MOVIMENTI INVOLONTARI CHIAMATI TIC NERVOSI

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

IL MIO TORMENTO SONO I TIC NERVOSI

Buon giorno Valdo. Mi chiamo Maurizio ho 41 anni e ti scrivo da Bergamo. Innanzitutto un sincero e sentito grazie per l’opera che stai facendo in relazione alla salute delle persone. Leggo sempre con vivissimo interesse i suoi articoli. Davvero complimenti. Ti contatto per un problema che mi porto dietro da una vita, da quando ero adolescente o forse anche un pochino prima. Il mio tormento si chiama tic nervosi!

RINUNCIA ALLA MUSICA E AL CANTO LIRICO

Mi hanno accompagnato più o meno sempre, anche se ho provato davvero di tutto per eliminarli. Per certi versi mi hanno davvero rovinato la vita! Per essi ho rinunciato alla cosa che amo di più, che è la musica. Facevo il musicista e il cantante lirico ma, a un certo punto, la quantità di questi movimenti incontrollati mi ha costretto a cessare tale professione. Troppa fatica tentar sempre di controllarli.

VORREI RIPRENDERE LA MIA ATTIVITA’ ARTISTICA MA NON POSSO FARLO SE PRIMA NON NORMALIZZO LA SITUAZIONE

E l’impressione era davvero che con la musica i tic peggiorassero. I tic riguardavano il movimento del suonare. Poi, cantando, diventarono anche tic vocali! Che peso! Ora ho cambiato lavoro, faccio il massaggiatore e il riflessologo. Ho imparato di conseguenza tante altre cose. Ma il desiderio di tornare alla musica è grande. I tic però sono sempre qui. Ho provato di tutto, compresa una cura con psicofarmaci per 4 anni, che per mia fortuna sono riuscito poi a stroncare.

GROSSI PROBLEMI A LIVELLO SALUTISTICO

Da molti anni ormai non uso medicine di nessun tipo! Ho scoperto che, se mangio bene, non mi ammalo mai! Ogni tanto arriva il mal di testa o il mal di schiena. Sono vegetariano dal 1996. Non uso saccarosio da almeno 8 anni. E ora da quasi 2 mesi sto mangiando crudista-vegano. Consumo solamente frutta e verdure crude. Uso aceto balsamico, olio di qualità e sale dell Himalaya per condire, ma sto eliminando pure quello.

STO IN FORMA PERFETTA E DIMOSTRO VENTI ANNI DI MENO

Aggiungo che da anni sono in perfetta forma e non mi ammalo mai! Dimostro davvero 20 anni di meno e ho una pelle da diciottenne. Tutto perfetto insomma, tranne che questi tic non ne vogliono sapere di andarsene! Sono deciso di continuare a sperimentare la dieta vegana crudista perchè voglio essere sicuro che questo problema non abbia ragioni di tipo organico.

FAREI QUALSIASI COSA PUR DI RISOLVERE IL MIO GUAIO

Certamente ho anche pensato che sia un problema di natura psicosomatica ma non ne sono certo! Le ultime vaccinazioni fatte risalgono a 20 anni fa, al tempo del servizio militare. Ho parecchie amalgame in bocca. Un dentista mi misurò con uno strumento la carica elettrica orale, e disse che non era rilevante! I metalli tossici delle amalgame me li ero mangiati tutti, così almeno disse! Gentilissimo Valdo, le sarei grato davvero. Farei qualsiasi cosa per risolvere questa condanna che mi perseguita. A presto spero e buonissima giornata a Lei.
Maurizio

*****

RISPOSTA

COSA SONO I TIC

Ciao Maurizio, si definiscono tic dei movimenti rapidi, involontari, stereotipati, parossistici ed incontrollati, riguardanti il volto, il collo, le spalle, le mani, gli occhi, le palpebre, la bocca. Si parla di torsioni del collo, di ammiccamenti, di alzate di spalle, di smorfie, di colpi di tosse, e simili. Se irrisolti diventano causa di significativo disagio e malessere.

L’OSSESSIONE DI ESSERE PRECISI

Caratterialmente ne sono soggette le persone più perfezioniste, e quelle che prendono il tutto in modo anche troppo serio e stressante. Non riescono così a controllare i propri tic, che diventano inevitabilmente tratto ossessivo del proprio comportamento. Mancando la capacità di contenere e ad esorcizzare l’ansia, lo stress non fa che aumentare, l’esatto opposto di quanto servirebbe.

PRINCIPI DI EPILESSIA SE CONFERMATO DA ECG

Le contrazioni involontarie della muscolatura facciale possono anche dipendere da un focolaio epilettico corticale, ma in tal caso l’elettrocardiogramma dovrebbe fornire una conferma o una smentita di tale ipotesi. Potrebbe anche trattarsi di una patologia del sistema extrapiramidale, tipo il disturbo di Gilles de la Tourette, con iperattività del sistema dopaminergico, o tipo le sindromi coreiche, come la corea di Huntington.

UN PARAGONE CON LE ALLERGIE

In mancanza di precise anomalie patologiche, vedo un po’ i tuoi tic come delle allergie dove, piu’ che il fattore allergenico in sè, conta l’impregnazione tossica che riduce ai minimi termini i margini di tolleranza, per cui basta l’aggiunta offensiva di una goccia per far traboccare un vaso già pieno, scatenando la crisi allergica.

TIC COME SCARICO DI NEUROTOSSINE

Nel caso dei tuoi tic conta l’impregnazione nervosa e ansiogena, derivante da una attività particolarmente impegnativa e ritmata quale la musica condotta a certi livelli. Un conto è cantare nella propria stanza da bagno e un altro invece farlo a teatro. Anche qui, come nelle allergie, c’è una impregnazione ma di tipo neurotossico, dove risultano ridotti i margini di disinvolto rilassamento e, quando vai sotto pressione, i tic si ripresentano e fanno da valvole espulsive di sicurezza e di regolarizzazione del sistema nervoso centrale.

CAMBIARE METODO DI APPROCCIO E DI PREPARAZIONE

Ovviamente questi problemi non dipendono solo da cibi e da sostanze. Fosse così avresti già risolto ogni problema. Per saltarne fuori devi allenarti a suonare e a cantare in modo più facilone e disinvolto, prendendoti quasi gioco del tuo stesso perfezionismo. Cambiare dunque il metodo di approccio all’attività artistica. Basilare allenarsi ripetutamente al suonare e al cantare senza ricadere nel tic.

APPROFONDIRE E RITMARE LA RESPIRAZIONE

In una valida strategia di recupero, oltre a una serie di nuove impostazioni organizzative, non potrà mancare un programma di respirazione yoga per massimizzare l’apporto di ossigeno e comandare meglio il ritmo cardiaco.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x