IL TARLO DELLA PROVOCAZIONE E DEL MESSAGGIO ISTERICO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

Lei ha dei figli? Sono nati e cresciuti vegani? Mi dirà sicuramente di sì. Io sono convintissima di no. Comunque tagliamo la testa al toro. Mi dia prove concrete e foto di bimbi che sono nati e cresciuti vegani. Se non avrò risposta sarò sempre più convinta che lei sta facendo del male a molte persone.
Graziella Calesso

*****

RISPOSTA

NON LI ESPONGO NÈ LI NASCONDO

Come posso definire un messaggio di questo tipo, carico di pregiudizio, di arroganza e di presunzione? Ho due magnifici ragazzi, William di 16 e Francesco di 22 anni. Non li espongo certo come trofei, che sarebbe cosa oggettivistica e di pessimo gusto, ma non li tengo neppure nascosti. Erano con me alla conferenza di Milano del 14 marzo 2010 presso l’Auditorio di Via Natta, che era colmo con 500 persone a sedere e numerose altre rimaste fuori, e molta gente li ha visti e ci ha pure parlato, visto che stavano a distribuire il mio testo Alimentazione Naturale nell’atrio antistante la sala audizioni. Li ho portati pure a Tolmezzo.

COSTO ZERO PER LE FINANZE DISSESTATE DELLO STATO ITALIANO

Sono vegani e in perfetta forma. Come il padre e la madre non sono mai costati una Lira o un centesimo di Euro allo stato italiano, visto che non hanno nemmeno uno straccio di libretto sanitario e un medico della mutua, e non sanno cosa sia un vaccino, un integratore, un’aspirina, una tachipirina, un antibiotico o un cortisonico. Non solo non hanno aggravato le precarie risorse statali, ma ho dovuto pagare multe e contravvenzioni sanitarie salate, per difenderli da assurde e corrotte vaccinazioni obbligatorie (vedi antipatie-B).

NON SONO TENUTO A DARE PROVE

Non ho pertanto bisogno di tagliare teste al toro e non sono tenuto a dare prove a nessuno. Sia ben chiara una cosa però. Anche se non li avessi, la forza del mio messaggio non ne risentirebbe. Non ho fatto con loro degli esperimenti, per assicurare me stesso che il vegetarismo-veganismo funziona. Ci sono in Italia e nel mondo magnifici bambini veterani e vegani in ottima forma. E ci sono pure adulti in ottime condizioni. Grandi atleti e campioni che hanno dato e stanno dando dimostrazioni inoppugnabili di forma fisica e di salute mentale e spirituale. Si parla di una decina di milioni di vegetariani e vegani, o di tendenzialmente vegani, nel nostro paese soltanto. La storia umana è poi costellata di grandi esempi che non sto qui a ricordare.

I ROVINA-BAMBINI, ED ANCHE I ROVINA-ADULTI, STANNO DA ALTRE PARTI

La marea di bambini obesi e rovinati da genitori impreparati, da pediatri incompetenti, da una combutta di vergognosi interessi mercenari, è al contrario dimostrazione flagrante di chi fa veramente male al prossimo, di chi rovina i propri bambini e quelli degli altri, bipedi piumati e quadrupedi.

LA PERFEZIONE È UN OBIETTIVO A CUI COSTANTEMENTE PUNTARE

Convengo che non sia facile farli crescere sempre e comunque in assoluto rigore vegano. Il veganismo è la perfezione umana a cui siamo tutti tenuti a puntare. C’è chi ci arriva al meglio, chi ci arriva poco e male e chi non ci arriva proprio, per una serie di motivi limitanti.

MI SPIACE MA LA CATTIVERIA È UNA COSA CHE MI DISGUSTA

Quanto a far male a molte persone, pensi piuttosto Lei a rendere il suo linguaggio meno acido, velenoso, cinico e gratuitamente insolente. Niente quanto la cattiveria mentale fa male a questo mondo. Non mi permetterei mai di chiedere a qualcuno dell’altra sponda se ha dei bambini o di darmi delle prove fotografiche, salvo che non fossi un piatto ed insidioso burocrate del KGB.

Valdo Vaccaro

© Riproduzione riservata. Qui le linee guida per la ripubblicazione

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito hanno solo fine informativo e non possono sostituire il parere del medico curante. Leggi il Disclaimer.

Condividi con i tuoi amici.

9 commenti

  1. Se vuole "prove" vada a leggere su Fb cosa dicono i GENITORI (E NON SOLO) VEGANI A GENOVA

  2. la Lanterna nana on

    Come si fa a provare che una persona sia nata e cresciuta vegana? Dalle foto??? Ahahahah bisogna essere proprio imbecilli per richiedere una dimostrazione del genere!

  3. Sig.ra Calesso, con questo suo scritto/accusa, di cui mi auguro prima o poi si vergognerà e chiederà scusa, lei fornisce la prova della qualità dei pensieri ed emozioni di cui sono in balia, coloro che si nutrono del corpo e dell'anima dei nostri fratelli animali. Non le sarà sufficiente leggere qualche libro di vegan-crudismo, il suo male è molto più profondo: lei non si ama e non si rispetta, di conseguenza non può fare altrettanto con il suo prossimo. Auguri.
    Sonia Macri

  4. Alberto Pastorino on

    Concordo con Sonia Macri
    ma siccome sono un po bastardo
    aggiungerei che la sig.ra Calesso dev'essere una parente del nostro caro Taskino Sforce (poverino é stitico) Brutterino

  5. Enzo Spataro on

    Senza offesa per i miei genitori nella prossima vita vorrei rinascere figlio di Valdo o di qualsiasi altra persona simile a lui, mi sentirei protetto e avrei la garanzia di partire col piede giusto al cotrario del quasi mezzo secolo di scelleratezze e nefandezze compiute nella mia attuale vita ed alla luce della mia insperata(forse anche immeritata) rinascita dopo l'inversione di marcia.

  6. Anche a me piace l'impostazione del discorso di Sonia.Devo dire comunque che la signora della mail polemica si è firmata e ha cercato un confronto diretto con Valdo, mentre i provocatori di professione si nascondono dietro l'anonimato e da li insultano.Rileggendo non sono riuscito a capire se l'autrice crede che Valdo faccia del male VOLONTARIAMENTE o non volendolo. In ogni caso è proprio fuori strada e se non si sveglia finirà per farsi del male da sola.

  7. Luca Venzano on

    Leggendo questo messaggio, mi è tornata in mente la battuta di un vecchio film di Renato Pozzetto: "Signora, ma si rende conto di che str…ate sta dicendo?…"