PERCHÈ LO FAI? QUAL È IL TUO FINE DIVULGATIVO E COSA CI GUADAGNI?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

PIÙ CHE LA MOZZARELLA, I TERRIBILI LIEVITI DELLA PIZZA

Ciao Valdo, tu dici che è la mozzarella che rende pesante ed indigesta la pizza, ma secondo me sono i lieviti nella pizza che fanno “lievitare” la nostra pancia. Ieri sea ho mangiato una pizza olive e mozzarella e sono stato male! Mai più!

UNA FIRMA SUL TUO LIBRO

Non vedo l’ora di incontrarti qui a Bergamo, voglio farmi autografare il tuo libro “Alimentazione Naturale” che ho letto, sottolineato, evidenziato numerose volte.

MI INCURIOSISCONO LE TUE MOTIVAZIONI

Ma perchè fai questa divulgazione scientifica? Qual’è il tuo fine e soprattutto cosa ci guadagni? Grazie di tutto e ciao!
Silvio da Bergamo

*****

RISPOSTA

NON TUTTI SOCCOMBONO A UN VIRUS CHIAMATO VORACITÀ PER IL DANARO

Ciao Silvio. La stessa domanda che mi stai ponendo la potresti ripetere a tanta gente che si sta sacrificando per qualcosa che non coincide con il motivatore principe dell’umanità contemporanea, che pare essere la voracità per il danaro e, a volte, la necessità esistenziale concreta per il danaro. C’è ancora chi fa le cose con passione ed idealismo, e mette in secondo piano il fattore economico, fin quando riesce a farlo.

C’È GENTE CHE STA OPERANDO CON MOTIVAZIONI IDEALI

La stessa domanda la potresti fare alle migliaia di amici che arrivano numerose e puntuali alle mie conferenze, anche in serate feriali e scomode (l’ultima a Spilimbergo era di lunedì sera alle 21), sobbarcandosi l’onere di chilometri e chilometri di autostrada. Spilimbergo (Pordenone) c’erano 200 persone persone giunte da Trieste, Monfalcone, Gorizia, Vittorio Veneto, Belluno, Nuova Goriza (Slovenia), Mestre, Moggio Udinese, Udine e dintorni. A Peschiera del Garda c’era gente venuta da Torino, da Udine, da Modena, da Milano. A Piacenza c’era gente venuta da Genova, da Aosta e dalle Marche.

LI HOMINI DESIDERANO SAPERE

Come diceva Leonardo Da Vinci “Li homini desiderano sapere”. E, oggi come oggi, direi che soprattutto le donne vogliono capire come stanno realmente le cose a questo mondo. La presenza di pubblico femminile, anche a livello organizzativo, è davvero straordinaria.

TROPPE BUGIE E TROPPI IMBROGLI GENERANO FAME DI VERITÀ E DI COSE TRASPARENTI

La gente è arcistufa di essere presa per i fondelli. Stufa di essere alla mercé di stati che succhiano, di chiese che peccano, di governi che super-tassano, di comuni costosi che diventano padroni della TUA casa e ti trasformano in inquilino che paga un carissimo affitto ICI o IMU, mettendo in ridicolo il diritto di proprietà al pari del peggiore regime stalinista. Arcistufa di parlamenti che sprecano, di televisioni e media che disinformano, di scuole e università che diseducano e deformano, di leggi illiberali e anti-democratiche che discriminano, di enti sanitari che aggravano le malattie anziché risolverle.

LAVORARE GRATUITAMENTE GENERA SOSPETTI

Pubblico la tua lettera, non tanto per la pizza andata di traverso sia per i lieviti che per la mozzarella, ma perché le tue domande mi vengono spesso rivolte. Qualcuno trova incredibile che esista tuttora qualcuno disposto a lavorare gratis. Qualcuno va a cercare cosa c’è sotto e cosa c’è dietro, sospettando strane alleanze e implicite appartenenze a sette o a organizzazioni segrete.

NIENTE SOVVENZIONI E TOTALE LIBERTÀ

L’ho detto più volte che, per quanto anomala possa essere, la mia storia, la mia stessa libera scuola di scienza comportamentale ed alimentare, il mio blog con oltre 3000 tesine e 5 anni di vita, sono un fenomeno di totale spontaneità, libero totalmente da condizionamenti religiosi, economici e politici.
Non un euro mai chiesto e mai ricevuto dal Comune o dallo Stato.

COSTI ELEVATI E BILANCIO PESANTEMENTE IN ROSSO

L’impegno è ormai totale. Mandare avanti una iniziativa del genere ha pure i suoi costi. Anche senza fare niente la vita oggi è carissima. Se poi scegli di stare attivo, e cominci a metterci i computer, le bollette della luce, dei telefoni, del gas, delle tasse sulla casa e sui rifiuti, delle assicurazioni, delle tasse scolastiche medio-superiori e universitarie per i due figli, ti accorgi che vai pesantemente in rosso ad ogni mese.

SE NON TI FAI PAGARE, VIENI PERCEPITO COME QUALCUNO CHE NON VALE GRANCHÉ

Cosa ci guadagno? La soddisfazione intima di esprimere quanto penso e sento. La impagabile gioia di percorrere un sentiero di verità, e di rendere compartecipi le persone che mi attorniano da vicino e da lontano. Chiaro che non ci sono speculazioni e guadagni pecuniari. Molte critiche mi vengono mosse su questo punto. “La gente che vale e che conta, la gente che possiede materiale prezioso e concreto, viene pagata in proporzione. Essere gratuiti significa dunque non valere granché e non dare nulla di sostanziale al mondo!”

Qualcosa ricavo dalla vendita dei miei libri? Sicuramente. Ma si tratta davvero di cifre modeste ed irrilevanti. Per quanto i miei libri siano letti ed abbiano una crescente diffusione grazie soprattutto al tam-tam di amici vicini e lontani.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

4 commenti

  1. Sarebbe meglio togliere il "Dr" dal nome del sito almeno, perché potrebbe portare a fraintendimenti di vario tipo!

  2. Enzo Spataro on

    Valdo lo fà semplicemente perchè è un benefattore dell'umanità, un umanità cieca e bigotta per la quale non ne varrebbe nemmeno la pena.

  3. gaspare pisculli on

    Salve, io provengo da una cultura crudista, ed ho cercato altre fonti, tipo Matt Traverso, il dottor Young, ma devo dire che il dr. Valdo mi ha colpito per la sua disponibilità, nel rispondere ai problemi della gente, tutti gli altri ti vendono l'ebook e non ti degnano più, lui invece ti parla, ti aiuta, direi che è unico nel suo campo. Dovremmo tenercelo caro, invece di dubitare, non ci ha costretti nessuno,a seguirlo, a leggerlo ed applicare i suoi insegnamenti. Voglio solo complimentarmi mentre leggo il suo libro. Saluti
    PG