LA DIETA TISANOREICA E IL BANDOLO DELLA MATASSA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

MI HAI RISOLTO PROBLEMI DI STITICHEZZA, DI LINGUA SPORCA E DI PESO

Ciao Valdo, sono di nuovo a scriverti e questa volta non per chiederti consigli, me li hai già dati e li sto seguendo con successo, ma per rappresentarti una mia recente esperienza risalente ad esattamente un mese prima di conoscerti e risolvere molte cose (tra le altre: stitichezza, lingua sporca, peso) con un cambio di alimentazione. A settembre, tornata dalle ferie decido di voler fare una dieta poiché al mare mi ero sentita troppe volte a disagio per il mio fisico appesantito.

LA DIETA TISANOREICA DI GIANLUCA MECH

Una mia amica di dice di aver sperimentato con successo la Dieta Tisanoreica di Gianluca Mech, perdendo quattro chili in otto giorni. Mi convinco e vado presso una erboristeria dove riempio una scheda con i miei dati e situazione di salute (la mia piuttosto compromessa a causa della sclerosi multipla) per attendere entro due giorni la risposta e sapere se nelle mie condizioni potevo farla e come. Arriva la risposta, l’erborista mi chiama e mi detta il programma alimentare da seguire pedissequamente per poter attivare la chetosi e perdere peso.

PUNTI ESSENZIALI PER UN PROGRAMMA DI 2O GIORNI

– nessun tipo di frutta
– nessun tipo di verdura o ortaggi di colore giallo o rosso
– niente dolci e zuccheri
– niente carboidrati di nessun tipo
– niente patate
– niente legumi
– totale spesa per una settimana di dieta: 250 euro

CIBI AMMESSI

– verdure verdi a volontà
– carne magra 100 gr. a pasto
– oppure 200 gr. di pesce
– sempre ad ogni pasto (colazione, pranzo, merenda e cena) uno dei prodotti tisanoreici che imitano discretamente i sapori delle cose vietate
– 4/6 tisane (intrugli in bottiglie da 500 ml, dal prezzo minimo di 20 euro ciascuna) da bere prima e dopo ogni pasto

UNA DIETA CHE VA PER LA MAGGIORE DOPO CHE BERLUSCONI HA AMMESSO DI AVERLA USATA

Nel frattempo mi affido per comprare i prodotti ad un centro estetico vicino casa mia, perché più comodo e così scopro che erboristerie e centri estetici sono in concorrenza spietata per accaparrarsi le autorizzazioni a questa dieta che va per la maggiore, soprattutto dopo che Berlusconi in TV ha ammesso di aver perso 4 chili in una settimana con la tisanoreica. Per me si è trattato di una vera tortura, mi mancava la frutta e i legumi, ma talmente grande era la voglia di dimagrire che l’ho seguita alla lettera per 20 giorni e sono dimagrita in 20 giorni 7 chili.

PIÙ CHE UNA DIETA UNA TORTURA INSANA E INSOSTENIBILE

Torno al controllo e mi dicono che avrei dovuto proseguire con il mantenimento altri 20 giorni o forse di più e che alcune persone seguite da loro portano avanti la dieta per mesi. Mi sono arrabbiata veramente, me ne sono andata e non sono più tornata. Avevo intuito che una dieta che vieta la frutta, nonché le verdure gialle e rosse, ricche di vitamine e di sostanze preziose era totalmente insana. Ho accettato di farla comunque, anche per curiosità sperimentale, ma consigliare di protrarre una dieta del genere ad oltranza è un comportamento a mio avviso improprio e la Mech Spa, da poco quotata in borsa, mette in mano la salute pubblica ai centri estetici! Dovrebbero fermarli tutti!

TI RINGRAZIO PER AVERMI AIUTATA A RITROVARE IL BUONSENSO ALIMENTARE

Per fortuna subito dopo mi sono imbattuta nel tuo blog, ti ho scritto ed ho smesso di mangiare male. Ieri sono tornata al lavoro da dove mancavo da mesi e tutti hanno detto di trovarmi in gran forma e con una pelle fantastica. Tutto merito tuo.
Fiorella


RISPOSTA

UNA INCREDIBILE ESPERIENZA SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI

Ciao Fiorella, questa tua interessante esperienza di prima mano, ed anche la genuinità con cui hai saputo esporla nei minimi dettagli, è estremamente utile e preziosa. Supera qualsiasi discorso tecnico e qualsiasi commento. Sei caduta nella rete perché ti interessava di perdere del peso, ma hai capito ben presto cosa si nascondeva sotto. Ne sei presto uscita e hai imboccato la strada giusta. Tanto giusta che mai hai provato uno stato di benessere paragonabile a quello presente. Storie di questo tipo ne ho sentite troppe ormai, per dovermi sorprendere. Ma le insidie delle diete low-carb continuano a fare vittime. Tutto approvato e tutto in regola. Tutto entro i crismi della legge dello stato, o meglio della legge del Menga.

LA SCIENZA MONDIALE E’ ARRIVATA AL DUNQUE

Quello che sta succedendo in questo paese è davvero paradossale. La scienza, intendo quella trasparente, quella indipendente e quella di portata mondiale, è arrivata al dunque chiarendo cosa significa mangiare sano. Non mi riferisco, nota bene, alla migliore scienza in assoluto che è e rimane la Scienza della Salute derivata dalla Scienza Igienistica-Comportamentale-Alimentare, ma alla scienza dei massimi atenei americani, anglosassoni e cinesi, e addirittura a quel po’ di scienza che comincia a fare capolino pure, anche se in modo parziale e contraddittorio, negli istituti mondiali sanitari come l’OMS e la FAO. E quando dico scienza, dico conoscenza aggiornata dello stato oggettivo delle cose.

PIACCIA O NON PIACCIA, POSSEDIAMO LA VERITÀ AUTENTICA E LA CONDIVIDIAMO VOLENTIERI

Non è poi che le cose non si sapessero. Noi, le verità, senza offesa discriminante per gli altri, le possediamo a memoria e ce le teniamo gelosamente ben strette, pur trasmettendole al mondo. Lo facciamo fin dai tempi dei grandi maestri Pitagora, Ippocrate e Parmenide, fin dai tempi dell’imperatore Marco Aurelio, di Asclepiade e di Galeno, fin dai tempi di Leonardo da Vinci e Giordano Bruno, fin dai tempi di Paracelso, di Sir Isaac Newton e di Voltaire, fin dai tempi di Florence Nightingale, di Antoine Béchamp e Max Pettenkofer, fin dai tempi di Arnold Ehret e di Louis Kuhne.

CONOSCENZA NON DA SUPERMERACATO, NON DA SACRESTIA, NON DA BORDELLO, NON DA TELEVISIONE

Abbiamo un patrimonio di conoscenza autentica e cristallina, e non certo di conoscenza da supermercato o di conoscenza da sacrestia, o di conoscenza da bacata università baronale, o di conoscenza da bordello, o di conoscenza da televisione. Conoscere le cose reali, conoscere le verità autentiche, implica preservarle, difenderle a denti stretti dalla corruzione e dagli attacchi sconsiderati dell’ignoranza e della venalità umana. Conoscere le cose significa anche caricarsi di responsabilità. La responsabilità di interagire con la gente comune, alla quale non è certo precluso l’entrare nel club della via illuminata, visto che non siamo ai tempi delle sette segrete e del sangue blu. La responsabilità di indicare il percorso giusto, memori anche di un “Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza” di nonno Dante.

LA SCIENZA DEI MAGGIORI ATENEI MONDIALI HA TROVATO IL BANDOLO DELLA MATASSA

Nel momento in cui scrivo, e siamo praticamente alla vigilia di Natale 2011, la scienza aulica ma comune, quella della Loma Linda University, quella di Berkeley, quella del MIT di Boston, quella di Harvard, quella di Cambridge, quella di Heidelberg, quella della Sorbona e, sperabilmente, quella di Pisa e di Roma (la Sapienza ha per sua fortuna perso le perniciose influenze macellatrici di un certo Carlo Cannella, pace all’anima sua), hanno finalmente risolto un nodo che stentava da anni a risolversi. E parlo di una cosa concreta e precisa, quale il nodo delle proteine, o se volete il ruolo delle proteine nella alimentazione umana. Per decenni si era andati avanti lasciando le cose nelle mani dei peggiori diseducatori e dei più rozzi massacratori di bisonti e di bovini dell’America macellaia di stampo Yankee, ovvero nelle mani della chiesa sanitaria di Atlanta, con in testa il CDC, famigerato inventore dell’Aids,e la FDA, manipolatrice e corruttrice mondiale di tutti i dati e di tutte le piramidi sanitarie degli ultimi 50 anni.

STANNO SUCCEDENDO COSE DAVVERO STRABILIANTI ED IMPENSABILI FINO A POCHI MESI FA

Il fatto che la quotatissima professoressa Marion Nestle, preside e direttrice della Facoltà di Scienze Nutrizionali e di Scienze Alberghiere alla New York University, abbia bocciato in modo inesorabile le proteine, è di straordinaria importanza. Il fatto che Maneka Gandhi sia diventata l’ago della bilancia nell’India di oggi, bocciando drasticamente il latte nel continente indiano, ha un enorme peso. Il fatto che il dr Spock, una specie di Calabrese in cattedra televisiva da decine di anni, abbia confessato, lacrime agli occhi davanti al video, i suoi clamorosi errori sul latte e le proteine nobili, è di portata storica e planetaria.

NON CI SONO PIÙ SCUSE PER NESSUNO

Sulla rete internet circolano dei video gratuiti che chiunque è in grado di vedere sul suo computer di casa. Per anni e anni la gente non ha mai messo il naso all’interno di una stalla e di una macello, ignorando quanto accadeva all’interno di questi stabilimenti di tortura e di morte. Scene agghiaccianti che ci fanno vergognare di appartenere al genere umano.
Peggiori dei peggiori boia e dei peggiori vampiri mai descritti ed immaginati. Nessuno può più dire “Non Sapevo!”. Non esistono scuse.

ERA DELL’ACQUARIO, ERA DI RINNOVAMENTO E DI SCELTA RESPONSABILE

Stiamo andando verso svolte storiche, verso la tanto attesa Era dell’Acquario, dove una ventata di sana spiritualità ci darà forse una mano. Ma non possiamo aspettare comodi e curiosi l’arrivo del Messia. Dobbiamo essere attori e costruttori di questo improcrastinabile cambiamento.
Dobbiamo schierarci e fare le nostre scelte. Coi farabutti, coi seviziatori, coi cannibali e coi carnefici? Oppure dall’altra parte?

PUNTIAMO DECISAMENTE A UN GRANDE RINNOVO EDUCATIVO E SPIRITUALE

Abbiamo raschiato davvero il fondo del fondo. Serve una nuova religiosità che vada ben oltre l’affarismo bancario-finanziario di un Vaticano padrone del 30% de capitale immobiliare italiano. Una nuova religiosità che vada ben oltre gli ennesimi trabocchetti planetari stile Scientology. Serve una nuova educazione popolare che parta dal basso sfruttando il filone indicato dai veri Maestri storici, e non dai macellai, e non dai papastri, e non dai farmacopetrolieri, e non dagli inguardabili personaggi bancari, lobbistici e massonici che stanno oggi al governo.

PER UNA GENETICA CHE CAMBIA, UNA MEDICINA CHE RIMANDA IL DISASTRO AI POSTERI

Sono in corso molto cambiamenti radicali e spettacolari nei tempo in cui viviamo. La genetica ha confessato i suoi limiti gettando tutti i suoi tomi al macero, dopo aver scoperto che i geni e il Dna non sono fissi e inalterabili come pensato dogmaticamente per mezzo secolo. La medicina invece nulla ha ancora fatto per liberarsi dei suoi tremendi bubboni, ma volente o nolente sta per scoppiare come un gigantesco tumore in stato di cachessia. Rovinata e corrotta dai legami col pasteurismo, con la chimica affaristica, con la biologia mercantilistica, con la farmacologia speculativa, e con le peggiori industrie alimentari, rappresenta ormai un castello di carte false ed obsolete in via di tracollo totale.

LE DISGRAZIE DELLA POLITICA E DELL’ECONOMIA CI RIEMPIONO DI INQUIETUDINE

Alcune cose stanno prendendo pure una pessima piega, e qualche segno di croce occorre farlo anche per chi non è credente. Avere un governo che si proclama salvatore della patria e che rappresenta invece ai massimi livelli i vampiri e le sanguisughe bancarie di Wall Street, i Rothschild e il Vaticano, i Soros e i Prodi, i Rockefeller e il Nuovo Ordine Mondiale, non è cosa priva di preoccupazione e di inquietudine. Non appartengo a nessun partito e movimento politico. Ma in questo momento la sola Lega Nord di Bossi, Maroni e Calderoli ha avuto il coraggio e la franchezza di dire le cose chiare e giuste, escludendo le solite posizioni e battute discriminanti verso il Sud dell’Italia (che va invece recuperato, difeso e tolto una volta per sempre dalle grinfie di tutte le mafie).

THE CHINA STUDY E IL TETTO PROTEICO

Oggi sappiamo finalmente dati alla mano, grazie all’incessante lavoro di scienziati con le palle, e il professor Colin Campbell del “The China Study” è uno dei tanti esempi, che il tetto proteico massimo oltre il quale il corpo umano va in pericoloso stato di acidificazione, sta tra i 24 e i 30 grammi al giorno, quota raggiungibile con un piatto di radicchio crudo, un paio di arance e una patata, o comunque con qualsiasi dieta vegano-crudista che ti lasci semplicemente soddisfatto e saziato in termini di appetito.

PIÙ DI QUALCUNO MERITEREBBE COME MINIMO I LAVORI FORZATI

Sappiamo per certo che la B12 è un falso problema e che è stato soggetto a gravi alterazioni numeriche, che le questioni del ferro-eme e degli Omega-3 da pesce sono coda residuale di odiose operazioni mercantilistiche, e che la FDA ha barato e imbrogliato il mondo in lungo e in largo, con dei manager che in qualsiasi stato responsabile meriterebbero non la galera, ma almeno i lavori forzati. Mi sia concesso di dire che tutte queste cose le ho pensate, dette e scritte da diversi anni, dimostrandomi come minimo non stonato ed incoerente, ma in armonia ed anticipo sui tempi, al contrario di Calabrese e del calderone agroalimentare di mamma Rai.

GLI ADULTERATORI DEL PIANETA MERITEREBBERO PROBABILMENTE UNA GIUSTIZIA DI TIPO CINESE

In Cina, se adulteri 10 bottiglie di olio, ti processano per direttissima e ti cacciano senza tanti preamboli una pallottola nel cranio, mandando per raccomandata alla famiglia la fattura per il costo del proiettile. Questi farabutti di Atlanta non hanno soltanto adulterato 1 miliardo di bottiglie di olio, ma hanno favorito e sponsorizzato la nascita delle peggiori diete mai apparse sulla crosta terrestre, mandando anzitempo al creatore milioni di persone, cosa che sta tuttora succedendo, perché la gente è debole, stupida, disinformata, ignorante, ed influenzabile, oltre che spaventosamente sovrappeso. La gente abbocca l’amo e cade nella rete dei peggiori personaggi possibili. Non sa nemmeno cosa si nasconde dietro queste diete. Non conosce nulla degli ideatori di queste diete, né il nome, né la vera professione, né il modo in cui sono vissuti, né tantomeno le modalità e le circostanze in cui sono spesso morti. Mi riferisco a Scarsdale, a Stillman, a Pauling, ad Atkins, a Montignac, a D’Adamo, ad Agatson, a Sears, ed ora al magnifico trio delle meraviglie, Dukan, Lemme e Mech.

SCELTE AFFRETTATE IN CUI E’ CADUTO PERSINO IL CAVALIERE DI ARCORE

La gente si disinteressa di tutto questo. Bada al sodo. Chiede solo di calare di tot chili in tot giorni, punto e basta. Che ci sia caduto anche Silvio Berlusconi fa capire che pure lui, nonostante le sue ricchezze, è circondato da medici e nutrizionisti non all’altezza, il che è davvero sconcertante. E’ probabile, a mio modo di vedere, che si sia fatto convincere dalle sue vallette e dalle sue veline notturne.

ITALIA, PALESTRA SPERIMENTALE DELLE PEGGIORI DIETE DEL PIANETA

In pratica, la gente italiana pompata e resa obesa in questi ultimi anni dagli insulti e dagli spropositi dalla dieta Mediterranea, è diventata palestra e campo di battaglia delle peggiori diete del mondo. Dopo i furori della Zona, dei Gruppi Sanguigni e della Montignac, ora si stanno scannando per la conquista del mercato la Dukan, la Lemme e la Tisanoreica, una peggiore dell’altra, dal punto di vista della salute di lungo periodo.

UNA FORMULA MICIDIALE PER PERDERE PESO (TEMPORANEAMENTE) E LA SALUTE (DEFINITIVAMENTE)

Tutto è basato sulla non assimilazione dei cibi sbagliati assunti (proteine e grassi animali) e sulla privazione dei carburanti assimilabili (carboidrati).
D’altra parte, se pensiamo come la televisione italiana continui a propinare rubriche alimentari diseducative e filo-macellaie al pubblico, stile “Gusto”, e “Cotto e Mangiato”, non possiamo pensare che i cittadini, e persino i loro leader si comportino in modo razionale e sensato.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x