RAGAZZINO NOVANTENNE IN BICI SUL PIANCAVALLO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

UN NOVANTENNE CHE DOMINA LE SALITE E CHE RISPETTA LA VITA DEL PROSSIMO

Ciao Valdo! Non so se hai già letto di questo arzillo 90enne che, vegano da 30 anni, dopo essere tornato alla vita grazie al digiuno, da lui intrapreso per lasciarsi morire, corre in bicicletta che è un piacere e anzi lascia indietro anche i giovani:
https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2014/05/21/news/da-pordenone-a-piancavallo-in-bicicletta-a-90-anni-1.9272254https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2014/05/19/news/in-bicicletta-a-piancavallo-per-i-90-anni-1.9259145

QUESTE NOTIZIE MERITANO GRANDE DIFFUSIONE

Penso sia l’ennesima conferma su quale sia l’alimentazione giusta per l’essere umano e l’ennesima conferma che la salute è un argomento ancora ignoto agli “esperti” in materia, vuoi per ignoranza, vuoi per malafede. Pensavo che una notizia simile meritasse l’attenzione del tuo blog.

SONO PIACEVOLMENTE FELICE DI ESSERE FRIULANO

Ovviamente, dato che so che sei sempre indaffarato e oberato di impegni oltre che di mail a cui rispondere, sia chiaro che non c’è nessuna fretta nè tantomeno alcuna priorità nel caso tu decidesi di pubblicare la notizia sul blog, anzi la priorotà va naturalmente a chi è in difficoltà e cerca aiuto. Mandi, stami ben e mai molà! Soi orgoglious di esi furlan come te. Cui si spetave di vè in Friùl un dai pui importans esponens e divulgators di science igienistiche?
Gian Lorenzo Nemesio

*****

COMPLEANNO SPECIALE PER STREPITOSO ATLETA 90ENNE DEL FRIULI

Niente torte per Marcello Nardin, che mercoledì lo celebrerà andando in bicicletta sino a Piancavallo. Tutto vero. Nardin, nato a San Donà di Piave, classe 1924, è tra i soci fondatori dell’associazione “A ruota libera”. Nardin sta per compiere un’impresa che di fatto è proibitiva anche per molti giovani. Per Nardin è un gioco da ragazzi. Punta ad arrivare a Piancavallo in circa tre ore e mezzo e non è affatto preoccupato della distanza. Da casa sua sono circa 30 chilometri, con dislivello di circa 1.200 metri. La parte difficile è solamente all’inizio della salita, sino all’albergo Bornass, poi fila tutto liscio.

UNA NORMALE MOUNTAIN BIKE

Nessuna tecnologia e nessun aiuto per compiere questa impresa. Nardin salirà con una normale mountain bike, un po’ datata e piuttosto pesante, molto distante quindi dalle biciclette in alluminio che ormai usano molti amatori delle due ruote.

CAMPIONE REGIONALE DI CORSA A 70 ANNI

Dire che Marcello gode di buona salute è un eufemismo. Non vede un medico e non prende un farmaco da 33 anni. L’ultima volta è stata nel 1981. “Ho avuto una grave malattia a 58 anni e stavo per morire. Avevo deciso di lasciarmi andare e ho smesso di curarmi e di mangiare. Paradossalmente questa è stata la mia salvezza, perché il digiuno mi ha depurato”. Cominciando a mettere prima un piede a terra, poi l’altro, Nardin a piccoli passi ha ricominciato a camminare e, grazie all’aiuto di un vicino di casa, si è messo a correre, diventando campione regionale nel 1987. E pensare che quando ho fatto il militare, scelsi di andare in marina perché non volevo camminare.

FIORI, FRUTTI E FOGLIE, E NIENTE CIBI CHE CAMMINANO

In realtà anche in divisa di strada ne ha fatta, perché, arruolatosi poco prima dell’8 settembre 1943, è rimasto in servizio per 36 mesi. L’elisir di lunga vita di Marcello è soprattutto a tavola. Non dice mai la parola vegano, ma si potrebbe riassumere con questo termine il suo regime alimentare ferreo. Sul piatto niente carne né derivati. Tutto quello che cammina non si mangia, è la sua regola ferrea.
Per stare bene bisogna mangiare soltanto quello ci dà la terra, ossia fiori, frutti e foglie. Olio, alcolici e pane? Banditi, fanno male anche loro.

DIETA VIRTUOSA E REGOLARE ALLENAMENTO

Gran parte dell’alimentazione di Nardin arriva dal suo orto. Nessun fertilizzante e nessun pesticida. Coltivazione rigorosamente biologica. Una dieta di questo tipo, unita all’allenamento, ha creato un risultato che si potrebbe definire straordinario. Ma che non è niente di strano per gli amici di “A ruota libera”. Credo che mercoledì andrò anche io a Piancavallo in bici, ma non so se riuscirò a tenere il ritmo di Marcello, ha commentato uno di essi.

*****

RISPOSTA

NOVANTA ANNI BEN MESSI DAVVERO, NEL CORPO E NELLO SPIRITO

Ciao Gian Lorenzo. Hai fatto benissimo a segnalarmi questa magnifica performance. Complimenti a Marcello Nardin non solo per il buon esempio, ma soprattutto per l’eccezionale insegnamento salutistico ed etico che sta offrendo al mondo intero, smentendo pure il pregiudizio che il Friuli sia terra di carnivori e tettivori. Questo articolo va appaiato alla tesina “Campioni e personaggi straordinari del vegan-crudismo“.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

5 commenti

  1. LETTERA
    Buongiorno Dott. Vaccaro,premetto che da la seguo da diversi mesi. ho 43 anni e da 22 prendo quotidianamente farmaci per l'ansia il panico e la depressione,di fatto il mio obbiettivo è smettere di prenderli, visto e considerato che non funzionano, altrimenti sarei stato meglio da tempo, cosa che non succede, il problema maggiore è che oltre ad esserne intossicato fisicamente, ne sono legato psicologicamente, quindi trovo difficoltà in questo senso. Devo aggiungere che 4 anni fa sono finito all'ospedale con una prostatite acuta, psa superiore a 10.Sono stato bombardato di antibiotici, ho speso un patrimonio in farmaci visite specialistiche e integratori, risultato finale: bruciore durante le frequentissime minzioni, bruciore e fastidio nella zona perianale quando sto seduto per un tempo anche minimo.Oltre a questo ci sono stati periodi in cui il mio intestino funzionava malissimo, alternando stitichezza, a molteplici evacuazioni, anche 5, 6 al giorno,sopratutto la mattina.aggiungo che oltre l'intossicazione farmacologica, sono stato anche un consumatore abituale di: carne, pesce, latte,latticini, formaggi, pane pasta farine bianche,e zucchero. Adesso sono proprio arrivato alla (FRUTTA), in tutti i sensi sia perché mi sono stancato di stare male e prendere farmaci, e sia perché alla FRUTTA e verdura ci arrivo e ne consumo tantissima, come da lei suggerito, per il 90 % crudo, non mangio più carne,pesce latte formaggi e tutto quello che consumavo prima come già detto. Con la nuova alimentazione, devo dire che nonostante la stia seguendo in modo ferreo da soli 15 giorni, ho avuto notevoli miglioramenti, in particolare l'intestino, niente stitichezza e più regolarità,anche la prostata è migliorata, la minzione molto più forte e allo stesso tempo leggera e alleviante,conscio del fatto che ho cambiato l'alimentazione da pochissimo, vorrei chiederLe se secondo lei potrei fare un lavaggio epatico con il sale di lisina olio pompelmi ecc, non ricordo il nome del metodo, questo per pulire il mio intestino dall'intonaco delle farine bianche batteri e qunt'altro ci sia da ripulire, consentendo cosi ad'un intestino pulito di poter assimilare al meglio tutte le proprietà della dieta vegan crudista, pensa che sia consigliabile farlo, in ogni caso sotto supervisione della Dottoressa Gabriella Mereu. sono assolutamente fiducioso del fatto che stia andando nella direzione giusta con il vagan crudismo, anche se devo sottolineare che ci sto mettendo tanta buona volontà, considerando le vecchie abitudini e sapori.
    scusi se mi sono dilungato, spero possa darmi dei suggerimenti mirati al miglioramento della qualità della mia vita, sia fisicamente e sia psicologicamente.
    Spero che trovi il tempo per leggermi e rispondermi.
    Ringrazio anticipatamente.
    Serafino

  2. Gino Latino on

    il signore è nato a San Donà di Piave ….quindi di genia VENETA !!! 🙂 HHIHIHIHIHI

  3. Ciao. Volevo solamente suggerire a Serafino di inviare la sua lettera via mail, perchè Valdo ha detto più volte che difficilmente si mette a leggere i commenti alle tesine.

  4. Ciao Devis, grazie per il suggerimento, di fatto ho scritto per ben 3 volte via mail al suo indirizzo email , ma non sono stato degnato di risposta.
    Buona giornata Davis

  5. @Serafino: Valdo riceve al mese migliaia di email, il fatto di aver scritto 3 volte non significa che debba risponderti o che non vuole risponderti. Spero comprenderai. Grazie.