GLI ANTOCIANI DESTANO L’INTERESSE DELLA RICERCA MEDICA

Pinterest LinkedIn Tumblr +

PROGETTO DI RICERCA EUROPEA ATHENA

Riceviamo e giriamo questa richiesta, da parte dell’Ospedale San Paolo, via A. di Rudinì n. 8, Milano. Settore B, 2° Piano, Ambulatori di Nefrologia, riguardante il progetto di ricerca europeo ATHENA, tendente a dimostrare gli effetti benefici degli antociani sulla salute umana.
Il partecipante ideale a tale ricerca è ovviamente il vegetariano/vegano (la partecipazione non comporta alcuna spesa). Ecco il testo:

CENTRO NEFROLOGIA E DIALISI OSPEDALE SAN PAOLO E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO

Gentilissimi, È attualmente in corso presso gli Ambulatori della U.O.C Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale “San Paolo” Università degli Studi di Milano, il progetto di ricerca europeo ATHENA che studia gli effetti benefici degli antociani sulla salute umana ed in particolare sulla prevenzione di alcune patologie croniche quali patologie cardiovascolari, sindrome metabolica-obesità e tumori.

Gli antociani, che sono i pigmenti responsabili della colorazione rossa, viola e blu di molti frutti, cereali e fiori, si trovano in grande quantità nei ribes neri, lamponi, mirtilli, melanzane, cavolo rosso e nel succo di arance rosse. Grazie alla loro attività antiossidante e anti-radicali liberi, queste
sostanze possono essere molto utili per la salute umana.

Per svolgere tale ricerca abbiamo bisogno della collaborazione e della disponibilità di persone che soddisfino alcuni requisiti. Persone che, come Lei, seguono una dieta di tipo vegano-vegetariano, sono partecipanti ideali per il nostro studio, con una dieta ricca di alimenti con alti contenuti di antociani.

Nel caso decida di partecipare allo studio, Le verrà richiesto di essere sottoposto ad un prelievo di sangue per valutare la struttura di alcuni geni che controllano il metabolismo lipidico o che sono coinvolti nelle patologie cardiovascolari.

Lo studio prevede anche la raccolta della storia clinica sua e della sua famiglia, informazioni sui farmaci che sta eventualmente assumendo, una accurata valutazione dietetica, misurazione della pressione e del quadro lipidico con valutazione del colesterolo totale, HDL, LDL e trigliceridi.

La partecipazione alla sperimentazione non comporta per Lei alcuna spesa e prevede la firma di un apposito modulo di consenso informato in cui troverà tutti i riferimenti alla tutela della privacy e al trattamento dei suoi dati personali e alla ricerca in corso. La partecipazione allo studio
non comporta alcun rischio legato alla somministrazione di farmaci o indagini di controllo.

Ringrazio per la Vostra attenzione e disponibilità. Distinti Saluti
Prof. Daniele Cusi (Responsabile Scientifico del Progetto)

DATI INFORMATIVI SULLE PERSONE RESPONSABILI

Per informazioni: Prof. Laura Soldati: [email protected], Dr Federica Rizzi: [email protected]
Dr Dogliotti Elena: [email protected] Per appuntamenti: Telefono: 02 81844723 Susanna Gagliardi. Le visite si terranno presso: Ospedale San Paolo, via A. di Rudinì n. 8, Milano. Settore B, 2° Piano, Ambulatori di Nefrologia. Mail inviata dallo staff di Società Vegetariana www.societavegetariana.org/site [email protected]


COMMENTO

L’INIZIATIVA DELL’UNIVERSITÀ MILANESE È LODEVOLE

Pubblico ben volentieri questo messaggio. A soffrire di insufficienza renale, in Italia come nei maggiori paesi delle società industrializzate, non sono soltanto i poveretti costretti alla dialisi e ad altre torture farmacologiche tipo insuline, eparine, Eutirox e statine.

Direi che quasi il 100% della popolazione dimostra chiari segni di insufficienza renale, avendo perso per strada l’equilibrio vasocostrizione-vasodilatazione, l’equilibrio sodio-potassio, l’equilibrio ritenzione-diuresi, tutte cose che garantiscono sorriso, armonia e benessere.

LA VIA DELLE FORMULAZIONI PRECISE NON È NECESSARIAMENTE LA MIGLIORE

Voler capire a fondo i giochi e i contro-giochi degli ormoni e dei loro recettori, dei loro attivatori e dei loro inibitori, può risultare complicato. La natura non ci impone questi ultrasforzi cerebrali. Basta seguirla con buonsenso e con fiducia e otteniamo da lei i migliori risultati.

Per comprendere se una cosa fa bene o fa male per la salute, basta guardarla, capirne il colore, il profumo, il percorso vitale che ha fatto per arrivare ad essere quello che è.

LA MEDICINA STA RISCOPRENDO LA NATURA

Anche i medici e le università cominciano evidentemente ad apprezzare questo ritorno alla natura, basato sul colore rosso, viola e blu di fiori, frutti e piante. Meglio tardi che mai. E sempre sperando che il tutto non si trasformi in nuovi farmaci concentrati e privi dell’acqua biologica naturale che è quella sostanza che non si può riprodurre.

Non si aspettino poi il professor Daniele Cusi e colleghi che da Udine, con o senza famiglia, io venga a Milano a farmi controllare “gratuitamente”. Troppo comodo. Nessuno ci verrà a quelle condizioni. Pochi lo faranno.

Quando causai incredulità e sbalordimento presso i medici di Hongkong e di Singapore con i miei dati sul sangue, venni invitato da 5 o 6 medici in camice di venire al loro stand, mi offrirono dei mirtilli e mi fecero perdere in tutto una ventina di minuti. Non puoi chiedere troppo. Dopotutto, i vegani sono gente speciale e rara, per cui ci vorrebbe un minimo di maggiore incoraggiamento e stimolazione, altro che un invito a Milano “gratuito, e senza dover pagare qualcosa”.

Se non si fanno le cose con la giusta determinazione e i giusti mezzi, finisce che raccogli pochi e sbiaditi dati, e che la tua ricerca vale quanto il due di briscola.

VI MANDO I MIEI ESAMI DEL SANGUE A 62 ANNI

Come buon esempio e come contributo alla vostra indagine statistica, trasmetto qui unito l’ultimo esame del sangue mio personale del 27/3/2006 (Laboratorio Sanitario Nazionale-Regione Piemonte), che risulta stabile e continuativo con altri esami precedenti, e quindi rappresentativo e costituzionale:

  • Ottima vitamina B12 tendente al minimo come dovrebbe essere, cioè intorno a 100 ng/mL
  • (range WHO degli anni scorsi 80-1000 ng/mL, manipolato dalla FDA che lo ha portato negli anni ’70 a 157-1059).
  • Ottimi folati B9, a 23,7 ng/mL, oltre il range (3.0-16,1), a ovvia copertura e integrazione della B12
  • Sangue occulto nelle feci 10 ng/mL
  • TSH 1550 uUI/mL (0,400-4,000)
  • FT3 4,57 pg/mL (2,77-5,27)
  • FT4 1,88 ng/dL (0,80-1,90)
  • Ferritina 38,4 ng/mL (28,0-365,0)

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x