TUMORE AMICO DA LASCIARE IN PACE E NON INCATTIVIRE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

NEXUS EDIZIONI SUL RUOLO SPESSO NEFASTO DELLA CHIRURGIA TUMORALE

Ciao Valdo, da Nexus Edizioni, ti segnalo questo importante ed esaustivo articolo dal titolo: La prova che la chirurgia tumorale incrementa la mortalità.
Elena Fasulo

*****

COMMENTO

NON CI SONO SCUSE

Nessuno venga ad accampare scuse. Nessuno venga a dire “Non lo sapevo, non ne ero informato”. Questo lungo articolo di Walter Last è in linea perfetta con quanto andiamo affermando e promulgando alla Health Science. Serviranno altri 100 anni per riportare il mondo in senno, alla ragione? Non è da escluderlo. Stiamo facendo del nostro meglio per accorciare i tempi, per rendere la verità accessibile a tutti in tempi più brevi. Da rilevare comunque che del dr Walter Last ne avevo parlato già, in termini ovviamente favorevoli, nella mia tesina “Quando etica e salute coincidono, il cibo non gronda sangue“, dell’11/11/12.

IL MONDO VITTIMA DI UNA MANDRIA DI INCAPACI E DI ARROGANTI

Non è possibile che il mondo intero continui ad essere vittima predestinata di una mandria di incapaci e di arroganti che dettano legge e impongono con arroganza e dogmatismo le loro scelte in tutto e per tutto fallimentari. Una mandria di arroganti che fanno enorme danno in primis ai medici seri ed indispensabili che pure esistono, ed anche ai nuovi medici che vorrebbero loro malgrado esordire con motivazioni nobili, fare qualcosa di utile e di rispettabile. Ognuno studi questo materiale e lo faccia girare.

IL TUMORE CONTINUA A MIETERE VITTIME IN OGNI NAZIONE, TOCCANDO I SUOI VERTICI DOVE SI CONSUMA PIÙ CARNE E DOVE CI SONO PIÙ INTERVENTI CHIRURGICI

In ogni famiglia il tumore continua a mietere vittime. In realtà non è il tumore in sé, ma i fattori causanti che portano al tumore. Tolti i fattori di perturbazione si compie il primo passo verso la guarigione. Tolta la paura si fanno miracoli. Tolte le diete alto-proteiche stigmatizzate da Pitagora, da Ippocrate, dalla Scuola Medica Salernitana e da tutta la medicina trasparente e intelligente di ogni luogo e di ogni epoca, e persino dalla dr Marion Nestle della New York University, compilatrice delle diete in uso presso le catene alberghiere internazionali tipo Marriott, Hilton, HolidayInn, Hyatt, Intercontinental e simili, le indigestioni diventano a quel punto un lontano ricordo, il sangue si fluidifica, gli umori si profumano di fiori, di verde clorofilla e non più di cadaverina.

LA MEDICINA CONVENZIONALE IMPEDISCE AL CORPO DI DETOSSIFICARE E DI GUARIRE

La medicina convenzionale è tecnologicamente avanzata e all’avanguardia? Certo che sì: il massimo in tema di curomania sul sintomo. Offre delle garanzie? Altroché: essa garantisce che coi suoi metodi le malattie diventano inguaribili. Se tutte queste cose non si si comprendono al meglio, chiaro che il recupero della salute e del benessere diventa un miraggio irraggiungibile.

UN CONTINUO CADERE DALLA PADELLA NELLA BRACE

Non studiando, non conoscendo se stesso, non avendo fiducia in se stesso, l’uomo si affida a quel punto alle cure mediche. In questo modo non fa che cadere dalla padella nella brace. Finisce infatti in un vortice sanitario chiamato accanimento terapeutico, dove i medici scaricano il barile su mostri batterici e virali, su cancri malefici impiantati dagli spiriti maligni e dalle vendette di Tutankhamen. Dove i medici danno il meglio di sé nell’inibire e nel contrastare l’opera del medico interno e di Madre Natura.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.