Seleziona una pagina

ABBASSAMENTO PIASTRINE E STRATEGIE DI RECUPERO

da 11 Mar 2012Piastrinopenia e piastrinosi

LETTERA

UN CASO DIFFICILE DA CAPIRE

Buongiorno Valdo, Le sto scrivendo perché mi si è presentato un caso difficile da capire (almeno per la medicina ufficiale). Il caso riguarda mio fratello. Essendo io e mio marito passati, da circa 2 mesi, da vegetariani a vegani, abbiamo deciso di chiederle un consiglio.

DIVERSE PATOLOGIE IN ESSERE, ED ORA ANCHE LA PIASTRINOPENIA

Mio fratello soffre di diverse patologie come il diabete insipido neurogeno ADH dipendente, più un deficit gonadotropinico, una ipostaturalità ipofisaria, uno stato di obesità, una ginecomastia con iperprolattinemia, un certo ritardo psico-intellettivo ed una forte miopia (dati rilevati dalla cartella clinica del 1978). Da moltissimi anni gli viene somministrato il Minirin DDAVP.
E ora, questo è il problema, ha avuto un calo improvviso di piastrine che si erano ridotte a 2000.

RICOVERO D’URGENZA E CURA CORTISONICA CON PESANTI EFFETTI COLLATERALI

Ci siamo accorti che in bocca gli erano comparse delle macchioline nere all’interno e anche sulla lingua, dopodiché avendo fatto le analisi del sangue abbiamo scoperto che le piastrine erano bassissime ed era aumentata la glicemia. E’ stato ricoverato d’urgenza e, dopo una settimana di calvario (tra analisi, ematomi e tutte le varie peripezie mediche), lo hanno dimesso senza una prognosi vera e propria. Gli hanno prescritto una cura a base di cortisone per un mese e non le dico gli effetti collaterali che sta provocando.

SEGUE DIETA ONNIVORA-CARNIVORA

Stefano segue una dieta carnivora onnivora, anche perché non mangia nessun tipo di frutta all’infuori di arance e mandarini, noci, mandorle, in misura assai ridotta comunque. Le verdure invece sono di suo piacimento.

MI RIVOLGO A LEI SU INSISTENZA DI MIO MARITO

Mi sono rivolta a Lei, dopo insistenti tentativi da parte di mio marito Paolo, in quanto lo stesso, affetto da artrite reumatoide infantile poliarticolare, si è avvicinato al vegetarianismo e da due mesi al vegano dopo aver letto i libri di Herbert Shelton. Grazie ad un suo collega di lavoro, ha scoperto il suo blog e quindi, dedicandosi alla lettura dei suoi libri e tesine, ha già ottenuto dei miglioramenti.

UNA DIETA PER RIPORTARLO IN SALUTE

Vorrei capire cosa sta succedendo a mio fratello e quale dieta posso fargli seguire per riportarlo in salute. Spero di ricevere una risposta da lei. Saluti
Maria

*****

RISPOSTA

COSA SONO LE PIASTRINE

Ciao Maria, Le piastrine sono piccole masserelle protoplasmatiche della grandezza di 2-3 micron, incolori, presenti nel sangue normalmente da 150 a 400.000 per mmc, originate nel midollo spinale da grandi cellule dette megacariociti, e indispensabili per la coagulazione del sangue. Tra i vari equilibri di un corpo umano funzionante regolarmente, c’è l’emostasi, un processo fisiologico finalizzato al controllo delle emorragie, a cui concorrono in sinergismo la parete dei vasi lesionati, le piastrine e un complesso di proteine (fattori della coagulazione, anticoagulanti naturali, proteine del sistema fibrinolitico).

LE PIASTRINE VENGONO ORIGINATE NEL MIDOLLO, NEL POLMONE E NELLA MILZA

Il sistema è organizzato con meccanismi di autoregolazione e di controllo mediante una specie di bilancia emostatica tra emorragia (deficit piastrinico o piastrinopenia) e trombosi (eccesso piastrinico o piastrinosi). I megacariociti che originano le piastrine si trovano in prevalenza nel midollo, ma anche nel sangue periferico e in organi quali la milza e il polmone, dove si svolge una piastrinopoiesi tutt’altro che irrilevante, pari a circa il 10-15% dei 200 miliardi di piastrine prodotte quotidianamente.

PIASTRINOPENIA E SUE CAUSE IN SINTESI

Si ha una situazione di piastrinopenia (o trombocitopenia, o ipopiastrinemia) quando le piastrine sono inferiori a 150 mila, o (secondo altri) a 100 mila unità per mm3 di sangue. Le cause più frequenti sono la cirrosi epatica (esempio da troppo alcol), con ipertensione alla vena portale, ipertrofia della milza e sequestro piastrine da parte della stessa. Altre cause possono essere carenza di vitamina B9 (folati) o di vitamina B12, oppure insufficienza midollare, o malattie come la porpora trombocitopenica idiopatica, dove degli anticorpi (secondo la medicina) coltiverebbero lo strano hobby di distruggere le piastrine.

SERVE CURARE IL FEGATO E LA MILZA

Capire il motivo reale della caduta di piastrine non è cosa facile per nessuno. Dare poi delle cure cortisoniche è un po’ come sparare nel mucchio, un dare qualcosa tanto per darlo. Tuo fratello poi non è che sia in gran forma fisica, purtroppo. Ed in più si alimenta in modo inappropriato. E prende pure dei farmaci. La sua ginecomastia non è altro che un aumento del tessuto mammario per alterazione ormonale e per cirrosi epatica. Andrebbe curata dunque la cirrosi e l’insufficienza epatica. Sicuramente ci sarà pure una splenomegalia, ovvero un ingrossamento della milza, e conseguente sequestro di piastrine.

SERVONO CIBI NATURALI E ACQUOSI, CARICHI DI VITALITA’

Tutte le strade portano a Roma. Per disinfiammare il fegato e la milza, per ridare efficienza al midollo e risolvere le insufficienze midollari, epatiche e renali, serve sempre e solo una depurazione del sistema, raggiungibile con dieta consona al corpo umano, ovvero vegana e tendenzialmente crudista, conducibile solo in assenza di farmaci. Quanto poi agli equilibri, è il sistema immunitario che è deputato a questo tipo di lavori di alta precisione e cronometria.

NON CURO, NON PRESCRIVO E NON GUARISCO, MA OFFRO SOLTANTO DEI LIBERI CONSIGLI DI SALUTE

Non ti sto facendo prescrizioni mediche, visto che nulla ho a che fare con la medicina. Qualora decidiate per una strategia alternativa a quanto gli è stato prescritto, si dovrà portarlo con veloce progressione a uno stop ai farmaci e a una dieta crudista, con l’accortezza di essere preparati a eventuali crisi eliminative nella fase iniziale.

STOP A OGNI ABITUDINE TOSSICA E ADOZIONE DI PRATICHE CORPORALI VIRTUOSE

Ovvio che vada azzerata subito qualsiasi abitudine perversa, tipo alcol, cole, caffè, fumo, zucchero, dolci, sale, integratori. Ovvio che gli vada re-insegnato a respirare, a muoversi, a fare adeguata attività aerobica, a prendersi tutto il sole possibile. Il fatto che ami le verdure gioca sicuramente a suo favore. Ti allego il mio schema vegano tendenzialmente crudista, che applicherai eventualmente in modo graduale e personalizzato, rispettando il più possibile le preferenze di tuo fratello, nell’ambito ed entro i confini dello schema stesso.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

3 Commenti

3 Commenti

  1. Jessi Gian

    Per piacere mi piacerebbe avere uno schema vegano tendenzialmente crudista.
    Ti ringrazio

    Rispondi
  2. Alexandra Cristea

    Potrei avere anch'io lo schema vegano per favore?
    Grazie

    Rispondi
  3. GIANCARLO

    AVENDO LE PIASTRINE BASSE SONO STATO COSTRETTO AD INTERROMPERE IMPORTANTI CURE OCULARI (INIEZIONI PER ARRESTARE LA MACULOPATIA). IN QUANTO AL CORTISONE, HO AVUTO EFFETTI COLLATERALI FASTIDIOSISSIMI PER NON DIRE GRAVI. LE SAREI DUNQUE GRATO SE MI CONSIGLIASSE UNA CURA NATURALE, DIETA ECC… PER AUMENTARE IL NUMERO DELLE PIASTRINE IN MODO NON DEVASTANTE. GRAZIE E GRAZIE INFINITE DA GIANCARLO

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: