INCAVAZIONE NERVO OTTICO, TENDINOPATIA E INTEGRATORI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

SUPERATA L’IPERURICEMIA E ABBANDONATO FARMACI IPOTENSIVI

Caro Valdo, sono oltre due anni che seguo i tuoi consigli alimentari e mi trovo molto bene. Ho superato l’iperuricemia e abbandonato l’assunzione del farmaco antipertensivo. Non seguo tabelle o menu particolari. Ti disturbo a causa delle visite specialistiche che ho fatto recentemente presso l’oculista e il fisiatra.

OCULISTA E PEDIATRA IN GRAN FORMA

Il primo mi ha prescritto una compressa al giorno per 3 mesi dell’integratore GANGLIOLIFE perché ha riscontrato una accentuata escavazione del nervo ottico. L’altro, per tendinopatia cuffia, da rottura a spalla destra, mi ha consigliato l’assunzione per tre mesi di una busta al giorno di LIGATENDER.

ALTERNATIVE NATURALI

Poiché seguendoti ho compreso l’inutilità o, peggio, la nocività degli integratori, ti chiedo di suggerirmi come posso migliorare la mia situazione. In attesa della tua cortese risposta, invio i più cordiali saluti con i sinceri complimenti per la tua straordinaria attività.
Anselmo da Pecco-Torino

*****

RISPOSTA

ENTITÀ DELLA ESCAVAZIONE OTTICA

Ciao Anselmo, Partiamo dal concetto di CD. Per cup si intende la quantità di fibre nervose, e per disk/ratio la dimensione della papilla ottica. Il rapporto tra queste due dimensioni è noto come “cup to disk ratio”, ed esprime per l’appunto l’entità della escavazione ottica, che è vicina a 0.9 se il nervo è esaurito, e vicina a 0.1 se non ha subito alterazioni.

PIÙ GINNASTICA OCULARE E MENO PRESCRIZIONI

Il diametro del disco ottico risulta costante nel tempo, ma presenta una notevole variabilità individuale, essendo influenzato da molti fattori tipo etnia, professione, comportamenti, abitudini. In pratica si tratta di una problematica assai banale che non richiede prescrizioni di alcun tipo, salvo casi estremi. Molto meglio fare ginnastica oculare, facendo roteare gli occhi lentamente in tutte le direzioni, guardando il sole di mattina presto, e seguendo le varie tecniche migliorative del dr Bates.

L’INTEGRATORE GANGLIOLIFE

L’integratore Gangliolife, protettore di cellule nervose e retiniche, contiene omotaurina, molecola con struttura simile al GABA (acido gamma-amidobutirrico), estratta da alghe marine, di aiuto ai neurotrasmettitori.

AMP E ADELINATO CICLASI

Contiene anche forskolin, estratto radice di Coleus Forkolii, attivatrice dell’enzima adenilato-ciclasi che lievita l’AMP ciclico (adenosina monofosfato ciclico), metabolita delle cellule in risposta a stimoli ormonali (glucagone o adrenalina, che non sono in grado di superare la barriera cellulare). L’AC adenalina ciclasi sta nelle membrane cellulari. L’adelinatociclasi epatico risponde meglio al glucagone, mentre l’adelinato ciclasi muscolare risponde meglio all’adrenalina. L’AMP è sintetizzato nell’ATP dall’enzima adenilato ciclasi.

ATP MONETA ENERGETICA DEL CORPO

L’ATP (adenosina trifosfato) è importantissimo, essendo la moneta energetica del nostro organismo, quella che entra in tutte le reazioni metaboliche endoergoniche (cioè anaboliche, assorbenti energia dall’esterno come nella sintesi del glucosio, da contrapporre alle reazioni esoergoniche, reazioni cataboliche, liberanti energia verso l’esterno, come la demolizione del glucosio). L’ATP è un nucleotide che fa da collegamento tra catabolismo (disgregazione alimenti e formazione rifiuti) e anabolismo (costruzione tessuti).

CITOSOL E CITOPLASMA

Il citosol è il fluido intercellulare esterno alla plasma membrana. È una sostanza gelatinosa che occupando il 50% del volume cellulare,assieme agli organelli, costituisce il citoplasma, cioè la porzione interna delle cellule. L’ATP sta per l’appunto nel citosol, non libero ma chelato o stabilizzato dal magnesio. Nessuno si metta a cercarlo. Viene prodotto nel nostro organismo.

VITAMINE DEL GRUPPO-B, RICAVABILI NELLA DIETA CRUDISTA

Il Gangliolife contiene carnosina, dipeptide formato da 2 aminoacidi come l’istidina e la beta-alanina (derivate da muscoli e cervella), contro i radicali liberi. E contiene infine B1, B2, B6, tutte vitamine che si trovano in agrumi, spinaci, farinaccio, semi oleosi, germe di grano, pinoli, mandorle, girasole, germogli, avocado, cereali integrali, funghi, bietole tarassaco, sesamo, girasole, cavoli.

L’INTEGRATORE LIGATENDER, “BUONO” ANCHE PER ALTRI USI

L’altro integratore, il Ligatender, previsto per la tendinite, contiene OKG ornitina, MSM metil-solfonilmetano, glucosamina-fosfato, vitamine C ed E. La L-arginina e la ornitina vengono usate come sostituti del Viagra, del Cialis e del Levitra nei problemi di erezione maschile. Serve in questi casi un meccanismo mediato dall’ossido nitrico NO, neurotrasmettitore rilasciato dall’arginina, che causa una serie di reazioni  e un flusso di sangue al pene, favorendone l’erezione.
L’arginina viene anche prescritta nei casi di oligoastenospermia. Il Ligatender viene prescritto per le tendiniti, ma ha un altissimo contenuto di ornitina, per cui il metodo è quello. L’arginina non è comunque innocente. Abbassa la pressione, causa problemi gastrointestinali, mali di testa, nausea, e dipendenza dal farmaco.

L’ALTERNATIVA NATURALE

La cosa migliore da farsi per disinfiammare tendiniti e borsiti è un miglioramento della formula del sangue, realizzabile con digestioni leggere e adozione di dieta crudista vegana che porti a una fluidificazione del sangue stesso. A livello locale si potranno fare dei cataplasmi notturni di fango, alternati a cataplasmi diurni di cavolo crudo (5 foglie pestate e sovrapposte). Per le vitamine C ed E, basterà inserire nella dieta foglie verdi, germogli, crescione, germe di grano, lupini, pinoli, semini e cereali integrali, cavolfiori, fragole e frutta di stagione.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Stufo della pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.

1 commento

  1. Gent.mo Dottor Aldo Vaccaro , sono una signora di 52 anni e ,a causa di una tendinopatia all'anca sinistra e alla spalla destra , mi trovo nella necessita' di dovere assumere un integratore per tendini e legamenti . Il fisiatra mi ha prescritto il Ligatender , che io ho gia' usato in precedenza e che e' molto valido ma dopo pochi giorni di assunzione mi provoco' gravi problemi gastrointestinali . Visitando alcuni siti internet ho scoperto l'esistenza di un altro integratore destinato a questo uso , si chiama TENDENS e contiene :Metilsulfonilmetano, Collagene di TIPO I e OKG .A suo avviso potrebbe essere meno dannoso del Ligatender a livello gastronintestinale ?
    La ringrazio anticipatamente per la risposta .
    Marica