STRESS EMOTIVI PROLUNGATI E PERDITA DI EQUILIBRIO GHIANDOLARE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

ALTERAZIONI E DOLORI DA STRESS

Buongiorno,  le scrivo per un consiglio. Dopo un periodo di forte stress e insonnia, ansie varie, in seguito alla mia separazione, ho sviluppato una triade infernale di sintomi, con cervicale, fosfeni e acufeni.

PERSISTENZA DEI SINTOMI NONOSTANTE IL CAMBIO DIETA

La situazione sta migliorando ma molto lentamente. Ne soffro da tre mesi. Ho cambiato la mia alimentazione staccandomi da glutine e riducendo gli zuccheri. Ho incrementato frutta e verdure, magnesio, vitamine D e B6, ma i sintomi persistono.

POSSIBILE CHE SI TRATTI DI CONDIZIONE CRONICA?

Faccio anche osteopatia e agopuntura, i muscoli si distendono, ma molto lentamente. Credo di fare tutto il necessario, ma acufeni e fosfeni sono sempre lì. Possibile che i sintomi si siano cronicizzati?
Grazie della sua cortese risposta!

Silvia

*****

RISPOSTA

SOMATIZZAZIONE DEGLI STRESS EMOTIVI E DANNI A CATENA

Ciao Silvia. Evidentemente stress ed insonnia ti hanno arrecato dei danni  notevoli compromettendo la funzione digestiva e quella epatica. Le tensioni emotive prolungate si riflettono e vengono somatizzate su stomaco e fegato causando danni funzionali a catena che, in ultima analisi si traducono in debolezza organica, in acidificazione del corpo, in assimilazioni parziali, in miasmi intestinali risalenti verso la testa, con disturbi all’apparato uditivo (acufeni, ovvero rumori, stridori, ronzii, fischi) e alla retina (fosfeni, ovvero lampi di luce, scie colorate, scintille), in ogni caso fenomeni fastidiosi che rendono la vita non esattamente piacevole. Chiaro che nessun intervento sul sintomo è in grado di risolvere tali disfunzioni. Occorre andare obiettivamente al nocciolo ed ai fattori causanti.

PUNTARE DECISAMENTE AL RIEQUILIBRIO

Ovvio che serve ritrovare gradualmente l’equilibrio globale, equilibrio che passa inevitabilmente attraverso l’asse ipotalamo-ipofisi-immunocompetenza, nonché attraverso i delicati strumenti della retina e della pineale, deputati a trasformare la produzione cerebrale di serotina in melatonina. Tutta l’attività ghiandolare e tutti gli stimoli elettrici dei neurotrasmettitori sono coinvolti in queste operazioni.

ALIMENTARSI AL MEGLIO HA SEMPRE UNA GRANDE IMPORTANZA

Un importante ruolo ce l’ha l’alimentazione, per cui serve rigore nella eliminazione di ogni zucchero raffinato distruttore del gruppo vitaminico B  e di ogni cibo e bevanda spazzatura. Adottare una dieta sobria e leggera e vitale inclusiva di banane, datteri, uva passa, agrumi, melegrane, cachi, avocado, senza scordare le verdure di aiuto alla disintossicazione del fegato, come carciofo, bietole, finocchi, radicchi vari, cavoli, carote, patate non irradiate. Ma il cibo da solo non basta.

NON SOTTOVALUTARE I COMPORTAMENTI DI CONTORNO

Occorre un piano di respirazione profonda ed addominale, un piano di movimento e di camminate giornaliere di almeno un’ora, occorre assorbire energia solare stando all’aria aperta, occorre il rispetto dei cicli circadiani, specie di quello assimilativo che va dalle 20 alle 4 del mattino, per cui coricarsi presto e dormire bene in stanza arieggiata diventa fondamentale.

RICONQUISTARE LA PROPRIA SERENITÀ, L’ARMONIA INTERNA E L’AUTOSTIMA

Chiaro che lo stress da separazione va sradicato dalla mente altrimenti non ne vieni più fuori. Filare sui propri accadimenti è già di per sé una malattia pericolosa. Se vi siete separati significa che l’unione non funzionava al meglio punto e basta, per cui è giusto così e si volta pagina guardando alla vita in relax, ritrovando armonia e interessi, guardando al domani con occhi nuovi, con intenti ricostruttivi e con prospettive rinnovate. Ne va di mezzo la serenità. il sorriso, il carattere, la personalità e soprattutto l’autostima.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
1 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
1
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x