Seleziona una pagina

RIBADITO CAMBRIDGE 2000 IN SVEZIA E SBERLA MONDIALE ALLA MEDICINA

da 3 Nov 2013Dieta vegan-crudista

LETTERA

STUDIO CONDOTTO DA MEDICI ITALIANI E MEDICI SCANDINAVI

Ciao Valdo, ho scovato in rete questo eccezionale studio condotto in Svezia da Andrea Bellavia, Susanna C. Larsson, Matteo Bottai, Alicja Wolk e Nicola Orsini, circa l’assunzione di 5 porzioni di frutta e verdura al giorno (praticamente identico a Cambridge 2000).

REIMPOSTAZIONE DELL’ESPERIMENTO

In un recentissimo studio effettuato in Svezia su 71.706 Soggetti (38.221 uomini e 33.485 donne di età compresa tra 45-83 anni, registrati ufficialmente presso ClinicalTrials.gov, si è dimostrata la tesi dell’Esperimento di Cambridge 2000 (fatto scomparire letteralmente dalla faccia della Terra da Scotland Yard), circa l’assunzione di 5 porzioni di frutta e verdura al giorno per essere più longevi e in salute. Durante i 13 anni di questa Ricerca si sono avuti 11.439 decessi (6.803 uomini e 4.636 donne).

CONCLUSIONI DELLO STUDIO IN STOCCOLMA

Coloro che hanno assunto 5 Porzioni di frutta e verdura al giorno sono sopravvissuti 3 anni di più, con un tasso di mortalità bassissimo. Al contrario, coloro che hanno assunto meno di 5 Porzioni al giorno hanno registrato una sopravvivenza progressivamente più breve e tassi di mortalità più elevati.
Fonte Ufficiale: The American Journal of Clinical Nutrition.
Originale: http://ajcn.nutrition.org/content/early/2013/06/26/ajcn.112.056119
Saluti e grazie di tutto.
Paolo Cavacece, Architetto

*****

RISPOSTA

I MAGGIORI KILLER MONDIALI CARDIOPATIA E CANCRO DISATTIVATI DALLA NON-CURA SUL SINTOMO E DAL FIVE-PER-DAY

Ciao Paolo. Ti ringrazio per questa straordinaria segnalazione che conferma quanto da me segnalato negli anni scorsi, quando sembrava di parlare di Cambridge2000 come di un fantasma inesistente e frutto della nostra fantasia.

ULTERIORE SBERLA ALLA MEDICINA CONVENZIONALE

Col five-per-day di ieri si schivava cancro e cardiopatie in Regno Unito, e col five-per-day di oggi si schivano cancro, cardiopatie e malattie di contorno, in Scandinavia. Ecco perché gli unici reparti frequentabili nei supermarket restano sostanzialmente quelli dell’ortofrutta.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

9 Commenti

9 Commenti

  1. Valerio

    Paolo Cavacece scrive : "Sono Siti di Vendita,
    e quindi ricerca di Pubblicità dove le Visite Quotidiane sono parecchie Migliaia….

    Il sig. Cillo, vende e vendeva Metodi per guadagnare con il Web,
    e il suo fare gentile e cortese fà parte della sua "metodica",

    nulla in contrario, ci mancherebbe altro, ma il suo obiettivo pubblicitario
    niente ha a che fare con l'Alimentazione.
    " …. Da che pulpito!

    Rispondi
  2. fabio fontana

    Uh è arrivato un altro maestrino dalla penna rotta. Prova ad esprimere un concetto Valerio, così riusciamo a capire qual è il problema. Che sia qualcosa di coerente però, non le cazzatine buttate li tanto per rompere la noia e pure qualcos'altro.

    Rispondi
  3. Valerio

    fabio fontana, meno male che voi vegani tendenzialmente crudisti avete una mente lucida, pensa se fosse offuscata. Non ha notato e cliccato il link (dovevano esser 5, ma per evidente errore di formattazione rimanda ad un solo sito) accanto alla firma dell'Architetto Paolo Cavacece? Quando si dice la coerenza, appunto. Saluti da una penna rotta.

    Rispondi
  4. fabio fontana

    Mi sto sbellicando dalle risate Valerio. Il link di Cavacece l'ho visto benissimo, ma sto ancora aspettando cosa voglia dire lei col pulpito. Risponda pure con calma e argomenti validi che poi replico io rosicone seguace del predicatore in cerca di visibilità sui siti altrui.

    Rispondi
  5. arvo

    Non ho approfondito Cambridge 2000 e ovviamente neanche questo studio svedese. Mi chiedevo solo se i soggetti partecipanti all'esperimento abbinassero altri cibi alle 5 porzioni di frutta e verdura giornaliere. Se cioé fossero vegani o meno. Conosco qualcuno che sta per es facendo cene con sola frutta e poi frutta due o tre ore dopo il pranzo. Però per il resto è, come suol dirsi, onnivoro. Inoltre potrei anche pensare che uno mangi soprattutto frutta e verdura, ma poi fumi, beva caffè e per es mangi dolciumi da bar o pasticceria. In tal caso bisognerebbe considerare anche queste cose quando alla fine si fanno i conti. Confido comunque nel buon senso di tutti : non dite a Cillo di questi studi……..potrebbe restarci male! Non deve saperne niente!

    Rispondi
  6. Valerio

    Sig, fabio fontana lei è troppo sveglio per le mie mediocri capacità di comprensione, la saluto.

    Rispondi
  7. fabio fontana

    Valerio, ti rispondo sperando proprio che non ci legga nessuno dato il dialogo estremamente noioso. E ti rispondo perché dimostri la stessa arroganza del Cillo (sempre che non siate la stessa persona), che si è preso il lusso di scrivere una lettera in cui sostanzialmente diceva con tono perentorio che i vegani/vegetariani stanno sbagliando tutto, andate sul mio sito, fate questo e fate quello, buongiorno e arrivederci con i più cordiali saluti e avendo pure la fortuna sfacciata di vedersela pubblicare in prima pagina da quel gran signore che è Valdo Vaccaro con tanto di risposta. Mancava soltanto ordinasse di chiudere il Blog e trasferirsi tutti sul suo. Ma come si permette costui? E tu, come ti permetti di fare la sortita furbetta equiparando il comportamento di Cavacece con quello di Cillo in merito ai link inseriti? Allora, datosi che a casa mia dire "da che pulpito" (viene la predica), equivale a dire "senti chi parla", aspetto ancora che tu spieghi con parole chiare quali sarebbero le analogie che ti hanno portato a fare la battutina spiritosa. Io non voglio intuire, pretendo che tu lo scriva in modo esplicito affinché dopo possa spiegarti perché la tua è stata una forzatura del tutto inopportuna e sbagliata. Ma penso che a questo punto l'avrà capita anche un mediocre come te. La prossima volta tieniti le mani a posto e pensaci prima di lanciare sassi contro il prossimo. Non sei costretto a seguire questo Blog, tanto meno ad intervenire solo con meschine ripicche personali.

    Rispondi
  8. Paolo Cavacece

    Grazie sig. Fabio,
    ho visto solo ora la serie di Commenti comprese le battutine del sig. Valerio e daro che non ho nulla da nascondere, spiego.

    Sig. Valerio, ho 65 anni lunga cartriera da architetto con pause recenti di riflessioni dall'Informatica all'Eno-Gastronomia ed infine allo Studio "Internazione dell'Alimentazioni. Questo lungo preambolo solo per informarla che qualche Link a qualche mio Libro o di qualcun altro è semplicemente la Curiosità di capire se effettivamente possano portare qualcosa di concreto. E' solo un giocio. Le assicurano che non portano nulla, qualche spicciolo (nel vero senso della parola) in un anno.
    Così come anche Valdo Vaccaro a cui obiettarono la stessa cosa.

    Chi me lo fà fare? Nessuno, ho semplicemente piacere a divulgare quanto di volta in volta vengo a conoscenza. Libri e Argomenti sempre supportati Scientificamente da Link opportuni e non semplici miei pensieri.

    Dopo 2 anni passati a studiare quanto sopra è chiaro che mi sono Fatto delle Mie Convizioni, più che Convinzioni: Certezze.

    Non obbligo nessuno a seguire quanto affermo, così come potrà fare lei comodamente. Eh sì come dice il sig. Fabio lei è il Classico Debunker, La rete e i Social Network, ne sono pieni, sono coloro che per "Parte" o per puro "Spirito di Contraddizione" obiettano all'Infinito e spesso swenza sapere di cosa parlano.

    Io non ho niente a che vedere con il Sig. Cillo che fà della "Rete" una Professione. Lo afferma anche lui ….

    Distinti saluti

    Rispondi
    • Luca Campo

      Buonasera un saluto a tutti, avete notato che dal gruppo 1(una porzione di frutta, verdure e bacche) fino al gruppo 5(cinque porzioni di frutta, verdure bacche) la Percentuale dei fumatori in questi gruppi è rispettivamente 51, 36, 31, 21, 19? Faccio notare ai lettori la poliedricità della realtà, perchè il pubblico si aspetta a un certo punto della lettura, che tutti gli aspetti positivi derivino dall’ alimentazione; cmq Dio ci ha dato un cervello e la conoscenza dell’ inglese per nostra fortuna 😀

      Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: