INSIDIE ORTOMOLECOLARI DALLE GALAPAGOS

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

VITAMINA C NATURALE O SINTETICA SONO LA STESSA COSA

Egregio dottore, Ho letto il Suo articolo “Lipotoxemia ed emoviscosità, ovvero cancro”. Prima di chiederLe un consiglio, vorrei far notare che la Vitamina C, o la formula dell’Acido Ascorbico é una sola, infatti tale vitamina, presentata naturale o di sintesi, é perfettamente identica.

QUALCHE CENTINAIO DI ARANCE AL GIORNO? I CONTI NON TORNANO.

Si menziona che l’FDA consiglia dosi di 40-60g giornalieri, mentre le Universitá di Oxford e Cambridge parlano di 300-400 g giornalieri. A parte che per assumere 40-60 g al giorno di vitamina C naturale, si dovrebbe assumere qualche centinaio di arance, figuriamoci ingurgitare quasi 1/2 kilo di Vit. C al giorno, impossibile, anche dovuto al fatto che il corpo umano digerisce solo il suo fabbisogno, ogni 4-5 ore (tempo necessario) e il resto lo espelle, come si potrebbe processare attraverso lo stomaco 400g di Vit. C giornaliere, proprio non lo capisco.

LA VITAMINA C VA TAGLIATA COI BICARBONATI

Per chi ha seguito gli studi sulla Vit. C del pioniere Linus Pauling (premio nobel), sa che il corpo umano ha bisogno di circa 10g al giorno di Vit. C per ogni 50 kg di peso. Quindi il fabbisogno di un uomo medio in salute é di 15-20gr/g, da qui ad arrivare a 400g, mi sembra proprio un errore. Prendendo in considerazione il fatto che la Vit. C, essendo un “Acido”, deve essere “tagliato” con sostanze alcaline come Carbonato di Magnesio o Bicarbonato di Calcio.

25 GRAMMI/GIORNO DI VITAMINA C NELLA MIA DIETA

Forse sono stato troppo prolisso e chiedo scusa, ma andiamo al consiglio. Sto assumendo dall’anno scorso 25g di Acido Ascorbico diariamente, mescolato con il 40% di Carbonato di Magnesio e 10% di Bicarbonato di Calcio (4 volte al giorno, tutti i giorni).

PRIME SETTIMANE SPLENDIDE E RINGIOVANENTI

Le prime settimane sono state una sorpresa. Non piú stanchezza alle gambe (ho 61 anni), sparito il dolore alla colonna, piú velocitá nelle decisioni, sonno regolare, evacuazione di orine perfetto, quasi trasparenti, di feci con qualche problema (leggera diarrea).

INNALZAMENTO DRAMMATICO DEI TRIGLICERIDI

In un controllo rutinario del sangue (gennaio) mi hanno riscontrato un aumento dei trigliceridi da 200 a 240. Il dottore (internista) mi ha consigliato di eliminare la carne, latticini, e carboidrati (che nel possibile ho fatto), nonché di fare ginnastica (tutte le notti camminate di 40 minuti) e mangiare solo verdura, frutta e pesce.

ULTERIORE SBALZO IN AVANTI AL SECONDO CONTROLLO

Al secondo controllo del sangue (2 mesi dopo) i trigliceridi erano aumentati da 240 a 280, dopo 2 mesi da 280 a 340 e nelle analisi di ieri sono a una cifra ulteriormente incrementata. Non capendo cosa stia succedendo, e non avendo piú tanto fiducia nel dottore, ho cominciato a cercare su Internet, senza esito.

OCCLUSIONE DEL CONDOTTO LACRIMALE E MEDICINA BIOLOGICA

La settimana scorsa mi si é gonfiato un occhio e mi hanno diagnosticato “dacriocistite acuta”, occlusione del condotto lacrimale. Ricettatomi un mucchio di pastiglie (antibiotici) e visto che non prendo mai pastiglie (chimici) e preferisco rimedi naturali, mi sono rimesso in Internet e ho trovato un articolo (spagnolo) che parlava di “Medicina Biologica” e del “Qi” (cui testo le trasmetto).

SEMBRA CHE CI ABBIANO AZZECCATO

In riassunto dice che gli assi metabolici sono squilibrati, la dacricistite nasce da sovraccarico di lavoro del fegato, che a sua volta si deve da un mal funzionamento dello stomaco. SEMBRA CHE CI ABBIANO AZZECCATO IN PIENO. In effetti ho avuto una gastrite acuta recentemente, dovuta all’assunzione dell’acido ascorbico? Lei cosa ne dice? Ringrazio anticipatamente per il Suo aiuto.

Gianni Berti, dalle Galapagos – Ecuador
(qui niente medici e ospedali, ma solo Internet)

*****

RISPOSTA

CHIARIAMO LE DIVERSITÀ DI VALUTAZIONE

Ciao Gianni. Un messaggio dalle Galapagos vale sempre la pena di essere pubblicato. Significa che anche nei punti più impensati del globo abbiamo lasciato qualche traccia. Affronto prima di tutto le tue premesse dal sapore vagamente polemico.

HO UNA PESSIMA IDEA SU MEDICINE FALSAMENTE ALTERNATIVE, COME LA ORTOMOLECOLARE E LA GENETICA

Non so nulla di te, ma mi pare che tu abbia in qualche modo a che fare con la chimica. Hai comunque la tipica preparazione dei chimici e degli ortomolecolari, una categoria piuttosto male in arnese scientificamente parlando. Male in arnese in Pauling, che era in splendida forma da potenziale ultracentenario, prima di assumere le sue insidiose megadosi, e poi finito rapidamente con problemi cardiologici nel 1994 a 93 anni, età longeva per una persona normale, ma cortissima per uno lui, amato, vezzeggiato, super-ricco, stimato anche oltremisura e premiato da 2 Nobel. Male in arnese in tutti gli ideatori di diete balorde integrate con pasticche su pasticche, partendo da Robert Atkins, che ridicolizzava gli amanti del succo d’arancia e teneva costantemente con sé una sessantina di pillole diverse, finendo poi per pagare salate queste sue scelte abominevoli.

LE APPARENZE SONO SPESSO INGANNEVOLI

La vitamina C sintetica uguale a quella naturale? Apparentemente uguale, ti rispondo. Tutto il tuo ragionamento è fallimentare. È inficiato da obsolescenza scientifica e da pregiudizi importanti, ancorché molto diffusi. Tu vai avanti a formule chimiche e già questo non quadra. La vitamina naturale di cui parlo è una vitamina accompagnata dai suoi coenzimi e dalla sua acqua biologica, ed anche dai suoi minerali simbiotici (amici) e soprattutto organicati, cioè sminuzzati al massimo e quindi filtrabili dai glomeruli renali.

BASTA FARE LA PROVA

Non occorre andare in laboratorio per capire queste cose. Basta fare il raffronto tra 2 arance vere e vive e una confezione di succo d’arancia di prima qualità, ma necessariamente devitalizzato o pastorizzato.
Le prime danno un apporto totale senza costi digestivi (hanno i food-enzyme), mentre il succo, per essere digerito, va a prelevare enzimi in zona pancreatica, rubando energie interne al sistema immunitario. Se poi il succo è anche supplementato, percepisci ancora meglio la differenza in termini di sconvolgimento interno, di alito pesante e di tonsille ingrossate.

LE ARANCE ALCALINIZZANO E NON HANNO ALCUN BISOGNO DI ESSERE CONTRASTATE

Tagliare la vitamina C dell’arancia con dei bicarbonati per la sua acidità? Anche questo è un discorso che non quadra. Le arance, come del resto tutti gli agrumi, hanno il magico potere di alcalinizzare il sistema pur essendo acide in partenza, mentre le proteine animali, che sono alcaline in partenza, acidificano il corpo. Troppo difficile capire che la discriminazione acido-alcalina avviene a livello di ceneri finali e non a livello di immissione nella bocca?

BASTANO 4-5 ARANCE O ANCHE 2 POMPELMI

Ti faccio presente che la quota di 400 mg/giorno si raggiunge con una decina di arance, oppure con tanti altri modi, visto che non solo le arance contengono vitamina-C. Un kg di arance intere, per tua conoscenza, contiene 710 mg di vitamina-C, mentre un litro di succo naturale d’arancia ne contiene 500. Chiaro? La vitamina C si trova abbondante nell’uva ribes, nel guava (2350 mg per 1 kg di guava), nei broccoli, nei cavolfiori (780 mg per 1 kg), nei cavolini di Bruxelles, nei ravanelli, nel crescione, nei kaki (660 mg per 1 kg), nelle fragole (590 mg per 1 kg), nella papaia (560 per 1 kg), nei lychee (420 mg per 1 kg).

LODE ALLA MAGNIFICA ARANCIA, FRUTTO ANTIANEMICO ED ALCALINIZZANTE

L’arancia comunque è stupenda per una serie di motivi. Contiene non solo la vitamina-C. Bastano 3-4 arance al giorno per coprire il fabbisogno di una persona e mantenere in buona funzione il sistema immunitario, oltre che per prevenire e contrastare le malattie da raffreddamento. È pure dotata di azione antianemica perché favorisce l’assorbimento del ferro. Contiene la vitamina-A ed anche il gruppo-B in minori quantità. È inoltre ricca di bioflavonoidi, preziosi per il tessuto connettivo, incluse ossa, cartilagini, legamenti e vasi sanguigni.

ANTICELLULITE, ANTITUMORALE, ANTIDIABETICO

Basilare per il mantenimento di una buona circolazione, incomparabile per contrastare la cellulite. e per contrastare le emorroidi. Per non dire degli antociani, anti-infiammatori e contrastatori della fragilità capillare. Per non dire dei terpeni, che aiutano a prevenire i tumori del colon, del retto e della mammella. Già il solo limonene, contenuto nella buccia di arance, limoni e pompelmi, grazie alla sua capacità di contrastare l’effetto degli estrogeni, si è rivelato utile nel contrastare il cancro della mammella. La sostanza bianca intorno al sotto-buccia, contiene ottime fibre alimentari, utili a evitare fenomeni putrefattivi. L’arancia è in prima linea nel contrastare il diabete e l’arteriosclerosi. Come tutta la frutta acida, favorisce i processi digestivi. Le arance rinforzano le ossa ed anche i denti, al contrario di quanto affermano certi dentisti incompetenti. Chi parla contro le arance capisce ben poco di alimentazione.

RAGIONANDO A FORMULE CHIMICHE NON SI ARRIVA ALLA VERITÀ

Vuoi la prova della differenza enorme tra la vitamina-C naturale e quella sintetica? Quella naturale previene lo scorbuto, quella sintetica no. Uguali nella formula chimica non significa nulla. Occorre prendere le sostanze nella loro dimensione reale. Siamo fatti di acque biologiche saline e zuccherine naturali e non di prodotti derivanti da sintesi chimica. Siamo fatti di radiazioni e di aura, di umori e di sostanze complesse come i flavonoidi, cose che sfuggono ai ragionamenti meccanicistici della chimica.

PESANTI EFFETTI COLLATERALI DELLA VITAMINA-C SINTETICA

Uno è padronissimo di prendersi alte dosi di vitamina C sintetica, come stai facendo tu, al fine di dare una accelerata al sistema e di incrementare la reattività immunitaria. Ma si tratta di obiettivi del cacchio, equivalenti alla tazza di espresso che ti stimola e poi alla lunga ti taglia le gambe e ti dopa. Prendere integratori sintetici di acido ascorbico significa disturbare il pH, irritare lo stomaco, aumentare paurosamente la produzione di acido ossalico e di acido urico, incoraggiare la formazione di calcoli alla cistifellea e ai reni, innalzare paurosamente i trigliceridi. Ne vale forse la pena? Non credo.

AL MOMENTO PARLIAMO LINGUE DIVERSE

Essendo a digiuno di scienza igienistica sei portato a fare delle scelte non esattamente oculate. Lo dimostri dando credito alla medicina biologica, bidonistica almeno quanto l’ortomolecolare. Ogni pagina di internet porta ormai il marchio “Dieta biologica”. Unanimità alquanto sospetta. Quando tutti la pensano allo stesso modo in fotocopia, stai pure certo che qualcosa non quadra. La mia risposta è che non ci hanno azzeccato per niente!

TI SCONSIGLIO DI CONTINUARE SU QUELLA STRADA

Detto questo, veniamo ai tuoi problemi personali. Trovo paradossale che tu esordisca difendendo l’ideologia ortomolecolare paulinghiana, e che alla fine venga a dirmi che sei sbalordito dai contraddittori effetti delle integrazioni, che ti hanno fatto sentire inizialmente in forma strepitosa, al costo di un insidiosissimo innalzamento dei trigliceridi. Uno dei pilastri della mia libera scuola salutistica a sfondo igienista-naturale sta proprio nella lotta contro farmaci e integratori, in quanto veleni e non sostanze utili al corpo umano. Non a caso le chelazioni minerali sono un business che tira.

FATTI CONTROLLARE L’OMOCISTEINA

Dato che ami fare dei test di controllo, ti consiglio di fare pure il fondamentale test dell’omocisteina, e ti auguro che sia bassa. Dovesse essere alta mi preoccuperei davvero. Nel tuo girovagare su internet ti sei imbattuto in qualcosa di diverso, di autonomo e controcorrente. Siamo sicuramente una minoranza. Ma potremmo anche essere minoranza di valore. Potrebbe valere la pena di approfondire e di scartoffiare tra le oltre 3000 tesine di un blog che, nel suo piccolo, ha 5 anni di vita e significative testimonianze a sostegno.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.

1 commento