SEMI OLEOSI IMPECCABILI, VITALI, LIBERI DA MUFFE E DA AFLATOSSINE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

LE AFLATOSSINE MI HANNO RESO INQUIETO

Buongiorno Valdo. Già in passato le ho scritto e lei molto gentilmente mi ha risposto. Ora le scrivo perché, leggendo su internet un articolo riguardante 17 alimenti da evitare, sono rimasto colpito dal fatto che tra questi ci fossero anche i semi oleosi. Lo scritto in questione parlava di 16 alimenti ben noti a noi vegani, sulla cui tossicità tutti ormai concordiamo, tranne i semi oleosi che, secondo gli autori, sarebbero pericolosi perché, quando irrancidiscono sviluppano una muffa chiamata aflatossina, molto tossica e concausa nella formazione dei tumori.

SONO UN ASSIDUO E CONVINTO CONSUMATORE DI SEMI OLEOSI

A questo punto chiedo il suo intervento per fare chiarezza. Anche perché i semi oleosi sono un punto fermo della mia alimentazione, uno snack fantastico ed insostituibile. La saluto e la ringrazio.
Gerardo Del Ninno

*****

RISPOSTA

UNA QUESTIONE DI PESSIMA CONSERVAZIONE

Ciao Gerardo. Il discorso delle aflatossine è una cosa seria, ma non riguarda certamente i semi ottimi che stai consumando. Le muffe in questione si sviluppano su noci brasiliane e su arachidi soprattutto, ma anche sui cereali, quando non vengono stivati e conservati in modo adeguato. La questione delle aflatossine e di tante altre sostanze pericolose riguarda i cibi deperibili e i cibi confezionati o inscatolati male.

VERIFICARE PERSONALMENTE LA GRADEVOLEZZA DEI SEMI

Basta pensare al micidiale botulino, tossina micidiale prodotta dal Clostridium Botulinum, batterio anaerobico, tipico delle conserve e delle marmellate mal-confezionate. In questi casi occorre mettere delle foglie di alloro, e magari qualche goccia di grappa prima di chiudere il vasetto. Nessuna demonizzazione pertanto ai danni dei semi oleosi, ma solo nei riguardi di quelli difettosi ed irranciditi. La verifica non è difficile. Un seme sano è gradevole al palato, uno non sano ti causa una smorfia di disgusto.

SPESSO I CIBI SICURI SONO TALI A SPESE DELLA LORO VITALITÀ

Cibi commerciali e anche cibi casalinghi purtroppo. Le industrie, per non correre rischi, abbondano in cotture prolungate, in aggiunte di sale, di zucchero, di alcol e di conservanti, per cui garantiscono sicurezza alimentare per mesi e per anni, ma sempre a scapito della qualità e della vitalità dei cibi. Nel caso di patate, patate dolci, castagne, cipolle, mele e altri prodotti ancora, ricorrono alla irradiazione o alla determinazione, che è poi un processo devitalizzante più potente e dannoso della cottura, per cui se uno usa patate irradiate e poi le cuoce anche, si tratta di una doppia o tripla cottura con gli immaginabili effetti.

ALIMENTARSI IN MODO SOBRIO CONVIENE SEMPRE

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. È anche per questo che amo i cibi semplici abbinati in modo sobrio. Pane integrale semplice e di provata digeribilità e pomodoro naturale senza sale-pepe-olio. Non è solo magnifico come gusto e digeribilità, non è solo nutriente e dissetante, ma permette di cogliere in dettaglio qualsiasi irregolarità.

COI CIBI SEMPLICI AL NATURALE TI ACCORGI DI OGNI EVENTUALE DIFETTO

Qualche giorno fa mi è successo di addentare un bel pomodoro rosso del mio stesso orto, ma mi sono accorto che al di là delle apparenze, la sua acqua biologica interna si era degenerata per un processo di marcescenza. Mi sono prontamente lavato la bocca sotto la fontana e ho scelto altri pomodori ancora, tutti deliziosi. Immaginiamo di aver usato tale pomodoro in cottura con altri, nessuno si sarebbe accorto del pericolo. Sono cose che possono succedere coi cibi cotti e confezionati, ma non coi cibi crudi, dove si mastica con attenzione e si percepiscono tutti i sapori buoni o meno buoni.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui per passare alla navigazione premium.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
12 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
12
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x