Seleziona una pagina

FIBROADENOMA MAMMARIO

da 30 Nov 2013Tumore al seno

LETTERA

Caro Valdo, eccomi a riscriverti. Da circa due mesi presento alla mammella destra nella parte esterna un grosso nodulo. Così ieri, per capire cos’è, sono andata da un senologo e ho scoperto che si tratta di un fibroadenoma anzi due, quindi noduli benigni. Mi ha detto che non devo assolutamente preoccuparmi ma che dopo le feste deve asportarmeli.

Anche se si tratta di un’operazione piccola con anestesia locale, non ci penso proprio a farmi operare. Desidero invece fare di tutto per aiutare i due noduli a regredire. Come ti dissi nella prima mail di qualche tempo fa, ho 23 anni e non mangio carne da quando ne avevo 17. Nell’ultimo anno ho eliminato tutto il resto e da un paio di settimane sono entrata nel vegancrudismo. Tu cosa ne pensi?
C’è qualcosa che posso fare per incentivare il mio organismo a ripulirsi al più presto?

Grazie di tutto da parte di tutta la famiglia. Con stima ed affetto.
Giovanna

*****

RISPOSTA

Ciao Giovanna. In questa pagina riporto la definizione e le posizioni ufficiali della medicina allopatica sul fibroadenoma mammario, ricavate e tradotte direttamente dal sito dell’autorevole Mayo Clinic.

Chiaramente la visione igienista su tumori e cancri è decisamente diversa. In fondo all’articolo troverete il link alla visuale dell’igienismo naturale su tumore e cancro.

CHE COS’È IL FIBROADENOMA

I fibroadenomi sono noduli benigni del seno che si formano solitamente nelle donne tra i 15 e 35 anni. Sono inoltre i tumori benigni alla mammella più frequenti nelle giovani donne.

Il fibroadenoma mammario è caratterizzato da noduli al seno non cancerosi. Al tatto sono solidi, lisci, gommosi o duri, con una forma ben definita. Non sono generalmente causa di seno dolorante e si possono muovere facilmente al di sotto della pelle. Hanno dimensioni variabili e possono aumentare o calare di volume spontaneamente.

TIPI DI FIBROADENOMA

Oltre al normale fibroadenoma sono stati classificati altri tipi di fibroadenoma:

  • Fibroadenoma complesso – può essere caratterizzato da iperplasia e viene diagnosticato tramite biopsia.
  • Fibroadenoma giovanile – è il nodulo al seno più comune nelle ragazze con un età compresa tra i 10 e i 18 anni.
  • Fibroadenoma gigante – in questo caso il nodulo può superare i 5 cm di dimensione.
  • Tumore fillode – sono generalmente benigni, ma possono diventare maligni e ne viene quindi raccomandata l’asportazione.

SINTOMI

I fibroadenomi sono noduli al seno caratterizzati generalmente da:

  • Forma sferica e ben definita.
  • Possibilità di movimento sotto la pelle (tanto che in inglese vengono a volte chiamati breast mice o breast mouse)
  • Solidi o gommosi al tatto
  • Non causano dolore al seno

CAUSE

La medicina afferma che le cause di fibroadenoma non sono conosciute, ma pensa che siano collegate ad un alto livello di ormoni riproduttivi come gli estrogeni.

I fibroadenomi si sviluppano solitamente durante gli anni fertili e possono diventare più grandi durante la gravidanza o con l’uso di terapie ormonali, mentre possono rimpicciolirsi in seguito alla menopausa, caratterizzata da un abbassamento del livello di estrogeni.

DIAGNOSI

Per effettuare la diagnosi il medico controlla manualmente la presenza di noduli in entrambi i seni. Alcuni noduli sono però troppo piccoli e vengono rilevati solo in seguito ad esami come mammografia e ultrasuoni.

Mammografia – La mammografia utilizza i raggi-x per creare un immagine (mammogramma) che può evidenziare formazioni tumorali al seno. Il fibroadenoma può essere evidenziato dalla mammografia come una massa con contorni morbidi e arrotondati, distinta dal resto dei tessuti della mammella.

Ecografia mammaria – Attraverso l’uso di ultrasuoni viene formata un’immagine dell’interno del seno (ecotomografia). Può essere effettuata in aggiunta alla mammografia. È utile a capire se la massa è solida o liquida, quindi a determinare se è più probabile che si tratti di fibroadenoma o di cisti.

In seguito è possibile effettuare un’aspirazione con un sottile ago (chiamata agoaspirato o agobiopsia), in modo da poter esaminare il contenuto del nodulo. Se viene aspirato del fluido, si tratta probabilmente di una cisti.

TRATTAMENTO MEDICO

Nella maggior parte dei casi il fibroadenoma non richiede trattamenti, anche se alcune pazienti, in preda dell’ansia e della paura decidono comunque di procedere alla rimozione chirurgica.

I motivi per cui anche i medici ne sconsigliano l’asportazione chirurgica sono:

  • Possibilità di deformare il seno.
  • Operazione non è necessaria in quanto il fibroadenoma può regredire spontaneamente.
  • Casi in cui la dimensione del fibroadenoma è stabile.

Consigliano tuttavia di manterlo sotto controllo con visite e esami periodici.

Viene invece raccomandata l’asportazione se il fibroadenoma è insolitamente grande, aumenta di dimensione o causa sintomi.

Le operazioni per la rimozione dei fibroadenomi includono:

  • Nodulectomia – si tratta di un’operazione conservativa che permette di mantenere la mammella, asportando solamente il nodulo e poco tessuto circostante.
  • Crioablazione – tecnica criochirurgica che consente di rimuovere il nodulo grazie al freddo.

In seguito alla rimozione c’è la possibilità che si formino nuovi noduli.

Fonte

VISIONE IGIENISTA

I tumori, anche quelli benigni, vanno davvero asportati? Ci sono rimedi naturali per farli regredire? Posso fare qualcosa a livello di alimentazione e comportamento?

Clicca qui per avere le risposte a tutte queste domande e scoprire le posizioni igieniste sul tumore.

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

Commenti

1 Commenti

1 commento

  1. Antonella

    Salve, ho 39 anni due mesi fa a novembre mi è stato asportato un fibroadenoma di 3 cm circa, il 23 novembre alla visita di controllo andava tutto bene.
    Da due giorni però nella stessa mammella dell’intervento ho dolore e al tatto sento qualcosa di dimensioni e consistenza diversa dal fibroadenoma precedente.
    L’aria è appena sotto l’aureala e sento come un ingorgo da latte (mi capitava quando allattavo).
    Cosa può essere? In due mesi può formarsi un altro fibro adenoma più grade e che provoca dolore?
    La ringrazio in anticipo se deciderà di rispondere sono un po’ preoccupata

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: