A LEZIONE DI VITA DA UN SALDATORE RINCHIUSO PER MESI NEL PROPRIO GARAGE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA – SOTTOTITOLI DI VV

SPAVENTANO PER SCHIAVIZZARE LA GENTE, MA PIÙ DI QUALCUNO REAGISCE

Ciao Valdo, scusami se ti disturbo in un momento così grave come quello in cui tutti stiamo vivendo ultimamente. Sai ho avuto (e ce l’ho ancora) molta paura per tutta questa storia improntata sulla enorme menzogna del corona virus. Sono tuttora consapevole del fatto che ci sono delinquenti disposti a tutto pur di imporre le loro criminali ideologie e schiavizzare il mondo. Mi riferisco, ovviamente, alla ideologia delinquenziale di Clinton, Ryan, Burioni, che parlano di repressioni, controlli a tappeto e deportazioni. Pensa che ero così spaventato che ho perfino fatto un blog!

TRE MESI IN GARAGE A PESCARE INFORMAZIONI REALI E NON FAKE NEWS TELEVISIVE DI REGIME

Io, un saldatore ignorante, e anche disoccupato, che faccio un blog. Non so neanche che cavolo significhi questa parola! Mi vengono i brividi soltanto a pronunciarla, pensa te. Praticamente ho vissuto gli ultimi 3 mesi in garage, davanti al computer, sempre alla ricerca di informazioni per svegliare la gente, per informarla del gravissimo pericolo che incombeva. Così ho raccolto informazioni dai canali amici, come Il Greg, Morris San, Marcello Pamio, Lannes, Tu… insomma sentivo il bisogno di dare anch’io il mio contributo alla causa. Così come ho dato il mio piccolo contribuito anche per il microscopio di Montanari, una persona che io stimo moltissimo.

GRANDE MENZOGNA INCENTRATA SULLA PAURA

Insomma ho fatto tutto sto casino per niente, per poi scoprire, con grande delusione, che il mio blog non è mai stato visto da nessuno, pensa te.
Pensa te che scherzi ti può fare la paura! La menzogna del corona virus, secondo me, è tutta incentrata sulla paura. Sai Valdo più passa il tempo e più mi convinco che il nostro compito in questo mondo sia quello di accudire la Natura, qui intesa come flora e anche come fauna, cercando ovviamente di limitare i danni il più possibile, anche perché la nostra stessa esistenza è un danno; è un danno per le incolpevoli formiche ad esempio, almeno fino a quando non avremo sviluppato il dono della levitazione, che permetterà anche alle nostre piccole amiche di veder riconosciuti i loro diritti.

QUINDICI ANNI DI VEGANISMO MI REGALANO UNO STATO DI SALUTE ECCELLENTE

A proposito di diritti, sono già le 3 di notte e l’iniziale euforia alcolica di un eccellente Pinot sta ormai svanendo, lasciando il posto alla tristezza; quindi non mi dilungherò oltre, per non annoiarti e per non rattristire anche te, è un tuo diritto non essere triste. Sai sono diventato vegano 15 anni fa (esattamente lo stesso periodo di quando ho spento la televisione) e, a parte una leggera e altalenante forma di eczema dovuta probabilmente a intensi periodi di vinaccia, la mia salute è buona, quindi non ho bisogno di consigli in tal senso, anche perché leggo le tue tesine e anche i tuoi libri.

Volevo soltanto chiederti, qualora tu trovassi 10 minuti di tempo, di visitare il mio blog. Mi farebbe un immenso piacere leggere un tuo commento sulla mia tesina dal titolo “l’industria dei mille veleni“. Basterebbe anche soltanto il tuo autografo. Mi farebbe un immenso piacere.
Grazie

Massimo


RISPOSTA

HAI L’IMPORTANTE QUALITÀ DI SAPER ANDARE AI PUNTI ESSENZIALI

Ciao Massimo. Il tuo allegato dimostra che hai stoffa da vendere e che, per saper leggere e comprendere a fondo gli avvenimenti, oltre che per diffonderli con grinta e competenza, non serve affatto aver calcato per anni le aule universitarie. A te è bastato un garage e un computer per organizzarti per produrre un magnifico messaggio, dove hai giustamente messo in prima pagina i due fatti più importanti del giorno e i due straordinari protagonisti, come la Sara Cunial da Bassano del Grappa, deputata del gruppo misto alla Camera, e Pietro Fontanini da Udine, sindaco della città.

UNA STRATOSFERICA SARA CUNIAL TRASCINA BILL GATES, SOROS E TUTTI GLI ALTRI ALLA SBARRA IN PARLAMENTO

Hai scritto: Grazie Sara, grazie. Sei l’anima dell’Italia che non si arrende, dell’Italia che mette al bando la criminalità e la corruzione, dell’Italia che lotta per un mondo sano e giusto. Sei l’anima della Libertà. Non vedo come si possa non condividere con entusiasmo la freschezza mentale, la determinazione e il coraggio di questa giovane deputata che ha portato una ventata di aria pura di campagna nell’asfissiante e piatto ambiente parlamentare.

NIENTE ANTENNE 5G A UDINE E DINTORNI

Sul sindaco di Udine Pietro Fontanini, senza voler entrare nelle questioni particolari della politica, hai colto gli aspetti essenziali della sua opportuna e magnifica scelta contro l’installazione del 5G, oltre che le sue spiegazioni di contorno, che suonano da lezione per gli altri sindaci d’Italia. Hai poi commentato: “Adesso facciamo un altro passo in più: blocchiamo anche le vaccinazioni, almeno fino a quando non sarà fatta chiarezza sul contenuto dei vaccini. Noi cittadini vorremmo vedere enormi manifesti in tutte le città, dove si comunica al mondo intero che questa città è libera da vaccini, è libera dal 5g, è libera dal nucleare, è libera dalle corruzioni, dai favoritismi, dagli opportunismi, è libera dalle prepotenze farmaceutiche, è libera dalle nefandezze clericali…è libera di raggiungere qualsiasi altra vittoria a quelle già raggiunte”.

SE C’È UNA COSA CHE NON MANCA SONO I VIGNETI

Altro che un saldatore disoccupato. Spero che qualcuno si accorga di te, bravissimo non solo col cannello e la maschera (per saldare, intendo), ma anche con la penna e con le idee. Quanto al nome “Meno armi più vigneti”, lo posso pure condividere. Ti faccio però presente un fatto. Non è che in Italia manchino i vigneti. Ce ne sono persino troppi. Massimo rispetto per il Pinot, il Cabernet e le centinaia di magnifici vini d’Italia. Mezzo bicchiere di vino, di tanto in tanto, una volta al mese o nemmeno quello, lo posso accettare.

URGENTE NECESSITÀ DI UN DRASTICO CAMBIO CULTURALE

In questo paese, siamo imbattibili in tecniche di creazione barbatelle, in tecniche di coltivazione e in tecniche di vinificazione. Quello che piuttosto manca pesantemente è la cultura dell’uva fresca e secca priva di trattamenti chimici nocivi, oltre che la cultura del succo d’uva e dei prodotti da uva non devitalizzati.

Il lato peggiore a mio avviso è l’abbinamento che si fa tra le bevande alcoliche e l’alimentazione carnea. Manca la cultura dei cibi e delle bevande naturali e puliti, privi del peggiore inquinamento esistente sul pianeta, che è quello fisico-mentalle-spirituale del sangue altrui.

L’ABBINAMENTO CARNE-VINO E PESCE-VINO RISULTA ESIZIALE PER LA SALUTE UMANA

Chi abbonda in frutta acquosa lontano dai pasti principali (mattina e tardo pomeriggio), in verdure crude abbondanti e ben masticate come primo piatto a pranzo e cena, non deve e non può andare oltre il mezzo bicchiere di vino di tanto in tanto. La carne, estremamente inadatta al corpo umano e quindi inguaribilmente indigeribile e rallentatrice del metabolismo, diventerebbe secondo alcuni meno pesante grazie al vino, al caffè, agli aperitivi e ai digestivi.

Le cose non stanno così nel modo più assoluto. Il transito intestinale dei cibi da bocca allo sfintere anale richiede ai vegetariani 30 ore al massimo, mentre agli onnivori 3-4 volte tanto, con predominio di fenomeni aberranti quali la stipsi cronica, le emorroidi, l’acidificazione, le crisi immunitarie, le insufficienze renali-cardiache-corporali e tutto il resto. D’accordo che il vino è carico di acqua biologica e di enzimi, ma rimane l’alcol che ti frega e ti corrode le cellule epatiche oltre a quelle cerebrali.

E, per affrontare le gravi difficoltà quotidiane che la vita ci presenta giorno per giorno (non certo i problemi posti dai virus, quanto i problemi posti dai gonfiatori di virus), serve davvero un buon fegato e una digestione inappuntabile.

C’è urgente bisogno di un Nuovo Rinascimento e di tanti continuatori dell’opera straordinaria di Leonardo da Vinci in tutti i campi. Meno macelli e più rispetto per gli animali, meno ospedali e più rispetto per la salute, meno pseudo-democrazia dittatoriale e liberticida a danno della dignità umana e del soggetto individuale.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x