BREVIARIO IGIENISTICO, NIENTE ALLERGIE E RITORNO DEL CICLO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

CRUDISMO TENDENZIALE PROMOSSO SUL CAMPO

Ciao Caro Valdo, dopo un anno e 4 mesi di crudismo tendenziale sono in ottima forma ed ho trascorso la mia seconda primavera da crudista senza più conoscere il tormento dell’allergia stagionale.

DOPO 9 MESI DI MAGREZZA HO RIPRESO IL GIUSTO PESO

Inoltre, dopo aver passato un lungo periodo iniziale (circa 9 mesi) di eccessiva magrezza ora devo stare pure attento alle manigliette dell’amore. All’inizio del mio percorso chi mi stava vicino mi diceva di stare attento perché con la sola frutta mi stavo riducendo un osso, ora mi dicono di stare attento perché con tutta quella frutta sto prendendo dei chili di troppo.

DESCRIVERE LE SENSAZIONI CHE LA SALUTE OFFRE È ANCHE UNA COSA DIVERTENTE

Trovo tutto divertente e meraviglioso. Chi mi critica lo fa con sincero interesse, offrendomi degli ottimi spunti di riflessione e concedendomi l’opportunità di tenere aperto un dialogo costruttivo.

PURE LA MIA COMPAGNA TI STA SEGUENDO CON INTERESSE

Ti scrivo per sottoporti il caso della mia compagna. Stiamo insieme da poco e lei, da ex-zonista, e da sempre interessata all’alimentazione, si è subito incuriosita riguardo il mio modo di nutrirmi. Ha letto tantissime tue tesine, che da 16 mesi ho iniziato a raccogliere con il copia e incolla in un file che è cresciuto nel tempo.

CON LE TESINE HO CREATO UN BREVIARIO DELL’IGIENE NATURALE

Ne ho fatto una sorta di libro, con tanto di indice e suddivisione in capitoli tematici, dall’igienismo al percorso verso il crudismo, includendo le tesine sulle “benettie” più comuni. Quando ho cominciato a comporre questo volume l’ho pensato come aiuto per chi si avvicinava per la prima volta all’igienismo, pensando ad una sorta di breviario del novello crudista-igienista. Infatti doveva essere un breve manuale, che è invece poi diventato molto corposo tanto da fare concorrenza al tuo libro “Alimentazione Naturale”.

PARLIAMO DI UN TOMO DA 320 PAGINE, OTTIMO PER LE VACANZE

Sono felicissimo che la prima lettrice sia stata proprio la mia dolce metà, che un mese fa si è stampata e rilegata il tomo di oltre 250 pagine (successivamente giunto ad oltre 320), per leggerselo in vacanza, sulla spiaggia, sotto l’energia “illuminante” del Sole. Da non saperne nulla di igienismo ad abbandonare carne, pesce, caffè, the, col ridurre pure drasticamente il fumo (con l’intenzione di smettere del tutto), è un gran bel risultato che devo certamente a te.

C’È SPAZIO PER MIGLIORARE ULTERIORMENTE

Non ha comunque abbandonato il cotto ed è pure consumatrice, seppur modestissima, di formaggi. Si è appassionata ai centrifugati, e si sta cominciando pure a divertire nel preparare dei piatti crudisti. È una persona sensibile, pronta a mettersi in discussione, e di certo altri cambiamenti positivi la attendono.

MENOPAUSA PRECOCE E VAMPATE

Ora è accaduto un fatto insolito e non posso non collegarlo al cambio di alimentazione. La mia compagna è in menopausa da circa due anni (menopausa precoce iniziata a 44 anni) ed ha delle vampate frequenti molto forti, soprattutto la notte. Mi è capitato spesso di vederla improvvisamente madida di sudore.

ABBIAMO INTESO IL SENSO LOGICO DISINTOSSICATIVO DEL FENOMENO

Abbiamo letto le tue tesine sull’argomento e ci si è aperto un mondo, comprendendo la necessità del mestruo per lo scarico degli acidi e del meccanismo delle vampate come prosecuzione dell’attività di disintossicazione. Tengo a precisare che non sta assumendo alcun farmaco per contrastare i sintomi della menopausa.

ASSUNZIONE LASSATIVI PER LA CURVA ANOMALA DEL TRAVERSO

Assume però giornalmente lassativi a causa di una curva anomala del trasverso che rende problematica l’evacuazione anche se con il cambio di alimentazione ora evacua più spesso. Pratica attività aerobica 3/4 volte a settimana in palestra.

RITORNO DEL SANGUE E FORSE DELLE MESTRUAZIONI

Vorremmo capire meglio ciò che le sta accadendo ultimamente e cioè il ritorno del sangue (di colore rosso vivo) a distanza di due anni, anche se contenuto (come al terzo giorno di mestruazione) e per alcuni giorni. Ieri la mia compagna si è svegliata con un fortissimo mal di gola, un po’ di debolezza, qualche linea di febbre ed un nuovo episodio di perdite. Dal primo episodio di ritorno del sangue sono scomparse le vampate, ma trovo poco probabile che sia ritornato il ciclo, visto che lo scorso episodio è accaduto 15 giorni fa.

DISTURBI ELIMINATIVI INCENTIVATI DAL NUOVO METODO DI ALIMENTAZIONE?

Da ciò che ho appreso sui tuoi testi, sangue, mal di gola e debolezza mi fanno pensare ad un qualche meccanismo di scarico di acidi, forse incentivato dal cambio di alimentazione. È possibile un simile meccanismo riparatore?

UN GIORNO DI DIGIUNO E STA GIÀ MEGLIO

Oggi, dopo un giorno di digiuno sta bene. Le perdite, seppur molto contenute sono ancora presenti. Lei, anche se con tutti i dubbi possibili e immaginabili, si sente tuttavia molto sollevata dal fatto di non avere più le invadenti vampate, ed ha accolto il fatto molto serenamente. Puoi illuminarci su quanto sta accadendo? Grazie infinite.
Vincenzo e Alessandra da Roma

*****

RISPOSTA

SEMPLICE RIORDINO INTERNO

Ciao Vincenzo e Alessandra. Non occorre preoccuparsi o spaventarsi per delle perdite in tali circostanze. Il corpo non tradisce e non fa scherzi strani ma tende semmai a trovare nuovi equilibri su basi migliorate, visto che è in atto da tempo un processo di purificazione, implementato anche dal cambio stagionale, dal sole e dalla maggiore forza radiante degli alimenti assunti. Il giusto atteggiamento è proprio quello di accogliere serenamente questi aggiustamenti del corpo.

L’IPOTESI DI RIAPPARIZIONE DEL CICLO NON È DA ESCLUDERSI

Direi che non è nemmeno da escludere a priori una ripresa del ciclo. Le prossime settimane saranno decisive per capire. Per il problema del colon traverso si tratta di ridare vigore funzionale all’intero apparato mediante regolare assunzione di fibre vegetali tipiche della dieta vegan-crudista tendenziale (cavoli, carote, zucchine, cetrioli, pomodori). Un piano di esercizi quotidiani di ginnastica ventrale darà una mano al ripristino della normalità. Basilare pure la respirazione diaframmatica-addominle, che parte dall’espulsione totale-totale dell’aria nei polmoni, Espulsione che permette poi di svolgere le altre fasi di trattenimento ed espulsione in modo corretto.

VIA I LASSATIVI

Smettere invece coi lassativi. Già inserendo mezza patata cruda nella centrifuga, assieme al solito set carote-sedano-ananas o mele, si ottiene una sconfitta della stitichezza. Un pezzetto di foglia di aloe incrementa ulteriormente la forza evacuativa. Aggiungendo un pizzico di peperoncino rosso e di zenzero si hanno pure effetti cicatrizzanti come limitazione alle perdite rosse.

USARE I MEZZI DELLA NATURA

Altri alimenti amici, per rimpiazzare senza controindicazioni i lassativi, sono il cavolo crudo, il finocchio, la malva, il pomodoro, la melanzana, il cavolfiore, la zucca, il topinambur, il tarassaco, e la frutta acquosa tipo ciliegia, fragola, pesca, uva lampone, mirtillo, mora, melone, anguria.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

1 commento

  1. Ciao Vincenzo (e Alessandra), leggendo la tua lettere ha ritrovato alcune assonanze con il mio percorso vegano tendenzialmente crudista. Io l'ho iniziato da meno tempo (due mesi) e mia moglie, inizialmente perplessa, sta iniziando a interessarsi. Le ho dato da leggere il libro Alimentazione Naturale che io avevo letto alcuni mesi fa. Seguo con costanza il sito di Valdo e da qualche giorno ho iniziato a stampare alcune tesine e a classificarle.
    Volevo chiederti – se non chiedo troppo – se potevi rendere disponibile il tuo "manuale", considerando anche che sono un neofita e che non è facile districarsi tra i numerosi documenti disponibili. Ho già acquistato il libro di Valdo, quindi il tuo manuale non farebbe concorrenza al libro Alimentazione Naturale. Se il tuo lavoro fosse veramente apprezzabile e utile, non si potrebbe pensare di renderlo disponibile a chi fa una donazione sul sito di Valdo? Io potrei essere il primo!!