CALCOLI BILIARI, EPATITE B CRONICA E INQUIETUDINI VIRALI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

COLECISTI, EPATITE B CRONICA E TANTE PAURE ASSOCIATE

Buonasera illustre Valdo Vaccaro, volevo illustrarle la mia situazione di salute. Mi ritrovo a 41 anni con calcoli alla colecisti, con un’epatite B cronica, in cui le trasaminasi risultano a volte nella norma ed a volte no, con una carica virale hbv-dna a 2100! Ho paura che da un giorno all’altro la mia situazione possa evolvere in qualcosa di più grave!

ATTUALE MENU GIORNALIERO

Il mio stile di vita è il seguente a colazione la spremuta di 1 o 2 limoni diluito con la loro stessa quantità d’acqua naturale. Dopo mezz’ora tisana o the verde con pane integrale, cereali e marmellata. Sul lavoro verso le 10 mandorle con miele o arancia. A pranzo patate con olio o carciofi, o asparagi tutto lesso, e poi una mela, in conclusione. Quando torno a casa dal lavoro mi bevo il succo di carote e poi mangio la pasta con sugo fresco, lenticchie o ceci o fagioli, pasta con le zucchine o altro, e poi sempre una mela a fine pasto.

VOGLIA DI DIGIUNO

La sera un po’ di pane e pomodoro o solo frutta! Nonostante questo, dalle analisi è risultato un Alt 21, mentre il Got 39 sul massimo di 37, e un Ggt nella norma! Prima cosa volevo chiederle se ci fosse qualcosa da correggere. Volevo aggiungere che 1 o 2 volte al mese effettuo un enteroclisma con acqua per liberare l’intestino! Ora vorrei mettere in pratica quello che scrive lei nei blog, ossia digiuno per almeno 3 giorni con sola acqua. Lo posso effettuare pur svolgendo un’attività lavorativa? E posso poi continuare per altre 2 settimane e mezzo con il crudismo e i succhi di verdure? Quali verdure precise?

ELIMINARE IL VIRUS COME MASSIMA PRIORITÀ

Il mio obbiettivo, se lei me lo conferma, è eliminare il virus perché o c’è lui nel mio corpo o solo io! Aiutami a debellarlo e te ne sarò riconoscente per tutta la vita! Dimenticavo. Non bevo alcolici e non fumo, ho famiglia e vorrei vivere a lungo per vedere mia figlia nel proseguo della sua vita! Grazie.
Onofrio

*****

RISPOSTA

TRANSAMINASI E RANGE SPESSO INAFFIDABILI

Ciao Onofrio. Le transaminasi sono enzimi, cioè sostanze protei che corporali, deputati a catalizzare reazioni biochimiche sugli amminoacidi. Pur essendo una famiglia decisamente numerosa, i più utilizzati in medicina sono 1) L’alanina aminotransferasi (ALT), chiamata anche glutammato-piruvato transaminasi (GPT) e 2) L’aspartato aminotransferasi (AST), anche conosciuta come glutammato-ossalacetato transaminasi (GOT). Entrambi sono presenti soprattutto nel fegato e solo in tracce nel sangue ma, in caso di danni epatici, la loro concentrazione nel torrente circolatorio aumenta in modo significativo. Nella maggior parte dei casi i livelli fuori range sono solo lievemente e temporaneamente elevati, non associati cioè a situazioni preoccupanti.

MOTIVAZIONI MEDICHE PER I TEST

Insieme a bilirubina, AST e ALT fanno parte degli esami che vengono prescritti di routine per valutare la funzionalità epatica e per determinare la presenza di una malattia del fegato. Viene infatti prescritto a quei pazienti che presentano segni o sintomi di un’alterazione della funzionalità epatica, come ittero, urine scure, nausea e vomito, dolore e gonfiore addominali. Il test dell’ALT può essere prescritto anche agli alcolisti, alle persone con una storia familiare di epatite, a chi assume farmaci che hanno una compravata tossicità per il fegato, come sonniferi, anti-ansia, tranquillanti, antibiotici, immuno-soppressori, cortisonici, integratori.

SERVONO CIBI SOBRI, LEGGERI, SEMPLICI E DIGERIBILI

A parte tutto questo, occorre capire le principali funzioni del fegato, che svolge oltre 500 compiti vitali. Esso emulsiona i grassi e favorisce l’espulsione degli escrementi con l’ausilio della bile che, oltre che essere un lubrificante, provvede pure a purificare l’intestino. Servono cibi leggeri, sani e semplici. Ideale una dieta vegan-crudista tendenziale e ricca di vitalità.

STITICHEZZA NEMICO NUMERO UNO DEL FEGATO

Alcol, farmaci, iniezioni, grassi in eccesso, condimenti, the, caffè, cole, dolci sono tutte sostanze irritanti che ostacolano e compromettono le funzioni del fegato. La stitichezza è il maggior nemico del fegato. Per tale motivo, coltivando buone digestioni non si dovrebbe mai scivolare nelle disfunzioni epatiche e tanto meno in disfunzioni alla cistifellea e al sistema biliare. Molti rimedi indicati per i disturbi renali valgono anche per i disturbi epatici. L’incapacità dei reni (e anche della pelle) di eliminare veleni e tossine circolanti nell’organismo comporta ovvi danni al fegato. Pertanto esiste una stretta correlazione tra questi due organi.

SOSTANZE NATURALI AMICHE

Le sostanze vegetali amiche del fegato sono arancia, asparago, avocado, carciofo, carota,cavolo, cicoria, ciliegia, cotogna, crescione, fagiolini, fragole, lattuga, mela di stagione, melanzana, mirtillo, oliva, orzo, papaia, patata, pompelmo, prezzemolo, prugna, rabarbaro, rafano, ravanello, ribes, sedano, tarassaco e uva. Per chi non digerisce bene si possono usare infusi e tisane calde di erbe a fine pasto, usando anice, menta, limoncina, limone, tiglio. In Regno Unito il fegato si aiuta con un misto di succhi di carote (90 grammi), di bietole (90) e di sedano (60). In Francia si ricorre a succo di mela allungato con acqua, per 240 grammi ogni due ore nella giornata. In Australia con the di tarassaco e fiori di luppolo in parti eguali. In Russia con abbondante succo di bietole rosse.

DIGIUNO SÌ RISPETTANDO ALCUNE REGOLE

Il digiuno ad acqua per 3 giorni si fa nel fine-settimana e richiede assoluto riposo. Chi non rispetta queste regole, e cerca di tenere in piedi un’attività lavorativa, spreca il suo tempo. Riscontro una eccessiva preoccupazione per le tabelle medi che e un concetto sui tuoi mali e sui virus che sono 1000 miglia lontani da quanto si pensa e si sa nel nostro campo della Health Science.

NON VIVIAMO NEL TERRORISMO VIRALE

I virus non sono mostriciattoli da eliminare, tipo fuori loro o fuori io. I virus sono soltanto dei frammenti cellulari morti, dei detriti cellulari appartenente alla moria giornaliera di cellule che avviene a livello fisiologico e che richiede le giuste dosi di forza immunitaria per espellere tale massa morta di polvere del nostro stesso corpo. Se questo non avviene, si creano non moltiplicazioni, visto che i virus sono materiale endogeno caratterizzato dai lisozomi e privo di capacità moltiplicative, ma accumulazioni dovute al fatto che tutti i giorni persiste la moria di miliardi di cellule nel metabolismo cellulare.

CAMBIO RADICALE DI MENTALITÀ

In altri termini, se vuoi uscire dal tuo tunnel, serve una forte virata e un cambio di mentalità e di impostazione sul piano informativo e scientifico. Il tuo modo di mangiare non è poi così male. Ma il ricorso al lesso e al cotto è sistematico. Anche il ricorso agli enteroclismi appartiene alla curomania sul sintomo e non ai metodi risolutivi mirati ai fattori causanti. Mantenendo i concetti standard della medicina, di cui sei impregnato in modo notevole, non risolverai le tue problematiche al meglio, come giustamente pretendi. Leggi e studia regolarmente le mie 5000 tesine e i libri che ho in circolazione. Digita come motore di ricerca parole tipo fegato, epatite, colecisti, bile, reni, digiuno, dieta. Non esistono alternative a tutto questo.

TESINE DA LEGGERE

Ricovero ospedaliero per epatite B e D, condito da terrorismo e da prescrizioni assurde
Tabelle mediche fasulle, fegato da recuperare e apparenze socio-economiche da chiarire
Teorie virali e contagiose allo sfascio
Fegato, epatite B, contagismo e monattismo
Scioglimento rapido di calcoli biliari  e renali da aberrante dieta Mediterranea
Problemi digestivi ed epato-biliari trascinati da anni
Verdure stanche, calcoli biliari e corpo in acidosi
Contromisure decisive a calcoli e adenomi biliari

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
38 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
38
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x