C’È POSTO ANCHE PER QUALCHE LETTERA PIENA DI CATTIVERIE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Buona sera, scusi se le porto via del tempo, ma vorrei capire bene lei chi è. Ho 60 anni, mi curo con la medicina naturale da 40, condivido con lei tutto ciò che scrive sulla alimentazione.

Ho solo un dubbio. Ho l’impressione che le prime parti delle sue tesine siano scritte da qualcuno che non è lei, e cioè da un medico. Lei non mi sembra conosca la materia medica. Non è necessario conoscerla, sono d’accordo su questo, però penso bisognerebbe essere onesti e dirlo chiaramente.

In secondo luogo, trovo sia una furbata tutta italiana per non pagare le tasse la scusa del rimborso spese. È una furbata, lo ripeto. Questa cosa mi infastidisce molto perchè invece io le pago le tasse, tutte, troppe, perché in Italia chi paga le tasse le paga anche per quelli che sono furbi.

Ebbene, lei non mi piace. Trovo sia un personaggio costruito ad arte, uno come ce ne sono tanti. Lei che insegna tante cose alla gente, su come alimentarsi, ci pensi per favore. Le persone non sono solo quello che mangiano, sono sopratutto quello che hanno nel cuore, sono l’esempio che danno agli altri. Buona serata.
Claudia Vicinelli

*****

RISPOSTA

CRITERI DI MASSIMA CHIAREZZA

Grazie davvero. Non so cosa tu abbia dentro il cuore e nemmeno quali prerogative ti rendano aggraziata ed esemplare. Questa è di sicuro una delle peggiori lettere pervenutemi, carica com’è di cattiveria, di accuse gratuite ed ingiustificate mirate a demolire ed infangare. “Mi chiedo chi sia lei”, dici. Significa che non mi conosci affatto. Eppure non esiti a elaborare ipotesi quanto mai fantasiose ed insensate. Non pretendo di essere conosciuto ed apprezzato da tutti, ma non mi risulta affatto di operare sotto una coltre di nebbia. È da 10 anni che scrivo su un blog di corrispondenza intensiva e regolare coi lettori, usando criteri di massima chiarezza e trasparenza.

CARENZE INFORMATIVE

Prima di inviare una letteraria intrisa di pregiudizi, di negatività e di denigrazione, uno dovrebbe almeno prendersi la briga di informarsi meglio. Prima di esprimere accuse che non stanno né in cielo né in terra, uno dovrebbe documentarsi in modo obiettivo.

TENTATIVO DI DISCREDITARE

Non so esattamente le motivazioni che ti spingono a questo tentativo di screditare. Non mi interessa di mettermi sulla difensiva e dire che ti stai sbagliando di grosso. Può anche essere che io non sia un santo, un eroe o un benefattore dell’umanità. Può anche darsi che io sia al contrario un furbo, un inaffidabile e un malavitoso, magari legato alla mafia o chissà cos’altro ancora.

LE TESTIMONIANZE STRAORDINARIAMENTE FAVOREVOLI SOMMERGONO I RARI CASI CONTRARI

Ricevo tutti i giorni bellissime testimonianze da ogni angolo del pianeta. Ci sta anche che mi arrivino una volta tanto degli insulti. Ieri, un lettore laconico si è firmato con tre parole soltanto: “Sei un coglione”. Non una riga in più. Prendi e porta a casa, direbbe qualcuno.

METTERSI IN EVIDENZA COMPORTA QUESTO E ALTRO

Non sono e non mi sento un Buddha ovviamente, ma questi evidenti atti di maleducazione mi fanno pensare al cretino che oltre 2000 anni or sono volle incontrare il grande Maestro Illuminato e decise di fargli visita. Come saluto gli sputò semplicemente in faccia. Il Buddha prese un fazzoletto e si asciugò il viso. Bene, osservò, grazie per il messaggio eloquente. Hai forse qualcos’altro da dirmi? Lo strano visitatore non rispose e se ne andò. Il giorno dopo, preso dal rimorso, tornò dal Buddha e si mise in ginocchio chiedendogli perdono.

IMPOSSIBILITÀ DI PERDONARE L’INGIUSTO TORTO

Mi spiace, disse il Mauthama. Vorrei tanto darti soddisfazione e perdonarti, anche perché non amo serbare rancore nei riguardi di nessuno. Ma è impossibile per me farlo. Tutti noi cambiamo in continuazione. Io non sono più quello di ieri. E pure tu sei diventato un’altra persona. L’azione che hai commesso invece rimane e lascia il segno, mentre chi l’ha compiuta e chi l’ha subita sono entrambi cambiati. Ti invito a rasserenarti e a stare più attento nel rispettare il prossimo.

CRITICHE INCOMPRENSIBILI E SCONNESSE

Qualche conoscenza su salute e malattia, su alimentazione e comportamento, devo per forza possederla, altrimenti non avrei motivo di bazzicare intorno a questi argomenti, e ancor meno motivo avrei interesse a schierarmi con la Health Science. Non capisco pertanto il senso e la logica della tua critica.

HO IL DIRITTO DI CAMMINARE A TESTA ALTA

Quanto al ricorso a rimborsi spese come trucchi per non pagare le tasse, qui scadiamo nel ridicolo. Pago regolarmente tasse salatissime sulla casa, sui rifiuti e sulla lunga serie di bollette in arrivo. In 73 anni non ho mai costato una lira o un centesimo di euro allo stato italiano, né io, né chi vive con me. Mai usufruito di assegni familiari o di facilitazioni sociali. Ho portato al diploma e alla laurea i miei due ragazzi di 21 e 27 anni, e oggi sono entrambi in cerca di lavoro. Ho una moglie di Hongkong, cittadinanza italiana, che fa pure parte integrante del gruppo familiare, e che nulla ha mai chiesto e ottenuto dallo stato.

PENSIONAMENTO FARSESCO

A partire da 70 anni ricevo una pensione mensile di 700 euro che non riflette dei bonus statali ma solo versamenti effettivi e versamenti volontari. Per quasi 10 anni di regime Enasarco con prelievi salati regolarmente trattenuti mi è stato risposto che, mancandomi pochi mesi al raggiungimento della decade minima richiesta dai regolamenti, nulla mi spettava. Niente a che vedere dunque con le scandalose pensioni-farsa scucite disinvoltamente a favore di parlamentari e di dirigenti pubblici e privati. L’Italia è anche questo!

RISORSE DI SOPRAVVIVENZA E NON DI SPECULAZIONE

Alla fine, 3 soggetti che mi fanno compagnia, mi ospitano e mi rifocillano, mi aiutano nel mio lavoro, mi assistono per il blog, mi portano in auto alla stazione FFSS di Udine o all’aeroporto Tessera di Mestre. Costano zero allo stato e non tolgono un posto di lavoro a nessuno. Ti dà fastidio tutto questo? Ammesso che tu abbia diritto di vagliare e conteggiare le mie basi di sopravvivenza, hai forse qualcosa da obiettare sui rimborsi spese che nulla di speculativo e nulla di furbesco hanno?

GIÙ LE MANI DALLA MIA FAMIGLIA!

Tre persone capaci, responsabili, educate, oneste e trasparenti che nell’assieme non guadagnano niente e che spendono al contrario il loro tempo prezioso e le loro uniche risorse al fine di darmi le citate assistenze. Dovrebbero secondo te, o per lo stato mani-bucate e lo stato ladruncolo che ci malgoverna, morire di fame e andare in giro a chiedere dei pasti gratuiti alla mensa dei frati?

STRATEGIE DI PERSECUZIONE

Questa persecuzione ha ovviamente le sue motivazioni. Quando si diventa personaggi scomodi al sistema, ogni minima scusa diventa buona per attuare delle strategie di disintegrazione. I miei figli stanno pensando di emigrare in America o in Australia. Io pure sono tentato di fare altrettanto. Rimango tuttora in Italia per un paio di incidenti occorsimi, con tanto di ricoveri ospedalieri. Non è escluso che me ne torni a Hong Kong, dove risiedo come emigrato Aire da decenni. Farei un immenso favore alla mia Kathleen che da quelle parti ha tuttora genitori, sorella e fratelli.

RICONOSCIMENTI AUSPICATI DA TANTI IMPORTATORI ASIATICI DI PRODOTTI TECNICI ITALIANI

In tutti i paesi dell’Asia ci sono centinaia di importatori che tramite il mio lavoro dagli anni ’70 fino al 2010 hanno continuato a comprare macchine, strumenti e articoli tecnici made in Italy, e che più volte hanno auspicato per me premi e riconoscimenti per la dedizione all’export italiano nei vari paesi del Sud-Est Asiatico e dell’Estremo Oriente.

SEQUESTRI E ATTI DI INGENEROSITÀ STATALE

In questo momento sono tuttavia nel mirino del Sostituto Procuratore della Repubblica di Pordenone che, ispirato da denunce anonime e da delinquenti di alto lignaggio mi ha fatto sequestrare dai CC Nas e dai CC Belle Arti, computer, agende personali dal 2000 al 2016, mezzo quintale di documenti, nonché oggetti d’arte di proprietà familiare. Il fatto è successo in Agosto 2016. Dopo 6 mesi, nessun segnale di ravvedimento o di restituzione. Basta e avanza per accusare questo stato di grave ingratitudine e di comportamento ingeneroso e cinico nei riguardi di un cittadino dalle mani pulite e della sua famiglia.

UNA SPINTA AD ANDARSENE PUÒ DIVENTARE VANTAGGIOSA AGEVOLAZIONE

Se poi mi vedo arrivare messaggi allucinanti come il tuo, finirò per dirti grazie, nel senso che mi stai dando la spinta necessaria a staccarmi definitivamente da un paese diventato nemico, invivibile ed astruso non tanto per il maltempo, il terremoto, gli immigrati africani e mediorientali e le paure di attentati, quanto per la stupidità e l’idiozia della sua burocrazia, le perversioni e le persecuzioni del suo sistema fiscale.

I LEGAMI SONO IMPORTANTI MA A VOLTE TI IMMOBILIZZANO

Per ora, il legame che mi tiene da queste parti sono mia sorella e la sua famiglia, una manciata di cugini in Friuli, i miei cari defunti nel camposanto di Tavagnacco e, non certo ultimi, i tanti amici e sostenitori del blog, dei miei libri e della HSU o della Health Science University.

Valdo Vaccaro

© Riproduzione riservata. Qui le linee guida per la ripubblicazione

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito hanno solo fine informativo e non possono sostituire il parere del medico curante. Leggi il Disclaimer.

Condividi con i tuoi amici.

29 commenti

  1. Andrea maraglio on

    Claudia vicinelli so 40 anni che ti curi ???e parli ???chi segue l igienismo naturale non sa piu cosa voglia dire …curare….dammi retta leggiti qualche tesina e ripensa il tuo vivere , sei ancora in tempo…..

  2. Signora Claudia, mi perdoni ma a mio parere è scivolata sulla buccia di una banana! Valdo ripete continuamente di non essere medico, di non curare e guarire nessuno. Certo, non lo afferma proprio in ogni occasione, ma solo perché diventerebbe una cosa stucchevole. Lei afferma di curarsi da quarant’anni con la medicina naturale, e sicuramente avrà avuto modo di dare qualche consiglio ad amici e famigliari, e non penso proprio che usi anteporre i suoi consigli dalla frase di rito “non sono medico, non curo e non guarisco nessuno” o qualcosa del genere. Sarebbe inutile e anche grottesco!

  3. il signore. Vaccaro è sempre stato onesto e trasparente nel non dichiararsi medico non essendolo. il rimborso spese viene richiesto solo se si usufruisce di un incontro individuale, il blog è un servizio assolutamente gratuito svolto da anni e anni e da parte mia non posso far altro che ringraziarlo x i benefici che sto riscontrando con la mia sclerosi multipla, grazie a un minimo di cultura igienista che ho avuto modo di farmi leggendo le tesine messe a disposizione Gratuitamente sul suo blog.

  4. Hai tutto il diritto di dire chi non ti piace Claudia, però prima di dire che una cosa non ti piace la devi conoscere.
    Tu di Valdo Vaccaro non sai nulla di nulla, la tua spocchia è la dimostrazione dell’ignoranza più completa.
    Ricorda bene che quando punti il dito su una persona, ben tre li stai puntando su di te.
    Non sei degna neanche di allacciargli le scarpe a un Uomo come Valdo.

  5. A proposito di non cure, proprio in questi giorni vedo affievolirsi i sintomi dell’herpes zoster, comparsi sotto Natale. Benettia figlia di un anno per me particolarmente stressante sotto il profilo fisico e mentale.
    Poco prima di conoscere il blog di Valdo, mi beccai la varicella e in breve tempo mi riempii di bolle pruriginose. Ero già da tempo poco incline al facile ricorso farmacologico, ma venni nell’occasione colto in contropiede, mi spaventai e feci la classica terapia. Ci misi dei mesi per riprendermi dagli effetti collaterali dei veleni assunti.
    Nel caso di questi giorni, ho sfoderato contro la sintomatologia, tutto il poderoso armamentario igienista, cioè nulla: ho lasciato che la malattia facesse il suo corso. Un giorno di sola frutta e tanta acqua. Qualche tisana di echinacea, un fiore di Bach australiano a cui attribuisco un valore neutro, nel senso che se è privo di utilità per lo meno non veicola altre tossine nel corpo (in passato utilizzavo spesso i fiori di Bach, poi smisi perché non ne riscontravo più benefici evidenti). L’eruzione è rimasta abbastanza circoscritta, tre zone nel torace, nel fianco e nella schiena.
    Non voglio incitare nessuno a seguire il mio esempio, ognuno è responsabile di se stesso. In certe situazioni una scelta come la mia non sarebbe forse opportuna. Penso a casi di persone anziane o di soggetti particolarmente debilitati. Chiaramente pure le tossine farmacologiche possono essere rimosse dal corpo.

  6. Claudia Vicinelli. on

    mi sembra di essere stata chiara,non ho nulla da dire sui metodi di guarigione usati dal signor Vaccaro,li uso da anni,ritengo però che se uno prende 100 euro per un consulto individuale,deve anche rilasciare una regolare fattura,come fanno tutte le persone oneste,nascondersi dietro la facciata del rimborso spese è una cosa che non condivido.e vorrei che si smettesse di giustificare sempre questi comportamenti.Lo so che la legge lo consente,ma è una furbata,se una persona vive in questo paese,usufruisce in ogni caso di tutto ciò che il paese offre,le strade,la scuola,l’ospedale ecc funzzionano
    con i soldi di quelli che pagano le tasse.

    • Lei mi Sa tanto di frustata sessantenne…e’ come suonare al campanello di chi non ti piace e riferirglielo..
      Quanta tristezza che mi fa lei
      Una povera sessantenne che in qualche modo si deve sfogare
      In menopausa senza sfoghi
      Mah

  7. Antonio Armando on

    Sig.ra Claudia, ho quasi 45 anni.
    Da 5 vegano crudista valdiano tendenziale.
    Da 5 non prendo un farmaco (di nessun tipo) né consulto un medico.
    Questi i fatti.
    Il discorso su gabelle, pressione fiscale, furbastri e italioti è troppo vasto e profondo per essere affrontato con sterili chiacchiere da blogger.
    Buona giornata e in bocca al lupo per il Suo stato di salute (mi permetto consigliarLe di assegnargli maggiore priorità e attenzione).
    Con tutto il rispetto.

  8. enzo spataro on

    Le scuole che disimparano, lobotomizzano e si appropriano dei nostri figli?
    Gli ospedali? non so che farmene, solo un enorme spreco di denaro pubblico finalizzato allo sterminio di massa.
    Per quanto mi riguarda, le mie tasse servono a far percepire sontuosi vitalizzi ad una miriade di parassiti che dicono di governarci ma che in realtà vivono di sproporzionati privilegi alle mie spalle, di Valdo e di altre decine di milioni di degne persone.

  9. Io dato il problema in corso eviterei di fare dichiarazioni in riguardo a fatture e donazioni…aspetta che sia finito tutto!

    • Si si 100 euro. Invece il luminare di turno ne vuole 300 per un quarto d’ora.
      Intanto Andrea spera che le forze dell’ordine intervengano con le manette.
      Niente di nuovo sotto il sole.

      • enzo spataro on

        completo il tuo concetto aggiungendo che il cialtron…. pardon, luminare si becca i 300 a quarto d’ora per spedire anzitempo il povero malcapitato al camposanto al contrario del nostro Valdone che ti ridona letteralmente il tuo diritto alla vita.

      • Sono cari entrambi.
        Sull’inutile processo alle intenzioni non mi esprimo neppure.

  10. …assurdo…la sig.ra Claudia usufruisce della saggezza, dei consigli e degli studi di una vita del sig. Vaccaro (che le permetteranno di vivere bene e a lungo-cosa che non ha prezzo) ed ha anche il coraggio di fare i conti in tasca al sig. Vaccaro perche´ giustamente chiede rimborsi spesa ! ma signora Claudia…si trovi qualcosa da fare di piu´ costruttivo…visto che ci tiene alla salute, mi permetto di darle un consiglio: le critiche e la negativita´ rivolte verso gli altri tornano indietro moltiplicate e spesso vanno a creare sintomi psicosomatici…il segreto non e´ solo nel mangiare bene… noi ci nutriamo anche di pensieri ed emozioni. Ma poi semmai…chi e´ lei? lavora per la finanza?o si e´ autoproclamata inquisitrice dello stato (mafia che non fa gli interessi dei cittadini)perche´ non ha nulla di meglio da fare?
    Sig. Vaccaro io la ringrazio di cuore per tutto il suo tempo, consigli, risposte, attenzioni e molto altro che Lei gratuitamente dispensa ognidove.

  11. Mi limito a constatare che Valdo ha parlato (preventivamente) dei rimborsi spesa reiteratamente in tutti, dico TUTTI gli annunci comparsi sul sito relativi agli incontri e conferenze. Ma solo dopo la denuncia certa gente si sente autorizzata a fare il “cittadino civile”. I bempensanti che spuntano fuori solo quando si può fare sciacallaggio, insomma.

  12. andrea maraglio on

    claudia vicinelli scusa ma ”usufruisce in ogni caso di tutto ciò che il paese offre,le strade,la scuola,l’ospedale ecc ”funzionano”
    con i soldi di quelli che pagano le tasse,, … l’hai letto sul corriere dei piccoli o vivi chiusa in casa ????…funzionano ?cosa funziona esattamente ….

  13. Claudia Vicinelli. on

    se viene a casa mia l’idraulico, pretendo la fattura,se vado al bar a prendere un caffe idem, se chiedo una consulenza per la salute anche,si chiama rispetto delle regole,e il fatto che ci sono tante persone che non le rispettano le regole,non mi da il diritto di comportarmi da furba.Penso che ognuno debba fare la propria parte nel mondo,indipendentemente da quello che fanno gli altri.Io mi curo con i metodi igienisti da una vita(Vaccaro non lo conoscevo neanche fino a pochi mesi fa),in passato sono stata aiutata anche da naturopati,che mi hanno sempre fatto la fattura,quelli che non la facevano non mi vedevano più,e francamente trovo triste constatare che in questo paese chiedere che tutti paghino le tasse sia considerata una cosa da “malati”,ma non mi meraviglio più di niente.

    • @Claudia Vicinelli
      io trovo triste constatare che in questo paese ci siano ancora persone “schiave del SiXtema” che credono che pagare le tasse sia la soluzione dei mali del paese, non sapendo nulla di cosa sia il “Signoraggio bancario” e di come in realtà funzioni il “SiXtema Economico-Finanziario Mondiale Globalista” per rendere sempre più schiavi le popolazioni del mondo…

      In un mondo ideale non governato da Parassiti Psicopatici come invece lo è il nostro, quello che lei crede di sapere sulle tasse, potrebbe pure essere condivisibile, ma in realtà lei è vittima come il 90% della popolazione della propaganda massmediatica di decenni contro la presunta evasione fiscale e gli evasori dello scontrino al bar che distruggono il paese!

      Se lei si chiedesse da dove nasce il debito pubblico e verso chi, forse troverebbe risposte che le ribalterebbero le sue “credenze” sull’evasione fiscale e sui servizi ai cittadini grazie alle tasse…

    • Se lo Stato per primo si comportasse rispettando le stesse regole che impone ai cittadini, ed onorando i pagamenti per il bene comune allora il suo discorso avrebbe un senso.. ma ancora non si e´ resa conto che la situazione di indebitamento e poverta´ sociale non e´ dovuta al cittadino che non fa lo scontrino? lei non si e´ resa conto che da quando nasce, grava sulla sua schiena un debito che l´e´ stato imposto dalla elite finanziaria che si ingrassa di anno in anno sulla pelle dei cittadini. E´ favorevole all´uso del suo denaro per far vivere da nabbabbi l´1 per 100% della popolazione mondiale? che il suo denaro venga usato per combattere le guerre di questa elite ? Prima di puntare il dito al suo vicino che vive con 700 euro di pensione… lo punti semmai dove e´ realmente il problema. Senno´ finiamo per diventare noi stessi carcerieri (con la sindrome di stoccolma) di chi ci tiene in schiavitu´. Quello che ci richiede lo stato e´ strozzinaggio… perche´ lo stato stesso e´ schiavo dei meccanismi della BCE e del FMI. Finche´ non si ritorna a poter stampare il proprio denaro in patria ( e non a comprarlo alla BCE con gli interessi mafiosi che noi cittadini paghiamo) non avremo sovranita´ monetaria e saremo sempre schiavi indebitati. Ma non si e´ resa conto che la poverta´ e´ aumentata radicalmente ? e crede sia colpa dei “furbetti” che non pagano le tasse… apra gli occhi per vedere che alla classe politica dirgente non interessa fare nulla (poche eccezzioni) per questa situazione, nulla di nuovo sotto il sole… finche´ il popolo ha almeno i giochi (calcio, tv demenziale …) e la pagnotta (ogm) , non si smuove nel farsi domande …

      • enzo spataro on

        Però Maria trascuri un particolare, dai per scontato che la signora vicinelli appartenga al 99% della popolazione che ingrassa 1%.
        E se fosse il contrario?
        Ecco che allora la sua logica assumerebbe un senso, purtroppo questa elite che ci porta al pascolo come un gregge non conosce più il senso della vergogna e della misura.

        • Non credo la sig. Vicinelli faccia parte dell´elite finanziaria perche´ lei stessa ribadisce che paga troppe tasse, anche a causa dei “furbi”. E´ semplicemente una persona che non si fa le giuste domande, ma viene manipolata dal sistema che ci vuole divisi e tutti contro tutti e spiare quello che fa l´altro pensando di essere perfetti. Per questo per me e´ sindrome di Stoccolma, si giustifica e si protegge il proprio carceriere e aguzzino. una persona che si prende la briga di scrivere una lettera denigrando qualcuno (dandogli del ladro, del falso del disonesto ) e si sente in diritto di farlo a priori, senza conoscere il diretto interessato e poi dice che la cosa importante ” e´ quello che le persone hanno nel cuore” e´ predicare bene e razzolare male…poi si lamenta pure che la sua lettera di offese sia pubblicata…ma se ha la coscienza pulita signora, se crede veramente in quello che ha scritto dov´e´ il problema?perche´ invece non si fa 2 domande a se´ stessa sui seguenti termini : incoerenza (predicare bene e razzolare male) e codardia (scagliare pietre senza metterci la faccia). E sono stata gentile…
          Scusatemi il fervore, ma i saputelli che cercano il pelo nell´occhio del vicino ignorando la propria trave, mi accendono la miccia!

          • enzo spataro on

            Concordo. la mia era un ipotesi velatamente sarcastica.
            è vero, i farabutti dell’elite sono maestri nel distrarre la massa insinuando zizzania tra essa e restare indisturbati nelle loro gabbie dorate.

          • Concordo in pieno con te Maria, dei carnefici che poi fanno le vittime quando qualcuno “non ci sta” e reagisce se ne ha proprio piene le tasche. A parte la spocchia di sentirsi al di sopra degli altri(essere una brava persona è ben di più che pagare le tasse, proprio non basta…)l’ inciviltà di giudicare ed emettere sentenze su chi ha un procedimento in corso (questo le brave persone civili proprio non lo fanno), e l’ arroganza di quel “vorrei sapere chi è lei”… insopportabile davvero. Quanto alla presunta “ingenuità” ho più di un dubbio in proposito, dato che se ha scritto a Valdo è perché ne segue il blog, il quale si basa su lettere pubblicate e risposte. Mi pare più plausibile che la foga giustizialista della signora in questione le abbia fatto mettere in secondo piano la possibilità di essere pubblicata. Comunque stiano le cose, non è proprio vittima di niente.

  14. Fabio Fontana on

    Per favore Valdo, rimuovi dal blog questa lettera vergognosa. La mondezza va cestinata senza esitazione. E’ sbagliato dare spazio a certi personaggi intellettualmente disonesti, prevenuti e carichi di odio, che anziché attenersi al tema e ringraziare per l’ospitalità lanciano accuse farneticanti, fanno basse insinuazioni, si ergono a paladini della moralità pretendendo di sostituirsi al Fisco. Qui si parla di Alimentazione e Salute. Tutto il resto, come nel caso specifico, sono miserabili argomentazioni che ben rappresentano chi le utilizza. Valdo, è tuo pieno diritto cestinare questa lettera. Troppa gente nutre sentimenti di rancore, solitudine e odio contro il mondo. Non lasciare che costoro godano di tanta gratuita pubblicità.

    • Claudia Vicinelli. on

      io difatti avevo mandato questa lettera al signor Vaccaro in privato,è stata una sua scelta renderla pubblica,perchè evidentemente sapeva che sareste insorti. Se il signor Vaccaro mi avesse risposto privatamente avrebbe fatto una figura migliore,dal mio punto di vista.ma non importa,io so di essere una brava persona,forse ingenua,ma sono contenta di essere così,buona giornata a tutti.

      • Valdo Vaccaro ha spesso detto in questo blog che se non si vuole rendere pubblica la propria lettera, bisogna specificarlo… questo dimostra ancora di più che lei non segue il blog e non sa chi sia Valdo Vaccaro e perchè la gente gli scrive…

        Molti detrattori hanno persino accusato Valdo di inventarsi le lettere, mentre lui pubblica tutto salvo richiesta esplicita di chi gli scrive…

        Io non metto in dubbio che lei sia una brava persona, che sia ingenua invece glielo posso confermare da quello che scrive, inoltre prima di scrivere giudizi affrettatti sarebbe bene conoscere e frequentare chi si contesta almeno per un po’

  15. Marco dalla Svizzera on

    Ecco a cosa hanno portato 30 mesi di governo Renzi….! No comment! Chi vuole faccia il proprio lavoro su se stesso medesimo …..a chi invece si è perso….come nel caso della signora in questione….AUGURI!
    Valdo…..se non ti conoscessi da quando ero bambino 😉 ….penserei che questa lettera te la sei inventata di sana pianta.
    Va bene che l’umanità è in piena involuzione….ma a tutto c’e’ un limite, perdincibacco!

  16. Signora Claudia,
    la fattura la emette chi ha la partita IVA e ha un’impresa. I professionisti come medici, avvocati ecc. invece emettono una ricevuta fiscale. Sembra una distinzione pignola, invece è importante farla e conoscerla. Inoltre, la legge italiana permette di percepire introiti per la propria attività senza necessità di avere una partita IVA se il totale annuale dei compensi non supera € 5000 (se non ricordo male), quindi tale attività si configura come saltuaria e non è il lavoro principale: ad esempio, i cosiddetti “hobbisti” o anche chi sta iniziando la sua attività professionale e ha ovviamente pochi introiti e quindi in quella fase non conviene aprire la p.IVA . In ogni caso, anche tali figure devono presentare la dichiarazione dei redditi dove indicano quanto percepito e in base a questo pagheranno quel che devono. Questa spiegazione per dire che non è corretto ridurre tutti i casi a fattura sì/fattura no perché appunto ci sono tante variabili, previste dalla legge, quindi non se non c’è fattura non vuol dire per forza “furbata, malafede, truffa ecc.”. A voler essere sarcastici, si potrebbe anche dire che non basta emettere fatture per essere onesti, corretti e in pace con il mondo e lo Stato, viste le tante truffe di cui veniamo a conoscenza, o no? Quindi prima di controllare le tasche altrui, bisognerebbe sapere cosa cercare e anche essere autorizzati! Io non lavoro all’Agenzia delle Entrate né per lo Stato, quindi non mi metto a controllare come Valdo gestisce la sua fiscalità, lo ritengo una persona intelligente, attenta, professionamente esperta e con la testa sulle spalle, in grado di andare a testa alta in questo Paese e non è cosa da tutti. Io, come tantissimi, lo ringrazio continuamente perché mi ha fatto del bene grandissimo con le indicazioni che gratuitamente pubblica sul blog e da quando l’ho scoperto neanch’io sono più un costo per lo Stato visto che non peso più sul sistema sanitario: niente più farmaci, visite, integratori per me e i miei familiari, con il medico e il farmacista che pensavano fossimo emigrati perché non ci vedevano più 😉 e che ci guardano sorpresi e ammirati (senza però esprimerlo ufficialmente), circondati come sono da pazienti e clienti che continuamente lamentano disturbi e acquistano medicine e poi hanno altri disturbi per le medicine prese e ne prendono altre per curarli ecc.!
    Quanto alle tesine, Valdo ha scritto più volte che nella prima parte riporta la visione della medicina ufficiale, quindi per quello “sembra scritta da un’altra persona”, ma lo fa per illustrare cos’è una certa “malattia” (secondo gli schemi classici a cui tutti siamo abituati: sintomi, probabili cause, cure ecc.), per poi presentarne la visione igienista… E lì tutto si ribalta e però acquista un senso e una completezza che fanno bene al corpo, alla mente e al cuore! Grazie, Valdo!!!