CLIMA INTIMIDATORIO E INQUISIZIONE MONATTA TARGATA LORENZIN

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

IL PEGGIOR MINISTRO DELLA SALUTE NELLA STORIA D’ITALIA CONTINUA A FARLA FRANCA

Ciao Valdo, Il ministro Beatrice Lorenzin l’ha spuntata. Dopo aver inviato una lettera di protesta al Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tafani, il contestato film contro i vaccini non sarà più proiettato il 9 febbraio all’interno del Parlamento Europeo ma sarà presentato in seguito in una sede esterna. Già mesi fa la proiezione del film era stata bloccata al Senato italiano, dopo che erano scoppiate diverse polemiche.

UNA SCIENZIATA SENZA SCIENZA E CON TANTO SETTARISMO

Nella lettera al presidente del Parlamento Europeo la Lorenzin afferma di ritenere l’iniziativa “particolarmente dannosa poichè punta a guadagnare un ribalta UE per posizioni settarie e destituite da ogni fondamento scientifico, che già sono state respinte energicamente a livello nazionale. I contenuti ideologici che saranno veicolati rischiano, altresì di essere altamente insidiosi per le politiche di sanità pubblica, con effetti potenzialmente molto negativi su componenti dell’opinione pubblica europea”.

ATTIVISTI DEL FRONTE ANTI-VACCINAZIONE VISTI COME TERRORISTI E CRIMINALI

All’iniziativa, precisa la Lorenzin, prenderanno parte noti attivisti del fronte antivaccinazione, sulla cui reputazione la comunità scientifica ha da tempo espresso una valutazione inequivocabile, accompagnata dall’adozione di provvedimenti formali da parte delle autorità competenti.

GOVERNO ITALIANO IN MANO A MONATTI E AD AZZECCAGARBUGLI DI INFIMO LIVELLO MORALE E CULTURALE

Il governo italiano, prosegue, è “particolarmente impegnato sul tema vaccini che io stessa tratterò nel corso di un imminente incontro già programmato con il Commissario Europeo alla Salute”. Le chiedo, pertanto, conclude la Lorenzin,” una ferma ed autorevole presa di posizione nei confronti dell’evento allo scopo di ristabilire i corretti termini della situazione ed evidenziare i pericoli determinati dalla diffusione di messaggi di tale gravità”.

PERSINO L’EUROPA DÀ ASCOLTO AI MANIACI DEL VACCINO

Il gabinetto del Presidente Tajani, informa il Ministero della Salute, ha confermato che l’onorevole Michele Rivasi, promotore della proiezione della pellicola, ha accettato di spostare la proiezione del film in una sede fuori dal Parlamento Europeo.
http://www.vaccineconfidence.org

ITALIA NUOVAMENTE NELLE MANI DELL’INQUISIZIONE E DELLA CACCIA ALLE STREGHE

Contro la Lorenzin si sta ora muovendo il Codacons che, riportando le parole del Presidente Carlo Rienzi, la accusa “di aver restaurato in Italia l’Inquisizione ed un intollerabile clima di caccia alle streghe. Ciò che è avvenuto oggi con il film Vaxxed è gravissimo perchè l’Italia ha imposto a tutta Europa una censura che non aveva motivo di esistere, considerata la libertà di pensiero, di espressione e di critica” scrive Rienzi. “La pellicola poteva essere vista, discussa e bocciata, ma in nessun caso andava impedita la proiezione”. Per tale motivo il Codacons sta valutando di querelare Beatrice Lorenzin.

UNA VERGOGNOSA MARTELLATA ITALICA ED EUROPEA AL LIBERO PENSIERO

Scoppia, così, in Italia e anche in Europa, la polemica sulla tutela del diritto di esprimere il proprio pensiero anche in ambito scientifico. Può una tesi pur non essendo supportata da alcuna prova scientifica essere proposta come veritiera e trovare spazio all’interno di istituzioni pubbliche?

ROBERTO BURIONI: LA SCIENZA NON È DEMOCRATICA

A questo proposito, l’ormai famigerato Professor Roberto Burioni, virologo del San Raffaele, autore del libro “Il vaccino non è un’opinione”, catapultato alla ribalta mediatica come superesperto di vaccini, racconta di aver aperto una pagina su Facebook per spiegare i vaccini e difendere il principio di autorità. La scienza non è democratica e quindi non va a maggioranza: due più due farà sempre quattro anche se il mondo votasse che fa cinque. “Questa è una pagina dove io, che studio questi argomenti da 35 anni, tento di spiegare in maniera accessibile come stanno le cose, impiegando a questo scopo in maniera gratuita il mio tempo che in generale viene retribuito in quantità estremamente generosa. Il rendere accessibile i concetti richiede semplificazione, ma tutto quello che scrivo è corretto e inserendo io immancabilmente le fonti, chi vuole può controllare di persona la veridicità di quanto riportato. Però non può mettersi a discutere con me. Spero di aver chiarito la questione.Qui ha diritto di parola solo chi ha studiato e non il cittadino comune. La scienza non è democratica”.

Tra l’altro, già tu, Valdo, ne parlasti di questo medico in tua recente tesina.
Domininax

*****

COMMENTO

HO UN GRANDE RISPETTO PER CHI SA RIMETTERSI IN DISCUSSIONE

Avendo riletto le ultime affermazioni del medico in oggetto, non posso che incrementare le mie critiche e il mio biasimo nei suoi riguardi. Uno che studia vaccini e vaccinazioni da 35 anni, e che poi arriva alle sue penose conclusioni, con incredibile arroganza, quasi fosse un genio della virologia, mentre non vale un’unghia di scienziati come Peter Duesberg e Stefan Lanka, non può passarsela sempre liscia. La stessa virologia ufficiale ha ben poco di scientifico.

L’UMILTÀ VALE PIÙ DI QUALSIASI ALTRA COSA

Ho la fortuna di conoscere di persona fior di scienziati e fior di medici, non tanto per il pezzo di carta che hanno e non tanto per la cattedra universitaria che occupano, ma per una qualità che prevale su tutto e che non ha prezzo, per una caratteristica stupenda che si chiama umiltà. Umiltà che, associata alla trasparenza produce risultati stupefacenti.

ESISTONO GRANDISSIMI SCIENZIATI ED ESISTONO PURE SCIENZE-MANGIATOIA

Nella genetica ad esempio abbiamo in Italia grandissimi scienziati che hanno il coraggio di ammettere pubblicamente i loro errori e le loro magagne. “Abbiamo sbagliato tutto. Ci siamo cullati per decenni sul dogma della fissità dei geni e del Dna, scoprendo finalmente che i geni sono tutt’altro che inalterabili. Abbiamo sprecato miliardi di risorse pubbliche, di ricerche, di sale universitarie, di esami, di lezioni fasulle e diseducative, ed ora ci ritroviamo con una materia disintegrata e priva di ogni credibilità”. Nella virologia e nella immunologia, scandalose scienze-mangiatoia come dimostrato dalla vicenda AIDS-HIV, pianificata, orchestrata ed inventata di sana pianta dalla CDC americana (Central Disease Control), non è successo questo. Non ancora.

MANGIAPANE A TRADIMENTO ED ARRAMPICATORI SOCIALI

Troppi i mangiapane a tradimento che ne traggono vantaggio. Da noi c’è gente che si abbarbica sugli specchi e che difende l’indifendibile. Arrampicatori sociali affamati di danaro, di carriere, di nepotismo e di potere. Gente che non sa distinguere tra batteri e virus. Gente che fa scandalose equivalenze tra vitamine naturali e sintetiche, tra minerali organicati e minerali inorganici, tra zuccheri raffinati e zuccheri della frutta acquosa appena spremuta, tra carburante naturale leggero e digeribile e sostanza proteica e putrefacente, tra sangue di animali barbaramente uccisi e succo di pomodoro.

TECNICA MEDICA NON SIGNIFICA SCIENZA MEDICA

La scienza non è democratica? Su questo posso anche essere d’accordo. Ma di quale scienza si vuol parlare? Spero che non ci si riferisca alla Scienza Medica, che non è mai esistita come materia precisa e affidabile, se non nelle versioni ippocratica e salernitana, accanitamente contrastate dalla medicina stessa. Materia Medica che domina sì la scena sanitaria e politica attuale, ma soltanto come Tecnica Imperfetta, Pericolosa, Rischiosa, Sperimentale, Costosissima al Bilancio Statale, Collusa. Tenuta in piedi peraltro da una selezione di medici bravi e di grande valore, ma umili e trasparenti nel contempo.

MEDIOCRITÀ ED ARROGANZA PRODUCONO RISULTATI ATROCI

Non mi risulta che il medico in questione, almeno nelle sue attuali posizioni, appartenga a quella categoria, nonostante i suoi 35 anni di militanza nel settore. Essere medicastri non è necessariamente una colpa grave in un mondo estremamente cinico ed ipocrita, assoldato e manipolato. Ma essere medicastri ed arroganti nel contempo diventa decisamente atroce , specie per uno che usufruisce, e che se ne vanta, di generose retribuzioni per il suo tempo oltremodo prezioso!

C’È SEMPRE IL TEMPO PER EMANCIPARSI, PER RIMETTERSI IN CARREGGIATA

Ho amici medici che hanno usato bisturi-radio-chemio per 35 anni e che si sono letteralmente pentiti e che hanno smesso di essere invasivi ed arroganti. Dolendosi e rammaricandosi hanno aperto gli occhi ed hanno ritrovato una dimensione umana, armonizzandosi con se stessi e il mondo intero. Ne abbiamo qualcuno anche alla Health Science, a dimostrazione che un posto di rilievo viene sempre riservato alla pecorella smarrita. Ma per chi sbaglia e ri-sbaglia, vantandosi e rivantandosi, perseverando diabolicamente nelle sue piccolezze, la sola destinazione possibile è quella dei gironi danteschi.

Valdo Vaccaro, esponente delle Brigate Anti-Vaccini, sotto-sequestro e sotto-indagine delle Autorità Statali tramite il Sostituto Procuratore della Repubblica di Pordenone

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

1 commento