MESTRUO COME RISPOSTA INTELLIGENTE A ERRORI COMPORTAMENTALI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

IMPORTANTE ARTICOLO SUL CICLO IN CHIAVE IGIENISTA

Ciao Valdo. Mi è sembrato interessante questo articolo che parla delle mestruazioni in chiave igienista e vorrei segnalarlo. Con affetto e immensa gratitudine!
Vanna

*****

MESTRUO NON FISIOLOGICO MA CORRETTIVO DI ERRORI COMPORTAMENTALI

LE MESTRUAZIONI NON SONO INDISPENSABILI IN ASSENZA TOSSIEMICA

Dopo diversi approfondimenti e dopo aver osservato la reazione di donne fruttariane in perfetta salute, sono arrivata ad una conclusione che non vuole essere un dogma, ma vuole stimolare un approfondimento e delle domande. La conclusione è che le mestruazioni non siano indispensabili alla donna.

INTELLIGENTE RISPOSTA DEL CORPO ALL’INTOSSICAZIONE ACCUMULATA

È veramente normale che l’ovulo non fertilizzato sia eliminato dall’utero tramite emorragia delle arteriole uterine? Il mio personale punto di vista è che il mestruo, ossia la perdita di sangue, non sia la causa, bensì una fastidiosa seppur intelligente risposta del corpo all’intossicazione dell’organismo.
Le mestruazioni corrispondono al provvidenziale intervento del corpo che fa di tutto per ripulirsi dalle tossine accumulate durante il mese.

MANTENENDOSI PULITA INTERNAMENTE LA DONNA RIDUCE E ANNIENTA LA NECESSITÀ DEL MESTRUO

Grazie a questo drastico intervento di pulizia del corpo, la donna può così mantenersi fertile e in salute e difendere la sopravvivenza della propria specie. Ma, se non carichiamo di tossine l’organismo della donna, non ci sarà più bisogno di una pulizia mensile attraverso perdite di sangue fastidiose, accompagnate da dolori, gonfiori e stanchezza.

CICLO OVARICO E FLUSSO MESTRUALE SONO  DUE COSE BEN DIVERSE

Nel caso di una donna attenta all’alimentazione e alla salute, tendente cioè ad alta percentuale di frutta e verdura e e a costante attività fisica, il mestruo tende a ridursi e persino a scomparire. Bisogna fare attenzione a non confondere l’assenza di mestruo dovuta alla profonda pulizia del corpo con la perdita di ciclo.

I CIBI COTTI ED IPER-PROTEICI ATROFIZZANO L’ENDOMETRIO

Qualcuno potrebbe controbattere “Ma mia madre da quando non ha più il ciclo, a causa della sua menopausa, soffre di artrosi, osteoporosi e si è pure gonfiata tantissimo”. Quando la donna va in menopausa è perchè il corpo si è saturato nel corso del tempo di una sostanza viscosa e densa (muco), prodotta dal corpo spesso in risposta a cibi cotti e iperproteici. L’endometrio passa quindi da uno stato emorragico ad uno stato atrofico.

GLI INSULTI ALIMENTARI SI PAGANO PARTICOLARMENTE CARI IN MENOPAUSA

Altre donne potrebbero dire “Ma prima della menopausa avevo molti più fastidi”. Chiaramente il mestruo è un processo di pulizia e finchè era attivo portava i classici dolori e fastidi da disintossicazione del corpo. La donna ignara di ciò, attribuisce la colpa all’improrogabile vecchiaia e in buona fede conserva le vecchie abitudini alimentari. Viene così a mancare, con l’assenza di mestruazioni, la vitale pulizia mensile del corpo. Ma questo è in chiara risposta all’insulto ricevuto da cibi inadatti alla razza umana. Ecco perché, da quel momento in poi, molti sintomi peggiorano a meno che non si faccia sport e si stia attenti all’alimentazione.

IL MESTRUO ESEMPLARE DEGLI ANIMALI SELVATICI

Le femmine degli animali selvatici non hanno mestruazioni, pur essendo soggette al periodo stagionale degli accoppiamenti, una o due volte l’anno. Non conoscono l’obesità, mentre gatte e cagne domestiche, oltre ad essere spesso in sovrappeso tendono a presentare ciclo abbondante. Chissà cosa c’è nelle crocchette e chissà quali processi di cottura e raffinazione hanno subito?

LA PLACENTA CHE FA DA FILTRO

Qualcuno potrebbe affermare che il ciclo coincide con le mestruazioni. Prova ne è il fatto che la donna non ha le mestruazioni durante la gravidanza. Nulla di più falso! Il sangue della donna in dolce attesa non rischia di intossicare quello del feto. La placenta ha origine fetale e il passaggio di scarti nel sangue al massimo avviene dal bambino verso la mamma e non viceversa. La placenta si comporta da filtro di tossine per il feto. Purtroppo in alcuni casi il filtro non basta a causa dell’alimentazione materna così lontana dalla nostra vera natura di essere umano. Ce ne rendiamo conto quando ci troviamo di fronte alle  problematiche neo-natali.

MESTRUO COME CONDIZIONE MORBOSA ED EVITABILE

Credo che la lettura di molti fenomeni fisiologici sia più semplice di quanto abbiamo creduto fino ad oggi, nel momento in cui vengono rispettate le leggi della natura. Non ci si può ammalare solo in una parte del corpo. In realtà è l’intero corpo ad ammalarsi. Ogni donna dovrebbe fare di tutto per eliminare le condizioni morbose chiamate mestruazioni. Questa l’opinione comune di molti maestri del passato.

LE ESPERIENZE DI ARNOLD EHRET

Per Arnold Ehret i grassi di ogni genere, compreso il burro ordinario, sono innaturali e quindi non dovrebbero essere consumati. “Se il corpo femminile viene perfettamente pulito con questa dieta, il ciclo mestruale scompare. Ognuna delle mie pazienti ha riportato che le sue mestruazioni diminuivano sempre di più con intervalli di due, tre e quattro mesi ed infine svanivano completamente, e quest’ultima condizione veniva sperimentata da chi aveva fatto un perfetto processo di eliminazione con questa dieta. Le emicranie, i mal di denti, il vomito e tutti gli altri cosiddetti disturbi della gravidanza svaniscono. I parti indolori, con latte abbondante e molto dolce, e bambini che non piangono mai, bambini che sono puliti in modo differente dagli altri, sono fatti meravigliosi che ho appreso da una donna che è diventata madre dopo aver vissuto con questa dieta”. (da Il sistema di guarigione senza muco, pag 149).

STATO INFIAMMATORIO DELLA MUCOSA UTERINA

Ludovici sostiene che le mestruazioni derivano in larga misura dalle diete super-proteiche a base di carne, propagandate dai grossi macellai d’America e dai loro imitatori europei. Diete che, come Charles Watson ha dimostrato, tendono a causare uno stato infiammatorio della mucosa uterina.
Perciò una dieta fruttariana-crudista tendenziale riduce la quantità di tossine, l’infiammazione mestruale ed anche la pressione sanguigna, favorendo così la diminuzione e l’eliminazione della risultante emorragia uterina.

CONGESTIONE PELVICA E ANOMALIE DEGLI ORGANI RIPRODUTTIVI

Non è difficile collegare l’emicrania alla funzione mestruale, alla congestione pelvica e ad altre condizioni anormali degli organi riproduttivi. La malattia esiste solo quando è necessaria e dura finchè ce n’è bisogno. Questa l’opinione di Herbert Shelton (Il digiuno può salvarti la vita, pag 206).

DELINQUENZIALI SPINTE VERSO IL FERRO-EME E LE BISTECCHE AL SANGUE

Molte donne credono di dover mangiare carne per avere ferro a sufficienza. Contrariamente alle insinuazioni dell’industria bovina, le madri vegetariane non sono affatto soggette a carenza di ferro (John Robbins, Sani fino a 100 anni).

LA QUALITÀ DEL CIBO CONDIZIONA FORTEMENTE IL CICLO

Cosa dichiara il dottor George Starr White, autore di “The emancipation of women”? Le mestruazioni sono patologiche e innaturali. Niente più della dieta condiziona il flusso mensile di una donna. A volte, colei che ha un flusso molto abbondante può curarsi completamente riducendo la dieta e vivendo di cibi crudi. Spesso, quando passa dal cibo cotto a quello crudo, i suoi cicli saltano per uno o due mesi, senza che essa debba minimamente preoccuparsene.

IRRITAZIONE CATARRALE DELLA MUCOSA UTERINA E CONSEGUENTI EMORRAGIE DA DEBOLEZZA CRONICA DEI CAPILLARI

Le mestruazioni nascono specialmente come condizione tossica del sangue e come conseguente irritazione catarrale della mucosa uterina, che diventa periodicamente emorragica a causa della debolezza cronica dei capillari. Questi ultimi sono incapaci di contenere la pressione sanguigna nell’utero, dopo che il concepimento non si è ancora instaurato instaurato, scrive Ludovici.

MESTRUO E LEUCORREA TRASCURATE PROVOCANO MIOMI UTERINI

Le mestruazioni, al pari della leucorrea, sono una condizione di malattia anziché di normalità, come comunemente si intende, e che pertanto vanno sottoposte a regime ed a rettifica dietetica. Quando si permette alle mestruazioni di continuare indisturbate, si favorisce dopo una certa età, lo sviluppo di proliferazioni patologiche nell’utero. Per questa ragione, giunte ai 35 anni di età, il 20% delle donne è affetto da miomi uterini, che sono tumori del tessuto muscolare), afferma il dr Mac Donald.

MASSE CANCEROSE RIDOTTE DELLA METÀ CON SEMPLICE DIETA A FRUTTA E VERDURA CRUDA

Dopo la menopausa l’infiammazione passa dallo stato emorragico a quello atrofico, stato che comporta la diminuzione del volume dell’affezione tumorale per insufficienza di nutrimento. È questa è l’età in cui il cancro all’utero è molto diffuso. Ho visto masse cancerose decrescere fino a metà grazie solo ad una semplice dieta di frutta e verdura.

LA PERDITA DI SANGUE NON È FENOMENO FISIOLOGICO MA FENOMENO CORRETTIVO

Si conoscono numerosi casi di donne che hanno partorito parecchi figli senza per questo aver mai avuto mestruazioni. Personalmente conosco una madre di cinque bambini che non ha mai avuto mestruazioni. Mentre un’altra, soggetta a mestruo da adolescente, sposò un uomo che aveva cambiato il suo regime di vita in un altro di autentico stile naturale. La donna condivise con lui il suo metodo salutista e divenne anch’ella un perfetto esempio di salute vivente, cessando pertanto di mestruare. In seguito ebbe tre figli, tutti partoriti in assetto naturale e senza dolori, e non ebbe più mestruazioni. Nessuna funzione corporea dovrebbe essere accompagnata da emorragia. La perdita di sangue è sempre un fatto anormale.

Wendy Harris e Nadine Forrest Mac Donald  (Elaborazione e sottotitoli di VV)

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

6 commenti

  1. "Le femmine degli animali selvatici poi non hanno mestruazioni, pur essendo soggette al periodo stagionale degli accoppiamenti, una o due volte l’anno. Non conoscono l'obesità, mentre gatte e cagne domestiche, oltre ad essere spesso in sovrappeso tendono a presentare ciclo abbondante. Chissà cosa c’è nelle crocchette e chissà quali processi di cottura e raffinazione hanno subito?" Bella cavolata. Gli animali NON hanno le MESTRUAZIONI! Solo i canidi hanno uno scolo vulvo-vaginale che non assomiglia minimamente alle mestruazioni della donna. Gli altri animali NON sanguinano. Tra gli altri animali c'è pure il gatto che hai pure citato. Bastava informarsi, non era difficile.

  2. (moderatore) @Giovanna Dell'Amico @Paolo Merlino @Roberto Deiana: questo blog non è facebook.
    Non siete d'accordo? Presentate pure le vostre argomentazioni, preferibilmente evitando le offese gratuite.
    Non vi interessano gli argomenti? Navigate altrove: estitono tantissimi blog che vi aspettano a braccia aperte. Grazie

  3. Ma tu sai che l'amenorrea è un disturbo gravissimo, che si presenta in caso di fortissimo stress e denutrizione e che pubblicando queste informazioni senza un minimo di riscontro scientifico, biologico o fisiologico rischi di danneggiare la salute delle persone?
    Ti sei mai chiesto perchè le donne nei campi di concentramento non avevano il ciclo?
    Ti sei mai chiesto perchè alcune lavoratrici obbligate alla doppia battuta del turno notturno perdano il ciclo?

  4. Francesco cerco di interpretare seguendo il buon senso di quanto leggo nell'articolo.
    Credo che qui non ci si riferisca all'assenza di mestruo causata dalla denutrizione o dal malfunzionamento di alcune ghiandole (ciò è frequentissimo nelle onnivore che mal si alimentano a quanto pare).
    Credo qui si parli di una logica conseguenza legata ad una sana alimentazione di sola frutta e verdura. Meno tossine incameri, più scema l'emorragia mestruale, quasi fino a scomparire (gocce).

    Non mi sembra molto lontana dalla realtà questa interpretazione.