MONDO IN FIAMME TRA SOPRUSI VACCINALI, ASSURDI GREEN-PASS E COMPLICAZIONI AFGHANE

Pinterest LinkedIn Tumblr +
  • Disamina eccezionale di Stefano Montanari sulla crisi pandemica, sulla crisi morale e spirituale, sulla crisi economica e politica che paralizza il pianeta
  • Urgente necessità di un Grande Ripristino del Buon Senso e non di allucinanti Grandi Reset
  • Quoziente intellettivo dei governanti in caduta libera
  • Pianeta Terra trasformato in manicomio
  • Concreti rischi di una conflagrazione dalle proporzioni catastrofiche

VACCINARE I BAMBINI È ATTO DI BARBARIE E INCIVILTÀ

A sentire i media ufficiali, il tempo in cui viviamo segna un grande e incontrastato successo per chi sta giostrando e maneggiando vaccini, mascherine, tamponi e follie varie. Ma la cosa più cupa e infame è che stanno cominciando a vaccinare anche i bambini, anche i ragazzini. Questo mi colpisce nel profondo. Non può essere un successo. Troppa barbarie. Si tratta di un vero e proprio attacco all’umanità. Questo è Stefano Montanari che parla, sotto lo stimolo attento di Riccardo Rocchesso che di tanto in tanto gli pone qualche domanda. Ne salta fuori una straordinaria e realistica carrellata su quanto sta accadendo.

LE TRAGEDIE FAMILIARI SONO ALL’ORDINE DEL GIORNO

Proprio stamattina un amico dalla Toscana mi raccontava di una tragedia familiare in casa di suo fratello che è divorziato. La sua ex-moglie è una poco di buono e vuole vaccinare i loro due ragazzi di 11 e di 13 anni a dispetto di quello che è la scienza, la coscienza e gli stessi accordi stabiliti al riguardo tra di loro. Questa demone li vuole vaccinare per fare un torto all’ex-marito. Ma si tratta di tragedie che stanno avvenendo dappertutto.

DA MACRON NON COMPREREI NEMMENO UN’AUTO USATA

Sono appena stato 9 giorni in Francia e da quelle parti i drammi sono ancora più pesanti. Lì c’è un personaggio, un tale Macron, da cui non comprerei certamente una macchina usata. L’ultimo giorno oltre confine è stato impossibile per noi andare in ristorante anche all’aperto. Bisognava avere 2 vaccinazioni e la 2° doveva essere avvenuta pochi giorni prima, in modo che ti davano un passaporto, una specie di free-pass. Io e mia moglie siamo andati al supermarket, abbiamo acquistato un paio di scatolette e le abbiamo poi consumate in albergo. Tutto questo non è soltanto fastidioso, ma comporta dei gravissimi problemi culturali e morali oltre che intellettuali. Ora io vorrei verificare il quoziente intellettivo di questo personaggio ai vertici di un grande paese come la Francia.

MI INTERESSA VERIFICARE I QUOZIENTI INTELLETTIVO DI CHI CI GOVERNA

Così vorrei pure verificare il quoziente di Figliuolo, dal punto scientifico, mi interessa molto. Pure quello di Draghi e di Mattarella. “E quello di Speranza, no ?”, chiede Rocchesso. Beh, quello di Speranza è proprio senza speranza. Ma io non faccio commenti. Vorrei solo sapere un numero esatto da confrontare con la normalità delle persone.

IL GREEN-PASS È AUTENTICA FOLLIA, LO SANNO ORMAI TUTTI

“Stefano, confermo del tutto quanto dici. Al momento sto scendendo con degli amici dalla Basilicata verso Cassino. Nessuno ci ha chiesto un green-pass, eccetto che nei ristoranti lungo il tragitto, anche perché erano totalmente vuoti all’interno. Tanti posti vuoti poiché nessuno vuole starci dentro. I ristoratori si stanno rendendo conto pure qui che il green-pass è autentica follia”.

MAI VISTE IN FRANCIA DIMOSTRAZIONI DI QUESTA PORTATA

Trattasi di una cosa delinquenziale. Ma i francesi hanno in testa di fare qualcosa. La Francia non è un paese qualsiasi quando si parla di libertà politiche. È un decisivo punto di riferimento mondiale. Ci sono enormi dimostrazioni in tutto il paese, soprattutto a sud della Loira, nella parte centro-meridionale. La furia popolare si sta comunque scatenando in tutte le città, oltre che nella capitale, dimostrazioni massicce e senza precedenti, dove si vedono scene spettacolari dove decine e decine di poliziotti rinculano e indietreggiano, incapaci di rallentare la incontenibile fiumana dei dimostranti. Le proteste si ripetono ormai da diverse settimane e non calano di intensità. Qui sta per succedere qualcosa di grosso. La cosa strana è che la televisione di stato le fa pure vedere, anche se lima sui numeri. Ma l’immagine di una coda infinita di gente lungo i Champs Elysees, una compatta striscia a perdita d’occhio non lascia adito a dubbi. Inoltre un centinaio di città francesi la gente è scesa in piazza con veemenza. I ristoratori in particolare sono davvero arrabbiati. Non so se Macron riuscirà a sopravvivere.

LA RISTORAZIONE È NEL MIRINO DEI DISTRUTTORI DELL’ECONOMIA MONDIALE

“Stefano, perché mai i ristoratori sono presi di mira? Perché non c’è green-pass davanti ai negozi di ferramenta o di vestiario?” Facile dirlo. Italia e Francia sono i re mondiali della ristorazione, del vino, della bella vita, della cultura a livello enogastronomico, e pertanto sono luoghi strategici sui quali scatenare i loro scopi distruttivi. Se quelli vincono lì, vincono dappertutto. Francia e Italia messe assieme fanno 120 milioni di gente speciale e rappresentativa in questi settori. Inoltre stanno cercando di colpire i giovani nella testa, nel cervello. I giovani sono malleabili. Non hanno cultura e non è colpa loro. Da anni si è coltivata la loro ignoranza nelle scuole. Non a caso si sono pure chiuse le scuole per mesi e mesi. Quando poi fai una lezione un giorno sì e un giorno no col telefonino, e dietro la mascherina i ragazzi fanno finta di ascoltarti mentre invece sono impegnati nei loro videogiochi, è chiaro che nessuno impara qualcosa di vero e di buono. Ma è quello che si vuole. Si tratta di una strategia invincibile.

L’IMBIANCHINO HITLER SAPEVA CHE GOVERNARE GLI IGNORANTI È FACILE

Anche per Adolf Hitler era chiaro che bisognava “creare una enorme massa di ignoranti”. Questa è una sua frase, anche se lui stesso era ignorante ai massimi livelli. Prima di diventare dittatore, faceva l’imbianchino. Ma conosceva bene la psicologia della gente. Era matto ma non stupido. Sapeva che governare degli ignoranti è facilissimo.

DA NOI SIAMO MESSI PEGGIO CHE IN FRANCIA: I RAGAZZI LI COMPRI CON UN GELATO

In Francia stavamo in un piccolo paesino dove c’era soltanto un minuscolo supermarket, con un centro commerciale e una farmacia, e qui facevano le vaccinazioni, che è una cosa demenziale, contro qualsiasi regola della medicina, un azzardo infinito. Da noi è ancora peggio. Si vaccina in spiaggia, in discoteca, dove se lo fai ti regalano pure il gelato. Qui siamo ancora più cretini e delinquenti che in Francia. Ci sono file di ragazzi in attesa del vaccino. Il 95% della gente che circola è composto da ragazzi sotto i 20 anni. Gente che fa 4 o 5 ore di attesa per ricevere la magica inoculazione. Perché questi poveri ragazzi imberbi sono convinti di guadagnarsi poi una vita facile di libertà, dove possono fare tutto quello che facevano prima. Questo non è affatto vero perché sono comunque costretti alla mascherina, costretti a starsene appartati e distanziati, e a fare i cosiddetti richiami, cioè ennesime vaccinazioni.

UNA LEZIONE COMPORTAMENTALE E LEGALE ALLA VIGILESSA FRANCESE

Racconto un episodio esemplare e simbolico. Ora, nel paesino francese in cui risiedevo, c’è una piccola piazza, Piazza della Chiesa. Io la attraverso e non c’era nessuno al di fuori di me. Mi si avvicina una ragazzotta vestita da vigilessa e mi dice “Lei Signore si deve mettere la mascherina”! Non ci penso neanche. Proprio non mi passa per l’anticamera del cervello. E lei ribadisce che è obbligatorio. Al che le chiedo: “Adesso lei mi fa vedere dove sta scritto tale obbligo per legge”. Se non c’è una legge scritta non è una legge poiché le leggi orali sono finite circa 5000 anni fa. Non solo la legge si scrive ma deve pure avere un iter particolare. Una forma di garanzia che il governante offre al governato. Le dico queste cose con pazienza e con un sorriso. La vigilessa, talmente cretina altrimenti non avrebbe accettato di fare quel mestiere in quel modo, rimane basita, senza parole, gira i tacchi e se ne va. Nello stesso pomeriggio la re-incontro altre 2 volte e, appositamente le passo accanto a 40 cm, oggi reato penale perché equivale a entrare nella privacy di qualcuno. Nessuno ha il diritto di chiedervi notizie sulla vostra salute, e nessuno ha il diritto di sfiorarvi per capire se siete in forma o fuori forma.

E TU CUOCO, MI VUOI ESIBIRE IL TUO CERTIFICATO SANITARIO ?

Se non fosse così, quando voi andate al ristorante avreste il diritto di chiedere al cuoco il suo certificato sanitario, visto che mette le mani sul vostro cibo. Se questo ha l’epatite, se questo vi fa gli spaghetti non al pomodoro ma all’epatite virale tipo B o C, o se questo ha la sifilide conclamata, io ho il diritto di verificare. E invece no. E invece io sono tenuto a fargli vedere che sono stato sottoposto almeno 2 volte alla somministrazione di un intruglio del quale non esister alcuna informazione sicura, poiché le prime informazioni le avremo, stando a quanto affermano le case farmaceutiche, nel 2023, cioè fra 2 anni !

MI INTERESSA PURE DI VERIFICARE SE IL GESTORE DEL RISTORANTE HA O NON HA LE EMORROIDI

Ora io pretendo di sapere se il gestore del ristorante ha le emorroidi ! Voglio togliergli letteralmente le mutande e controllare se ha le emorroidi ! Perché se no io non ci entro a cuore sereno. Stiamo scherzando ? Quando il gestore di un ristorante, di un bar o di un albergo vi chiede il green-pass, quando lo pretende e non vi fa entrare senza green-pass, voi gli chiedete nome cognome e indirizzo e lo denunciate penalmente, perché lui sta commettendo un reato penale, sancito dal codice penale.

ANDARE CONTRO LA PRIVACY IN TEMA DI SALUTE È RIGOROSAMENTE VIETATO

Non vi sto dicendo cose strambe. È scritto nel Codice Penale. Oltretutto la legge Italiana vieta di auto-certificare la propria salute, mentre loro pretendono che voi dichiariate che state bene e non male. Non si può fare, la legge lo vieta, non lo permette. Pertanto loro vi impongono di fare qualcosa di illegale. È come se vi dicessero di andare a rubare, o di andare a picchiare una anziana signora che esce dalla chiesa. Questi personaggi non si rendono conto che stanno commettendo un vero e proprio crimine.

TUTTO È FALSATO IN QUESTO PAESE, A COMINCIARE DAGLI INCENDI

Parliamo pure di incendi gravissimi, cosa di questi giorni. Ci sono i Canadair che raccolgono acqua in mare e la riversano sulle fiamme nella Terra dei Fuochi. Dovete sapere che per qualche decennio mi sono pure occupato di queste cose. L’auto-combustione non esiste, lo afferma la termodinamica. Quindi si tratta di fuochi appiccati dall’uomo. Non è la prima volta che viene trovata una guardia forestale con cerini e latta di benzina, cioè con le mani nel sacco. Vengono pagati per appiccare il fuoco e poi anche per spegnerlo. Dal produttore al consumatore.

I DIPENDENTI CHE AMANO DIVENTARE AGUZZINI E KAPÒ

Tornando al virus, chi fa da polizia aggiunta non sono i ristoratori e gli imprenditori e i direttori, ma sono le ultime ruote del carro, sono i dipendenti. Sono loro l’arma nascosta del sistema. Del resto si facevano le stesse cose nei lager nazisti. Si prendeva uno degli internati e lo si faceva diventare Kapò. Lui diventava il peggiore aguzzino di chi scontava con lui la stessa pena ! Quindi diventava l’alleato più importante dei torturatori, esattamente quello che succede oggi da noi.

TORTURE DI INFERMIERI A DANNO DEI NO-VAX

Guarda cosa succede con tanti infermieri. Non so se avete letto le recenti dichiarazioni di una infermiera toscana matta da legare, la quale dice disinvolta e tranquilla che, quando viene un no-vax “gliela facciamo pagare”. Non servono cose complicate. Quando facciamo un test e un prelievo, sbagliamo semplicemente vena e così gli facciamo non una volta ma 10 volte la puntura, ovvero lo torturiamo come merita.

ESISTE ORMAI UN VORTICE DI CRIMINALITÀ E DI COLLUSIONE

Un magistrato qualunque, che sappia fare il suo mestiere e che non sia corrotto, va di sua spontanea iniziativa a cercare questa donnaccia, la prende e la mette in manicomio, perché questa è da manicomio criminale. Invece non succede assolutamente niente. Calma piatta e i magistrati stanno in vacanza al mare. Il suo capo dell’USL muto come un pesce. Questa continua a torturare i pazienti perché le gira così. Anche essa è una dipendente complessata, è l’ultima ruota del carro ma impunita e libera di fare del male, chiaramente vaccinata, molto simile ai kapò dei lager nazisti o di quelli staliniani, non meno angoscianti. Questi criminali si sentono giustificati e persino importanti. Si sono auto-nominati sceriffi, sono dei criminali autentici. Ma ancora più criminali quelli che hanno il potere e il dovere di intervenire e non fanno niente.

TANTI CORPI DI POLIZIA INUTILIZZATI E TANTI MAGISTRATI IN VACANZA STABILE

Noi abbiamo non so quanti corpi di polizia in Italia, abbiamo i carabinieri, le guardie forestali, le guardie cinofile, le guardie carcerarie, abbiamo di tutto. Abbiamo una magistratura pesantissima, abbiamo di tutto. Eppure nessuno interviene di fronte a dei casi di così palese delinquenza. Perché? Perché sono corrotti. “No Stefano -obietta l’intervistatore- il problema è che essi non ci mettono mano per il clima discriminatorio e demonizzante verso chi la pensa diversamente, per il clima di dittatura del vaccino esistente in Italia e pompato tutti i giorni dai giannizzeri del contagio. Finché le persone si piegano a certi poteri i magistrati non si muovono. Perché farlo? Perché rischiare? Perché andare contro il trend? Serve un movimento popolare che li spinga a muoversi. Solo allora si rimboccheranno le maniche e si metteranno a intraprendere le giuste cause contro le perversioni statali e contro i media. Oggi manca il sollevamento popolare, mancano le persone giuste e i cittadini giusti. Non appena cambierà l’aria, e cambierà presto a mio avviso, vedrai quante denunce fioccheranno”.

SOLLEVAZIONE POPOLARE SÌ, MA SENZA CHE VITA SOCIALE ED ECONOMIA VENGANO TOTALMENTE ANNIENTATE

Cambierà sì ma solo quando tu a casa tua avrai i figli massacrati, avrai tua moglie massacrata, avrai una emicrania tale da non sapere dove sbattere la testa, solo quando l’economia sarà del tutto annientata e allora inizierà la sollevazione popolare di cui dici, e la gente dovrà per forza darsi una scrollata e svegliarsi. Ma sarà tardi, sarà molto tardi.

LA COSTITUZIONE È UN’ARMA POTENTISSIMA CHE ABBIAMO DEL TUTTO DIMENTICATO

Perché oggi noi abbiamo delle armi potentissime, che non sono quelle di spaccare le vetrine, che non sono quelle di reagire ai poliziotti e di farsi sparare addosso e di farsi picchiare come avvenuto in questi giorni con la polizei di Berlino (fatto che la nostra stampa non ha nemmeno riportato, mentre in Germania hanno dovuto chiudere internet per diverse ore). Noi abbiamo l’arma potentissima che è quella di attivare e di far finalmente valere la Costituzione. All’articolo 1 c’è scritto che noi siamo i protagonisti della Legge. La Costituzione è stata scritta per noi, è stata scritta a nostra difesa. C’è scritto che l’Italia appartiene al popolo.

SPAZZARE VIA TUTTI I PARTITI DAL PARLAMENTO E INDIRE NUOVE ELEZIONI

Noi pretendiamo oggi le elezioni vere e non fasulle. E nessuno dovrà dare un singolo voto ai partiti schierati in parlamento. Nessuno, perché fin che si continuerà a votare per il non-peggio non si andrà da nessuna parte. Perché in parlamento sono tutti, tutti collusi. Non ce n’è uno che non sia colluso. Abbiamo un parlamento che è illegale poiché si è invischiato contro gli artt 56 e 58 della Costituzione e che quindi è un consesso anti-costituzionale, un consesso abusivo. Quelli vanno cacciati tutti. Tutti, indistintamente tutti. Si rifà il Parlamento secondo la Costituzione. Pertanto i partiti che oggi stanno in Parlamento devono essere cancellati perché anti-costituzionali. Volerli accettare e volerli riproporre sarebbe come voler ricostituire il partito fascista, il che in Italia è vietato dalla legge. Quei partiti sono identici al partito fascista, e sono anche molto più corrotti.

SESSANTA MILIONI DI ITALIANI NON POSSONO FARSI METTERE NEL SACCO DA UN MANIPOLO DI FURFANTI

“Stefano, sarebbe come voler combattere i diavoli nell’inferno. Le armi le hanno in mano loro. Io credo tantissimo alla battaglia politica, ma non sarà facile. Sono divisi in migliaia di sottogruppi e di sotto-partiti. Contano i voti. So di persone che sono state votate e i loro suffragi non sono stati nemmeno registrati”. I brogli elettorali li conosciamo tutti, risponde Montanari. I brogli ci sono sempre stati e adesso nell’emergenza credo che diventerà più che mai la regola, però noi siamo in tanti.

QUELLO CHE STA SUCCEDENDO È A DIR POCO ALLUCINANTE

“Parliamo un po’ di turismo. Vai in spiaggia e pare tutto normale. Però siamo a metà agosto e non gira tanta gente. Noti che manca qualcosa e manca qualcuno. Sai chi manca? Mancano i turisti in Italia, e questa è la cosa rocambolesca che dovrebbe far preoccupare. I turisti non sono certamente la gente del retroterra che si riversa per alcune ore sull’arenile per tornarsene a casa la sera. Come spieghi la mancanza dei turisti ?” Scusami Riccardo, un turista che arriva dall’Inghilterra, dalla Germania o dalla Norvegia, in cerca di relax e di divertimento estivo. Arriva qui da noi e si ritrova che, se non ha fatto i vaccini non può andare a mangiare. Questo disgraziato che ha fatto tanta strada e che sta spendendo i suoi soldi, avrà sì o no il diritto di alimentarsi senza che il cibo gli vada per storto? Non puoi mica dirgli fai digiuno per 15 giorni. Non puoi dirgli museo proibito se non hai il green-pass e quant’altro.

L’INDUSTRIA TURISTICA ITALIANA È IL MOTORE DELL’ECONOMIA E LA STANNO LETTERALMENTE DILANIANDO

L’Italia ha da sola più della metà del patrimonio storico-culturale del mondo intero. Noi abbiamo dei musei che sono formidabili. A parte poi che nei nostri musei c’è un centesimo, un millesimo di quello che si trova negli Uffizi a Firenze ! So che una volta, tanti anni fa, ho avuto la fortuna di fare un girettino nei magazzini degli Uffizi. Ma puoi allestire 100 nuovi musei di valore col solo materiale ivi depositato. Tuttavia, stante le condizioni attuali tu non puoi andare al museo, non ci puoi entrare. Ti rechi agli Uffizi, ti rechi ai musei Vaticani, ti rechi alla pinacoteca di Bologna, ma non ci puoi entrare. Perché ? Perché non sei vaccinato. C’è la paura di infettare chi? Forse il Caravaggio ? A parte il fatto che se tu non sei vaccinato questo nulla ha a che vedere con l’infezione. Anzi qui occorre chiarire. Questi imbecilli e irresponsabili che continuano a dirci che bisogna vaccinarsi per difendere il prossimo, questi imbecilli patentati non hanno nemmeno letto quello che dicono gli stessi produttori di vaccini, i quali dichiarano senza mezzi termini che chi si vaccina rimane totalmente infettivo, lo dicono loro.

MA NELLA REGIONE LIGURIA, POSSIBILE CHE NON CI FOSSE QUALCOSA DI MEGLIO DI UNO CHE SBRAITA “VACCINARE TUTTI” ?

A un certo punto accendo per sbaglio il televisore e sento un cretino nascosto da immancabile mascherina. Un pellegrino che dice “ti devi vaccinare per proteggere gli altri”. Ma allora sei totalmente scemo. Guarda, l’altro giorno ho avuto ahimè la sventura di leggere quanto dice il governatore della Liguria Giovanni Toti, uno che basta guardarlo in faccia per capire che è l’immagine dell’arroganza. L’ho guardato e l’ho sentito, e sono veramente cascato per terra. “È ora di smetterla di mettere a rischio i giovani. Bisogna vaccinarsi tutti e chi non lo fa deve restarsene chiuso in casa”. Questo signore qualcuno lo ha eletto. Qualcuno ha indubbiamente eletto questo personaggio. È mai possibile che in Liguria non esistesse qualcosa di meglio ?

C’È QUALCUNO CHE BRILLA PER IGNORANZA

“Ti prego Stefano soffermiamoci qui. Questo è il tema centrale di cui stiamo parlando. Se devo limitare la libertà dei cittadini, il metodo migliore è farli vaccinare. Lo si può fare dovunque, anche all’interno dei mezzi pubblici”. Certo Riccardo, ma qui siamo letteralmente fuori di testa. Toti dovrebbe intanto come minimo alfabetizzarsi, perché qui siamo di fronte a un perfetto ignorante, un personaggio che ha fatto dell’ignoranza la propria filosofia. Lui è il simbolo dell’ignoranza. Ma non c’è nulla di male in questo. Tutti sono ignoranti. Quello che noi non sappiamo sono oceani sconfinati. Questo soggetto parla a ruota libera di vaccini e di virus attraverso schemi appresi a memoria, con zero cognizione di causa. Tu non puoi essere così arrogante e sprovveduto di affermare cose che non stanno né in cielo né in terra. Te le sei inventate tu, al di fuori di ogni legalità, di ogni scienza e di ogni ragionevolezza. All’osteria le puoi anche dire, facendo sghignazzare chi ti ascolta.

MI PREOCCUPANO GLI ELETTORI PIÙ ANCORA DEGLI ELETTI

Questo Toti mi preoccupa. Ma chi mi preoccupa di più sono gli elettori che lo hanno prescelto ed eletto. Non posso credere che in tutta la Liguria non ci fosse una persona che fosse meglio di questo soggetto disperante. Il solito problema della disaffezione e dell’indifferenza per la politica. Un disinteresse che costa carissimo nel senso che produce risultati aberranti e una selezione al peggio, col trionfo dei meno dotati.

GLI ALTRI GOVERNATORI REGIONALI SONO PIÙ O MENO SUGLI STESSI STANDARD

“Secondo te Stefano, Toti va in spiaggia in Liguria ?” Guarda, ti dico io dove dovrebbe andare quello. “Non essere troppo severo. Pensi forse che Fontana sia migliore, che Bonaccini sia migliore, che Zingaretti sia migliore, che Zaia sia migliore, che Fedriga sia migliore ? L’unica persona trasparente è stata la governatrice della Calabria che poi è stranamente morta, e che tre giorni prima è stata vista ballare e divertirsi, in piena in forma”. Tutti i governatori regionali che hai citato sono i principali fornitori di questa immonda propaganda. Fanno gara a chi è il primo della classe, fanno gara a chi la racconta più grossa. Siamo di fronte a un gruppo incredibile e irripetibile da un punto di vista culturale, intellettuale e morale. Questi sono ignorantissimi, ma sono pure dotati di una arroganza che è fuori dalla grazia di Dio. In fatto di grazia di Dio questi fanno concorrenza ai preti.

PRENDERE A CALCI NEL SEDERE UN PRETE È LA COSA CHE SOGNAVO DA TEMPO

C’è un prete in Piemonte che dice ”Chi non ha il green-pass non deve andare a messa”. Io non ci vado comunque a messa perché non sono credente, ma sono cristiano e pure battezzato, e quindi faccio parte ufficialmente del Club. Io un prete di questo genere lo prendo a calci nel sedere. Questi personaggi sono dei veri delinquenti. Semmai esiste l’inferno, quelli hanno già il posto prenotato e numerato. Se hai il green-pass significa tra l’altro che ti sei imbrattato e auto-marchiato come schiavo, ed è esattamente quello che il potere vuole. Quelli vogliono rendere il mondo un campo di concentramento e di schiavitù.

PER MYLO CANDERIAN IL 95% DELLA GENTE È COMPOSTO DA PARASSITI CHE MANGIANO A SBAFO

Ho tra le mani l’intervista terrificante di quel dr Mylo Canderian, che si è cambiato nome poiché si chiamava Milos Iskanderianos, greco, nato nel 1938, consulente dell’OMS, ed è quello che ha brevettato l’ossido di grafene, quella sostanza micidiale che ficcano nei vaccini. L’ha brevettata nel 2015 come arma biologica-ematologica. Questo personaggio sostiene che l’obiettivo deve essere il Grande Reset. Aggiunge che il 95% della popolazione mondiale è composto da Useless Eaters, ovvero da mangiatori inutili a sbafo che devono essere eliminati, che vanno abbattuti come cani rabbiosi. Lo dice lui Mylo Canderian.

IL VACCINO È L’ARMA DECISIVA PER LIBERARSI DELLA FECCIA UMANA

Ritiene che il vaccino metterà fine a questo cancro umano della Terra. Quindi, eliminando il 95% della popolazione risolveremo al meglio i nostri problemi. A prendersene cura sarà la Massoneria. Parla pure di dieta ed esalta la crema di colibrì, seguita dalla lingua di alce. Questo è un ennesimo Pazzo Furioso.

BAMBINI RAPITI, BAMBINI SCOMPARSI E BAMBINI MASSACRATI

“Per chi non lo sapesse, ricordo che il colibrì è l’animale più sacro al mondo”, interviene Riccardo. Non mi sorprende che difenda tali delizie. Questo tizio è uno che mangia bambini. Nei vaccini che si inietta si adoperano o no dei feti ? Checché ne dicano i preti e i papi, checché ne dicano i politici corrotti, checché tentino di smentirlo i medici e i pediatri, i bambini vengono rapiti e scompaiono per essere poi sacrificati in questi giochetti allucinanti. Tra bambini massacrati e feti congelati abbiamo di che consolarci. Queste cose le confermano indirettamente le stesse case farmaceutiche da almeno 60 anni. Lo scrivono, lo dichiarano, lo mettono sulle etichette dei vaccini, e i preti continuano a negarlo.

ATTACCO CONCENTRICO CONTRO L’UMANITÀ

Siamo circondati da vaccinatori, da falsari e da preti senza Dio. Siamo finiti nelle grinfie della peggiore stirpe umana e i diavoli dell’inferno li aspettano a braccia aperte. Questa è la forma più odiosa di cannibalismo esistente. Questi mangiano i bambini ! E pagano pure per tali succulente forniture. Una volta dicevano che sono i comunisti a mangiare i bambini. Ma quelli ne fanno già troppe di nefandezze e non hanno tempo di mangiarli. Quando non li mangiano li torturano.

ALLA ROMA CALCIO SI REGALANO BIGLIETTI PER LO STADIO AI GIOVANI CHE SI VACCINANO

Adesso stanno cercando di vaccinare i bambini più piccoli. La Roma, la squadra di calcio della Roma, ha addirittura organizzato una vaccinazione per ragazzini e ragazzi dai 12 ai 18 anni, che chiaramente devono essere accompagnati. Inoltre, non appena vengono vaccinati gli regalano due biglietti di ingresso allo stadio per una partita dei giallorossi, uno per il ragazzo vaccinato e uno per l’accompagnatore. “Stefano, è abbastanza chiara la loro strategia ! Hanno capito che ci sono fasce di popolazione Italiana giovane che non vuole vaccinarsi. La tecnica è quella di coinvolgere padri e figli. Chiaro che se il padre si vaccina lo fa anche il figlio e viceversa”. Qui siamo veramente alla delinquenza di stato, alla delinquenza organizzata di stato. È una follia che non sta in piedi, però evidentemente qualcuno avrà le sue ragioni per farlo. Ragioni non particolarmente onorevoli.

GLI ESPERTI CHE CI GUIDANO VERSO LA CATASTROFE VERREBBERO TUTTI BOCCIATI IN BIOLOGIA E FARMACOLOGIA

Questa gentaglia sta commettendo crimini orribili. Incredibilmente te lo dicono anche. Sono 60 anni che te lo dicono, te lo stampano, te lo mettono sui bugiardini, te lo inseriscono nelle schede tecniche e sull’etichetta sintetica del vaccino. Poco fa spulciavo tra i comunicati dell’AIFA-Agenzia Italiana del Farmaco. Ti dicono che quello che loro chiamano vaccino non è un vaccino perché non possiede nessuna caratteristica del vaccino. Se qualcuno degli imbecilli di cui stiamo qui parlando avesse studiato un minimo di farmacologia lo saprebbe.

DI MIOCARDITE E PERICARDITE SI MUORE

Questi non sono vaccini ma un’altra cosa. I vaccini in genere fanno sempre male. Ma queste porcherie odierne ti fanno pure venire la miocardite e la pericardite, soprattutto nei giovani, e si tratta di patologie rovinose e non da poco. Sono malattie iatrogene (medico-causate) tra le peggiori, malattie di una gravità assoluta. Ragazzi non scherzate col fuoco, qui si muore. Si muore. Io ho lavorato in cardiochirurgia. Ho pure insegnato ai cardiochirurghi per 40 anni.

UN BALLERINO CHE NON POTRÀ PIÙ BALLARE

“Scusa Stefano ti rubo ancora un attimo per la descrizione immediata che mi sta facendo al telefono un ballerino al quale stanno succedendo alcune cose appena dopo il vaccino. Mi dice che a un certo punto il suo cuore piano piano si è come rallentato, finché non si è spento, al che mi hanno fatto una iniezione di adrenalina e mi hanno applicato un defibrillatore. Ti chiedo -parafrasando la sua domanda rivolta a te- potrà ancora fare il ballerino, questo ragazzo ?” Mi duole dirlo con franchezza. Non credo proprio. Guarda che ci sono migliaia di ragazzi già in queste condizioni. La cosa più incredibile è che i satrapi te lo dicono anche. Ti dicono che ti viene la miocardite e la pericardite, e magari non si rendono conto di cosa siano veramente queste patologie. Si tratta di malattie spaventose, implicanti spesso paralisi.

IL GRANDE INGANNO CONTINUA A MIETERE LE SUE VITTIME

L’impiegata della banca dove andiamo da anni per il piccolo business del laboratorio, l’hanno dovuta vaccinare per legge, e lei si è lasciata vaccinare anche se non voleva farlo. Ora, succede che da 2 settimane lei è a casa e non si presenta più in banca. Sta veramente male. Questa è la vera epidemia. Una miriade di gente che prende il vaccino per stare meglio, e che si ritrova più infelice, malandata e spaventata di prima.

A CHI MI SCRIVE DISPERATO RISPONDO CON L’ESEMPIO PERSONALE: NON VACCINATEVI

Io ricevo tutti i giorni messaggi di disperazione, tipo “Mi sono vaccinato, sto malissimo, cosa debbo fare ?” Approfitto per chiede a questa gente di smetterla, di non inviarmi mail di quel tipo ! Cosa devi fare ? Puoi andare a quel paese. Non dovevi vaccinarti. Io, Stefano Montanari non mi sono vaccinato. Più di dare il buon esempio coi fatti non so che altro fare ! È ovvio che un mix di sostanze velenose non si può estrarre dall’organismo con una carta assorbente. Cosa succederà a questo punto ? Solo Dio lo sa. Ognuno attiverà le sue residue risorse difensive e la sua scorza personale.

DRAGHI E FIGLIUOLO COPPIA STRETTAMENTE SOLIDALE

“È vero Stefano, ma molta di questa gente va compresa. Si è vaccinata solo perché doveva farlo, e questo tu lo sai troppo bene. Sono giovani infuriati ed esasperati e non vanno demonizzati. Quei giovani sono ancora più incazzati di noi”. Riccardo, so benissimo quanta pressione e quanta violenza viene applicata. Ma se tu fai parte di 50 milioni di persone, voglio proprio vedere il pennuto, il generale Figliuolo cosa fa. Secondo te, Riccardo, perché mai il premier Draghi ha scelto il generale Figliuolo? Un buon motivo c’era.

UNA DOSE DEL VACCINO E VIVI PER 8 ANNI, DUE DOSI E TUTTO CALA A 3 ANNI

Ma ora voglio continuare a leggerti una notizia su quel citato Canderian. Lui dice che chi si è fatto una dose del vaccino ha ancora 8 anni di vita a disposizione, mentre chi ha fatto 2 dosi ne ha soltanto 3. Non lo dico io Stefano Montanari ma lo dice lui. Da 3 a 8 anni di vita. Staremo a vedere. Abbiamo tempo.

NÉ FIGLIUOLO NÉ ALTRI POSSONO OBBLIGARMI AL VACCINO

Certo è che, quando qualcuno ti obbliga a vaccinarti, ti devi far rilasciare una bella dichiarazione scritta e firmata in cui lui si prende tutta la responsabilità civile e penale, perché è normale che sia così. Scusa, se io ti obbligo a fare una qualsiasi cosa è chiaro che divento responsabile. Vedrai che a quel punto da 1000 vaccinazioni si arriva a nemmeno 1. Tu Figliuolo puoi anche essere emanazione della Santissima Trinità, ma non puoi obbligarmi al vaccino.

CHI FA OPERA DI INDUZIONE E DI PRESSIONE SI DEVE PRENDERE LE SUE RESPONSABILITÀ

Vaccino garantito? Mi fido ancora di meno. Anche una Colt45 ha il marchio CA, ma tu non sei obbligato a spararti. Questo pseudo-vaccino non è più sperimentale ? Questo non vuol dire che qualcuno debba spingermi a inocularlo. In Italia esistono migliaia di farmaci registrati e depositati, ma tu non sei obbligato ad assumere l’Epatosil B12, o a farti la penicillina, o ad applicarti un callifugo. Pertanto se tu mi induci e mi obblighi a prendere qualcosa, ti prendi pure tutte le responsabilità del caso. E lo devi mettere per iscritto.

CERTA GENTE VA DENUNCIATA

Ricordatevi, quando andate in un bar, in un ristorante o in qualunque tipo di negozio e di esercizio commerciale, e qualcuno vi chiede il green-pass, voi avete il diritto e il dovere di chiedergli nome-cognome-indirizzo e lo denunciate. Poi sarà il giudice a pensarci. “Stefano, inviterei la gente a prendersi un libro di storia delle medie o delle superiori e di andare sulle pagine della 2° guerra mondiale. Cosa si dice? si dice che, se accettiamo che al cittadino vengano tolti dei diritti fondamentali, accettiamo di farlo morire, e accettiamo allora anche i campi di concentramento, i lager e tutto quello che li accompagna”.

SIAMO TORNATI ALL’ERA DEI BRAVI

I campi di concentramento ci sono già e stanno qui in Italia, non sono mostri del passato. Basta andare nei dintorni di Verona. Oppure basta andare in Toscana. L’Italia ha già comperato e pagato delle specie di vagoncini speciali a Firenze, dove il generale Figliuolo vuole confinare i non vaccinati che sono asintomatici, vale a dire sanissimi e non contagianti. Li vuole mettere lì. Ma che bravo? Molto più bravo dei Bravi dell’Innominato e di Don Rodrigo. Qui non è più un problema di obbedienza e di obbligatorietà, ma un problema di legittima difesa. Io non mi faccio certo prendere.

NON TEMO FIGLIUOLO, LA SUA DIVISA, LA SUA PENNA E LE SUE MEDAGLIE

Se il generale Figliuolo viene di persona, e dubito che lo faccia, poi lo sistemo io. Non è una minaccia beninteso. Sono notoriamente una persona pacifica e civile, ma sono titolare di tutti i diritti e non accetto di essere maltrattato impunemente da nessuno, sia ben chiaro. Quello è un personaggio che abbaia e abbaia. Quando i cani abbaiano significa che hanno tanta fifa, tanta paura, con tutto il suo piastrone di medaglie che non si sa in quali battaglie le abbia mai guadagnate.

ALTRA ENORME IDIOZIA QUELLA DI VOLER VACCINARE GLI ANZIANI

Quello che dispiace di più è per i bambini. Io ormai sono vecchio. Ho 71 anni, ma ne dimostro 72. Un’altra delle idiozie sparate dai vari virologi (diventati virologi per grazia divina) è che bisogna vaccinare urgentemente i vecchi. Questi cretini patentati non sanno nemmeno come funziona il sistema immunitario di una persona anziana. Non lo sanno proprio. Sono di una ignoranza incredibile e crassa.

UN SEX SYMBOL CHIAMATO BASSETTI

A proposito di ignoranza crassa, inguardabile, mi viene in mente un certo Bassetti. Gli auguro una lunga vita perché ogni giorno che passa ha qualche bellissima storia da spiattellare. Dopo averci detto che lui è un sex symbol, e dopo aver detto che a lui piace piacere, dopo essere diventato testimonial di una casa di moda maschile, l’ultima boutade che mi è arrivata da lui riguarda le Olimpiadi di Tokyo. Per lui non esistono dubbi. Gli atleti italiani hanno fatto il pieno di medaglie importanti perché sono stati tutti vaccinati ! E questo farebbe cadere quelle che per lui sono le balle raccontate dai No-Vax. La mia risposta è che qui siamo di fronte a una persona che ha dei gravi problemi collaterali, oltre che pesanti carenze culturali e intellettuali.

CI TENIAMO AD OSPITARLO, TUTTO A NOSTRE SPESE

A me interesserebbe molto incontrare di persona questo giovanotto, questo ragazzo che di fronte a me è un bambino. Egli suscita la mia curiosità. Vorrei poter fare un confronto tra lui e me e vedere cosa ne salta fuori. Lo ospitiamo noi se vuole, gli paghiamo il viaggio, l’albergo, tanto lui è vaccinato e può andare a mangiare dovunque. Gli paghiamo anche la cravatta, visto che ama girare in giacca e cravatta persino in spiaggia.

Stefano Montanari (Titolo, sottotitoli, elaborazione di valdo vaccaro)


COMMENTO DI V.V.

QUESTO È UN DOCUMENTO DA SALVARE E DA FAR CIRCOLARE

Perché mai riportare questa lunga chiacchierata di Stefano Montanari? Dopotutto c’è il video che ognuno può trovare comodamente in rete. Ma a volte i video, quando sono particolarmente interessanti e corrosivi come in questo caso, vengono bloccati e silenziati. Altre volte scivolano via e finiscono nel dimenticatoio. A me preme di salvare questo documento di formidabile efficacia e di incredibile chiarezza. Chiarezza e franchezza sono doti che non mancano di certo all’amico e collega Stefano Montanari, al quale mi sento legato da schietta e veritiera simpatia, da condivisione di intenti e da grande ammirazione per il suo esemplare coraggio.

UN LIBERO SCIENZIATO CHE DIFENDE LA LIBERTÀ E CHE SI PONE AL SERVIZIO DEL POPOLO

Se penso poi che che Stefano in persona mi ha intervistato via Zoom poche settimane fa, mi vengono i brividi e mi ritengo davvero un privilegiato. Chiaro che non voglio deificare nessuno. Ma qui siamo di fronte a una persona che dimostra da anni coi fatti di essere un combattente vero che si dedica non soltanto alla scienza, ma soprattutto alla difesa delle libertà fondamentali dell’uomo, un merito che pochissimi altri hanno in tempi turbolenti come quelli che stiamo vivendo.

ESISTONO PERSONE CHE EMANANO ENERGIA E ALTRE CHE TE LA TOLGONO

Quando una persona è lineare e onesta, quando dice cose semplici e sensate, lo percepisci a distanza. Stefano emana umanità e saggezza a getto continuo, un po’ come fanno le vecchie querce che rafforzano e ricaricano mediante le loro potenti radiazioni le batterie e l’aura di chiunque ha la fortuna di avvicinarsi al loro tronco. Ho la certezza che sia i grandi personaggi del G20, sia i loro portaborse presidenti, ministri, premier, governatori, papi e cardinali mi lascerebbero del tutto indifferente, svuotato e privo di ispirazione. Nulla di buono e di produttivo puoi aspettarti da razziatori, succhiatori e ladri di energia quali essi sono, similmente a dei buchi neri.

COLPI CHE VANNO A SEGNO E CHE LASCIANO TRACCIA INDELEBILE

Dettaglio di non poco conto la capacità di Montanari di dissacrare in modo ironico e sottile, riuscendo a divertirsi e a divertire nel contempo. È uno che sa incidere senza offendere, e che sa piazzare i suoi colpi soltanto dove e quando serve. Sono tutte qualità magnifiche che meritano di essere celebrate. Mi auguro che i lettori adoperino al meglio questo eccezionale ed irresistibile documento e lo facciano circolare in lungo e in largo.

IL RIENTRO IN GIOCO DEI TALEBANI

La panoramica di Stefano Montanari mette a nudo impietosamente le incongruenze, le mediocrità e le piccolezze mentali dei personaggi che stanno dietro la crisi mondiale innescata dai green-pass, dalla saga infinita e interminabile dei vaccini, dal pozzo senza fondo delle varianti e delle sotto-varianti. Crisi mondiale che si complica e si aggrava terribilmente per la questione afghana e il ritorno trionfante dei Talebani al potere. Di questo non ne ha parlato Montanari in quanto la caduta di Kabul si è maturata negli ultimi giorni. Ne faccio un breve e indispensabile accenno qui in fase conclusiva.

LA SITUAZIONE STA SFUGGENDO DI MANO IN MODO CAOTICO

Afghanistan, come dire che piove sul bagnato. Una Europa al collasso per le stupidaggini e le assurdità vaccinali, e un’America priva di direzione e di compattezza, si assommano mettendo a grave rischio l’equilibrio mondiale e la pacifica convivenza tra i popoli. Già il pianeta di per sé stava viaggiando da tempo sul filo del rasoio. Ma ora, tra caduta di certezze, tra paralisi economica, tra esplosione inevitabile del malcontento popolare in Francia e in tutta Europa, tra blocco del turismo mondiale e degli scambi internazionali, siamo davvero alle soglie di una catastrofe devastante e irreparabile.

ULTIMATUM DALLE ALTE SFERE

Mancava soltanto questa ulteriore grana per annientare le residue speranze di ripresa. I Talebani al potere sono nitroglicerina posata sulle braci ardenti. Nitroglicerina pronta a esplodere. Si prospetta un flusso immigratorio capace di sconvolgere l’Europa e non solo l’Europa. Probabilmente si tratta di un ennesimo segnale d’allarme. Probabilmente si tratta di un ultimatum e di un ammonimento delle Alte Sfere a rientrare di senno, e a farlo senza ulteriori esitazioni. Serve ridare urgentemente sicurezza, stabilità, speranza. Serve ricreare al più presto prospettive di vita, di normalità, di salute, di ripresa economica a milioni di giovani pieni di bisogni fondamentali, a una massa interminabile di giovani messi oggi sul lastrico. Siamo oggi in un pianeta che era tutto sommato funzionante e operativo e che ora è privo di ogni direttiva virtuosa. Un pianeta che è stato trasformato da luogo vivibile in un luogo schizofrenico e inospitale, guidato da sotto-uomini, da incompetenti e da soggetti degni di manicomio criminale.

STIAMO CORRENDO DEI RISCHI DI ESTINZIONE TOTALE

I giochi al massacro portati avanti da luridi e angoscianti personaggi pandemici come Bill Gates, Klaus Schwab, George Soros e varie lobby di potere collegate nei più disparati paesi, vanno decisamente bloccati. La riunione del G20 se non sarà impostata una buona volta sul buon senso, sui valori e sulle reali necessità di spazio vitale per i popoli, diventerà un suono di campane a morto, un impiego di atomiche, uno scivolamento verso il suicidio della comunità mondiale. La mancanza di autorevolezza, affidabilità e moralità da parte di quelli che dovrebbero essere i protagonisti, e l’assenza di un piano di ripristino planetario su nuove basi, rischia di assestare un colpo mortale definitivo e irrimediabile alla sopravvivenza della vita umana sulla Crosta Terrestre.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
5 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
5
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x