TESTIMONIANZA SPORTIVA DI UN ATLETA TOSTO E VEGAN-CRUDISTA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

QUARANTA ALL’ANAGRAFE, MA VENTI NELLA TESTA, NEL CUORE E NEI MUSCOLI

Buongiorno a tutti, volevo aggiornarvi sulle mie perfomance sportive 2013, non per farmene vanto, ma solo per dimostrare che anche chi non mangia carne, pesce e derivati ce la può fare. Sono classe di ferro 1972 e pertanto 40enne. Faccio sport e atletica da 3 anni e mezzo, ma ho sempre praticato sport in genere, calcio e footing in particolare.

TRE ANNI DI VEGANISMO TENDENZIALE E DATI CHE PARLANO CHIARO

Da 3 anni sono vegano tendenzialmente crudista e non me ne pento affatto. Due volte campione provinciale UISP a Latina, categoria 35 anno 2010 e categoria 40 anno 2013. Nel 2013 ho fatto 38 gare di cui 2 maratone, 5 mezzemaratone, e 31 gare sui 10 km. Totale km percorsi nell’anno circa 3.000. Allenamento circa 60 km a settimana comprese le gare. Cinque giorni allenamento, un giorno la gara e un giorno di riposo.

PUNTARE PIÙ IN ALTO ANCORA È D’OBBLIGO

I tempi migliori si sono registrati alla maratona di Sabaudia, con 3 ore 12 minuti, alla mezza maratona di Borgo Hermada, con 1 ora 23 minuti, e alla corsa 10 km di Roma-Tiburtina, con 36 minuti e 39 secondi. Ovvia la speranza per il 2014 di mantenere la forma e il ritmo, e possibilmente di migliorarmi, visto che salute significa non soltanto correre e competere, ma anche coltivare pensieri poisitivi. Buone Feste mangiando rigorosamente Vegano, risparmiando offese e patimenti inutili alle innocenti creature che ci circondano.
Alessandro Flamini (Latina)

*****

RISPOSTA

UNA MAIL QUASI TELEPATICA VERSO CHI SI GONFIA I MUSCOLI IN PALESTRA

Ciao Alessandro. Ti ringrazio per questa tua preziosa testimonianza che, associata alle tante altre, inclusa quella recente del dr Bertinetto, farà riflettere chi continua ad attribuire indebolimenti muscolari alla dieta vegan-crudista, mentre i fatti concreti e non solo le statistiche, dimostrano esattamente il contrario. Un esempio è quello di Massimo, atleta con anni di palestra a carico, che mi ha appena inviato un messaggio in tal senso, lamentandosi per aver perso muscoli, forza, e persino capacita’ sessuale seguendo la mia dieta negli ultimi 5 mesi.

TESTO DELLA MIA RISPOSTA A MASSIMO

Gli ho risposto come segue. Ciao Massimo. Sia mai detto che una dieta da me suggerita possa portare a tutti gli inconvenienti che hai citato. Anche perché si tratta dopotutto di una dieta vegetarian-crudista o, se vuoi vegan-crudista tendenziale, rapportata alle possibilità, agli obiettivi, a gusti ed alle esigenze variegate, oltre che cangianti, di ognuno di noi.

A OGNUNO LA SUA DIETA PERSONALIZZATA

Il fatto che esistano tanti campioni in campo vegetariano e vegano non è frutto di fantasiose invenzioni. Occorre comunque dire che ogni essere umano è un caso a sé, un universo a sé stante, con una storia alle spalle e con determinate esigenze da rispettare, con masse muscolari costruite su basi diverse, in termini di qualità e di gonfiamento.

CI SONO MUSCOLI E MUSCOLI

È proprio per questo che predico giornalmente prudenza, umiltà, apertura mentale, navigazione a vista, e personalizzazione al posto di ogni schematismo. Nel tuo caso ci può essere un mix di effetti depurativi e di crisi eliminative, a significare che avevi costruito la tua massa muscolare su basi fasulle ed iper-proteiche, per cui hai pagato in termini di sgonfiamento-muscoli, più che disintegrazione-muscoli.

LA PALESTRA NON È IL MIGLIOR POSTO PER FARE MUSCOLI SANI E DURATURI

Ti ricordo che, in termini nutrizionali, sangue non fa sangue, latte non fa latte, proteina non fa proteina e muscolo non fa muscolo. Lo prova il mammouth di ieri e lo prova l’elefante di oggi, oltre che il bufalo, capace di fronteggiare senza alcun timore leoni, tigri e giaguari. Verità strabilianti che i frequentatori di palestre, carichi di proteine e di integratori, trovano difficili a digerire.

MEGLIO STRAPAZZARE L’UOVO CHE UNA POVERA GALLINA

La carenza di forza e di energia sessuale stanno a significare una carenza di tipo calorico, nel senso che non hai rimpiazzato al meglio le calorie in uscita. Problemi di adattamento problematico alla nuova dieta. Se credi davvero che frutta e verdura crude indeboliscano è meglio non insistere. Non voglio rimorsi di coscienza. Ti consiglio a questo punto di essere più conciliante e tollerante con te stesso, optando per una soluzione vegetariana inclusiva di qualche proteina animale tipo uova e formaggi. L’importante è stare lontano dai macelli. Dopotutto strapazzare un uovo è un conto, strapazzare una povera gallina viva e sensibile è cosa assai diversa.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x