QUANDO LA TESTA ESPLODE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Il fascino del vero progetto uomo e natura

Buongiorno Valdo, come già scritto in una mail precedente, sto leggendo con molta euforia tutto ciò che scrivi.
Le argomentazioni igieniste ed animaliste hanno un fascino notevole su di me e mi fanno finalmente guardare il mondo e il progetto uomo da un punto di vista più naturale, più vero, come doveva davvero essere nella mente di chi ha creato il sistema Terra.

Dammi pure indicazioni o titoli di altre tesine in risposta ai miei problemi

Vorrei presentarti alcune situazioni che mi riguardano.
Capisco che tu riceva molta posta, oltre alle tue normali attività quotidiane, e comprendo pure che i miei problemi personali possano essere di minor gravità ed importanza rispetto a molti altri.
È anche possibile che, quanto da me proposto, sia già stato trattato in tesine precedenti che non ho ancora esaurito di leggere, mentre pure il tuo libro è in fase di lettura.
Pertanto mi accontenterò anche di tue indicazioni su quali specifiche tesine rivolgermi.

Il cambiamento dieta mi ha liberata da ogni gonfiore intestinale e da ogni difficoltà digestiva

Da circa un mese ho eliminato dalla mia alimentazione ogni tipo di carne e di alimento di origine animale, come latte e derivati.
Mi sto dunque alimentando secondo le indicazioni igieniste.
A livello digestivo sto bene come non mai.
Finalmente non ho più i gonfiori addominali che mi tormentavano.

È normale l’accentuarsi di alcuni disturbi?

Ma devo dire che sto accusando l’accentuarsi di alcuni disturbi.
Mali di testa più frequenti, dolori strani sparsi ovunque.
E non riesco ad evacuare ogni giorno come vorrei.
Ho letto che un peggioramento della situazione generale si può considerare normale, a causa del processo di disintossicazione in corso.
È vero? Devo solo perseverare e aspettare tempi migliori dunque?

Dai farmaci, all’aspirina, alla totale eliminazione di ogni pasticca

Ho 40 anni e da oltre 10 convivo con emicranie molto frequenti (ogni 3-4 giorni) che mi durano uno o due giorni.
Per un periodo della mia vita ho preso frequentemente l’Imigran e poi il Relpax.
Poi ho capito che più prendevo quei farmaci e più le crisi diventavano frequenti.
Allora sono passata alla innocua aspirina, con la quale riuscivo quantomeno a non farmi esplodere la testa. Ma ora ho capito che qualsiasi farmaco è dannoso, e ho deciso di smettere anche con quella.

Ho passato una notte d’inferno

Da ieri pomeriggio ho un forte mal di testa. Non ho preso niente e non ho fatto cena.
Ho passato una notte d’inferno, con la sensazione di un ferro che trapassava la testa, ma ho resistito.
Stamattina ho riposato ancora e ho mangiato un quarto d’anguria fresca in 4 round tra le 7 e le 11.
Solo da poco sto meglio e riesco a scriverti questa mail, anche se mi sento intontita e la testa mi fa ancora male. Spero davvero che questo serva a disintossicarmi.

Un grave problema di pelle secca

Oltre al problema emicranie, la mia pelle è secca, molto secca.
Sono costretta a mettere la crema sulle mani ogni volta che le lavo o che solo le bagno con semplice acqua.
Ma non solo le mani. Anche la pelle del corpo, delle gambe. Delle braccia, è poco elastica, ha un aspetto rinsecchito. Ho la pelle molto chiara e mi abbronzo a fatica. Questo è un cruccio che ho da sempre.

La pelle è un organo importante che trarrà beneficio dalla dieta crudista

Ho letto ed imparato che la pelle è un organo, importante per giunta (come se ce ne fossero di non importanti). So inoltre che la pelle si forma nel feto dalle stesse cellule che formano il sistema nervoso. Vedo quindi una connessione tra le mie emicranie, che considero un problema neurologico, e la mia pelle. Credo anche che la mia pelle possa beneficiare del riequilibrio portato dall’adottare una dieta fruttariana e crudista. Aggiungo sempre dei semi di lino triturati alle insalate e alla crema di avena, e so che questi fanno bene alla pelle.

C’è qualcosa che posso usare al posto della Nivea e delle solite creme commerciali?

Però vorrei chiederti se c’è qualcosa che posso usare al posto della Nivea.
Immagino che anche le creme commerciali siano piene di sostanze chimiche non innocue che dalla pelle passano nell’organismo.
Recentemente ho acquistato dell’olio di baobab che dovrebbe essere più naturale. Hai qualche indicazione al riguardo?
Ti ringrazio molto per l’attenzione, per una eventuale tua risposta, e per il lavoro che stai facendo.
Monica

*****

RISPOSTA

Problemi che nascono in altre parti del corpo e si ripercuotono in zona cerebrale

Ciao Monica, tutti i problemi che lamenti, e soprattutto l’emicrania, che è legatissima poi al problema della tua pelle secca, sono stati trattati in dettaglio.
Le emicranie derivano da problemi generali del corpo che si ripercuotono localmente in zona cranica.
Problemi digestivi, sessuali, ghiandolari. Problemi derivanti da nervosismo, tensione, preoccupazione, stress, costipazione. Problemi di altre parti del corpo che finiscono nel punto critico cerebrale.

Contrazioni e dilatazioni sanguigne in zona cervello

Perché nella testa? È tutta una questione di contrazioni e dilatazioni dei vasi sanguigni in zona cervello, con eccesso di flusso nei tessuti circostanti. Ma in realtà tutto parte dalla costipazione e dalla stitichezza cronica, e dai conseguenti problemi di viscosità del sangue e di scarsa circolabilità del medesimo.
La viscosità ematica deriva dunque dalle solite intossicazioni che vedono come protagonisti il sale, gli integratori, gli acidi urici, i grassi saturi, le caffeine e le nicotine, il cioccolato e le noci tostate, i formaggi.

Cose da evitare

Evitare come la peste il fumo, l’aria stagnante e viziata (finestre aperte di notte, con la zanzariera),
i profumi e i deodoranti, le lacche e gli shampoo profumati, i rumori molesti, gli stress e le tensioni , l’immobilità, la televisione, il troppo computer. Evitare ovviamente le cattive digestioni, le acidificazioni, le putrefazioni e le leucocitosi, tutte tipiche delle diete carnelattistiche e del cuochismo.

Elioterapia e idroterapia come mezzi di contrasto

Ricorrere invece sistematicamente a camminate rilassanti e respirazione ritmata e profonda, che sono un ottimo rimedio contro il male di testa.
Bagni freddi e caldi alternati ai piedi, e bagni freddi al basso ventre rappresentano ottimi rimedi alla congestione che sta nell’intestino ed anche alla microcongestione cerebrale.
Elioterapia e idroterapia associate sono da considerarsi eccellenti mezzi di contrasto.

I miracoli della dieta crudista fruttariana.
Solo la pulizia interna del corpo, e niente altro guarisce, diceva Kuhne.

La dieta crudista fruttariana ha dimostrato 1000 volte di essere la base fondamentale per sconfiggere l’emicrania. Lo stesso Max Gerson (1881-1959), celebre oncologo tedesco, sconfisse la sua terribile emicrania ricorrendo alla frutta e alle verdure crude. E il grande Kuhne aveva per slogan un principio illuminante: Solo la pulizia interna del corpo, e niente altro guarisce.

La crisi eliminativa esiste e va superata.

Venendo a quanto mi dici, cara Monica, stai subendo un momento assai delicato.
Non so se hai fatto un periodo iniziale di riposo fisiologico (vero digiuno a sola acqua).
In quel caso i fenomeni si sarebbero concentrati nella parte centrale della crisi eliminativa e poi ti saresti sentita meglio. Senza il digiuno, il cambio repentino di dieta, da intasante e viscosizzante a fluidificante e ripulente, produce alla lunga gli stessi effetti, sottoforma di crisi eliminativa prolungata nel tempo.

Occorre stringere i denti e resistere

Vale la pena resistere? C’è da attendersi dei miglioramenti? Non ci sono dubbi. È così. Devi pensare che quei farmaci Imigran e Relpax, e tutto l’acido salicilico delle aspirine, non sono stati mai filtrati fuori dai reni e dal sistema escretorio, ma sono finiti in deposito nel grasso del corpo. Tutti i peggiori veleni conoscono quella sorte, non trovando via d’uscita ma finendo in deposito da qualche parte.

Molti veleni non trovano vie di espulsione, e si depositano internamente

Le sostanze immesse nel corpo hanno due sole possibilità. O vengono riconosciute come elementi nutritivi ed assimilabili, oppure no, ed in questo caso diventano veleni da espellere (quando il sistema escretorio accetta senza riserve di mandarli fuori).
Farmaci, vaccini, cadaverine, acidi urici, nicotine, caffeine e sali inorganici non trovano luce verde per l’uscita e finiscono all’interno, tra l’immondizia corporale.

Solo con digiuni e semi-digiuni si riesce ad espellere le vecchie tossine dal corpo

L’unico modo per espellere queste vecchie porcherie è il digiuno ad acqua o i semi-digiuni con diete crudiste fruttariane prolungate per mesi e mesi.
Devi dunque armarti di pazienza e di determinazione, ed anche un po’ di eroismo, come del resto stai dimostrando di fare, resistendo ai terribili attacchi di emicrania.
Prova a mettere i piedi nell’acqua fredda, per richiamare sangue dalla testa.
Ricorri pure al cataplasma di fango sul basso ventre durante la notte, come suggerito da Lezaeta.

Necessità di ristabilire l’equilibrio termico

Il discorso pelle è legatissimo all’emicrania. Il tuo corpo è sottoposto a stress termico. Sei febbricitante nel ventre e nel cervello, ma tale febbre non è rilevabile strumentalmente. Tale febbre esiste e attrae il sangue nelle mucose intestinali e su nei meandri cranici, rendendo nel contempo anemica la tua epidermide esterna. Devi dunque ristabilire l’equilibrio termico con adeguata dieta e con virtuosi stili di vita, in coerenza con quanto detto sopra.

Crema di mandorle pestate, come soluzione naturale per la pelle secca

Per la domanda finale su una valida alternativa alle creme commerciali, ti suggerisco caldamente di ricorrere alle mandorle pestate, magari mescolate con qualche goccia di olio d’oliva.
Non so se in drogheria vendono ancora un prodotto chiamato pannello di mandorle (crema grezza di mandorle pestate). In quel caso avresti trovato il prodotto giusto.
Può anche darsi che la buccia interna dell’avocado, anziché finire tra i rifiuti, potrebbe essere usata come crema protettiva per le tue mani delicate.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x