Seleziona una pagina

ESSERE PREFERITO A PROIETTI MI GALVANIZZA NON POCO

da 26 Mag 2016Gravidanza e maternità

LETTERA

LE FORMULE DEL DR PROIETTI NON VENGONO APPREZZATE DAL MIO BAMBINO

Caro Valdo, ormai mio figlio ha compiuto 16 mesi e dopo la visita dal pediatra pesa 8,950 per  una altezza di 78 cm. Ormai il latte di mia moglie continua a scarseggiare e il dr Luciano Proietti, dal suo libro Figli Vegetariani consiglia, in assenza di latte materno, il latte formulato di riso o soia. Ho provato a dargli il latte formulato di riso ma non ne vuole sapere, mentre il latte di soia è difficile da reperire.

VA MOLTO MEGLIO COL TUO LATTE DI AVENA E LA FARINA DI CASTAGNE

Così ho preso qualche spunto dalle tue tesine. Ho preparato una pappa con latte di avena, aggiungendoci muesli, uvetta, 1 cucchiaio di farina di castagne e 1 cucchiaino di miele grezzo e devo dire che lo gradisce. In alternativa gli propongo latte di avena con 1 banana e uvetta.

PASTINE, LEGUMI E PATATE A COMPLETAMENTO

Due volte a settimana gli facciamo la pastina con i legumi e poi le altre volte patate e sugo, ricotta di capra e sugo, ed altri cibi naturali di suo gradimento. Pastina a pranzo e cena o riso al posto della pastina. Dove ci sono le proteine animali non gli spolvero la farina dei semi di sesamo, di semi di zucca o di girasole visto che non possono essere combinate.

ECCO LA GIORNATA-TIPO DEL MIO PICCOLO

Mattina: Pappa di avena e muesli macinato, 1 cucchiaio farina castagne, 1 cucchiaino di miele.
Pranzo: Pastina con legumi. Merenda: Yogurt e centrifugato di carote e mela. Cena: Pasta con formaggino bio della Hipp. Sbagliamo in qualcosa? Il nostro piccolo è super attivo e in salute.
Spero con questo menu di sostituire al meglio il latte formulato. Distinti saluti.
Angelo

*****

RISPOSTA

IL VOSTRO PICCOLO EROE HA BUON APPETITO OLTRE CHE BUON GUSTO

Ciao Angelo. Il fatto che il vostro piccolo stia bene, sia super-attivo e in piena forma già risponde al tuo punto interrogativo. Il fatto poi che esprima con decisione le sue preferenze personali è un altro buon segnale. Mi fa molto piacere che la mia formula venga preferita a quella del dr Luciano Proietti, che gode peraltro di ottima e meritata fama in campo pediatrico.

TUTTO STA ANDANDO MAGNIFICAMENTE

Pertanto penso che le cose stiano andando per il verso giusto. Suggerisco di utilizzare a fianco o in alternativa all’ottima farina di castagne anche la tapioca, ovvero la farina di manioca, radice tropicale ricca di amido digeribile e di fecola ad alto valore nutritivo. Pure la farina di carruba ha una buona reputazione. Anche il latte di mandorla va preso in attenta considerazione. Strano comunque che il latte di soia non sia facilmente reperibile. Direi per concludere che le patate dolci dovrebbero trovare spazio nel menu del vostro bambino.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

10 Commenti

10 Commenti

  1. andrea botteon

    Il latte di mamma non finisce mai! Contattate una consulente dell'allattamento, c'è ne sono tante, della leche lighe, della AMI, o comunque un ostetrica. Date un'occhiata al sito :bambino naturale, li avrete tutte le informazioni che vi servono. Il latte di mamma è il miglior alimento per il bambino è non finisce se mamma e piccolo vogliono continuare ad adattare!!

    Rispondi
  2. qwerty

    Giona, 3 anni a giugno, prende ancora il latte dalla mamma, vegetariano dalla nascita, un toro pieno di vita e altissimo. No vaccini!

    Rispondi
  3. danilo daniletto

    Se nell'alimentazione di questo bimbo sono state mantenute, senza alcun problema, proteine animali (vedi ricotta e formaggino) non comprendo la necessità di dargli dei latti vegetali. Se non si crede importante un approccio vegano allo svezzamento, allora si può 'tranquillamente' propinare un'alimentazione onnivora… il fatto che il bimbo sia in salute significa poco e nulla (gli effetti di un'alimentazione non corretta e non adatta al nostro organismo, si potranno vedere solo in fase adolescenziale/adulta. Proietti nomina sempre un'ampia gamma di bevande vegetali utilizzabili e nn solo soia e riso http://www.tuttogreen.it/svezzamento-vegetariano-in-pratica/

    Rispondi
    • Ocelot Sins

      Attenzione, il dott proietti li reputa incomplete "latte/bevande vegetale" e su questo sono daccordo. Lui dice che in assenza di latte materno, il bimbo deve prendere il latte formulato che é un alimento completo. Lui consiglia anche di dare le cosiddette bevande vegetali ma come spuntino non come sostituto del latte formulato. Purtroppo ho provato a darglielo ma non ne vuole a brodo "cambiando varie marche" le indicazioni di valdo sono corrette. Mio figlio fino adesso non ha avuto nessun tipo di problema. É molto sveglio e super attivo, le influenze le supera in 2 giorni. In confronto ad altri suoi coetanei che vomitano o soffrono di allergie di infiammazione alle tonsille non si puo considerare poco e nulla :/ il suo stato di salute

      Rispondi
  4. Antonio Armando

    Angelo, mi permetto di consigliarti la lettura del 3° capitolo del "The China Study" (caseina e insorgenza dei tumori).
    Mia figlia di quasi 5 anni non conosce alimenti di origine animale.
    Bambina che cresce benissimo (a detta del pediatra in occasione dei "bilanci annuali", manco fosse un'azienda!! Pediatra che non sa del nostro stile di vita ovviamente. Altrimenti sarebbero rogne!) e sempre in ottima salute.
    Ieri sera aveva 38.5 di febbre. Prima febbre del 2016 (e unica se tutto va come il 2015). Si è addormentata saltando la cena e adesso è sfebbrata.
    Perdona l'intromissione e buona giornata.

    Rispondi
    • Ocelot Sins

      Ciao armando, infatti quando parlo di latte formulato mi riferisco a quello di soya o riso. Mai dato latte vaccino o latte formulato di origine animale. Sia la ricotta di capra che il formaggino(bio) usati sempre con parsonia e solo in rare occasioni non credo abbiano ucciso qualcuno 🙂

      Rispondi
  5. Dariosken

    Il formaggino e la ricotta sono le uniche pecche del menu.

    Rispondi
  6. valentina

    ma e la frutta e la verdura???!!!
    a me sembra che per i suoi 15 mesi ci sia troppo glutine nella dieta del piccolo, e troppa poca frutta. Manca anche qualche semino e frutta secca, con parsimonia, e la verdura cruda, se non masticabile assumibile tramite estratti, e la verdura cotta, che a 15 mesi può mangiare sostanzialmente tutta.
    Il formaggino seppur Hipp è sempre un formaggino,oltre ad avere tutte le controindicazioni dei derivati del latte, distorce il gusto del bambino.
    Non ne ha nessun bisogno.
    Il latte materno può benissimo essere sostituito dai succhi di frutta freschi, non c'è bisogno di impazzire cercando formule strane, peraltro penso che vada eradicata la tendenza a sostituire il latte materno con un altro latte. quando non si prende più quello della mamma fine del latte e basta, sennò si insinua la errata convinzione che vegetale o meno sia necessario per un bambino continuare a bere del latte.
    Chiaramente questo vale per un bambino svezzato, non per un neonato.
    Proietti propende assai per svezzamento macrobiotico, con pochissimi alimenti freschi, inoltre, come esplicitato in "Figli vegetariani", l'uovo o il formaggio sono necessari, ed altrimenti le integrazioni di B12 a dimostrazione di come, parole sue, l'Essere umano non sia nato per nutrirsi di soli cibi vegetali.

    Rispondi
  7. Ocelot Sins

    Ciao vale puntualizzo che mio figlio prende estratti di frutta e pochissima fibra visto che proietti ha dichiarato che la sua introduzione deve essere graduale altrimenti puo indurre a un sottopeso. Noi alterniamo una volta con pastina,riso semintegrale,miglio ecc e e o condimenti il 95xcento sn vegetali, il restante 5 animali

    Rispondi
  8. Ocelot Sins

    Nelle sue pappe vegetali non manca mai una manciata di semini "girasole,sesamo e semi di lino che li usiamo al posto del parmiggiano. Poi dimenticavo che la troppa fibra causa ritardo alla crescita

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: