Seleziona una pagina

OTITE CATARRALE, IPOACUSIA E ACUFENE

da 16 Apr 2013Otite

LETTERA

NIENTE FARMACI DA TRE ANNI

Ciao Valdo. Da circa 4 settimane continuo ad avere un’otite catarrale all’orecchio sinistro (diagnosticata da due otorini diversi, mediante otoscopio e timpanometria) i cui sintomi sono ipoacusia e acufene. Premetto che non assumo farmaci da almeno 3 anni. I medici otorini, tuttavia, mi avevano prescritto antibiotico più cortisonici, che non ho voluto prendere.

DIGIUNO E ALIMENTAZIONE VIRTUOSA

Quando si è manifestato il problema ho fatto subito un digiuno ad acqua leggera per 6 giorni, seguito da un giorno a sola frutta ed ho poi ripreso con dieta vegan tendenzialmente crudista. Considera che mangio vegano tendenzialmente crudista da 3 anni e cerco ogni giorno di seguire le tue preziose indicazioni.

NIENTE PIÙ MUCO DA 2 SETTIMANE E BUONA RESPIRAZIONE

Il mio orecchio sinistro presenta ancora ronzio (acufene), molto fastidioso specialmente durante la notte, e ipoacusia variabile nel corso della giornata (momenti in cui sento di più e momenti in cui sento meno). Qualcosa si muove all’interno dell’orecchio quando sbadiglio o mastico muovendo la mandibola, ma non riesco ancora a sbloccare la situazione (cioè almeno ad aprire il canale uditivo). Tuttavia, non ho più muco da oltre 2 settimane e respiro bene.

COS’ALTRO FARE PER ACCORCIARE I TEMPI DI GUARIGIONE

È possibile che un’otite catarrale (che non mi ha causato dolore se non per un paio di ore il primo giorno), incluso l’acufene, dopo quasi 4 settimane non riescano ancora a guarire? Cosa mi consigli di fare? Spero tu possa rispondermi presto. La prospettiva di vivere con un orecchio debole e col tinnitus costante mi atterrisce. Grazie.
Daniele

*****

RISPOSTA

A VOLTE LA CONDIZIONE CATARRALE PRENDE PIÙ TEMPO DEL DOVUTO

L’otite catarrale è causata da un eccesso di pressione nella cavità del timpano. L’infiammazione catarrale della tromba di Eustachio è uno dei problemi più comuni e fastidiosi, anche a causa della sua lunga durata. A parte questo, parliamo di una condizione non grave. La presenza di catarro nel condotto uditivo è ad ogni modo una condizione spiacevole e che spesso va via dopo molto tempo. I mesi in cui più facilmente è possibile che sorga tale problema sono l’inverno e la primavera.

OGNI SCARICO DI ACIDOSI E DI TOSSINE VA CONSIDERATO IN TERMINI POSITIVI

Ovvio che il muco in uscita è sempre un fatto positivo, un processo alcalinizzante oltre che escretorio ed eliminativo. Del resto, il fatto di non avere più muco e di respirare molto meglio, rappresenta segnale positivo. Non devi fare altro che continuare sulla strada intrapresa. Sarai aiutato dai miglioramenti climatici e dalle sostanze più vitali in arrivo. Ricorri a tutte le erbe selvatiche primaverili. Mantieni un ritmo digestivo ottimale e pensa in positivo. Non farti ammaliare dalle scorciatoie farmacologiche.

TESINE DA LEGGERE

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER

Valdo Vaccaro è orgogliosamente NON-medico, ma igienista e libero ricercatore. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni presenti su questo sito hanno solo scopo informativo, non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Scritto da Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro, classe 1943, è ricercatore indipendente, divulgatore e filosofo della salute, orgogliosamente NON-medico. Da sempre ha fatto della dieta vegeto-crudista tendenziale, dell’amore per gli animali e la natura un modo di essere e uno stile di vita, in tutta autonomia e libertà. Valdo ha tenuto centinaia di conferenze in giro per l’Italia e nel mondo trattando vari temi tra cui salute, etica, attualità e altro ancora. Al momento, oltre all’attività sul blog, è direttore scientifico e docente della HSU – Health Science University, la prima scuola di Igienismo Naturale Italiana.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Articoli Correlati

OTITI RICORRENTI IN BAMBINO DI 4 ANNI

LETTERA OTITI RICORRENTI CON FUORIUSCITA DI PUS IN BAMBINO DI 4 ANNI Buongiorno caro Valdo, Sono preoccupata per mio figlio Diego, di 4 anni. Abbiamo fatto le...

RIMEDI NATURALI ALL’OTITE CATARRALE

LETTERA DAL RAFFREDDORE ALL'OTITE CATARRALE Caro Valdo, Sono molto contento di aver conosciuto il tuo blog. Ti racconto brevemente il mio problema sorto da un...

Commenti

6 Commenti

6 Commenti

  1. rosaria cagliuso

    sto soffrendo di otite catarrale……mi da fastidio…..rosariacagliuso

    Rispondi
    • Unknown

      Buonasera, anch'io sto soffrendo di otite catarrale da 6 mesi….ormai sto perdendo le speranze….a qualcuno è passata o devo rassegnarmi???

      Rispondi
    • Luciano Mela

      Io anche.. da 2 mesi, assurdo! Un fastidio tremendo

      Rispondi
  2. Luciano Mela

    Hai risolto in qualche maniera?

    Rispondi
  3. Enrico Iacopelli

    sono un 77 enne e soffro di acufeni bilaterali a volte fastidiosi e fastidiosissimi, è trascorso tanto tempo che mi sono quasi abituato ai fischi
    i medici ahime non mi hanno dato un minimo sollievo, quindi convivo, l'udito è ottimo e nessuna sostanza fuoriesce dagli orecchi [email protected]

    Rispondi
  4. Graziana Giuva

    Non c è un intervento se non mi sbaglio?miringotomia mi pare..è orribile..combatto con ronzio e orecchio chiuso da 6 mesi

    Rispondi

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: