OMOCISTEINA ALTA ED EMICRANIA CON AURA VISIVA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

VEGETARIANO 38ENNE ATTENTO AI CIBI E AGLI STILI DI VITA

Salve dottore, innanzitutto grazie per la encomiabile opera di diffusione del sapere che regala a tutti noi che la leggiamo. Grazie infinite. Vorrei avere un suo parere. Ho 38 anni, sono vegetariano da 7 anni in quanto mangio uova e latticini sporadicamente. Sto molto attento alla mia alimentazione e al mio stile di vita, pratico sport e yoga, non bevo e non fumo.

OMOCISTEINA LEGGERMENTE ALTA

Le scrivo perché ultimamente ho fatto gli esami dell’omocisteina che è risultata leggermente più alta rispetto allo standard di livello 16. Ho fatto questo esame perché in famiglia i miei nonni e gli zii hanno avuto problemi cardiologici che hanno portato a infarti e a morti. Mio padre per fortuna ha fatto in tempo a fare l’angioplastica.

CRISI DI EMICRANIA E AURE VISIVE

Per il resto ho tutti i valori nella norma, anche la vitamina B12. In passato mi è capitato spesso di avere fortissime emicranie con aure visive e ultimamente mi stanno ritornando. Dalle risonanze magnetiche e dagli encefalogrammi non è uscito alcunché di rilevante.

INVERSIONE DELLE AGGETTIVAZIONI

Soffro spesso di stomatiti dolorosissime, ho la memoria corta e quando sono stanco mentalmente a volte mi capita di invertire le parole quando parlo, dicendo ad esempio freddo invece che caldo.
Nonostante mangi frutta, verdura ed estratti a volontà rimango tendenzialmente stitico.

DEVO FORSE PRENDERE DEGLI INTEGRATORI?

Vorrei capire se, alla luce di queste familiarità cardiologiche e dell’aura visiva, è opportuno assumere integratori e quali, e se serve fare esami specifici, ad esempio quella della mutazione del MTHFR. Non so se ha senso riferire che ogni notte mi sveglio tra le 3 e le 3,30 per fare pipì, anche senza essere incontinente. Grazie per la sua risposta.

Enrico

*****

RISPOSTA

DESULFURARE IL CORPO

Ciao Enrico. L’omocisteina tendente verso l’alto comporta rischi cardiovascolari soprattutto se associata a trigliceridi alti e soprattutto a ipercolesterolemia. In ogni caso esistono strumenti validi di contrasto, basati essenzialmente sulla desulfurazione del corpo. Un abbondante estratto giornaliero di bietole rosse per diversi giorni o anche di carota-patata-bietola, risulta utile. Anche le bietole leggermente cotte vanno bene. Anche gli spinaci crudi o saltati in padella vanno bene.

EMICRANIA CON AURA

I sintomi più frequenti dell’emicrania con aura sono sintomi visivi quali annebbiamento della vista, lampi o bagliori colorati a zig zag, scintille luminose, visione deformata degli oggetti. I disturbi della sensibilità sono meno frequenti e possono seguire il disturbo visivo, come formicolii o come punture di spillo o ridotta sensazione tattile, che partono dalla mano e si diffondono all’avambraccio e alla bocca. A volte compaiono disturbi della forza, tipo debolezza a un braccio o a una gamba, a volte alterazioni del linguaggio, con difficoltà a esprimersi, a volte disorientamento e mancanza di equilibrio.

CAUSE DI EMICRANIA

Le cause più frequenti di emicrania sono stress emotivo e fisico, variazioni meteorologiche, fumo di sigaretta, bevande stimolanti tipo caffeina, theina e cole, squilibrio tra sonno e veglia, dolori muscolari e scheletrici, pigrizia del sistema linfatico, fluttuazioni ormonali nelle donne.

CURE MEDICHE

La profilassi medica prevede in questi casi farmaci beta-bloccanti, calcio-antagonisti, antiepilettici, antidepressivi, antagonisti serotoninergici, inibitori dell’angiotensina, aspirina e analgesici non steroidei.

MA ESISTONO ANCHE CURE NATURALI

Diversi studi scientifici dimostrano che, per certi specifici casi di emicrania con e senza aura, sono utili in associazione terapie non farmacologiche come rilassamento, ipnosi, agopuntura, fitoterapia, tisane alla lavanda o alla melissa, persino 2 fette di patata crude applicate e massaggiate a lungo sulle tempie. Attività fisiche rilassanti tipo pedalare in bicicletta, camminare, nuotare danno pure un grande aiuto per incrementare l’appetito e ad alimentarsi meglio. È veritiero che la fame vien mangiando e che, se uno mangia con più voglia le cose giuste, finisce anche per dare maggiore regolarità alla digestione e alla evacuazione.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x