L’AVOCADO CHE DIVENTA FACILMENTE NERASTRO

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

STO SEGUENDO FELICEMENTE ALIMENTAZIONE NATURALE E THE CHINA STUDY

Ciao Valdo. Una collega mi ha consigliato di leggere i tuoi libri e The China Study per aprire la mente e intraprendere una nuova strada all’insegna della salute e della sana alimentazione e devo dire che la sto seguendo felicemente, sempre più convinta di fare bene, e con sempre più risultati stupefacenti sul mio corpo.

TENDENZA DELL’AVOCADO AD ANNERIRE VELOCEMENTE

Detto questo ho una piccola curiosità da chiederti a cui non ho trovato risposta. In questi giorni ho aggiunto l’avocado alla mia alimentazione. Per ora lo sto assumendo sotto forma di guacamole (per cui frullato con lime e cipolla) ma mi sono resa conto che diventa subitissimo nero e, passata qualche ora non è già piu buono, anzi è ahimè da buttare.

UN TUO COMMENTO A QUESTO FATTORE LIMITANTE

Mi domando come questo processo possa non essere considerato nocivo all’interno del nostro corpo. Pare che questo frutto abbia un tempo di vita molto breve. Sai darmi qualche indicazione in più? Grazie mille.
Cinzia da Torino

*****

RISPOSTA

FRUTTO VULNERABILE AGLI SBALZI TERMICI E ALLA FRIGO-CONSERVAZIONE

Ciao Cinzia. Per essere consumato, l’avocado deve anche essere maturo e tenero. Visto che viene raccolto ancora crudo, la maturazione avviene gradualmente durante i tempi di trasporto con incluso mantenimento in celle frigorifere. Pertanto occorre trovare il metodo di consumarlo maturo al punto giusto senza che esso degeneri nel suo colore nerastro, indice di ossidazione rapida del materiale lipidico.

CONSUMAZIONE IMMEDIATA

Se lo centrifughiamo, o anche se lo tagliamo a fettine nell’insalata verde, va comunque consumato subito. Chi ha la fortuna di coltivarlo, come avviene in Sicilia, Calabria e Sardegna, ha sicuramente modo di mantenere il frutto più a lungo, controllando le varie fasi di raccolta e di conservazione al naturale.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più votato
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
2
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x