Seleziona una pagina

ASMA RISOLTA E CONSIGLI SUL SEMI-DIGIUNO

da 26 Mag 2013Asma, Testimonianze

LETTERA

MOLTO SODDISFATTA PER IL TRAGUARDO GUARITIVO RAGGIUNTO

Ciao Valdo, ti avevo scritto tempo fa per dirti che la mia asma è praticamente risolta (sono vegana da 3 anni). Quando qualcuno mi chiede come va? gli rispondo “molto bene grazie” e, credimi, è una vita che non mi capitava di dare risposte così. Sono felice di aver raggiunto un traguardo simile.

TEMPORANEO MANTENIMENTO DEGLI SPRAY PER LA SARCOIDOSI

La mia non è un asma “normale” ma derivata da una bella sarcoidosi ed è per questo che non ho ancora avuto il coraggio di lasciare gli spray. Non li faccio per la sintomatologia ma come cura (così dicono i dottori). Comunque sto pensando di cominciare a dimezzare il dosaggio e poi vedrò strada facendo.

INFIAMMAZIONE DITA E RICORSO A SEMI-DIGIUNO

Adesso però vorrei risolvere un problema che mi è sorto da un paio di mesi, si tratta di un infiammazione dell’indice e del medio di una mano, è qualcosa di simile al tunnel carpale. Venendo al dunque, visto che la mia alimentazione è, oserei dire, perfetta e che vado in palestra tre volte alla settimana, non mi resta che provare con un semi-digiuno. Il digiuno vero e proprio non posso farlo per problemi familiari, spero che tu capisca!

DETTAGLI OPERATIVI

Riguardo invece il semi-digiuno mi piacerebbe farlo per due settimane come consigli tu. Essendo però già piuttosto magra (solo ultimamente sono riuscita a recuperare un chiletto), mi chiedo come fare e soprattutto cosa mangiare o bere. Vanno bene i frullati oltre che ai centrifugati? E posso frullare anche i cereali e i semini? Insomma spero molto in un tuo consiglio. Con tanta riconoscenza.
Manuela

*****

RISPOSTA

OTTIMA LA NOTIZIA SULL’ASMA

Ciao Manuela. La sconfitta dell’asma è un risultato importante, e dovrebbe darti la forza di portare fino in fondo l’azione detossificante, dando stop completo agli spray. Ovvio che i medici curanti non approverebbero. Ma questa è una cosa scontata.

CONDIVIDO L’IDEA DEL SEMI-DIGIUNO

Per quanto concerne il semi-digiuno, non è detto che esso ti faccia perdere altri chili. In ogni caso il peso lo riprendi veloce, non appena la stagione si normalizza e le nevi scompaiono dall’arco alpino.
Puoi puntare al succo di carote, sedani e ananas, oppure alle carote più bietole e mele. Vanno bene sia i centrifugati senza scorie e fibre, o i frullati con fibre. Le fibre vegetali sono ovviamente preziose, ma se uno ha il colon irritabile, occorre reintrodurle lentamente della dieta. Puoi anche frullare alcuni semini. Lascerei fuori i cereali.

PUOI DISEGNARTI UNO SCHEMA PERSONALIZZATO

Nel semidigiuno puoi anche inserire le solite spremute al risveglio, oppure il melograno, oppure melone, fragole, lamponi, mirtilli, pesche, albicocche, nespole, ribes e ciliegie. Una terrina di popcorn (fatto in casa senza aggiunta di zucchero o di sale) e banane, o di pop-corn e avocado, sono concessi, ma sarà meglio non fare troppo sport in questo frangente. Il semidigiuno richiede solo astinenza dal cibo cotto. Puoi dunque alimentarti a sazietà completa dei tuoi sensori per l’appetito.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

0 Commenti

0 commenti

Commenti