REALE FABBISOGNO PROTEICO ED INCOMPARABILE NOBILTÀ DEI VEGETALI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

ARTICOLO SULLA COMPLETEZZA DELLE PROTEINE VEGETALI

Ciao Valdo. Questa volta, con un po’ di presunzione, ti volevo segnalare questo mio articolo sulla completezza delle proteine vegetali, sulla loro nobiltà, e sulla non-necessità di essere combinate tra loro per soddisfare appieno le nostre necessità cellulari.

NON MANCA LA DOCUMENTAZIONE SCIENTIFICA

Questo lavoro  ha richiesto del tempo per le relative ricerche documentate scientificamente, e penso che possa mettere la parola fine, alle tante illazioni fatte circolare ad arte da chi ne trae profitto.
A che punto è il tuo recupero? Ancora auguri e grazie di tutto.
Paolo Cavacece, architetto  (www.paolocavacece.it)

*****

DOCUMENTO

PROTEINE VEGETALI: FIN TROPPE!

Le proteine vegetali, anche quelle di un unico alimento, sono proteine nobili e i vegetali contengono tutti gli aminoacidi di cui abbiamo bisogno, senza bisogno di fantasiose combinazioni. Prego seguire con attenzione tutto l’articolo. Mi rivolgo soprattutto a Medici, Dietologi e Nutrizionisti, poiché questa ricerca è corredata di abbondanti riferimenti scientifici della Medicina Ufficiale e di Organizzazioni Mondiali della Nutrizione.

NESSUNO SI PRENDE LA BRIGA DI DOCUMENTARSI CON DATI SCIENTIFICI

Le verdure comuni hanno molte più proteine del nostro effettivo fabbisogno e se finora avete sentito il contrario è solo perché nessuno si è preso la briga di cercare i numeri reali. Chi pensa che le verdure non forniscono abbastanza proteine ​​o che siano incomplete per il fabbisogno umano, dovrebbe citare le fonti scientifiche. Fonti del tutto inesistenti! Vediamo invece ciò che la scienza in realtà dice sulle proteine, in contrapposizione a quello che si afferma disinvoltamente e senza riscontro scientifico, in campo sanitario e nutrizionisti ufficiale.

IL NOSTRO FABBISOGNO REALE VA DAL 2,5 ALL’11%

Secondo le ultime ricerche e le raccomandazioni ufficiali il nostro fabbisogno proteico è abbondantemente superato già con le verdure comuni (Diet for a New America, John Robbins, 1987, p. 172, citing the American Journal of Clinical Nutrition-Dietary Reference Intakes for Energy, Carbohydrate, Fiber, Fat, Fatty Acids, Cholesterol, Protein, and Amino Acids, Food and Drug Administration, Institute of Medicine of the National Academies, 2005 – Protein and Amino Acid Requirements in Human Nutrition, World Health Organization, 2002. Recommendations on p. 126).

MEDIA DELLE PROTEINE NEI VEGETALI

I dati dell’USDA, National Nutrient Database for Standard Reference, parlano chiarissimo. Raffrontato al contenuto proteico del latte materno umano che sta a livello 5,9% (American Standard), la frutta acquosa sta al 6,7%, frutta secca e semini vari stanno all’11%, cereali al 13%, verdure al 22%, legumi al 28%. (USDA National Nutrient Database for Standard Reference)

RACCOMANDAZIONI MONDIALI

Il Governo degli Stati Uniti e l’Organizzazione Mondiale della Sanità OMS raccomandano, con ampi margini di sicurezza, di assumere il 5-11% di proteine, mentre l’OMS chiarisce che circa il 97% della popolazione, ha bisogno di molte meno proteine rispetto agli stessi valori raccomandati.

BASTA MANGIARE CIBO A SUFFICIENZA E A SAZIETÀ

In ogni caso, appare impossibile non riuscire a ottenere proteine a sufficienza, a patto soltanto di mangiare abbastanza cibo in termini calorici. Ogni singolo alimento ha più del 2,5% di proteine, e ogni gruppo di vegetali ha in media almeno l’11%, compresa la frutta che supera ampiamente il minimo richiesto. I valori nutrizionali sono tratti dalla Bibbia della Nutrizione, cioè dal Database USDA (United States Departmente of Agricolture), a cui fa riferimento il mondo intero, comprese le nostre ASL.

LE FONTI PROTEICHE STANNO DAPPERTUTTO

È privo di senso parlare di una fonte di proteine, dal momento che tutti i cibi ne contengono in abbondanza. In altre parole, ogni cibo intero è una fonte di proteine, per cui non c’è bisogno di andare a cercarle in alimenti particolari. Bisogna solo mangiare qualsiasi cibo intero e questo vale anche per bambini, adolescenti, anziani, atleti.

EVIDENTE DANNOSITÀ DELLA CARNE

È vero che la carne ha più proteine ​​rispetto ai vegetali, ma la quantità di proteine nella verdura, come abbiamo visto, è già maggiore del necessario. Le proteine della carne sono eccedenti e non sono per niente migliori. Le possiamo definire senza alcun dubbio inutili e dannose, visto che acidificano pesantemente il nostro organismo.

LE PROTEINE DELLE VERDURE SONO COMPLETE

Sentiamo spesso dire che le proteine ​​vegetali sono incomplete rispetto a quelle animali, e che i cibi vegetali devono essere attentamente combinati per ottenere proteine complete. Ma questa è una vera e propria leggenda metropolitana basata non sulla scienza, ma sull’enorme potere delle aziende zootecniche-alimentari.

DATI USDA A DISPOSIZIONE DEL PUBBLICO MONDIALE

I dati USDA sono messi a disposizione del pubblico da decenni, non sono un segreto per nessuno, e da tempo sono addirittura on-line, per cui chiunque li può consultare QUI. Nella tabella che segue c’è la Realtà dei numeri e non le chiacchere degli incompetenti, dei disinformati, dei collusi e dei soggetti in malafede.

LA SCIENZA GENUINA CONFERMA CHE LE PROTEINE VEGETALI SONO COMPLETE

I vegetali contengono ogni aminoacido essenziale in abbondanza, oltre quello che ci serve. I fagioli per esempio sono una proteina completa di per sé, ma anche i broccoli lo sono, così come i pomodori, il sedano, la lattuga, le carote, il mais, i peperoni, il cocomero, e tutto il resto della brigata. Oltre l’American Dietetic Association (ADA), altri scienziati e medici ricercatori del mondo nutrizionale sono giunti alla stessa conclusione. Non esiste alcuna necessità di combinare le proteine ​​con attenzione.

DENNIS GORDON

L’idea che le proteine ​​di origine vegetale devono essere integrate è simile ai miti che persistono sullo zucchero che fa salire la glicemia più velocemente degli amidi. Questi preconcetti hanno una grande capacità di resistenza, nonostante non abbiano alcuna prova scientifica a sostegno (Vegetable Proteins Can Stand Alone, Dennis Gordon, M.Ed,R.D., Journal of the American Dietetic Association (March 1996, Volume 96, Issue 3), pp. 230-231)

JAFF NOVIK

Ricercatori attuali sanno che è praticamente impossibile progettare una dieta basata su cibi vegetali naturali che sia carente in uno qualsiasi degli aminoacidi essenziali (Complementary Protein Myth Won’t Go Away! Jeff Novick, M.S., R.D., Healthy Times May 2003).

JOHN A. McDOUGALL

La natura ha progettato i vegetali come alimenti completi. Se le persone che vivevano prima della dietetica moderna avessero dovuto preoccuparsi di realizzare le combinazioni proteiche corrette nella loro dieta, la nostra specie non sarebbe sopravvissuta per milioni di anni. (The McDougall Plan, John A. McDougall, M.D., (1983) pp. 98-100)

ANDREW WEIL

Potreste aver sentito che le fonti vegetali di proteine ​​sono incomplete, e che diventano complete solo se correttamente combinate. La Ricerca ha screditato del tutto questa nozione. (Vegetarians: Pondering Protein? Andrew Weil, M.D., DrWeil.com (Dec. 11, 2002)

CHARLES ATTWOOD

I fagioli sono ricchi di tutti gli aminoacidi essenziali. Le vecchie idee”sulla necessità di combinare con cura le verdure ad ogni pasto per garantire la fornitura di aminoacidi essenziali sono state completamente smentite. (Complete Proteins?, Charles R. Attwood, M.D., F.A.A.P., VegSource.com (accessed Sep. 4, 2009).

LA CARNE È TOTALMENTE PRIVA DI VITAMINA C

La carne bovina, al pari delle altre carni, è completamente priva di vitamina C, un nutriente essenziale senza il quale ci si muore. La carne di manzo non ha poca vitamina C, ne ha addirittura zero! Idem per le altre vitamine. Eppure nessuno sente parlare di carenze vitaminiche negli alimenti di origine animale. Tutte le fonti di regime, quanto mai ipocrite e diseducative, sono indaffarate a inventare presunte ed inesistenti carenze proteiche nei prodotti vegetali.

NESSUNA CARENZA DI PROTEINE PER I VEGANI

Alcuni medici affermano pedissequamente che i vegani non possono ottenere proteine sufficienti dalla loro alimentazione, e che devono faticare e stare attenti per ottenere proteine complete. Coloro che sposano questa teoria, sono invitati a produrre una prova scientifica, cosa che non saranno mai in grado di produrre. Bisognerebbe chiedere loro qual’è la percentuale di proteine ​​di cui abbiamo bisogno per la nostra dieta quotidiana. Se non rispondono in modo scientifico e concreto, allora si può troncare il discorso lì, perché chiaramente non sanno di cosa stanno parlando. Se invece rispondono ​​che le proteine ​​vegetali sono incomplete, guardino pure i numeri reali che esprimono l’esatto contrario.

SIAMO AL SOLITO TEATRINO DELLE BEFFE E DELLE MENZOGNE

Perché allora molte autorità del settore danno palesemente false informazioni in merito? Basta pensare a chi ci sta dietro, agli enormi e lucrosi interessi dell’industria farmaceutica, dell’industria alimentare, della zootecnica, e dell’Agroalimentare Mondiale particolarmente aggressivo nella nostra Italia. Basta pensare ai quotidiani e alle riviste, ai media televisivi comprati uno per uno. Media che sono i divulgatori a pagamento di chi pratica disinvoltamente il massacro animale.

Paolo Cavacece

Fonte

*****

RISPOSTA

TUTTO PROCEDE AL MEGLIO

Ciao Paolo. Sto progredendo giorno per giorno sulla via del recupero. Probabilmente è l’effetto magico della bambagia telepatica nella quale mi tenete avvolto e custodito. Grazie a te e ai tanti che mi stanno vicino.

PREZIOSO RIFERIMENTO PER CHI AMA LA VERITÀ

Ottimo questo tuo lavoro di sintesi per cui ti faccio i miei complimenti. Mi sono permesso di ritoccare qualche punto come mio solito, a solo scopo semplificativo, senza mai intaccare dati e concetti. Sono certo che diventerà un ulteriore punto di confronto e di riferimento per chiunque ami la verità e i dati scientifici. A presto.

Valdo Vaccaro

Condividi con i tuoi amici.

3 commenti

  1. Questo significa che arrivato a 2000 calorie abbiamo assunto il 45% di proteine che abbiamo bisogno e allora siamo veramente condannati peggio di chi mangia la carne? sono convinto che il signor Paolo si sbaglia io mangio frutta e verdura cruda e tutti giorni arrivo a 2.500 calorie quindi ho i giorni contati per avere una brutta patologia?

Lascia un commento