riso oppure verdure al vapore (cottura intelligente) come Valdo raccomanda.

BANANE FRULLATE E REFRIGERATE COL COCCO, ED ANCHE POP-CORN CON GAZPACHO

Merenda con banane frullate insieme al cocco, 10.000 volte più buono di tutti i gelati del mondo, e alla sera idem come per il pranzo con qualche variante tipo inserimento pop-corn casalingo, oppure fettuccine di zucchine crude con pomodori frullati, oppure gazpacho.

SONO RINATO, MI SENTO UN LEONE E SCOPPIO DI SALUTE

Con questa alimentazione sono rinato, mi sento un leone, dormo di meno e faccio un’attività fisica che 10 anni fa nemmeno mi sarei sognato. Oggi ho camminato per i boschi dall’una e trenta fino alle cinque pomeridiane quasi sempre sotto il sole forte senza nemmeno sentirlo.

VORREI DAVVERO CHE MI LEGGESSERO IN TANTI

Spero che questa testimonianza possa essere letta da molte persone, soprattutto da coloro che ancora hanno dubbi sull’importanza di stare al sole, sul vivere con un pizzico di rispetto, e sul mangiare mandando quasi completamente i fornelli in pensione. Un caro saluto.
Giampiero Formichi

*****

RISPOSTA

UNA PAGINA SPECIALE MERITEVOLE DAVVERO DI ESSERE INCORNICIATA IN OGNI CASA

Ciao Giampiero. Queste testimonianze magnifiche non sono tempo perso ma tempo guadagnato. Vuoi davvero essere letto da tanti? Un fischio a Lucio Gandolfi di Torvajanica, uno a Fidel Natarella in Utrecht-Olanda o magari in qualche campo internazionale di golf, e un segnale a tutti gli amici di Taormina, Cagliari, Sassari, Genova, Milano, Bergamo, Piacenza, Varese, Tolmezzo, Pontebba, Spilimbergo, Mestre, Peschiera, Besozzo, Monopoli, Catania, Palermo, Udine, Schio, con provata organizzazione alle spalle. Ma anche una richiesta di tam-tam ai tanti amici che ci seguono in Italia e all’estero, e il gioco è fatto.

CAMBIAMENTO NETTO, SOBRIETÀ ED ENTUSIASMO AI MASSIMI LIVELLI

Uno che rinasce, si sente un leone e scoppia di salute, in questi tempi grami di stress, disturbi e lamentele quasi generalizzati, non può essere ignorato ma va al contrario aggiunto sulla copiosa bacheca delle guarigioni e del benessere. Lo star bene genuino diventa un fatto contagiante. Soprattutto quando si è scelta la via più semplice e naturale, smentendo e ridicolizzando i mercanti di nefandezze alimentari, di stampelle chimiche e di sostanze energizzanti da palestra.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

4 commenti

  1. complimenti a Gianpiero per la bella testimonianza, ne faremo tesoro, e grande VALDO!

  2. Prima estate da vegan crudista. Anche per me stesso iter per ciò che riguarda la tintarella: niente più arrossamenti tipici delle pelli chiare, direttamente abbronzato. Altro che integrazione col cloruro di magnesio. Provai anni fa perché doveva essere la soluzione per l'abbronzatura sicura.Peccato che non funzionasse affatto. Ma i cultori del magnesio non ne vogliono sapere e se glie lo dici si infuriano. Provare per credere.

  3. Anche io che sono dalla Polonia, con pelle chiara, capelli biondi ed occhi azzurri , quindi un prototipo che dovrebbe stare sempre coperto di creme , già da due anni che qui in Spagna mi abbronzo che è una meraviglia. Quando mi vede mia madre dubita se sono la sua figlia hahaha..
    1000 anni di vita a Valdo!

  4. Ignazio Podda on

    Grandissimo Piero…… che entusiasmo…….
    Quando si sta così bene si comprende troppo….. Al tuo frullato di cocco e banane se ci metti qualche dattero mazzafato….. è la fine del mondo!! 😛