8 BENEFICI E PROPRIETÀ DELL’ASHWAGANDHA (GINSENG INDIANO)

CHE COS’È L’ASHWAGANDHA

L’Ashwagandha (nome scientifico Withania somnifera) è un’antica pianta officinale nativa del Medio Oriente e del Nord Africa che cresce naturalmente anche in tutto il subcontinente indiano. È un arbusto legnoso e robusto con piccoli fiori e particolari frutti rossi che può crescere da 150 a 200 cm di altezza.

È anche conosciuta con molti altri nomi, tra cui ginseng indiano e ciliegia invernale.

“Ashwagandha” è un termine sanscrito che significa “odore di cavallo”, e si riferisce sia al suo odore unico che alla sua capacità di aumentare la forza.

Può prosperare in condizioni di siccità moderata e si trova spesso dove altre piante non possono sopravvivere. È un membro della stessa famiglia di piante che include il pomodoro comune, la famiglia delle Solanacee.

proprietà dell'ashwagandha

Bacca di Ginseng Indiano visibile all’interno del calice.

La pianta mostra piccoli fiori e piccole bacche come frutti: i fiori hanno una sezione centrale gialla e petali verde chiaro che sembrano piccole foglie. Le foglie della pianta non sono foglie composte (cioè sono foglie semplici) e generalmente hanno una lunghezza compresa tra 8 e 12 cm.

Il frutto dell’Ashwagandha consiste in una bacca di colore tendente al rosso e generalmente ha un diametro inferiore ad 1 cm. È racchiusa in un calice che da verde diventa arancione-rosso con la maturazione, molto simile a quello dell’Alkekengi.

Le radici di Ashwagandha possono presentarsi come una struttura lunga e spessa, simile nella forma a una carota extra large, o può presentarsi come sottosistema di varie radici intrecciate.

In realtà sono proprio le radici della pianta ed i suoi frutti che vengono maggiormente utilizzati nella medicina ayurvedica.

VALORI NUTRIZIONALI

100 grammi di radice di ashwaghanda essiccata contengono in media (1):

  • Calorie: 245
  • Acqua: 7,45%
  • Carboidrati: 49,9g
  • Fibre: 32,4g
  • Proteine: 3,9g
  • Grassi: 0,3g
  • Ceneri: 4,41g
  • Calcio: 23mg
  • Ferro: 3,3mg
  • Vitamina C: 3,7mg
  • Carotene: 75,7μg

BENEFICI DEL GINSENG INDIANO

L’Ashwagandha è un’erba potente che ha molte proprietà uniche a beneficio del corpo umano. Considerata la pianta sovrana del regno delle erbe, in combinazione con la dieta vegan crudista tendenziale del mio Vitto Valdiano, ti aiuterà a elevare e ripristinare la tua salute.

In effetti, è considerata una delle migliori erbe medicinali conosciute dall’uomo. L’Ashwagandha è stata venerata per migliaia di anni nella tradizione curativa ayurvedica indiana.

Essa infatti per secoli è stata utilizzata in India come rimedio fitoterapico per migliorare la salute, per favorire la vitalità e la longevità.

La maggior parte delle proprietà dell’ashwagandha derivano dall’alta concentrazione di witanolidi, delle sostanze anti-infiammatorie e antitumorali (2). Andiamo a vedere 8 di questi importanti benefici.

1. RIDUCE GLI ZUCCHERI NEL SANGUE

L’ashwagandha ha dimostrato di ridurre il livello di zucchero nel sangue, sia in persone sane sia che diabetiche. Sembra che inoltre aumenti la secrezione di insulina e migliori la sensibilità insulinica nelle cellule muscolari (34, 5, 6, 7).

2. HA PROPRIETÀ ANTITUMORALI

Si è scoperto che la withania aiuta a indurre l’apoptosi, conosciuta anche come morte cellulare programmata delle cellule tumorali (8).

Ha anche la capacità di generare le cosiddette “reactive oxygen species” (ROS), delle sostanze tossiche per le cellule tumorali ma non per quelle sane.

3. PUÒ RIDURRE I LIVELLI DI CORTISOLO

Il cortisolo è conosciuto come l’ormone dello stress e viene rilasciato dalle ghiandole surrenali in momenti di stress o in situazioni di forte calo di zuccheri nel sangue.

A volte il cortisolo può rimanere elevato in modo cronico, il che porta a livelli di zuccheri nel sangue costantemente alti e ad un aumento di deposito di grasso in zona addominale.

L’ashwagandha ha la proprietà di abbassare i livelli di cortisolo, anche del 30% (4, 9, 10).

È quindi un ottimo alimento per contrastare lo stress e l’ansia, con miglioramenti anche nella qualità del sonno (11, 12, 13).

4. AUMENTA TESTOSTERONE, FERTILITÀ MASCHILE E LIBIDO

Il ginseng indiano apporta benefici anche agli uomini con problemi di testosterone e di infertilità.

È stato provato che uomini con problemi riproduttivi, dopo aver assuno l’ashwagandha, hanno riscontrato un aumento di testosterone e di numero e salute degli spermatozoi (10, 14, 15, 16).

Oltre ad alzare i livelli di testosterone, l’assunzione di Withania somnifera fa diminuire i livelli ormone follicolo-stimolante (FSH), mentre fa aumentare i livelli di ormone luteinizzante (LH).

È probabile che la Withania somnifera abbia lo stesso effetto anche sulle donne, contrastando la sindrome da deficit androgenico e migliorando i disturbi da disfunzione sessuale femminile. (17)

5. AUMENTA FORZA E MASSA MUSCOLARE

Il ginseng indiano è ottimo per gli sportivi che vogliono aumentare forza e massa muscolare. 1 grammo al giorno sembra un ottimo dosaggio per ottenere questi effetti sulla massa magra. La withania al contempo è stata associata anche ad un efficace calo di massa grassa.

6. RIDUCE LE INFIAMMAZIONI

La withania somnifera ha anche proprietà anti-infiammatorie. Studi hanno evidenziato come l’assunzione di ashwagandha aumenti l’attività delle cellule natural killer, conosciute anche come linfociti NK, essenziali al corpo per contrastare le infezioni e diminuisca la proteina C reattiva (PCR), che è un indice di infiammazione (18, 19, 20).

7. RIDUCE I TRIGLICERIDI

Oltre agli effetti anti-infiammatori, il ginseng indiano promuove la salute cardiaca riducendo i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue.

8. MIGLIORA LA MEMORIA

Gli antiossidanti contenuti nell’ashwagandha proteggono le cellule nervose dallo stress ossidativo, aumentando capacità di memoria e concetrazione. Sono anche utili a promuovere una riduzione dei problemi neurologici causati da traumi o patologie (2122).

USI E CONSUMO

Nel corso del tempo, la radice di Ashwagandha è stata considerata come tonica, afrodisiaca, narcotica, diuretica, astringente, termogenica e stimolante.

È utilizzata anche per trattare disfunzioni e condizioni come disturbi legati alla crescita nei bambini, debolezza in età avanzata, reumatismi, stitichezza, insonnia, infiammazione delle articolazioni, parassiti, squilibri ormonale.

Per la maggior parte della sua storia ayurvedica, è stato usato come un “rasayana”. Un rasayana è un trattamento che rilascia tensione emotiva e disagio fisico e crea una base di benessere e stabilità nel corpo.

La radice di ashwagandha essiccata viene fatta bollire per un massimo di 15 minuti e il tè risultante viene consumato più volte al giorno.

In Africa, gli utilizzi tradizionali di Ashwagandha tra i popoli tribali includono febbre e condizioni infiammatorie. Nello Yemen, le foglie secche vengono macinate in una pasta che viene utilizzata a livello topico per il trattamento di ustioni e ferite, nonché per la protezione solare.

DOSI E CONTROINDICAZIONI

Per godere dei suoi benefici puoi assumere un cucchiaino di radice di ashwagandha al giorno, inserendolo in estratti freschi, frullati o anche in snack crudisti.

Il ginseng indiano è generalmente privo di controindicazioni. Non ci sono studi approfonditi a riguardo, ma viene sconsigliata a donne in gravidanza e allattamento, o a persone con patologie cosiddette autoimmuni, come artrite reumatoide, lupus, diabete di tipo 1 e tiroidite di Hashimoto.

Puoi acquistare il ginseng indiano sul sito NaturaZen.org