SCIE CHIMICHE, DISPREGIO PER LA SALUTE E PER L’AMBIENTE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

IMPORTANTE SCRITTO DI GIANNI LANNES

Ciao Valdo. Ti affido l’articolo di domenica 9 aprile di Gianni Lannes.
Elena Fasulo

*****

COMMENTO

GENTE ARRENDEVOLE, DISINFORMATA ED INCREDULA

Caro Gianni. Non ti insegno nulla perché lo sai già troppo bene. La risposta alla tua domanda è scritta a lettere cubitali. La gente è resa schiava ed arrendevole. La disinformazione è totale e generalizzata. Il popolo non sa nemmeno distinguere tra la scia di un aereo commerciale e quella di un aereo militare in funzione strategica. Non crede nemmeno che possano esistere pianificazioni, gesti e criminalità di questo tipo e di questa portata.

L’ATTEGGIAMENTO DEGLI STRUZZI

La gente rifiuta persino l’idea. Puoi anche schiaffargli le prove sotto il naso. Ti dicono che non può essere o che “non ci posso credere”. Fanno come le scimmiette che si coprono occhi e orecchie, oppure come gli struzzi che, di fronte alla belva che li attacca, infilano la testa sotto la sabbia per non vedere cosa gli accadrà.

IL CATASTROFISMO DELLE SCIE CHIMICHE

Nel mio libro “Storia dell’Igienismo, da Pitagora alle Scie Chimiche”, pubblicato nel 2010 ho spiegato per filo e per segno come stanno le cose, portando pure le testimonianze del generale della Nato Fabio Mini. Ne ho parlato chiaramente a ripetizione nelle varie conferenze. Gli interlocutori ti ascoltano con sospetto e sopportazione e poi, come minimo, ti qualificano come catastrofista ed ufologo.

ACCETTAZIONE RASSEGNATA DI OGNI SOPRUSO

La gente ormai accetta tutto con grande rassegnazione e questo incoraggia il proseguimento di questi intollerabili e odiosi soprusi da parte di chi ci schiavizza e ci colonizza dal dopoguerra in avanti. È un po’ come la storia delle decine e decine di vecchie navi in stato di demolizione, di carrette del mare, caricate di rifiuti super-tossici e non riciclabili, e fatte affondare non lontano dalle nostre coste, di cui tu stesso hai parlato in diversi articoli. Ti prendono non per un coraggioso reporter o per un giornalista investigativo e rivelatore quale sei, ma piuttosto per un romanziere dell’orrore e del mistero. Tanto più che quanto vai a riportare non riceve nemmeno un cenno dalla televisione, dai telegiornali o da Striscia la Notizia, uniche fonti affidabili per gran parte della gente.

DENUNCIARE CHI TI SOSTIENE CON GLI SPOT NON È AFFATTO CONVENIENTE

Un conto è riportare le brutture dei rifiuti depositati abusivamente ai margini delle stradine di campagna o anche a lato dei parchi cittadini, crimine tipico e ormai abitudinario di soggetti senza rispetto, senza educazione, senza senso civico e senza scrupoli. Un altro conto è invece denunciare e demonizzare grosse aziende multinazionali che sono i tuoi sponsor e che ti guidano a bacchetta, nonché armatori corrotti o addirittura enti statali e ministeri della difesa e dell’ambiente, colpevolmente assenteisti, lacunosi se non addirittura collusi.

ABITUDINE ALLA DEPRAVAZIONE

La gente si è come allenata alla malvagità, alla sporcizia, alla depravazione. Al punto di fregarsene e di lavarsene le mani, senza capire che questi atti di perversione e di dissolutezza si ritorcono pesantemente su ognuno.

SILENZIO ED OMERTÀ

Potere, politica, presidenza, premier, ministri, sottosegretari, media, scuole e compagnia bella, si guardano bene persino dal semplice menzionare queste cose. Ne va di mezzo la reputazione, lo stipendio, la pensione, le regalie e tutto il resto.

TELEVISIONI PROSTITUTE STABILI DEL POTERE POLITICO E MERCANTILE

Le televisioni intanto continuano a disinformare, a fingere e a distribuire falsità. Non dire quanto succede, ignorare in modo sistemico i fatti reali, essere lacunosi e smemorati per scelta e per pianificazione significa semplicemente mentire ed imbrogliare. Le televisioni rappresentano la cattiva coscienza e la degenerazione culturale dell’era contemporanea. Esse dovrebbero in teoria sostituire, vicariare e colmare i clamorosi vuoti educativi delle scuole. Invece fanno esattamente l’opposto, mandando in rete programmi spazzatura a getto continuo nelle 24 ore, disinformando e confusionando le menti, riempiendo il cervello della gente con slogan pubblicitari, facendo sfoggio della loro spiccata ambizione mercantile e prostituzionale.

RICERCA DEL BANALE, DELL’ILLUSORIO, DEL RIEMPITIVO E DEL PASSATEMPO

La gente stessa pretende e cerca divertimento, gossip, maldicenze, fiction, sceneggiati soap tipo l’eterna vicenda della famiglia Forrester denominata paradossalmente Beautiful, oppure si riversa in massa su Grande Fratello, su Avanti un altro, su Amici, sulle Iene, su C’è posta per te e simili. La realtà esterna è in caduta verticale, tanto da configurare una specie di ritorno ai tempi della Inquisizione. In tale ambiente politico-sociale, meno di dice e meglio è.

IL POTERE VIENE SALVATO DALLA SERIE A E DALLA CHAMPION’S

Fortuna che rimane Crozza che, bontà sua, svolge con successo preziosa e indispensabile azione sociale di sfogo e di divertimento, in vago ed annacquato proseguimento o parafrasi di quanto facevano tempo fa irripetibili artisti del calibro di Dario Fo e di Giorgio Gaber. Anche sulla serie A e sulla Champion’s League che, se non ci fossero con la loro funzione drogante di intruppamento e canalizzazione di massa, succederebbe una rivoluzione generale dalla imprevedibile distruttività. La realtà è che la gente ha bisogno di evadere e di dimenticare, vuole staccare la spina dalle bruttezze, dagli accadimenti reali e di quanto si sta tessendo e tramando sopra le sue teste.

Valdo Vaccaro

*****

COMMENTO DI DONATELLA

SCIE COMMERCIALI E SCIE MILITARI

Ciao Valdo, siccome conosco l’argomento (ovviamente sono totalmente d’accordo con quello che scrivi su questo e altri orrori), ti segnalo una tua involontaria affermazione non corretta. Scrivi infatti che: “Il popolo non sa nemmeno distinguere tra la scia di un aereo commerciale e quella di un aereo militare in funzione strategica”.

SOPRATTUTTO LE LINEE LOW COST ARROTONDANO GLI INTROITI SPRUZZANDO SOSTANZE MALEFICHE

Ormai sono numerose le prove che da anni anche le compagnie aeree commerciali rilasciano sostanze intenzionalmente, quindi la distinzione tra aerei commerciali e militari impegnati in questa azione non esiste. Soprattutto le linee low-cost, pare godano anche di contributi pubblici per esistere e spruzzarci addosso contemporaneamente. Senza contare che molto probabilmente da diversi anni stanno usando i droni.

ERRATE CONVINZIONI SU SCIE BUONE E CATTIVE, SU SCIE INVISIBILI E SCIE PERSISTENTI

Ma non è tutto qui. Forse ti sorprenderà ma non esistono (quasi) scie fatte di vapore acqueo. Non esistono perchè le condizioni fisiche affinchè si formi condensa devono essere 3 in contemporanea, cosa che si verifica molto raramente. Naturalmente tutte le distorsioni del circo mediatico-scientifico hanno creato l’errata convinzione che esistano scie buone e scie chimiche. E non si riconoscono dalla loro persistenza, perchè esistono rilasci di sostanze sia persistenti che non. Addirittura certi rilasci sono invisibili. Forse dipende dalle sostanze usate.

ARGOMENTO COMPLESSO E SOVVENZIONI STATALI

L’argomento è vasto e complesso, qui trovi un buon riassunto. Contributi statali per le compagnie low cost: 150 milioni all’anno.

PAGHIAMO SEMPRE NOI E VENIAMO PURE AVVELENATI

Quindi voliamo quasi gratis felici e contenti, senza sapere che paghiamo sempre noi e per di più veniamo avvelenati. Insomma, il danno e la beffa. Grazie per il tuo lavoro di divulgazione e sensibilizzazione su tanti temi scomodi.
Donatella

*****

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.