CLAMOROSA DENUNCIA DEL DR MONTANARI SUI VACCINI SPORCHI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

INTERVISTA AL DR STEFANO MONTANARI SUI VACCINI

UNO SCIENZIATO PUÒ SOLO OSSERVARE E VALUTARE IN MODO OBIETTIVO

Faccio lo scienziato e, come tale, non sto da una parte o dall’altra ma osservo e valuto. Niente grida, niente strepiti né tantomeno insulti. Il nostro Laboratorio di Modena non è affatto “un laboratorietto sottocasa” come pensa la prof Esposito, ma è un laboratorio di prim’ordine con tutte le carte in regola.

ABBIAMO ESAMINATO 28 VACCINI TROVANDONE 27 CARICHI DI MICIDIALI MICRO-PARTICELLE E NANO-PARTICELLE

Noi abbiamo esaminato 28 vaccini, di cui 27 per uso umano ed 1 per uso veterinario. Ebbene li abbiamo trovati tutti pieni di ferraglia, cioè di micro-particelle e di nanoparticelle contenenti mercurio, alluminio, piombo, tungsteno, antimonio e leghe varie. È innegabile che questi devastanti inquinanti ci fossero tutti. Li ho analizzati di persona al microscopio elettronico uno per uno coi miei stessi occhi. Dalle analisi chimiche posso solo confermare che erano frammenti inorganici di metalli pesanti, e pertanto materiale spiccatamente pericoloso e cancerogeno. Per paradosso, l’unico vaccino esente da polveri metalliche vietate era quello per uso veterinario, vale a dire il Feliget, il trivalente per gatti!

FATTI SCANDALOSI CHE IL PUBBLICO HA IL DIRITTO E IL DOVERE DI CONOSCERE

Nessuno al mondo può permettersi di iniettare nel corpo materiale di tale insidiosità nel corpo di chicchessia e tantomeno in quello di  bambini innocenti ed ignari di quanto si sta tramando a loro danno. Questi fatti dovrebbero destare grosse reazioni pubbliche, dovrebbero essere considerati con estrema serietà. Anche perché ci troviamo di fronte a gente che, se potesse, obbligherebbe a vaccinare persino il canarino ed anche il sofà di casa.

IL MIO TESTO SULLA NANO-TOSSICOLOGIA CIRCOLA NELLE UNIVERSITÀ PIÙ AVANZATE DEL MONDO

Sono stato invece interrotto da un bizzarro personaggio come la prof Esposito che di patologie da polveri non sa un accidente. Da parte mia ho appena pubblicato con un editore leader sul tema Nanotossicologia. L’ho fatto in inglese e a New York. Se l’avessi realizzato in Italia avrei venduto 4 copie e non migliaia. Il testo è finito nelle più avanzate e qualificate università del globo, incluse quelle della Bulgaria, ma non certo in quelle italiane sempre più colonizzate, arretrate ed in progressiva degenerazione.

INUTILI DENUNCE AI NAS E ALL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

Abbiamo inviato, in qualità di laboratorio scientifico, 2 denunce ai NAS di Parma nel 2011 e nel 2013 su questi fatti. Ci hanno fatto visita a Modena in entrambi i casi. Risultato? Tutto è finito insabbiato e disperso nel nulla! L’Istituto Superiore di Sanità ci ha mandato due laconiche righe dicendo che “Le vostre analisi non hanno valore in quanto non provviste di riconoscimento ufficiale”. Da tener presente che in quell’Istituto Pubblico non ci sono degli esperti o degli scienziati, ma soltanto dei burocrati, mentre il nostro Lab di Modena è uno dei 100 laboratori di punta negli schemi della Commissione Scientifica Europea.

CONGIURA STATALE DEL SILENZIO INTORNO AI VACCINI SPORCHI

Non si può vaccinare la gente con dei vaccini sporchi! Nessuno ci risponde. Come mai questa congiura del silenzio? Una questione di vile danaro e niente altro che quello. Esiste una dietrologia ed un piano a dir poco diabolico che non posso assecondare e tanto meno sposare. Ed è che dentro i vaccini si mettono appositamente, cioè di proposito, delle sostanze patogene, al fine di lucrare poi sulle malattie provocate a vasto raggio da questi autentici ordigni. Proprio ieri ho ricevuto una telefonata da un orologiaio di 33 anni. Era disperato. Lo hanno obbligato a fare una vaccinazione anti-morbillo per colpa di un familiare malato e stava molto male. Ricevo tutti i giorni messaggi da genitori con bambini danneggiati dai vari vaccini.

PERSINO I BUGIARDINI DELLA SANOFI-PASTEUR SONO PIÙ CHIARI ED ESPLICITI DELLE NOSTRE AUTORITÀ SANITARIE

Del resto gli effetti collaterali gravi vengono addirittura citati nei bugiardini della Sanofi-Pasteur, dove si ammette disinvoltamente che esiste la la possibilità di reazioni avverse tipo danni neurologici, morte improvvisa, reazioni anafilattiche gravi, convulsioni, epilessia, encefalopatia, neuropatia, sonnolenza ed apnea. È risaputo che non esistono farmaci e vaccini senza pesanti effetti collaterali. I vaccini esavalenti poi sono pure illegali.

COME MAI TUTTA QUESTA FRETTA DI VACCINARE DEI BIMBI DI DUE-TRE MESI?

Una domanda va posta a questo punto. Come mai si continuano a fare vaccinazioni nei bambini di 2-3 mesi in presenza di un sistema immunitario immaturo? Ovvio che i vaccini inoculati in tali circostanze non servono a nulla, e pare che i medici se lo dimentichino. La I° vaccinazione non serve, la II° non serve, la III° e la IV° non servono. Perché allora questa fretta di vaccinare in età ultra-precoce? La risposta è evidente. Perché così avanza tutto il tempo possibile per fare in futuro tanti bei richiami che rendono molti soldi alle case farmaceutiche, visto che esistono centinaia di milioni di bambini al mondo!

FRAMMENTI DI PIOMBO E DI ALTRA SPORCIZIA METALLICA FINISCONO NEL CERVELLO DEI BAMBINI

Parlo con tanti genitori disperati. Bambino normale. Viene vaccinato e, dopo un paio d’ore, non è più quello di prima. Fatti rari? Non troppo rari. Cominciamo intanto a non mettere nei vaccini dei frammenti di piombo le cui particelle finiscono rapidamente al cervello perché non viaggiano solo attraverso i vasi sanguigni ma anche per vie nervose, come succede anche nei casi di SLA. Immettere particelle metalliche nel cervello è raccapricciante. Il cervello è un groviglio di fili elettrici scoperti e vulnerabili, per cui con l’arrivo di particelle impreviste ed intruse va in cortocircuito.

FONDAZIONI CHE FANNO IL GIOCO DEI VACCINATORI

Esistono in Italia associazioni e fondazioni che fingono di essere contro i vaccini e che elargiscono danaro in favore di ricerche fasulle di tipo genetico, quando di sa da 10 anni che non esiste autismo ereditario, per cui non ci sono nonni o genitori autistici. L’autismo al contrario sta diventando malattia comune e stimolante fonte di reddito! Questa è la situazione reale del giorno d’oggi.

VACCINAZIONI FASULLE SU MALATTIE SCOMPARSE DA DECENNI

Sulla epatite B non occorre nemmeno parlare, viste le note mazzette che hanno accompagnato l’intera vicenda. Sul tetano la malattia è praticamente scomparsa. Era in calo verticale già un secolo fa, con l’arrivo dell’acqua corrente nelle case. Il tetano si sviluppa sulle piccole ferite. Il suo batterio Clostridium è molto debole. Basta farci sopra un piccolo sputo o lavare la ferita con dell’acqua. Ma nel 1939 in Inghilterra il vaccino antitetanico viene imposto agli operai. Quelli non prendono più precauzioni poiché ora si ritengono immuni. Non indossano più guanti, non lavano e non sputano più come un tempo sulle ferite. Ecco allora che il tetano ricomincia a salire! La meningite ha 5 ceppi virali, mentre i vaccini si interessano solo del ceppo A e del ceppo B. E gli altri? Il papilloma virus correlato col tumore al collo della cervice, ha 100 ceppi, mentre il vaccino vale per 2 ceppi soltanto. Fare queste vaccinazioni è inutile oltre che controproducente.

LE CASE FARMACEUTICHE HANNO IN MANO L’INTERA SITUAZIONE

Le ricerche sui vaccini sono totalmente in mano alla case farmaceutiche. La ricerca indipendente ed autonoma  esiste all’uno per mille. Ogni ricerca è sponsorizzata dalle multinazionali. Ogni libro di testo ai licei e alle università, ogni rivista medica rilevante. Tutto in mano a Big Pharma.

QUANTO SI AFFERMA IN TELEVISIONE E QUANTO SI PUBBLICA COME MATERIA MEDICA È SEMPLICEMENTE MENZOGNERO

L’etica va a farsi friggere. Oggi purtroppo i medici disposti a lavorare in modo onesto e trasparente sono una rarità. Se lo fanno non hanno diritto di pubblicare. Vengono messi in disparte. Incappano nei filtri formati da altri colleghi che fanno passare solo quanto fa comodo a loro. La stragrande maggioranza di quello che si pubblica in medicina oggigiorno è falso.

POLIO E DIFTERITE PRODUCONO ANCORA DEI SOLDINI

Polio? Altra malattia legata all’igiene carente e all’acqua sporca. Man mano che si incrementa l’igiene la polio se ne va. L’ultimo caso di polio in Italia è datato 19082, cioè 33 anni fa. Difterite? Cinque casi in Italia. Da 15 anni nemmeno un caso.Perché mai si continua a vaccinare? Soldi e ancora soldi.

PRIMO NON NUOCERE FA RIDERE ANCHE I SASSI

Il primo principio di Ippocrate? Primo non nocère. Il medico ha il dovere di aiutare le persone in difficoltà, non certo di farle soffrire. Che deve fare? Mettere sempre sulla bilancia vantaggi e svantaggi di qualsiasi suo intervento. Succede però che i medici, pur avendo speso 4 anni di studio sui farmaci non li conoscono affatto per via diretta, ma solo attraverso le disposizioni dei cosiddetti informatori scientifici, ovvero dei piazzisti dei farmaci.

MILITARI GIOVANI E FORTI RIDOTTI A RELITTI PRIMA DEL TEMPO

Nel settore militare poi si fanno addirittura cose demenziali. Militari, cioè ragazzi prescelti per il loro vigore fisico, vengono in breve ridotti da dei Rambo a dei miseri zombi. Vittime di uranio impoverito, di polveri che esplodono e che disseminano particelle sulla loro pelle e sui cibi che mangiano.

MALATTIE INVENTATE TRATTATE CON VACCINI ESTREMAMENTE TOSSICI

Oggi si fanno pure vaccinazioni su malattie inventate ed inesistenti. Farmaci e vaccini con ingredienti che aumentano la reazione dell’organismo, contenendo materiale estremamente tossico come sali di mercurio, sali di alluminio che sono pirogeni e fanno innalzare la febbre producendo anticorpi. Ai vaccini si aggiungono formaldeide, colle, gelatine, globuli rossi umani ed animali, proteine umane ed animali, tutte cose che fanno molto male.

IL MITO E L’INGANNO DELLA TOLLERANZA AL VACCINO

I vaccini poi devono durare a lungo e a basse temperature nel frigo delle farmacie, ma durante il trasporto in camion e camioncini non si rispettano le temperature richieste. Ecco allora che essi vengono stabilizzati e preservati con conservanti, sostanze che fanno bene al vaccino ma fanno male a chi lo assume. Tolleranza al vaccino? Non esiste! Ogni quantità anche minima rappresenta un danno. Questo vale per chi ha pochi mesi e vale per chi ha 40 anni o più. I medici semplicemente inoculano, senza nemmeno leggersi i bugiardini. Bugiardini che in ogni caso non sono mai completi. Le nanoparticelle non vengono infatti mai nominate.

DI FRONTE A PRECISE RESPONSABILITÀ LE VACCINAZIONI CADREBBERO A ZERO

Se tutti, prima di farsi vaccinare, si facessero rilasciare una dichiarazione che il vaccinatore medico o non medico si prende tutte le responsabilità civili e penali, ecco allora che le vaccinazioni cadrebbero non al 20 o al 10% ma addirittura al livello zero. Questo perché i vaccini rappresentano una insidia costante, non essendo mai sicuri o innocenti.

SPICCIA DISTRUZIONE DI PROVE SULL’AUTISMO DA PARTE DEL CDC

Significativo e clamoroso quanto accaduto di recente negli Stati Uniti, dove Bill Posey, medico e deputato del partito repubblicano, assieme al collega medico dr Thomson, aveva raccolto per anni prove su prove delle connessioni tra vaccini e autismo. Sono arrivati gli scagnozzi del CDC (Central Control Disease) e hanno riempito un bidone con tutti i loro documenti, facendoli sparire e distruggendoli con un falò. Metodo spiccio per liberarsi di materiale informativo troppo scomodo e compromettente.

Stefano Montanari  (Sintesi, titolo e sottotitoli di VV)

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

27 commenti

  1. Davanti a questa testimonianza scientifica si può soltanto provare rabbia.
    Se tutti si facessero rilasciare la dichiarazione di responsabilità dal medico vaccinatore finalmente tornerebbe in voga sa sacrosanta responsabilità personale. Così spazzeremmo via l' insulsaggine del solito buonismo "eh ma deve portare a casa lo stipendio.." e allora deve venire l' autismo ai bambini? Tutti quei "mi mo ma" che tengono inchiodati il mondo in questa catastrofe.
    Poi mi chiedo, inutilmente come al solito, perché anche questa lettera non servità a niente, come ben sappiamo.

  2. Antonio Armando on

    "Come sono lontanissimi da me i guastatori che si permettono di inserire cafonaggini ed insolenze nei commenti alle brillanti e genuine testimonianze che mi arrivano, tipo la tesina in risposta alla dr Natascha da Bellinzona, del 13/1/15 (Dermatitre atopica e brillante cura della non cura a Bellinzona). È evidente che i ripetuti successi ottenuti sul campo e mai inventati o creati a tavolino, danno un terribile fastidio, e sono un duro rospo da mandare giù, per chi sta sull'altra sponda. Non mi permetterei mai di andare sul blog degli altri, ossia di entrare nelle case altrui, senza chiedere permesso e col fine di seminare zizzania.".
    Valdo Vaccaro.

  3. Peccato non ce l'avesse con me.
    Il medico mette sempre la firma su ciò che fa.
    Mi chiedo quale firma venga messa dopo un colloquio di persona o via Skype.
    Io mi chiedo cmq perché non ci prenda la briga di fare studi per dimostrare la correlazione tra patologia e vaccini. Si taglierebbe la testa al toro no? E invece se vuoi capirne di più devi comprare il libro…un po' come fece Sabin…o forse no?
    La frase sull'autismo non ha senso. Basta pensare alla sindrome di Down, quante persone colpite dalla sindrome hanno nonni Down.
    Eppure lo studio (uno vero e non farlocco) c'è…

  4. Antonio Armando on

    Studia e vaccinati.
    Io preferisco rimanere ignorante, ma tanto ignorante.
    E senza troppi metalli pesanti in circolo.

  5. Antonio Armando on

    Giustappunto.
    Sono già full di mio.
    Non serve che i tuoi colleghi vengano ad intossicarmi con altra merda chimica aggiuntiva.
    Grazie.

  6. Antonio Armando on

    La verità esiste sempre e non sta mai nel mezzo. Sta solo dove deve stare. Occorre cercarla e scoprirla.
    Valdo Vaccaro

  7. E infatti caro Antonio, la verità è che il disturbatore pazzo paranoico non se ne andrà mai finche non sarà bannato. Ovvio che il mio commento si riferiva al post e non a lui, ma è un provocatore e un persecutore. Spero verrà finalmente sbattuto fuori da qui. C'è qualche speranza, webmaster?

  8. Certo che, con un'intervista così superlativa, il nostro andrea (che di certo medico non è. Non ho dubbi. Se mi sbagliassi, che ci dica nome e cognome, ci metta la faccia come Valdo Vaccaro. Avanti! Ma tanto non ne avrebbe mai il coraggio. I "qualunqui" restano volentieri nell'anonimato, a fissare lo schermo di un computer) si sofferma sullo "sputare sulle ferite". Ma vi rendete conto il livello dei commenti? Tra parentesi, da piccoli a noi ci dicevano di leccare le piccole ferite perché si disinfettano. Del resto cosa fanno gli animali? Comunque, tralasciando il disturbatore, quando da piccola misi il piede su un chiodo arrugginito, il mio medico-di-famiglia-ortodosso-tradizionale mi disse che preferiva non vaccinarmi perché riteneva il vaccino (derivato dal sangue umano) più pericoloso del tetano stesso! E che non mi sarei dovuta preoccupare. Infatti sono qui… Ogni tanto ci sono medici che, in momenti di lucidità, prendono pure sagge decisioni.

    • Alessandra gli animali si leccano le ferite, si grattano, alcuni mangiano le proprie feci e altri si rotolano in quelle altrui. Io non li prenderei sempre a modello…
      Tra l'altro nella bocca degli animali albergano batteri che causano flogosi purulente in caso di lotte e capita spesso nei gatti.
      L'ultimo caso di tetano ( ne ho visti pochi per fortuna) riguardava un cane che l'ha contratto da una ferita ad un polpastrello mentre scavava in giardino. Il cane si leccava ma il tetano l'ha preso comunque.
      Era per quello che ho sottolineato quella frase che fa perdere importanza a tutto il resto.

  9. Alessandra, è più semplice: i medici queste cose le sanno. Per tua fortuna il tuo era uno di quelli (rari) che non ha lasciato da parte la sua coscienza, almeno davanti a una bambina.
    Questo obbligo di vaccinare i bambini, con la solita deresponsabilizzazione legale del medico che vaccina (la legge prevede che non paghi se ci sono complicazioni) è una porcata, una grandissima porcata, non ci sono altri termini per definirla. Ciao!

  10. Paolo Cavacece on

    E' tutto ancora più Semplice:
    Noi ci affanniamo a Sradicare Verità gli uni contro gli altri quando è SOLO E SOLTANTO UNA QUESTIONE DI BUSINESS delle Aziende Farmacologiche Mondiali (Big Pharma più altre), Proprietarie di tutti i Media e che Dettano i Testi di Medicina a Livello Mondiale e i Medici spesso Onesti Ripetono Semplicemente quello che gli hanno Inculcato sin dall'Inizio per non parlare poi delle Laute Elargizioni Promozionali a coloro che mostrano "Fedeltà" ..

  11. Antonio Armando on

    Sappiamo benissimo che l'unico vero potere (nel senso più dispregiativo del termine) su questo nostro mondo è quello economico ma, ribadisco, non è ammissibile che venga esercitato finanche sulla vita di neonati.
    C'è un limite a tutto, per la miseria!
    Hitler in confronto era un dilettante alle prime armi.
    Questi si mettono il camice da benefattori e vanno mietendo vittime in tutto il mondo!
    Non a caso si prodigano stenuamente per inviare vaccini e latte in polvere nei paesi più disastrati!
    E promuovono campagne di raccolta in tal senso su tutti i media!
    Ma il gregge (chissà come mai ci associano sempre a questo tipo di agglomerato! Il buon pastore ed il suo gregge, l'immunità di gregge…) è contento così!
    Chi si dissocia, quando va bene, è un ignorante, ortoressico e complottista!
    …e ancora sto aspettando un'ottima occasione per acquistare un paio d'ali e abbandonare il pianeta… (F. Battiato).

  12. Se i medici fossero onesti e in buona fede, come minimo le laute elargizioni promozionali si rifiuterebbero di intascarle. Se quello che gli hanno inculcato fin dall' inizio non funziona, ti metti in discussione e smetti di fare danni. Tutti i medici davvero onesti hanno fatto così. E qualcuno c'è. Chi non rifiuta lo status quo è, volente o nolente, complice del peggior affaraccio sulla terra. Lasciamo il termine onestà agli onesti veri, Paolo! Ciao:)

  13. @Elisabetta e @Antonio Armando: provate (solo se ci riuscite) ad evitare di rispondere alle provocazioni di Andrea. Nella peggiore delle ipotesi provvederò diversamente. Però provateci..

  14. Caro webmaster, ho evitato per mesi persino di leggere i commenti di Andrea, per quanto possibile (capita) e non mi sono mai intromessa quando discuteva con altri. Non sta a me regolamentare il blog, però direi che ha già avuto ampia possibilità di riabilitarsi ma non ne ha avuta molta voglia. Lo sforzo sempre dalla parte di chi subisce?…
    Grazie comunque di aver risposto:)