UNA MASNADA VACCINATORIA DI IGNORANTI E DI MANGIAPANE A TRADIMENTO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

PRIMI COMMENTI IN ARRIVO DA AGERNOVA, PROF GIUSEPPE ALTIERI (titolo e sottotitoli di VV)

DECRETO INCOSTITUZIONALE CHE IL PRESIDENTE MATTARELLA NON POTRÀ E NON DOVRÀ FIRMARE

Vaccinazioni forzate? La Svezia dice NO! E in Italia il Decreto è anticostituzionale, violando la libertà di cura e il diritto all’istruzione e minacciando il diritto di Famiglia. Fare immediato ricorso alla Corte Costituzionale chiedendo al Presidente Mattarella di non firmare il Decreto!!

LA PIÙ GRANDE EPIDEMIA DELLA STORIA, LA SPAGNOLA, FU CAUSATA DALL’ASPIRINA E DAI VACCINOI

La più grande epidemia mortale della storia, la Spagnola, si è verificata a seguito della prima guerra mondiale, dopo che milioni di soldati erano stati vaccinati, e si erano indeboliti, anche per fame. Oggi non c’è la fame, bensì l’eccesso di cibo, l’inquinamento, le medicine chimiche, che comporta incremento di malattie degenerative croniche. (Da: “guglielmi_fabrizio”)

LA SVEZIA OFFRE ALL’ITALIA UNA LEZIONE DI SCIENZA E DI CIVILTÀ SUPERIORE

La grande e civile Svezia, nonostante i clamorosi attacchi che ha ricevuto nella sua recente storia (finti attacchi terroristici, immigrazione selvaggia, stupri razziali) ha dimostrato di essere sempre attenta ai diritti inalienabili dei suoi cittadini. Contro 7 mozioni che volevano imporre l’obbligatorietà vaccinale, una decisione parlamentare le ha rigettate tutte, dicendo NO alle vaccinazioni forzate, per rispettare il diritto di scelta dell’essere umano e la sua integrità psico-fisica.

UNO STATO ALLA DERIVA EMETTE LEGGI DEMENZIALI DA PAESE DEL QUINTO MONDO

La nostra carretta di stato denominata Italia invece, oltre a navigare alla deriva, desidera imporre le vaccinazioni pediatriche in modo ignobilmente coercitivo. È ora di disconoscere questa imposizione militare/finanziaria privata chiamata “Republic of Italy spa”, dichiarandoci tutti sovrani di noi stessi e rigettando in massa le abominevoli e perniciose vaccinazioni compulsive imposte.

http://www.ageofautism.com/2017/05/sweden-votes-down-mandatory-vaccination.

IN UN PAESE CHE VA A ROTOLI CI COPRIAMO PURE DI RIDICOLO

Come era prevedibile, la demenziale querelle sulle vaccinazioni forzate si è intrufolata in un decreto del consiglio dei ministri. Con un paese da governare che va a rotoli, la stretta vaccinatoria appare ridicola ed ignobile, quasi una presa in giro. Hanno mietuto più vittime la crisi finanziaria indotta (quanti suicidi ci nascondono?) o l’inquinamento intenzionale (e non) che i virus.

DELINQUENZIALE TENDENZA A INIETTARE VELENI NEUROTOSSICI ALL’INFANZIA IGNARA

Di che stiamo parlando? Uno stato che si preoccupa della salute dei suoi sudditi è impensabile se non dietro tornaconto e, come ho già scritto, a mio parere il tornaconto questa volta è da ricercarsi a livello eterico. Sia come sia, pur di iniettare veleni neurotossici agli infanti italiani le provano tutte. Inutile dire come questa disposizione sia inaccettabile ed illegale, contraria ai più basilari diritti dell’uomo. Che dire infine dei milioni di deportati africani? Sono stati vaccinati? Le vaccinazioni verranno estese anche a loro oppure sono solo per l’uomo bianco?

PREVISTE MULTE DAI 500 AI 7500 EURO PER I GENITORI DISSIDENTI

Da notare che “L’evasione dell’obbligo dei vaccini comporterà l’impossibilità di iscriversi al sistema 0-6 che precede la scuola dell’obbligo e per partecipare alla scuola dell’obbligo la mancanza di documentazione produrrà sanzioni che sono dalle 10 alle 30 volte maggiori di quelle esistenti”, ha detto il premier Paolo Gentiloni sottolineando che “Non si tratta di emergenza ma di una preoccupazione alla quale intendiamo rispondere”.

*****

COMMENTO

LA VERGOGNA DI ESSERE ITALIANI

C’è davvero di che vergognarsi di essere italiani. Il paese di Pitagora, di Parmenide, dell’imperatore Marco Aurelio Antonino, di Leonardo, di Cornaro e della Scuola Medica Salernitana che mette in mostra non le sue nudità ma le sue deformità e la sua sbalorditiva ed irritante ignoranza. Al punto che si parla insistentemente solo e sempre di vaccini, di trivalenti ed esavalenti, di obbligo e non obbligo. Nessuno che parli del problema reale che sta sotto l’intera questione, ovvero contro chi e contro cosa si fanno queste operazioni demenziali. Nessuno che parli di batteri e di virus in modo serio ed approfondito. Non lo si fa perché si ha la coda di paglia e per non cadere ulteriormente nel ridicolo.

SIAMO NELLE MANI DI UNA MASNADA DI IGNORANTI E DI MANGIAPANE A TRADIMENTO

Il ministro della salute, al pari del sottosegretario e in pratica di tutto il governo in carica, non hanno la benché minima idea di cosa sia un batterio e di cosa sia un virus. Non hanno la benché minima idea di cosa sia il concetto di malattia amica e di terreno umano inquinato e vulnerabile al microbo. Mandare a casa questa masnada di incapaci, di ignoranti con la “I” stramaiuscola e di mangiapane a tradimento, di servi della miserabile gleba medica, è il minimo che si può fare. Ma quando si vive in un paese dalla cultura ormai distorta e degenerata, le cose più giuste, più logiche e urgenti non si fanno.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Stufo della pubblicità intrusiva? Clicca qui.

Condividi con i tuoi amici.

9 commenti

  1. Enzo Curcelli on

    Leggere le parole di Valdo, di Altieri, cosa mi ha risposto Pietro Bisanti nel suo Blog e le denunce di associazioni le cui testimonianze trovo
    in rete (Codacons, Moige -Movimento Italiano Genitori e altri ancora) riaccende in me il lumicino della speranza, di non veder discriminato mio
    figlio a scuola se non si sottoponesse al vaccino, di non dover pagare multe salate e di ?????? rischiare di perdere la potestà genitoriale ??????
    Torna in me un po’ di serenità, diminuisce il senso di smarrimento e isolamento – restiamo vicino a chi ci mette la faccia in questa assurda guerra
    Immensa e profonda stima per Valdo e Pietro
    Enzo

  2. c’è chi semina tempesta e chi raccoglie (polo T O S C A N O dei vaccini di Siena e di Rosia)

    13 aprile 2016:
    Vaccini e farmaci, Glaxo scommette 1 mld sull’Italia

    di Roberto Turno (da Il Sole 24 Ore di oggi)

    GlaxoSmithKline (Gsk), la multinazionale britannica del pharma, raddoppia e decide di scommettere ancora un miliardo in Italia nei prossimi quattro anni. Un investimento sostanzioso e forse addirittura sottostimato rispetto ai programmi mondiali di Gsk, che proprio dalle attività nel nostro Paese conta di incrementare il business del gruppo. A partire da quelle del polo toscano dei vaccini di Siena e di Rosia, il cuore rispettivamente della R&S e della produzione di settore, dopo il mega scambio di attività (vaccini contro oncologia) con Novartis perfezionato l’anno scorso. Non a caso proprio ai vaccini, col business strategico anti meningite, sarà riservato il 60% degli investimenti (600 mln), contro il 40% dedicato al pharma tradizionale.
    Leader mondiale nei vaccini con 3,7 miliardi di sterline di fatturato su 23,9 totali, è da questo settore (profittevole in due casi su 10 nel mondo) che la multinazionale britannica si aspetta una autentica escalation nei prossimi anni. Fino ad arrivare a 6 miliardi di sterline entro il 2020. Lo spiega nella sua visita in Italia Luc Debruyne, presidente mondiale di Gsk vaccini, già ad della società in Italia: «Abbiamo in portafoglio il motore dell’innovazione. Perché i vaccini sono innovazione e insieme sono il fulcro della prevenzione. Dunque della sostenibilità non solo della nostra impresa, ma dei sistemi sanitari in tutto il mondo».

    E l’Italia, ci spiega Debruyne, rappresenta una tappa non certo casuale dei programmi della società: «Abbiamo acquisito un’eccellenza e su questa continueremo a puntare. Scommettere ancora sulla ricerca e sulla produzione qui, non era scontato. Ma ci crediamo. Siamo pronti a scommettere 600 mln di investimenti nei prossimi quattro anni nell’eccellenza e nella qualità dei vaccini in Italia, salvaguardando l’occupazione».
    Parole e previsioni condivise in pieno, se non rafforzate, dal presidente e ad di Gsk spa Italia, Daniele Finocchiaro: «Gsk cerca e investe nelle eccellenze in tutto il mondo e in Italia ne ha trovate diverse: unendo all’investimento in R&S nei vaccini quelli effettuati in ricerca clinica e in quella cooperativa sulla terapia genica con Telethon, insieme a quelli previsti negli stabilimenti di Parma e Verona, arriveremo nel prossimo quadriennio ad investire approssimativamente un miliardo di euro nel nostro Paese».
    Il cuore del business dei vaccini riguarda quello contro il meningococco B, grazie alla scoperta senese del professor Lino Rappuoli con Novartis. «A Siena si fa R&S, a Pisa c’è la produzione. E i vaccini vanno dalla Toscana in tutto il mondo. Tutto nasce e partire da quell’area del nostro Paese. Dove Gsk, con 5mila dipendenti (su 101mila nel mondo), ha un fatturato totale di 1,6 mld di euro: 673 mln nel pharma, 464 mln nel settore vaccini, 320,5 mln nel consumer healthcare, 139 mln nel manifacturing. Con il terzo posto nel mercato retail e, manco a dirlo, il primo in quello dei vaccini.
    Rispetto al finanziamento totale di un miliardo, 500 milioni saranno dedicati al polo senese nei vaccini e circa 100 mln allo stabilimento di Rosia. Quanto al pharma, 300 mln andranno alla R&S, con le grandi aspettative per la terapia genica contro una gravissima forma di immunodeficienza nei bimbi frutto della ricerca con Telethon, e 100 mln alla produzione. «Per questo Gsk crede nell’eccellenza italiana», sottolinea ancora Finocchiaro. «E in questa eccellenza continueremo a investire, chissà forse anche di più», promette Debruyne. Se l’Italia saprà essere un Paese «ospitale» per gli investitori.

  3. ….CI vorrebbe una mobilizzazione di massa e sensibilizzare i genitori della gravità del problema.Andando avanti così di questo passo ci daranno tra poco ad ognuno di noi per legge “uno scadenzario di vita”.Non cambio idea;questi sono tutti dei delinquenti nemici dell’umanità e come tali vanno trattati.Farabutti!

  4. Il padre di una bambina danneggiata da un vaccino polivalente era oggi alla radio, dopo aver preso lui stesso l’iniziativa di telefonare. I medici gli hanno detto che è altamente probabile che il vaccino sia la causa dell’autismo della sua bambina che, in precedenza, aveva tutte le analisi e tutti i parametri in ordine. Ma hanno anche aggiunto che sono cose che non si possono dire. Il tizio è stato interrotto dalla pubblicità mentre il conduttore diceva che lo avrebbero subito richiamato. Poi invece ha detto che non rispondeva più al telefono. Ma va? Strano! Intanto P. Barnard, sempre dalla parte dei suoi eroi medici, è andato a vedere i dati del National Istitutes of Health americano sulle vaccinazioni e, a suo dire, si è imbattuto in dati terrificanti; i quali dimostrano in maniera inoppugnabile che tali pratiche hanno innalzato il tasso di mortalità infantile. E tali dati, riporta lui, hanno smentito il criminale internazionale Bill Gates che tanti ingenuotti prendono per un filantropo.