NESSO CAUSALE TRA VACCINO ESAVALENTE E AUTISMO

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Commento all’articolo di Davide Patitucci

LA VERITÀ NON È IL PEZZO FORTE DI CHI STA AL POTERE

Come scrive Gianni Lannes (vedi mia tesina “La farsa del morbillo e gli sproloqui degli esperti prezzolati“), “le autorità non dicono mai la verità”, e soprattutto non la dicono nel caso di questioni delicate e scomode che si ritorcono contro di loro. Figurarsi poi quando si parla di vaccini, un argomento svuotato di ogni principio scientifico ma bensì carico all’inverosimile di invenzioni, di imbrogli, di inganni, di speculazioni e di mistificazioni.

SENTIAMO COSA NE PENSA HERBERT SHELTON

Per capire di cosa stiamo parlando, niente di meglio che riportarci al dr Herbert Shelton, autore di un testo formidabile come “The Hygienic Care of Children“, stampato la prima volta nel 1931, ma con aggiornamenti in decine di ripubblicazioni successive da parte di Natural Hygiene Press. Il testo di riferimento è quello edito nel 1981.

UN BREVE DECALOGO SHELTONIANO SU MEDICINA E VACCINI

1) “In assenza di un assistente in Health Science, la cosa migliore che una madre può fare in caso di difficoltà è di cercarsi il medico specialista pediatra più bravo e più famoso della zona, e di annotare per iscritto le preziose istruzioni che le saranno date, e poi fare esattamente l’opposto”, 2) “La medicina contemporanea è la più pericolosa e più distruttiva mai vista nella storia”, 3) “Artificiale, adulterata e falsa in ogni cosa che pensa e che fa”, 4) I suoi schemi di vaccinazione non trovano avversari in termini di non-naturalezza”. 5) Non permettere a nessun medico, per quanto bravo e reputato, di iniettare dei vaccini al tuo bambino. 6) La salute dipende sempre e solo da cibo appropriato, da acqua pura, da aria fresca, da sole, da riposo e sonno, da giusta posa mentale e stacco da ogni abitudine devitalizzante, 7) La cosiddetta immunizzazione, naturale o artificiale, è una trappola mentale, una mistificazione. 8) Per mantenere ottima salute ed immunità alla malattia, serve solo soddisfare le esigenze naturali del corpo ed evitare le cause di malattia. 9) Malattia e suscettibilità alla malattia sono condizioni anormali risultanti da violazioni delle Leggi della Natura, 10) Ogni malattia dimostra che il corpo sta tentando di pulirsi, purificarsi e riparare se stesso, in risposta a condizioni che richiedono una azione difensiva.

DURISSIME LE POSIZIONI DELLA DR GUYLAINE LANCTOT

Per la dottoressa canadese Guylaine Lanctot, autrice di “La Mafia della Sanità” la vaccinazione sia obbligatoria che non-obbligatoria è un vaccinare per spinta e per forza. Vaccinare per forza è uno stupro. Collaborare con i vaccinatori non è solo biasimevole ma persino criminoso. Del resto, i medici nella maggioranza esaltano pubblicamente i vaccini, però non vaccinano se stessi e tanto meno i loro bambini.

IPPOCRATE LA SAPEVA MOLTO PIÙ LUNGA DELLA MEDICINA DI OGGI

“Le malattie sono crisi di purificazione e di eliminazione tossine. I sintomi sono difesa naturale del corpo. Si chiamano malattie ma in realtà sono cure del male. Solo la Natura cura. Il compito del medico è di aiutare ed assecondare gli sforzi guaritivi di Madre Natura, e non di combatterli”. Questo affermava Ippocrate. E lo diceva 3000 anni fa, dimostrando di essere più avanti in tutto e per tutto rispetto alla Medicina del Terzo Millennio.

NON SI POTREBBE SOPRAVVIVERE NEMMENO UN GIORNO SENZA L’OPERA AMICA DEI BATTERI

Per il dr Alec Burton, eminente esponente igienista australiano scomparso lo scorso anno, i batteri sono così importanti per la nostra vita che non potremmo sopravvivere senza di essi. Germi e virus non causano malattia. Sono le malattie che creano un ambiente favorevole alla loro eccessiva proliferazione (per i batteri) o alla loro ostruente accumulazione (per i detriti cellulari o scorie interne morte chiamate virus).

NIENTE NEMICI E NIENTE MOSTRI

Il dr Robert R. Gross di New York ribadisce l’innocenza causativa. La Natura ha ben altro da fare che circondare i suoi figli di nemici e di mostri. È l’uomo stesso, con le sue precarietà comportamentali, che rende la malattia possibile tramite insostenibili stili di vita. Sono forse le zanzare a rendere l’acqua stagnante? O non è invece l’acqua stagnante ad attrarre le zanzare? I germi sono nostri grandi amici e spazzini attratti dalla sporcizia ammalante e dalla tossiemia interna, più che elementi avversi e produttori di malattia.

DEMONI DI IERI UGUALE MICRORGANISMI DI OGGI

René Dubos e Maya Pines nel testo Health and Disease ricordano che nella mente della gente la malattia viene usualmente attribuita ai germi. Il fatto è che le malattie sono invece il risultato dell’interazione tra uomo e ambiente. Il cibo che mangia, l’aria che respira, i vantaggi e svantaggi genetici, gli stress fisici e mentali a cui è sottoposto, sono tutte cose che determinano le sue condizioni di salute. Per secoli l’uomo ha attribuito le sue malattie ai vari demoni, agli spiriti maligni, agli spiriti dei morti, alle streghe, alle scaramanzie. Oggi i germi e i vaccini hanno preso il posto dei demoni e degli anti-demoni, in una corsa ansimante verso la cura preventiva, o meglio verso la perniciosa ed inguaribile superstizione.

I POSTULATI DI KOCH SMENTISCONO CLAMOROSAMENTE LA MEDICINA PASTEURIANA

Robert Koch (1843-1910) stabilì che, per essere davvero causa di malattia, un batterio deve
1) Essere trovato in tutti i casi della malattia in questione, 2) Non deve essere trovato in altri tipi di malattia, 3) Deve essere capace di sopravvivere fuori del tessuto umano, 4) Deve essere capace di reintrodursi nel corpo e di riprodurre la malattia in questione. Purtroppo, per scorno ai vaccinatori di ogni risma e specie, si è dimostrato a varie riprese, che i batteri non rispondono affatto ai 4 Postulati di Koch appena elencati. Ad esempio, il bacillo della difterite è assente in 28 casi su 40 nella difterite!

SCONFIGGERE AL PIÙ PRESTO IL PESTILENZIALISMO DILAGANTE

H. Reinhemner, nel suo testo Symbiosis, riafferma che i batteri sono indispensabili a tutte le forme di vita. Una terra priva di batteri e un oceano privo di batteri, diventerebbe inabitabile per piante, animali e pesci. Se la teoria dei batteri e dei virus, dei contagi e dei vaccini, fosse realmente vera e basata sui fatti, la nostra razza sarebbe da lungo scomparsa, dato che i batteri sono ubiquitari e vengono calcolati in 1000 trilioni di unità nel corpo umano. La Germ Theory è basata sulla disinformazione e sulla paura. Abbiamo il compito di diffondere la verità e di eliminare la spazzatura culturale dei pestilenzialisti, dato che la paura è la più oscena ed agghiacciante delle epidemie. La vera causa di malattia non sono i microbi e nemmeno gli allergeni ma un corpo affetto da tossiemia e da conseguente indebolimento e vulnerabilità.

Valdo Vaccaro

Il sito è stato penalizzato e completamente demonetizzato da Google.

Supporta il mio lavoro con una donazione, oppure effettuando acquisti attraverso i seguenti link su ilGiardinodeiLibri o su Amazon.

Condividi con i tuoi amici.

1 commento