GLICEMIA IN RIALZO CONTRASTABILE MEDIANTE ESERCIZIO FISICO E SOLE

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA DA HYGEA EDIZIONI

TIMORI DA PARTE DI UNA ASSIDUA LETTRICE

Grazie Valdo per il feedback. Abbiamo imparato tantissimo in questi mesi. Ci stiamo già lavorando e sentiamo che stiamo andando nella direzione giusta. Approfittiamo di questa mail anche per inoltrarti la lettera di Marina, tua assidua lettrice. È molto soddisfatta del libro “Diabete” ma ha un po’ di timori a causa della sua glicemia, che le impedirebbe il rinnovo della patente di guida. Di seguito la sua lettera. Un abbraccio.
Elena e Lina

*****

LETTERA DA MARINA

STOP ALLA METFORMINA IN 4 MESI DI VEGANISMO

Ciao Valdo. Sto seguendo un regime alimentare totalmente crudista (e vegano naturalmente) da agosto. Il mio diabete di tipo 2 era migliorato tantissimo. Da 2000 unità di metformina al giorno, sono passata a nulla anche perché all’inizio di ottobre ho avuto delle ipoglicemie che mi hanno fatto stare anche male. Non ne avevo mai avute e quindi mi sono anche spaventata.

IMPROVVISA RIPRESA VERSO LA GLICEMIA ALTA

Comunque, passato il problema “ipo” tutto proseguiva per il meglio con glicemia attestate su valori a digiuno tra 82 e 95 (circa) e senza assunzione di farmaci. Molte voglie di cibo cotto ma ho resistito.
Poi, una decina di giorni fa, glicemia a digiuno 153. Mi sono preoccupata. e da allora sempre glicemie tra 120 e 150. Come mai?

ANSIA E INTENZIONE DI RIPRENDERE IL FARMACO

È normale perché finiti effetti della metformina nel mio corpo e adesso il mio metabolismo si deve forse assestare? Sono in ansia anche perché a breve dovrò fare esami per il rinnovo della patente, e piuttosto che arrivarci con esami alti ricomincio ad assumere i farmaci. Grazie.
Marina

*****

RISPOSTA

NON SOTTOVALUTIAMO LO STACCO DAI FARMACI

Ciao Marina. Pessime intenzioni davvero le tue. Stanno a significare che non sai apprezzare gli ottimi risultati raggiunti. Schiodarsi e liberasi da una servitù farmacologica non ha prezzo, specie quando si tratta di sostanze dopanti che generano dipendenza. La patente di guida ha certamente la sua importanza, ma viene assai dopo.

IL RIASSESTAMENTO NOTTURNO È UN FENOMENO FISIOLOGICO

La glicemia alta a digiuno, come anche il cortisolo alto ed altri fenomeni apparentemente fastidiosi, rappresentano un po’ le conseguenze di riassestamento, di riequilibrio e di digiuno notturno che il sistema immunitario attua nelle ultime ore del ciclo circadiano che va dalle 20 di sera alle 4 del mattino. Qualcosa di logico e di fisiologico pertanto.

ANSIA E VITA SEDENTARIA PEGGIORANO LA SITUAZIONE

Detto questo, l’ansia che riveli in questa circostanza, diventa paradossalmente fattore peggiorativo. Devi infatti evitare come il fumo negli occhi l’ansia, lo stress, il nervosismo, l’ipertensione ed anche la vita sedentaria.

IMPORTANZA FONDAMENTALE DELL’ESERCIZIO FISICO E DELL’ASSORBIMENTO SOLARE

Non so quali sono le tue abitudini. Dico solo che l’equilibrio non sta solo nei cibi assunti, ma soprattutto negli stili di vita. L’esercizio fisico è uno degli strumenti più efficaci contro la glicemia alta. Mezz’ora o meglio ancora un’ora al giorno di camminata sostenuta anche con le racchette da trekking, associata a respirazione addominale, a saltelli, ad importantissimo assorbimento solare, riducono del 50% i livelli glicemici, e già questo dovrebbe farti riflettere.

BUON SENSO E PRUDENZA SUL PIANO ALIMENTARE

Sul piano alimentare qualche scelta prudente e di buon senso ti darà una mano. Vanno bene i cereali integrali specie riso integrale, miglio, grano saraceno, avena, legumi, lupini, fagiolini, aglio, cipolla, cannella, fragole, mirtilli, mandarini, spinaci, broccoli, ginseng, sambuco, topinambur, sedano, finocchio, carciofi. Alla larga da sale e dolciumi, da latticini, da carni e salumi.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

Nessun commento

  1. Grazie mille !!!
    Farò tesoro dei suoi consigli (e di quelli a pagg. 220 – 221 del suo libro “diabete” dove ho trovato un caso simile al mio.
    Già ora cammino ogni giorno mezz’ora nella pausa pranzo, cercherò di camminare anche in altri momenti della giornata.
    Per quanto riguarda evitare ansia e stress …. mamma mia … mi sa che sarà la parte più ardua del compito.
    Comunque forza e coraggio ….
    Ancora grazie mille per la risposta che spero possa essere utile anche ad altri, così come tutte le sue risposte precedenti sono state utili a me .
    Con Stima
    Marina

  2. Nibbio.Angelo on

    Benvenuta Marina,sarebbe bello se ci tenessi informati e magari tra un po’ ci dessi degli aggiornamenti. Auguri.