ERUTTAZIONI IN FASE POST-PRANDIALE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Carissimo dr Vaccaro, ho scoperto da poco il suo blog e grazie a lei sto imparando molto riguardo alla buona alimentazione. Prima di esporle il mio problema le vorrei fare i miei più sentiti complimenti per il suo lavoro e spero di poter assistere presto ad una sua conferenza.

UN PARERE SULLE MIE ERUTTAZIONI

Sono un ragazzo di 27 anni, nel complesso godo di buona salute, ma ho un problema molto fastidioso che si chiama cattiva digestione. Anche a distanza di molte ore dai pasti mi vengono continue fastidiose eruttazioni, come se il cibo non riuscisse a raggiungere lo stomaco. Ora, non so se si tratti di ernia iatale e di reflusso gastroesofageo (non ho mai fatto esami specifici), ma mi piacerebbe avere un suo parere al riguardo.

CAMBIO RADICALE DI ABITUDINI ALIMENTARI

Da circa sei mesi ho cambiato radicalmente la mia alimentazione. Ho eliminato quasi del tutto la carne, in particolare le carni rosse e i salumi, incrementando notevolmente il consumo di verdura, legumi e cereali. Ho anche preso l’abitudine di cominciare i pasti con una bella insalata mista.

RESTA DA MIGLIORARE LA FASE DIGESTIVA

Questo cambio di abitudini mi ha apportato molti benefici. Sento maggiore energia disponibile, ho raggiunto il mio peso ideale e anche l’umore ne ha tratto giovamento. Per quanto riguarda la digestione, il mio problema non è risolto, nonostante abbia notato un piccolo miglioramento. Cosa mi consigli? Ti ringrazio molto.
Manuel

*****

RISPOSTA

DEGLUTIZIONE IMPROPRIA DI ARIA

Ciao Manuel. Eruttazione è l’espulsione dei gas dallo stomaco attraverso la bocca. Come il gas sfugge, produce il caratteristico suono conosciuto come rutto. La causa più comune di eruttazione è la deglutizione di aria, derivata magari dal mangiare o bere troppo in fretta. Gomme da masticare e bevande gassate possono anche introdurre aria nello stomaco e causare eruttazioni.

DIGESTIONI LENTE E OSTRUZIONI INTESTINALI

Ci può essere eruttazione con le malattie da digestione lenta, come la gastroparesi (svuotamento dello stomaco in ritardo), e con le ostruzioni meccaniche, come ostruzione pilorica (un blocco tra stomaco e intestino tenue). Le donne incinte possono anche sperimentare eruttazione a causa di cambiamenti ormonali che rallentano il processo digestivo.

NON BERE DURANTE I PASTI

Il fenomeno può anche derivare da malattie che alterano il normale processo digestivo in altri modi, come ad esempio il reflusso acido, ernia iatale, o la carenza di acido dello stomaco. In questi casi, l’eruttazione può verificarsi frequentemente dopo i pasti, e può diventare cronica. L’eruttazione è raramente classificabile come emergenza medica. Si consiglia di masticare bene e lentamente e di non bere durante i pasti. Un regolare ricorso a esercizi respiratori corretti, ritmati, profondi e di tipo diaframmatico-addominale, dovrebbe aiutarti a risolvere il problema.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.