GUARIGIONE FINALE CON CRONISTORIA DI TIPICO ED ASPRO PERCORSO SANITARIO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

TESTIMONIANZA DI MIGLIORAMENTO DALLA SICILIA

Gentilissimo dr Vaccaro, mi chiamo Rosanna, ho 29 anni e vivo in Sicilia, nello specifico in provincia di Catania. Le scrivo questa mail perché desidero ringraziarla infinitamente per l’importante lavoro di informazione che sta conducendo e per dare testimonianza del miglioramento del mio stato di salute in seguito a modificazioni sostanziali del mio stile alimentare.

CURE ANTIBIOTICHE FIN DAI PRIMI ANNI

Fin da bambina non ho mai avuto una salute ottimale, verso i due anni mi furono riscontrati valori elevati di TAS e VES, ciò portò a una cura con forti antibiotici per parecchi anni. In quegli anni avevo molto spesso infiammazioni alla gola con forte tosse e febbre, inoltre, ero spesso inappetente e di tanto in tanto avevo dei fastidiosi mal di testa, trattati con Novalgina.

ASPORTAZIONE TONSILLE E ADENOIDI

All’età di sette anni decisero di asportarmi tonsille e adenoidi, in quanto i pediatri e l’ototrino che mi avevano in cura ritenevano che la causa dei valori reumatici elevati risiedesse proprio lì. Nonostante l’intervento i valori di TAS e VES continuavano a restare elevati, così notarono che avevo parecchie carie ai molari da latte e mi furono asportati via via tutti i denti malati. Parevo stare finalmente meglio, l’appetito era migliorato e forse non fu proprio un bene!

CIBI SPAZZATURA E 83 CHILI A VENT’ANNI

Dai nove anni in avanti iniziai a prendere gradualmente peso, soprattutto in adolescenza. Spesso rifiutavo le pietanze preparate a casa mia, a base di verdure, legumi, carni e uova, per rivolgermi a una alimentazione spazzatura fatta di nutella, patatine, fritti e affettati. All’età di 20 anni arrivai a pesare 83 kg per una altezza di 158 cm.

FEGATO GRASSO E CALCOLI ALLA CISTIFELLEA

Un giorno però qualcosa cominciò a cambiare nella mia consapevolezza. Andai a donare il sangue e dalle analisi inviatemi dall’Avis risultarono transaminasi e trigliceridi sopra la norma. Il mio medico di famiglia mi prescrisse una ecografia all’addome da cui risultò un fegato grasso e dei grossi calcoli alla cistefellea. Mi rivolsi a un dietologo convinta ormai che il mio stile alimentare doveva cambiare.

DIETOLOGO ALTO-PROTEICO STILE ATKINS-DUKAN E ADDIO ALLA CISTIFELLEA

Può benissimo immaginare quale fu il tipo di dieta che mi prescrisse. Proteine animali tre volte al giorno, pochi carboidrati, frutta e verdura sempre da pesare per non oltrepassare il limite delle 1200 kilocalorie giornaliere. Iniziai a dimagrire ma, per via dei calcoli, stavo parecchio male. Avevo dolori e ricorrenti intossicazioni con violenti attacchi di vomito e diarrea. Spesso finivo con le flebo. Tutti i medici che consultai mi dissero che i calcoli arrivano per motivi genetici e che non vanno via da soli, così all’età di 23 anni mi asportarno la colicisti.

PERSI 20 CHILI MA CON PROBLEMI DIGESTIVI ED ALTRE DISFUNZIONI ANCORA

Continuavo a mangiare come il mio dietologo mi aveva insegnato. Avevo perso 20 kg nel frattempo. Stavo leggera ma i miei problemi digestivi erano enormi. Avevo spesso diarrea, aria nell’intestino, crampi addominali. Il medico provò a curarmi con protettori gastrici e rilassanti per lo stomaco, ma poi decisi di conviverci evitando i farmaci. Sperimentai anche una fastidiosa acne e lo scorso anno mi venne diagnosticato l’ovaio policistico. Mi fu inoltre richiesto un controllo alla tiroide da cui vennero fuori elevati valori degli anticorpi tiroidei e l’ormone T3 leggermente sopra la media. Rifiutai di prendere la pillola anticonezionale per l’ovaio policistico e decisi di curarmi da me con una alimentazione sana.

ASPORTAZIONI CHIRURGICHE MAMMARIE PER MIA MADRE, CON ALLUSIONI MEDICHE NEI MIEI RIGUARDI

Aggiungo che quattro anni e mezzo fa a mia madre venne diagnosticato un carcinoma mammario che porto alla quadrantetomia, all’asportazione dei linfonodi ascellari, a chemio e radio terapia. In seguito a ciò iniziarono anche per me i controlli al seno. Anche mia nonna materna aveva avuto un carcinoma per cui, ad ogni controllo, vengo trattata come una condannata al tumore. Per i medici è una questione di tempo!

CAMBIO RADICALE DIETA E ADOZIONE CRUDISMO AL 70 PERCENTO

Stanca di tutto questo avevo già iniziato a cambiare alimentazione da un paio di anni, riducendo notevolmente le proteine animali. Un anno e mezzo fa eliminai totalmente il latte e da circa un anno ho iniziato a seguire il regime alimentare consigliato dall’igienismo, con qualche strappo alla regola ogni tanto. Attualmente la mia alimentazione è crudista per il 70% circa.

I RISULTATI PARLANO NON CHIARO MA CHIARISSIMO

Risultati? 1) Le mie microcisti ovariche sono scomparse, 2) I miei valori tiroidei sono tornati perfettamente nella norma, 3) L’acne si è notevolmente attenuata restando qualcosina solo durante il ciclo, 4) Non ho più nessun problema digestivo, anche quando raramente mi concedo la frittura sto benissimo, 5) I valori dell’emoglobina intorno al valore 14, mentre prima stavano sempre bassini su 11,8/12 al massimo, 6) Sono ulteriormente dimagrita e il mio peso attuale si mantiene sui 55 kg.

ANCHE MIA MADRE HA ESTROMESSO LE PROTEINE ANIMALI

Mia madre è ancora in cura con gli oncologi, pare stare discretamente e speriamo sempre per il meglio. Non se la sente di mollare ancora le cure tradizionali ma ha modificato il suo stile alimentare, consumando proteine animali solo occasionalmente.

REPUTO ASSURDO MUTILARE LE PERSONE

Mi scuso per essermi dilungata così tanto, ma volevo rendere l’idea del mio stato prima e dopo. Oggi reputo veramente assurdo ricorrere a mutilare le persone, come hanno fatto con me, quando ci sono metodi molto più naturali e fisiologici per ritrovare la salute.

È VENUTO FINALMENTE IL MOMENTO FAVOREVOLE AD UNA APERTURA DELLA COSCIENZA COLLETTIVA

Spero sempre in una apertura della coscienza collettiva ci porti sempre più a vivere meglio e con più armonia. La ringrazio ancora per il suo lavoro, le auguro una buona guarigione per l’incidente avuto e spero prima o dopo di incontrarla di persona durante qualche suo evento. Cordiali saluti.
Rosanna Lipari Galvagno

*****

RISPOSTA

IMPORTANZA FONDAMENTALE DELLE TESTIMONIANZE DIRETTE

Ciao Rosanna. Ti ringrazio sia per gli auguri di guarigione che per questo tuo ottimo messaggio.
Ogni testimonianza di miglioramento e di ripristino-equilibrio assume un grosso significato per i lettori abituali ed anche per chi ha modo di seguirci occasionalmente.

LEZIONI DI SALUTE AVVALORATE DAL FATTORE VERITÀ

Quando poi si riesce a spiegare per filo e per segno il proprio percorso sanitario, incluso disavventure e calvari da sala operatoria, come hai saputo fare tu, lo scritto assume un valore straordinario e diventa automaticamente una lezione salutistica, un piccolo squarcio sulla realtà spesso celata e nascosta del mondo terapeutico. Qualcosa che ha un peso ed un significato non certo inferiore alle dispense mediche che circolano nelle aule universitarie.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

Comments are closed.