LE 22 RAGIONI VEGANE E IL PENTIMENTO DI MONTAGNIER

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

AMERICA PAESE DEI CONTRASTI

Come affermato in diverse altre occasioni, l’America è un paese estremamente grande e contradditorio, dove convivono le cose migliori e le cose peggiori, i più grossi macellai e i più grandi difensori degli animali sotto tortura. L’America rimane sempre il paese nel quale le cose migliori ed anche quelle peggiori succedono in anticipo di 10 o 20 o 30 anni rispetto a noi. Un caro amico mi ha inviato da New York una specie di vademecum sulla necessità per ogni uomo della Terra di diventare vegano, per la sua stessa salvezza ed anche per quella del pianeta nell’assieme. Ho tradotto e semplificato il materiale giuntomi a uso e consumo dei lettori di questo blog.

RAGIONE 1 (meno patologie e salubre longevità)

I vegetariani vivono 7 anni di più, e i vegani 15 anni di più in media, rispetto ai mangiatori di carne, secondo un aggiornato studio condotto alla Loma Linda University. Queste cifre e queste statistiche vengono confermate e sponsorizzate pure dal China Health Project, il maggiore esperimento settoriale mai realizzato nella storia umana. Il test ha dimostrato come i cinesi che mangiano minori quantitativi di proteine animali hanno di gran lunga il più basso rischio di cancro, cardiopatie ed altre malattie degenerative del fegato, dei reni e dell’intestino.

RAGIONE 2 (risparmio cardiaco)

Il veganismo ti risparmia il cuore. L’infarto è tuttora il killer numero uno in USA, e la SAD (Standard American Diet) è satura di grasso e colesterolo, apportato da carni e latticini in incredibile sovrabbondanza.

RAGIONE 3 (risparmio economico)

Rimpiazzando carne, pollo e pesce con frutta e vegetali, dai un taglio netto alla spesa alimentare.

RAGIONE 4 (protezione da cancro alla prostata, al colon e alla pelle)

Studi fatti al German Cancer Institute di Heidelberg-Germania hanno rilevato che il sistema immunitario dei vegani è più efficiente nell’eliminare le cellule tumorali rispetto ai carnivori. La ricerca ha provato comunque che una dieta basata sui vegetali protegge dal cancro alla prostata, al colon e alla pelle.

RAGIONE 5 (i colori vivi aiutano il sitema immunitario a prevenire le patologie gravi)

Carne, pollo e pesce tendono ai pallidi e smorti colori del marrone, del grigio e del beige, mentre frutta e vegetali esaltano tutti i colori dell’arcobaleno. Le preziose sostanze fitochimiche dei prodotti naturali evidenziano le più intense e variegate tinte. Alimentarsi coi colori della natura significa caricarsi di sostanze che stimolano l’immunità e prevengono le patologie.

RAGIONE 6 (magrezza e salute)

Tornerete a usare i vecchi jeans. La media dei vegani è più snella grazie alle proteine vegetali, assai meno caloriche delle proteine della dieta standard SAD. I vegani non cadono nella trappola dell’obesità, del diabete, della cardiopatia, dell’infarto.

RAGIONE 7 (progressiva detossificazione del sistema)

Troncando con la carne eliminerai dal corpo le tossine che sovraccaricano il sistema causando patologie a raffica (vedi tossine chimiche che gli animali ricevono 100 volte più intensamente rispetto ai vegetali). Fatto quel primo passo si avvia un processo di detossificazione dalla vecchia dieta, sostituita con frutta, vegetali, germogli, semini, spremute e centrifugati di radici e tuberi.

RAGIONE 8 (bellezza filosofica di pasti innocenti e privi di sofferenza)

La tua scelta avrà un grosso impatto politico e filosofico in te stesso. È fantastico terminare un pasto delizioso e profumato sapendo che nessuno ha sofferto in esso e per esso.

RAGIONE 9 (una parata continua di fragranza, colori, gusti e sensazioni)

I vegetali sono infinitamente interessanti sia crudi che leggermente cucinati, e rappresentano una deliziosità per il palato e per la digestione. Una parata continua di fragranza e di colori, di gusti e di sensazioni.

RAGIONE 10 (riduzione sprechi e riduzione inquinamento terrestre ed atmosferico)

Gli allevamenti creano quantità fenomenali di rifiuti organici, tonnellate di letame e di sostanze tra le più inquinanti classificate dall’EPA (Environment Protection Agency). Questo senza contare il gas metano rilasciato, responsabile dell’effetto serra, i gas ammoniacali delle urine e i gas mortali ed irrespirabili emanati dai laghi di liquidi neri tossici che si formano intorno ai maxi-allevamenti, e dai laghi oleosi di sangue e fango, nonché dalle montagne di scheletri accumulati nei dintorni dei mega-macelli.

RAGIONE 11 (salverai le tue ossa col calcio organicato giusto)

La perdita di calcio osseo in una donna vegan a 65 anni è del 18%, mentre, per la carnivora è almeno il doppio. L’eccesso proteico interferisce con l’assorbimento di calcio che viene espulso creando da un lato osteoporosi e dall’altro calcificazioni improprie. Le proteine animali, inclusi latte e latticini, costringono inevitabilmente il corpo a scaricare osseina come tampone antiacido. I vegani possono contare sulle foglie verdi-scure dei broccoli, dei cavoli e dei legumi che, a parità di calorie animali, rappresentano fonti superiori di calcio organicato.

RAGIONE 12 (renderai la terra produttiva e razionale)

Servono 8 kg di mangime per ottenere mezzo chilo di carne. Dando direttamente il cereale all’uomo riusciamo a sfamare il mondo intero. Usare la terra per l’allevamento è un sistema inefficiente che impedisce la razionalizzazione e la massimizzazione delle risorse. Per la rivista Soil and Water, in un acro (5000 mq o mezzo ettaro circa) puoi produrre 25000 kg di pomodori, o 20000 kg di patate, o 15000 kg di carote, o 125 kg di carne bovina.

RAGIONE 13 (ti libererai dai pesticidi e dai metalli pesanti del pesce)

L’EPA (ente protezione ambientale) calcola che il 95% dei pestici nella dieta media arriva dal pesce e dai latticini. Il pesce in particolare contiene prodotti cancerogeni (PCB e DDT) e pericolosi metalli pesanti (mercurio, arsenico, piombo, cadmio) che non si rimuovono nè con la refrigerazione né con la cottura. Carne e latticini sono pure intrisi di steroidi e ormoni.

RAGIONE 14 (ti proteggerai da gravi patologie cibarie)

Per il Center for Science in the Public Interest, negli USA dove esistono severi standard sul cibo, il 25% di tutto il pollame consumato contiene i batteri della salmonella e, il CDC (Central Disease Control) stima che il 70-90% dei gallinacei contiene il battero campylobacter (antibiotico-resistente), e che il 5% delle mucche contiene il famigerato E coli 0157:H7 (causa di cancro intrattabile e morte), e che il 30% dei maiali macellati ogni anno sono infetti da toxoplasmosi (causa di parassiti intestinali).

RAGIONE 15 (ti libererai dai mali di schiena)

Il mal di schiena cronico comincia non nella schiena ma nelle arterie. La degenerazione del disco porta allo schiacciamento dei nervi. Con una dieta vegana le arterie, libere dal colesterolo, mantengono la schiena scattante, flessibile e sana.

RAGIONE 16 (con più fibre acquisirai un regolare metabolismo)

Consumando prodotti vegetali consumerai preziose fibre che aiutano la peristalsi intestinale ad evacuare regolarmente l’intestino. La carne non contiene fibra. Studi condotti ad Harvard e al Brigham Women’s Hospital, hanno evidenziato che i consumatori di fibre naturali hanno il 42% minor rischio di soffrire per diverticolite, ileite e rettocolite. Mangiando leggero e fibroso non soffrirai di costipazione, stitichezza, colon spastico ed emorroidi.

RAGIONE 17 (non più vampate di calore per le donne)

Vegetali, cereali e legumi, contengono fitoestrogeni che bilanciano gli ormoni fluttuanti. Così le donne vegan superano la menopausa con minori lamentele di insonnia, di vampate di calore, di fatica, di depressione, di cambiamenti umorali, di obesità, di perdita di sex drive o voglia di farlo.

RAGIONE 18 (aiuterai il bilancio statale)

Ogni stato spende enormi somme per trattare cardiopatie, cancro, obesità, avvelenamento cibi, tutte conseguenze specifiche e tipiche di una dieta a base di proteine animali.

RAGIONE 19 (conserverai la fauna acquatica)

Per colpa del nostro vorace e deviato appetito, il 39% di tutte le specie marine è sottoposto a super-sfruttamento. La FAO ha dichiarato che 11 dei 15 maggiori bacini marini sono sulla lista delle aree pericolanti con specie a rischio di estinzione.

RAGIONE 20 (incrementerai la purezza delle falde acquifere)

Servono 2500 galloni (115 ettolitri) di acqua per produrre mezzo chilo di carne di montone, ma soltanto 1 ettolitro per produrre mezzo chilo di frumento. La differenza è enorme ed implica dispersione di risorse e pesante inquinamento delle falde acquifere.

RAGIONE 21 (sarai modello e buon esempio per i tuoi figli)

Procurare cibo vegano per te e i tuoi figli li farà vivere meglio, più felici, più sani e più longevi. Allargherai pure il mercato del cibo vegano, rendendolo più popolare, più ricco e più economico.

RAGIONE 22 (diventare vegani è estremamente semplice e facile)

La causa vegana non è mai stata così alla portata di mano di tutti, ed è semplicissima da attuarsi. Serve molto meno cuocere e molto meno tempo dietro i fornelli a truccare, distruggere, modificare e devitalizzare le sostanze naturali. La bontà e la digeribilità dei cibi vegani è semplicemente insuperabile.

VENTUNOMILA ANIME, MESSE ASSIEME, FANNO UN GRANDE CAMPOSANTO ANIMALE

Le statistiche dicono che l’americano medio, nell’arco della sua intera vita, mangia l’equivalente di 21000 animali massacrati. Nessuno mi venga a dire che questo dato sia banale, non significativo o irrilevante. Se uno mi dice che ha mangiato una tonnellata di kaki, di mele, di carote e di radicchio, la cosa non mi produrrà alcun effetto strano, nessun imbarazzo, turbamento o fastidio. Sapere invece che nella bocca di una persona umana, sono entrati i resti di 21000 anime del creato, di 21000 bambini a quattro zampe, non mi lascia per nulla indifferente.

IL DOCUMENTO AMERICANO SULLE 22 RAGIONI È DA CONSIDERARSI DI STRAORDINARIA IMPORTANZA

E nemmeno la natura rimane indifferente di fronte a un essere umano che ha preteso di trasformare la sua bocca in fauci vampiresche assetate di sangue altrui. La natura gli ha infatti ingrossato orribilmente il fegato, intasato i reni, disbiosizzato gli intestini, squassato i nervi, alterato gli equilibri ormonali, ostruite le arterie ed avvelenato il sangue. Ecco perché questo documento americano appare ancor più straordinario, per quanto non faccia cenno alcuno al lato spiccatamente estetico, etico, morale e spirituale della questione. Lo ha avidamente letto ed adottato nientepopodimeno che Bill Clinton.

SAREBBE UNA BELLA FREGATURA

Nell’ideologia materialistica, di cui è intriso in lungo e in largo il mondo di oggi, non esistono Dei e non esiste giustizia divina. Giovannin, un caro e simpatico amico friulano, aveva risolto a modo suo il problema. Scaricata la sua tipica bestemmia di rito, coinvolgente chissà perché il solito innocente porco, oppure il boe, tipico dei friulani doc, tornava sui suoi passi e ci ragionava sopra. Ostie, e se Dìo al esistès sul serio? E sarès une biele freàde. E a quel punto si faceva il segno della croce guardando verso il cielo. Una specie di pentimento rituale fai-da-te, visto che era allergico all’acqua santa e ai preti, come la maggior parte dei tavagnacchesi doc. Ma le reali offese di Giovanin alla eventuale divinità erano ben poca cosa.

I PROBLEMI DEL KARMA, OVVERO DELLA FEDINA PENALE

Niente a che vedere con l’Americano medio che, nella coscienza e nei celati depositi interni di cadaverina, si porta il fardello di 21 mila anime massacrate. Uno che ha trasformato il suo intestino in una sovraffollata tomba cimiteriale. Uno che potrebbe anche porsi il problema di cosa ne penserà il Dio Creatore delle mucche, dei maialini, delle anatre e dei pulcini, creature diverse dall’uomo nelle fattezze esterne, ma pressocchè identiche a lui nell’anima, nelle paure, negli affetti, nel bisogno di affetto, di amore e di protezione. Un Dio che certamente non ha concepito i suoi figli razzisticamente, suddividendoli tra bipedi, quadrupedi, pennuti e pinnati, appendendo al collo di alcuni di essi il cartello di animali domestici, a quello di altri l’orribile insegna di animali da carne, e a quello di altri ancora la targhetta dorata di esseri privilegiati, autorizzati ad agire come impenitenti persecutori, sopraffattori e macellatori.

È GIUNTO IL MOMENTO PER TUTTI DI SPEGNERE IL TELEVISORE E DI DOCUMENTARSI SU QUANTO STA ACCADENDO

Invito i lettori a documentarsi sul modo raccapricciante e sconvolgente di produrre cibo nell’America di oggi, sulle lobbies che stanno manipolando il mondo in lungo e in largo, sul Codex Alimentarius e sul gruppo Bilderberg, su Big Pharma e Smithfield, su Monsanto e gli OGM, su Rothschild e su Rockefeller, sul midiciale Trattato di Lisbona che ha snaturato l’intera situazione politica di ogni singolo paese europeo, senza che i rispettivi cittadini ne siano nemmeno a conoscenza.

LA GRANDE SVOLTA DI LUC MONTAGNIER SULL’AIDS

C’è persino a disposizione un filmato importantissimo, sull’ultima clamorosa intervista a Luc Montagnier, mentre si rimangia il 90% di tutte le boiate sull’Aids, sconfessando persino Billy Gates, le fondazioni Aids, e le sanità governative del mondo intero, nonchè tutte le cure farmacologiche a base di AZT e di altri farmaci, facendo un discorso di tipo prettamente igienistico.

UN’INTERVISTA CHE HA DEL CLAMOROSO

L’intervistatore, mezzo sbalordito, gli ha chiesto: Dunque professor Montagnier, mi sta dicendo che per guarire dall’Aids non servono farmaci antivirali e trattamenti vari, ma solo una nutrizione equilibrata, intestino libero da disbiosi e parassiti, respirazione, riposo, e niente stress? Esattamente questo! ha confermato disinvolto, senza alcun imbarazzo, e con disarmante sorriso il Nobel parigino. Qualcosa di molto diverso da quanto dissi in passato, vero? Ha incredibilmente aggiunto in fondo alla sua intervista. Dovrò chiedere a Carmelo Scaffidi di emettere una tessera di socio onorario dell’ABIN a favore del nuovo adepto igienista Dr Montagnier.

VORREMMO CHIAMARE IN CAUSA LE BARONIE ITALIANE DELL’AIDS, TIPO UNIVERSITÀ LA SAPIENZA E DINTORNI

Non è uno scherzo di Carnevale. L’uomo dell’AIDS, il coinventore dell’HIV con Robert Gallo, l’implacabile nemico del professor Peter Duesberg, che dà finalmente ragione a Dueberg, confermando finalmente quello che tutto il mondo cominciava finalmente a sospettare, e cioè che l’intera storia dell’HIV/AIDS è stata una grande farsa. Si sta ripetendo la stessa storia di Louis Pasteur che aspettò di essere propro agli sgoccioli, per riconoscere che Antoine Béchamp, Koch, e i tanti che lo criticavano, avevano ragione su tutti i fronti, che cioè il microbo non è niente ma il terreno è tutto.

MEGLIO TARDI CHE MAI

Un po’ come la citata faccenda di Bill Clinton che, in un tardivo ravvedimento fisico e ideologico, è diventato vegano e crudista, al fine di prolungare la sua vita segnata da farmaci e da by-pass, e di veder possibilmente crescere i futuri nipotini della figlia, appena maritata. Meglio tardi che mai, vorremmo dirgli, sperando che ascolti anche lui Montagnier, e che la smetta di fare demenziale marketing per l’Hiv/Aids in India e dintorni, evitandoci di doverlo contestare ulteriormente.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

14 commenti

  1. Sarebbe da stampare e da distribuire davanti alle scuole…
    sacrosante verità che dovrebbero far riflettere tutti a farsi una sana autocritica su come e cosa si mangia oggigiorno.
    Specie ora che le notizie di uova alla diossina di ieri e la deceduta di mucca pazza di livorno di oggi imperversano a più non posso.
    Sarebbe il momento propizio.

  2. Gentile Valdo,
    le scrivo in merito alle sue opinioni sull’aids. In particolare vorrei sapere cosa ha da dire sul fatto che c’è evidenza empirica della correlazione tra hiv e aids. Inoltre, come fa a negare l’esistenza dell’aids quando la letteretura scientifica maggioritaria ha individuato il virus. Ovviamente provare un legame causale nella scienza è difficile (in questo caso il rapporto di csualità sarebbe tra hiv e aids), ma questo non la legittima a non riconoscere l’esistenza di un fenomeno. In altre parole, anche se la teoria scientifica con cui si studia l’aids presenta delle lacune e se le prove empiriche non sono del tutto soddisfacenti, lei non è in grado di affermare che la malattia non esiste. In tal caso, spetta a lei mettere sul tavolo le prove! Io ancora non le ho viste!
    Come lei ben saprà, c’è una chiara evidenza empirica dell’aids: le moderne tecniche di ricerca hanno permesso di isolare l'HIV in praticamente TUTTI i malati di AIDS, come pure in tutti i soggetti risultati sieropositivi sia nel primo sia nell'ultimo stadio della malattia; anche la reazione polimerasica a catena hanno consentito ai ricercatori di accertare la presenza di geni HIV in praticamente tutti i malati di AIDS, ed anche in soggetti al primo stadio della sindrome.

    Per difendersi dalle critiche lei cita astutamente Duesberg (in questo caso le fa comodo difendersi con gli scienziati e i baroni?). Certo, è uno scienziato rinnomato, e ha fatto alcune scoperte importanti nel campo della biologia molecolare dei tumori e pubblicazioni prestigiose nel curriculum. Il suo articolo del 1987 (quello in cui affermava che il virus sarebbe passeggero e incapace di provocare grosse conseguenze per la salute), però, è stato superato nel dibattito scentifico.Ma la scienza funziona proprio così, con ipotesi, contro-ipotesi e prove empiriche.
    Ora c’è evidenza empirica, per cui negare l’esistenza dell’aids è un comportamento scellerato!
    Invece di difendere a oltranza le tesi negazioniste, perché non dice ai suoi lettori che 330.000 persone sono morte perché non hanno assunto farmaci antiretrovirali per la politica criminale dell’allora presidente Thabo Mbeki e del suo Ministro della Salute Tshabalala-Msimang, dando retta a Duesberg (assumendolo come consulente), hanno tagliato i fondi per l’acquisto dei farmaci e promosso le “cure alternative” fatte di vitamine e pozioni di varia natura.
    È vero, è molto più accattivamete sostenere la tesi del complotto piuttosto che dire la verità. Ma in questo caso i rischi sono grossi perché si gioca con la salute delle persone.
    Cordialmente
    walter da milano

  3. Il lettore Walter, mi spiace dirlo, dimostra una conoscenza molto limitata della farsa Aids, del come e perchè e quando sia stato disegnato, pianificato e concepito.
    Esistono ducumenti precisi che inchiodano in modo inequivocabile l'apparato sanitario americano.
    Niente di più scellerato al mondo è stato inventare questa balla vergognosa che infanga l'intelligenza umana.
    Niente di più scellerato che oggi, ci siano ancora persone che credono e bevono tutto quanto il potere propina.
    Gente che muore di debolezza immunitaria ce n'è a bizzeffe.
    Se chiamassero l'AIDS esaurimento non trasmissibile, esaurimento da insonnia, droga, alcol, stitichezza e intossicazione interna (le cose che poi ha citato lo stesso Montagnier nella sua ultima intervista), non avrei nessuna difficoltà a dire che tale fenomeno esiste.
    Ma le bufale inventate dai poco di buono tipo Robert Gallo e dal marcescente apparato sanitario americano CDC, FDA, OMS, gridano vendetta agli occhi dell'umanità pulita.
    Il professor Duesberg è uno dei pochi al mondo a meritare rispetto.
    La correlaine HOIV/AIDS esiste solo nella fantasia degli inventori e nella giocondità dei colonizzati.
    Non ho altro da aggiungere.

  4. gentile valdo, grazie per la risposta. forse non sono stato abbastanza chiaro: mi deve passare i riferimenti bibliografici degli articoli in cui si dimostra che l'aids non esiste! ovviamente di articoli scientifici (con PROVE EMPIRICHE), e non quelli delle riviste parrochiali.
    ancora una volta fa la parte del complottista quando dice "niente di più scellerato che oggi, ci siano ancora persone che credono e bevono tutto quanto il potere propina". appunto perchè non credo a tutto quello che la gente dice, penso che i suoi discorsi sull'aids siano scellerati e pericolosi. io credo nella scienza e nelle prove empiriche, non nei complotti.

    aspetto la sua risposta.
    grazie
    Walter

  5. io non mi fido dei documentari perchè, appunto, non credo a tutto quello che la gente mi dice.
    io mi fido solo degli esperimenti.
    legga questo, è pubblicato su nature..

    Aldrovandi GM, Feuer G, Gao L, Jamieson B, Kristeva M, Chen IS, Zack JA. (1993) The SCID-hu mouse as a model for HIV-1 infection. Nature 363, 732-736 PMID 8515816

    ne approfitto per ricordare al dott. (ma lei è un medico?!?) che a causa di"questa balla vergognosa che infanga l'intelligenza umana" le persone muoiono.
    mi sorprende che una persona che non ha le conoscenze tecniche adeguate si permetta di affermare cose così gravi!

  6. Per il sig Walter:
    Ma Lei con tutto il Suo saccente pseudo "sapere", viene a perdere tempo da queste parti? Le si dovrebbe portare le prove?
    Ma vada a cercarsele se proprio ci tiene altrimenti continui a bere alla fonte della Sua conoscenza che nessuno si strappera' le vesti!!
    In quanto ad affermare queste cose e anche altre non ci si sogna nemmeno con il piu' stupido neurone di affannarci a rincorrere i Suoi "titoli" e non di meno ci autorizziamo a pensarla così senza doverLe chiedere nessun permesso, nè a Lei nè a ad altri.
    Si tenga le Sue certezze e scorazzi dove più Le piace.
    Con sincero affetto
    Namastè

  7. chiedere è legittimo.
    vengo qua perchè vorrei capire cosa spienge le persone a pensare che una malattia non esite.
    ecco la mia prova:
    Aldrovandi GM, Feuer G, Gao L, Jamieson B, Kristeva M, Chen IS, Zack JA. (1993) The SCID-hu mouse as a model for HIV-1 infection. Nature 363, 732-736 PMID 8515816

    si scarichi l'articolo e se lo legga.
    cordiali saluti

  8. Chiedere è legittimo ma non con l'arroganza di chi si è gia' data la risposta e si propone solo in senso di sfida forte non di se stesso, ma di quello che l'apparato massificatore e mistificante gli propone.
    Cosa spinge le persone a fare queste affermazioni ed tante altre?
    Semplicemente il percorso di ricerca e di non ossequio a chi prepara verità già confezionate e a se' referenti!
    La sperimentazione su se stessi di quello di cui si parla e in ultimo il sapere senza sapere che sgorga in chi si interroga.
    La verità è semplice, ma gli uomini vi costruiscono strutture e sovrastrutture sino a perdere il bandolo della matassa, quindi impazziscono nel cercare di ricollegare le varie parti forzando a destra e a manca, e in ultimo mettono al rogo quei pochi che con semplicità la mostrano.
    Se si aspetta risposte confezionate e pappette pronte è nel posto sbagliato, quelle le trova gia'altrove, ma se cerca spunti e riflessioni allora il mondo per chi vuol vedere ne' è pieno
    L'esperienza, la saggezza, la capacità di ritrovare e vedere la verità anche sepolta sotto quintali di immondizia non si compra al supermercato. Si acquisisce con umilta' e ricerca, rifacendo il percorso che altri hanno fatto senza aspettarsi laure o riconoscimenti.
    In ogni istante possiamo scegliere: pillola rossa o pillola blu'.
    Con affetto
    Namastè

  9. grazie per la risposta diretta. è uno stile che mi piace, anche se non condivido i contenuti, ovviamente.
    non credo di essere stato arrogante, sto solo cercando di capire meglio la questione.
    sono costretto a ripetermi: avete prove empiriche che l'aids non esiste? io non le ho trovate. il sig.vaccaro dovrebbe fornircene.
    per favore basta parlare di massa, pensiero massificatore, complotti, ecc.
    qui si sta cercando di ragionare, altrimenti mi inducete a pensare che vi siate fatti prendere dal fascino rassicurante del complotto.
    eh sì, perchè il complotto rassicura e ci fa stare meglio, mentre la scienza pone solo dubbi.

  10. Walter, non ti basta l'inversione di rotta di Montagnier per convincerti? Perche' rifiuti la verita'? Cosa ti spaventa? Il dover accettare il fatto che siamo stati presi in giro per anni?
    Nessuno, tanto meno Valdo, ha mai negato la morte di molta gente: "Gente che muore di debolezza immunitaria ce n'è a bizzeffe.". Perche' ti ostini ribadendo: "ne approfitto per ricordare al dott. (ma lei è un medico?!?) che a causa di"questa balla vergognosa che infanga l'intelligenza umana" le persone muoiono."?
    Hai avuto un calo d'intelligenza o ti era sfuggita la frase di Valdo?
    Prova a cambiare approccio. Se Valdo dicesse la verita', dove potresti trovarne conferma? Cambiando punto di vista sicuramente troveresti nuovo materiale da analizzare con nuova mentalita' e tutto cio' potrebbe risultarti finalmente appagante. Chissa'…
    Pensi che credere ai complotti rassicuri e faccia star meglio? Non ne sono sicuro, tu non faresti cosi' fatica ad accettarli anche di fronte a prove certe.
    In bocca al lupo
    MaX da Genova

  11. a proposito , lei caro valdo , si muove a piedi e in bicicletta , o in automobile ?

  12. Ogni volta che posso scelgo di muovermi a piedi, in bicicletta, o con mezzo pubblico. Uso l'auto per portare e riprendere il mio ragazzo a scuola, o per andare alla stazione ferroviaria, o per fare qualche conferenza in regione.

  13. Uno che sceglie di vivere in mezzo ai ghiacci, o comunque che si ritrova ad avere come casa un igloo, non ha certo bisogno dello spremiagrumi.
    Solo la saggia renna ha la capacità di trovare alimento da muschi e licheni anche a quelle latitudini.