CARROZZONE EBOLA NUOVA FARSA E NUOVO SCEMPIO PESTILENZIALE STILE AIDS

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

L’INVENZIONE DELLA NUOVA PESTE

Caro Valdo, con i casi in regressione del virus inventato dell’AIDS e conseguente calo dei profitti da vendita di AZT e simili, ecco inventata la nuova peste africana Ebola ed il relativo miracoloso siero-vaccino da vendere e da imporre al mercato. Da imporre a chi ancora crepa di malnutrizione, mancanza d’acqua e malaria in numeri esponenziali rispetto ai terribili virus così abilmente propagandati dai media a libro paga di Big Pharma. Saluti.
Paolo

*****

RISPOSTA

FORMIDABILE APPARATO PROPAGANDISTICO CDC

Come mai un ente governativo USA possiede in anticipo su tutti un brevetto per l’Ebola? Ovvio che esiste da tempo una pianificazione. I giochini dell’Aids non arrivarono forse dal CDC (Central Disease Control) di Atlanta, fabbrica numero uno dei virus inventati e delle sindrome create a tavolino? Ne ho parlato ampiamente e cito soltanto la tesina “Aids non malattia ma programma di governo“. A chi altri se non al CDC affidare il compito di riproporre e reimporre al mondo questo ennesimo scempio pestilenziale? I servizi segreti americani sanno bene a chi rivolgersi. Il CDC meriterebbe a questo punto di essere denominato CDF, che sta per Central Disease Fabricator.

AD ATLANTA LE COSE SI PIANIFICANO

È venuto il momento di aprire gli occhi su cosa sono realmente le pandemie e da cosa sono mosse. Anche per quelli che li hanno tenuti chiusi a lungo, rimanendo imbambolati di fronte alle farse Aids e Hiv. Il CDC, dopo aver tentato con l’Aviaria, con la Suina e con altre falsificazioni mezzo abortite, ora sta cercando di fare il bis. Ha inventato e brevettato un particolare ceppo di Ebola chiamato EboBun. Non lo hanno mica fatto ieri. Ad Atlanta nulla si improvvisa e tutto si pianifica in anticipo. Il brevetto in questione, siglato Nr CA2741523A1 è stato conferito in modo ufficiale ancora nel 2010, dopo un primo riconoscimento precedente datato 2007. L’invenzione Aids fu un classico esempio, visto che i suoi disegni stavano nei cassetti segreti del CDC da una decina di anni almeno.

IL GOVERNO USA IMPLICATO DIRETTAMENTE

I richiedenti del brevetto sono chiaramente descritti sul brevetto stesso e sono, guarda un po’, il Governo degli Stati Uniti d’America, rappresentato dalla Segreteria, dal Dipartimento per la Salute e Servizi Umani e dallo stesso Centro per il Controllo delle Malattie (Center For Disease Control).

BASTA LEGGERE I DOCUMENTI ESISTENTI

Il riassunto del brevetto dice che “L’invenzione riguarda i vurus dell’Ebola umano isolato (hEbola), denotato come Bundibugyo (EboBun), depositato a mezzo dei CDC di Atlanta, Georgia, United States of America) il 26 novembre 2007, a cui è stato concesso un numero di collocazione 200706291.” Prosegue dicendo: “L’attuale invenzione si basa sull’aver isolato ed identificato una nuova specie di virus Ebola umano, l’EboBun. L’EboBun è stato isolato dai pazienti affetti da febbre emorragica in una recente epidemia in Uganda.” Degno di nota è, tra l’altro, che l’EboBun non è la stessa variante che si crede attualmente stia circolando in Africa occidentale.

VITTIME EBOLA IMPORTATE AD ATLANTA

Chiaramente, il CDC ha bisogno di espandere il suo portafoglio-brevetti ed includere più ceppi e questa può ben essere la ragione per cui, in prima istanza, vittime americane di Ebola sono state portate negli Stati Uniti.

RACCOLTA VIRUS DALLE VITTIME MORTE PER CLASSIFICARE ED ARCHIVIARE BREVETTI

Dalla descrizione del brevetto sul virus EboBun, apprendiamo che il governo americano 1) Estrae virus Ebola dai pazienti, 2) Rivendica di aver inventato quel virus, 3) Mette agli atti per la protezione del brevetto come monopolio sul virus.

IL BREVETTO DIVENTA UN MONOPOLIO

Per capire perché ciò accade, bisogna comprendere cosa è un brevetto, perché esiste e come funziona. Un brevetto è un monopolio applicato dal governo che viene garantito esclusivamente a persone o ad organizzazioni che trarranno profitto dalla invenzione, negando ad altri la possibilità di sfruttare l’invenzione. Perché mai il governo USA afferma oggi, tramite i suoi enti CDC di aver inventato Ebola e ne rivendica il monopolio esclusivo sulla sua proprietà?

BREVETTARE UN FRAMMENTO CELLULARE FILOVIRIDAE È COME VOLER BREVETTARE L’ACQUA

La sezione “Riassunto della Invenzione” del documento del brevetto, afferma chiaramente che il governo USA rivendica la proprietà su tutti i virus Ebola che abbiano almeno il 70% di similitudine con l’Ebola che ha inventato. E l’invenzione si riferisce al virus EboBun isolato, che morfogeneticamente e filogeneticamente si riferisce a noti membri filoviridae.

VACCINI EBOLA, INGEGNERIZZAZIONE E PROPAGAZIONE

Il brevetto dei CDC prosegue spiegando che rivendica specificatamente la protezione del brevetto, su un metodo per propagare il virus Ebola sia in cellule ospitanti che per trattare con vaccini gli ospitanti infetti. In un altro aspetto, la invenzione procura un metodo per propagare il virus hEbola in cellule ospitanti, il che comprende infettare le cellule ospitanti con il virus hEbola isolato dalla invenzione sovradescritta, facendo coltura delle cellule ospitanti per consentire al virus di moltiplicarsi e raccogliendo poi quindi i risultanti virioni.

MOLECOLE AGGIUNTIVE DI ACIDO NUCLEICO

Non mancano poi delle elaborazioni sofisticate, ad arricchimento della fornitura. L’acquirente otterrà non solo l’ingegnoso virus hEbola, che include forme ricombinanti e ipotetiche del virus, ma anche molecole di acido nucleico incluse nel virus, o sub-unità proteiche del virus. L’invenzione fornisce anche una formulazione vaccinale che comprende, profilatticamente o terapeuticamente, un quantitativo effettivo del virus hEbola sopradescritto ed un vettore farmaceuticamente accettabile.

RAGIONI NON MEDICHE MA COMMERCIALI E POLITICHE PER PORTARE EBOLA NEGLI USA

Questo brevetto può aiutarci a capire il perché vittime di Ebola sono trasportate negli USA e qui messe sotto l’autorità medica del CDC. Questi pazienti stanno portando beni di valevole proprietà intellettuale, nella forma delle varianti di Ebola e il CCD chiaramente desidera espandere il suo portafoglio-brevetti raccogliendo, studiando e brevettando potenzialmente nuovi ceppi o varianti.

RAGIONI DI ORDINE STRATEGICO E MILITARE

Il dr Bob Arnot, uno specialista di malattie infettive, da tempo sul campo in nazioni critiche,ha detto recentemente al giudice Jeanine: “Non c’è alcuna ragione medica per portarli qui”. Le sue parole non hanno sortito alcun effetto. Troppe le ragioni di ordine strategico e militare, per portare le vittime Ebola vive o morte in USA. Trattasi di materiale umano utilizzabile per A) Esperimenti medici, B) Sperimentazione di armi militari biologiche, 3) Rivendicazione proprietà intellettuale.

PERCHÉ BREVETTARE EBOLA POI?

Brevettare Ebola sembra strano quanto brevettare il cancro o il diabete. Perché mai un ente governativo rivendica di aver inventato questa malattia infettiva e poi rivendica il monopolio sul suo utilizzo per uso commerciale? Forse che il CDC spera di raccogliere royalty sui vaccini di Ebola? Sta forse cercando di inventare più varianti e brevettare anche queste?

UN GIOCO IMMORALE, SPORCO E SUDICIO

Nessuno si faccia imbrogliare per l’ennesima volta. Qui sono in ballo milioni di dollari di profitto che rimpingueranno le casse, i bilanci e le azioni delle varie multinazionali basate in America. Attivisti per la salute, o meglio per la salute delle proprie tasche, hanno dato il via ad una petizione, facendo pressione sulla FDA per approvare la medicina nel minor tempo possibile.

ACCURATO COPIONE DEL TEATRO MEDICO

Con questo cominciamo a comprendere il giornaliero scorrere di notizie sui telegiornali, i titoli cubitali sui quotidiani, le spiegazioni allarmistiche da burla già sperimentate ampiamente in passato per l’Aids, quando le vittime nei paesi africani venivano contrabbandate in milioni, e non in qualche modesto e insignificante migliaio, come nel presente caso dell’Ebola. A) Creazione ad arte del panico per una ennesima pandemia globale. B) Un brevetto governativo. C) Importazione di Ebola in una delle maggiori città USA. D) Vaccino sperimentale. E) Sorgere dalle ceneri e dall’anonimato di una azienda farmaceutica Tekmira, pronta a diventare famosa e redditizia producendo in esclusiva valanghe di vaccini leggeri, concentrati, convenienti, facili da trasportare, facili da imporre, pagamento anticipato, ai ministeri della Sanità dei paesi satelliti, colonizzati e collusi. Vaccini che fanno solo male a chi li assume ma che hanno un valore al chilo ben superiore a quello dell’oro e dei diamanti. Tutto poi in fotocopia con quanto avvenne nel caso Gilead Sciences Corp di David Rumsfeld per il famigerato Tamiflu, scorno internazionale costato milioni di Euro a vuoto alla stessa Italia. F) Proteste del pubblico, perché la FDA faccia in fretta a trovare un vaccino e ad approvarlo.

IL MERCATO AFRICANO POTREBBE NON BASTARE

Questo teatrino medico potrebbe un giorno coinvolgere chissà un incidente di laboratorio in un laboratorio USA, pure pre-fabbricato ad arte. Così ci sarebbe poi la fuga di Ebola tra la popolazione, ed una campagna per una vaccino obbligatorio Ebola, a livello non più africano ma mondiale, che farà la fortuna della Tekmira e dei suoi adii azionisti. Tutto questo posizionerà e riconfermerà il CDC con i suoi brevetti sul virus, come il vero salvatore del popolo americano.

GIOCHI PER BAMBINI SCEMI E CORROTTI

Sì, questa musica non ci è affatto nuova. L’abbiamo già sentita in altre circostanze simili, rimanendone regolarmente schifati. L’ultima volta che ci girava intorno si chiamava Influenza Suina. La formula è sempre quella. Un giochino da bambini scemi che si atteggiano a geni precoci. Passo primo, creare un allarme. Passo secondo, portare sul mercato un vaccino. Passo terzo, spaventare i popoli. Passo quarto, indurre i governi mediante bonus e imposizioni politiche a comprare dei vaccini di cui nessuno ha bisogno, scialacquando milioni di Euro dalle proprie misere risorse.

LADRONI E FALSI PROFETI SUL PIEDE DI GUERRA

Come ha commentato opportunamente l’amico dr Antonio Miclavez, “Ebola è la solita boiata tipo le influenze stagionali seguite dai relativi vaccini”. Dall’Aids, all’Aviaria, alla Suina, e a tutte le assurde vaccinazioni di massa. Creano le malattie a tavolino per propinare la soluzione a tappeto. Ogni anno la stessa solfa. Ma la gente, avrà sì o no un cervello in grado di percepire le bidonate, le trappole, le truffe, le farse, i tranelli, le frodi e le prese per i fondelli ordite a ripetizione nei suoi confronti, da queste bande coalizzate di ladroni e di falsi profeti?

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

3 commenti

  1. Stanker Enemi on

    E' con grande orgoglio che alla Sede Centrale dell'Isola di Pasqua annuncia l'acquisizione del documentario di Tankerenemy, grazie all'aiuto di una ventina di infiltrati nel gruppo medesimo. Il video verrà distribuito al costo irrisorio di 1561€ ripeto, 1561€ ai soli novizi del gruppo bildrlbergh. A tutti gli altri insabbiatoti verrà distribuito gratis via cablogramma o piccione viaggiatore o altro. Alla fine del post vi è il modulo di richiesta. Compilarlo per definire la transazione corretta. I soldi raccolti verranno usati per comprare piccioni bionici. http://stankerenemy.altervista.org/blog/documentario-professionale-tanker-enemy/

  2. Posso pagare in dollari canadesi…..se non ti è di disturbo. Ah, no, aspetta….. niente….sono fuori corso. Allora come non detto….sarà per la prossima volta. Eppure, guardandoli bene…….