QUANTI GRAMMI DI PROTEINE AL GIORNO ASSUMERE?

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Ciao Valdo, Ho voluto redigere questo articolo sulla quantità di proteine necessarie giornalmente al nostro organismo per una corretta alimentazione, soprattutto per coloro che pendono ad occhi chiusi dalle labbra della Medicina Ufficiale e per coloro che praticano dannose diete iper-proteiche.

RDA (DOSE GIORNALIERA CONSIGLIATA)

Cominciamo con il chiarire cosa significa RDA (Recommended Daily Allowance) o Dose Giornaliera Raccomandata. Essa indica la quantità totale di nutrienti che un adulto in buona salute con una normale attività dovrebbe assumere per soddisfare il suo fabbisogno giornaliero, secondo le attuali conoscenze mediche (Food and Nutrition Board, che fa capo all’Accademia delle Scienze Statunitense). Recommended Dietary Allowances: 10th Edition (1989).

AMDR (ACCETTABILE INTERVALLO DI ASSUNZIONE) 10-35%-Giorno

Capito cos’è l’RDA ora vediamo di capire cos’è l’AMDR (Acceptable Macronutrient Distribution Range). Esso indica l’intervallo di assunzione di una particolare fonte di energia (in questo caso proteine) associata a un rischio ridotto di malattia cronica, fornendo sostanze nutritive essenziali come macro-nutrienti, vitamine e minerali. Persone la cui dieta è fuori dall’AMDR hanno un potenziale alto rischio di aumentare e sviluppare malattie croniche.

DATI USDA

Ora diamo un’occhiata alla USDA (U.S. Department of Agricolture), cioè l’Ente Americano che praticamente detta tabelle e linee guida alimentari a tutto il mondo (comprese le Nostre ASL). I dati di questi ultimi anni, confermati dalla massima Autorità Americana della Nutrizione USDA, tradotto in grammi, consiglia 0,8gr/kg, cioè un adulto del peso di 70kg con normale attività lavorativa, dovrebbe assumere 56gr di proteine al giorno (70×0,8=56gr, per eccesso).

Ma in realtà questo valore, per la grande maggioranza della popolazione mondiale, ha un largo margine di sicurezza, per cui il reale fabbisogno giornaliero dell’organismo è persino molto inferiore!

DATI FAO/OMS/UNU

Infatti questi valori di assunzioni medie e sicure sono in realtà superiori al Valore di 0,6gr/Kg al giorno, proposto nell’ultimo rapporto FAO/OMS/UNU, per cui un adulto del peso di 70kg con una normale attività lavorativa, dovrebbe assumere 42gr di proteine al giorno (70×0,6=42gr). I dati citati valgono per entrambi i sessi non essendoci differenze di assunzione tra maschi e femmine, a differenza della USDA.

RIVOLGENDOCI AGLI ONNIVORI

Stiamo parlando di 120gr di petto di pollo, 130gr di bresaola, 200gr di tonno fresco, 160gr di pecorino, 180gr di fagioli comuni, ma per tutto il giorno e senza assunzione di alcun altro tipo di proteine! Raddoppiando o triplicando costantemente la razione giornaliera necessaria, nascono le infiammazioni croniche (quindi tutte le malattie), dovute alla costante acidificazione che il corpo non riesce più a convertire con i suoi meccanismi automatici. Se a ciò aggiungiamo la dannosissima chimica dei farmaci che assumiamo nel tentativo inutile di debellare l’acidosi e le infiammazioni, il quadro è completo.

CONTEGGIO GIORNALIERO DELLE PROTEINE NELLA DIETA ONNIVORA

Basta provare e contare in un solo giorno le proteine che si assumono nella comune dieta onnivora, cominciando dal mattino a colazione (latte, biscotti, uova, salumi, etc), a pranzo (carne, salumi, formaggi, etc.), e a cena (pesce, uova, formaggi, etc), per renderci conto del male che ci facciamo costantemente, senza contare i pessimi spuntini Industriali fra un pasto e l’altro.

URGENTE E ASSOLUTA NECESSITÀ DI RIDURRE L’APPORTO PROTEICO

Spero che quanto esposto sia sufficiente a capire che è necessario ridurre drasticamente (non di poco, anche di tre volte) la quantità di proteine assunte, scegliendole possibilmente tra i vegetali. Infatti tutto questo deve avvenire con simultaneo aumento (anche di tre volte) nella assunzione di verdura, più cruda possibile, assunta prima o insieme alle proteine. Il tutto senza dimenticarsi la frutta fuori dai pasti o a volte come pasto principale senza altre pietanze.

ESEMPIO DI ASSUNZIONE MASSIMA DI PROTEINE AL GIORNO PER UNA ALIMENTAZIONE VEGETARIANA

Con una dieta normale e sobria siamo già ai limiti: circa 45gr di proteine totali (42gr per un adulto di 70kg, secondo i dati  FAO/OMS/UNU).

  • COLAZIONE (circa 8gr): 1 porzione di yogurt bianco intero con 1 cucchiaio di frutta secca e frutta secca oleosa.
  • METÀ MATTINA (circa 1,5gr): 1 banana.
  • PRANZO (circa 16,5gr): piatto di rucola con pomodoro e cipollotto, piatto unico di pasta integrale con una porzione di zucchine.
  • METÀ POMERIGGIO (circa 0,5gr): 1 mela.
  • CENA (circa 18gr): piatto di insalata mista, 2 uova Sode con asparagi.

IN REALTÀ SI STA BENISSIMO CON 25 GRAMMI DI PROTEINE AL GIORNO

È mia convinzione che ne siano sufficienti molte meno per aver testato un’alimentazione vegana in cui si arrivava sui 25gr di Proteine al Giorno e si stava alla Grande! Visto come si sfora facilmente? Già con un’alimentazione vegetariana bisogna fare molta attenzione, figurarsi con quella onnivora a base di latte, brioche, pancetta, merendine, pasta alla carbonara o con pesce, bistecche, pollo, panini al bar, salumi, fritti pastellati, uova, formaggio.

Paolo Cavacece

*****

RISPOSTA

ACQUA BIOLOGICA AL RISVEGLIO PER TUTTI

Ciao Paolo. L’esempio che hai portato per la dieta onnivora non mi interessa granché, ma potrà essere utile per chi consulta il mio blog pur non avendo ancora fatto il passaggio del Rubicone. Quanto all’esempio vegetariano, a dire il vero non comincerei mai con uno yogurt, ma sempre con una spremuta o con un bel grappolo d’uva, o con delle pesche, o con un mango, o con una fetta d’anguria o di melone, vale a dire con acqua biologica da frutta acquosa. Poi ognuno continua come gli pare e piace, ben sapendo che ogni schema va comunque personalizzato e ritagliato su misura in base ai gusti, alle necessità e agli sfizi gustativi di ognuno, che sono sempre variabili.

QUELLO CHE CONTA È IL TRIONFO DEL BASSO-PROTEICO

In ogni caso, la tua conclusione finale è il punto focale e decisivo. Quello che conta veramente. Ci sono arrivati un po’ tutti, mogi mogi, come tante pecorelle nere che tornano all’ovile dopo aver bazzicato diete strane di personaggi inaffidabili e sconfessati sul campo, dopo aver obbedito acriticamente alle scemenze dei più grandi cretini e dei più grandi corrotti del mondo, e di chi gli ha fatto per anni da portavoce come le USL e i Ministeri della Insanità. Mi riferisco al nome blasonato ed eccelso della FDA-Food and Drug Administration, che ha dettato e detta legge tuttora ai governi e agli stati del mondo intero. FDA infiltrata da dirigenti al soldo dei grandi macelli americani? Sicuramente. Ma questa non è una buona scusa per assolvere le malefatte di tale Ente.

CRIMINE GRAVISSIMO E CONTINUATO DA PARTE DELLA FDA E DELL’ORDINE MEDICO

Sto parlando di quella FDA che sanciva dagli anni ’70 in avanti 300 grammi di proteine al giorno, via via ridotte a 250, 200, 150, 100, 75 e finalmente, tra smorfie ed imprecazioni, 25 grammi al giorno. Ci sono gli estremi per denunciare la FDA e i suoi derelitti e compiacienti servi, primo fra tutti l’Ordine dei Medici, di crimine gravissimo continuato ed impunito ai danni dell’umanità intera. Quanta gente si è ammalata, ha sofferto ed ha finito i suoi giorni al cimitero prima del tempo?

FANDONIE, FARSE, MANIPOLAZIONI INCREDIBILI AI DANNI DELLA GENTE

Milioni di persone in ogni angolo del pianeta, che vanno a sommarsi ai milioni di persone ammazzate dai farmaci anti-Aids e ai milioni di persone suicidatesi per colpa della farsa mondiale Aids, malattia inventata di sana pianta dal carrozzone medico monatto teleguidato dagli altri deficienti o troppo-furbi del CDC-Central Disease Control, altro Ente Malefico e pluripotenziario degli USA. Ne va dimezzo anche la credibilità degli Stati Uniti d’America, della Casa Bianca e di tutti i governi sudditi e coloni. Vedi la mia tesina “Potere totale al governo ombra, alla Cia e alla Lockheed” per capire come funzionano le cose in America e nel mondo.

LE PROTEINE ANIMALI IN ECCESSO CAUSANO LE PEGGIORI PATOLOGIE

Assumere cibo naturale in eccesso, tipo frutta e verdura, fa pure male e mette il corpo a dura prova. Ma tutto sommato, trattandosi di cibo crudo e vitale ed acquoso, gli organi emuntori come polmoni, fegato, intestino, reni e pelle riescono a smaltire il surplus senza gravi danni, non appena uno corregge il tiro. L’assunzione di proteine in eccesso, soprattutto di proteine animali soggette poi a inevitabile cottura, è invece causa di conseguenze gravissime sul piano della acidificazione, degli scompensi cardiaci, dell’indebolimento immunitario, dell’obesità e della cancerosità coporale.

25 GRAMMI DI PROTEINE HANNO UNA VALENZA NON MARGINALE MA RIVOLUZIONARIA

Affermare oggi che 25 grammi di proteine al giorno sono la quota ideale per mantenersi in piena salute, ha un valore di straordinaria importanza. La gente non se ne è ancora resa conto di tutto questo. Non è una semplice questione di numeretti. 25 grammi al giorno di proteine scardinano e sventrano senza remissione l’intero baraccone medico mondiale, l’intero baraccone universitario mondiale, l’intero apparato dei governi e delle Nazioni Unite, l’intero apparato delle Chiese e delle Moschee. Ma ce ne rendiamo almeno conto?

HA RAGIONI DA VENDERE IL GRANDE PITAGORA, E TORTO MARCIO I CONGRESSISTI MEDICI DI BARCELLONA E DI MESTRE

Affermare 25 grammi di proteine al giorno significa dare ragione totalmente a Pitagora e alle sue diete basso-grasse e basso-proteiche, l’esatto contrario di quanto stanno cercando penosamente di fare i vari Congressi Europei di Cardiologia a Barcellona, e di Pediatria a Mestre, tenutisi nel mese di settembre con grande pompa e con grandi strombazzate a favore del cibo grasso-proteico e delle carni, raccomandate obbligatoriamente a piccoli e grandi.

SMASCHERAMENTO DI UN POTERE MALEFICO, MARCIO E PUTRESCENTE

Affermare 25 grammi di proteine al giorno significa smascherare in modo clamoroso i grandi imbrogli mondiali ai danni della popolazione. Significa provocare una deflagrazione progressiva nel cuore dell’apparato medico che continua in modo schizofrenico a raccomandare a sani e malati le sue diete peripatetiche e sanguinarie a base di pollo, fettine, fegatini e gambe di maiale. Una implosione dall’interno dell’intero malefico potere, di un potere corrotto, marcio e putrescente che ci sta tuttora manipolando e massacrando.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
15 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
15
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x