RONCOPATIA, BLEFARITE, VARICOCELE E VEGANCRUDISMO VINCENTE

Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

25 ANNI, DA SEMPRE CONTRARIO ALLE MEDICINE

Caro Valdo, pensa che ti ho scoperto per caso cercando delle cure naturali circa un anno fa, in quanto, nonostante facessi dei mega-errori alimentari, sono sempre stato contrario all’assunzione di medicine se non in casi estremi. Sono un ragazzo di 25 anni alto 181cm e il mio peso è sempre stato sui 78/80kg.

FINO A UN ANNO FA, CARNE, LATTE E PASTA A RUOTA LIBERA

Fino ad un anno fa nella mia dieta c’erano sempre circa 400gr di carne/pesce al giorno, miscugli di tutti i tipi, quasi 400ml di latte ogni mattina, 200/250gr di pasta al giorno. Mi sentivo bravo perché cercavo di scegliere soltanto della roba genuina e di qualità, niente merendine confezionate, ma frutta dopo il pranzo e altre meraviglie del genere.

UN GRAN RUSSARE, BLEFARITE AGLI OCCHI E ACIDITÀ DI STOMACO

I primi problemi sono cominciati ben presto ad arrivare. Sono sempre stato un grande russatore, e mi divertivo con le apnee notturne. La blefarite era stata definita cronica dai medici. L’acidità di stomaco non mancava mai. La pelle grassa era la regola. Segni di varicocele 2 anni fa e accenni di couperose al viso.

GONFIORI INTESTINALI, SINUSITI E RAFFREDDRI RICORRENTI PER LA MIA COMPAGNA

La mia ragazza, 26enne, alta 175cm e peso stabile sui 58kg, soffriva nel contempo di gonfiore addominale dopo i pasti, e di sinusite cronica con secrezione catarrale e raffreddori ricorrenti, nonostante inutili cure e tanti aerosol.

QUALCHE DUBBIO SUL RUOLO BASILARE DEL CIBO

Il percorso è stato duro ma più abbordabile in dolce compagnia e condivisione. Inizialmente le tue tesine mi interessavano molto, ma a volte pensavo “Questo Valdo riconduce sempre tutto all’alimentazione?”

GRADUALE PASSAGGIO VERSO IL VEGAN-CRUDISMO TENDENZIALE

Sia io che lei, leggendo il tuo libro e le tue tesine, abbiamo iniziato comunque ad incuriosirci. Il tutto è stato graduale. Abbiamo cominciato eliminando per primo il latte la mattina e sostituendolo con la frutta. Poi la carne è stata ridotta a 1/2 volte a settimana, poi riduzione latticini e formaggi. E sempre adottando a inizio pranzo e cena un piattone di mega- insalata. Siamo andati avanti così, perfezionando il tutto giorno per giorno.

MIGLIORAMENTI STRAORDINARI PER ENTRAMBI

Dopo circa 2 mesi di alimentazione Vegan-crudista-fruttariana ci sono stati dei miglioramenti sorprendenti per entrambi. Lei ha dato addio a raffreddore e sinusite nonostante, ad ogni inverno, si presentassero puntualmente da anni. Pure il gonfiore addominale, il meteorismo e il senso di pesantezza dopo i pasti sono migliorati fino a scomparire (salvo cene a base di legumi). Ciclo mestruale sempre più debole (ma sempre perfettamente puntuale ogni 28gg).

QUALCHE CHILO LO ABBIAMO PURE PERSO, MA NON CE NE DISPIACE TROPPO

Ha perso 3 chili (non voluti) e adesso pesa 55kg. Spera di non perderne più, anche se si piace molto di più di prima. Dovrebbe ritenersi fortunata, perché finalmente il suo corpo si sta disintossicando dalla precedente alimentazione e risulta più sano e leggero. Chiede consigli sulle sue tipiche mani ghiacciate. Non capisce se dovuto a un problema di circolazione oppure alla sua corporatura fusiforme. Ha smesso di bere il caffè del tutto dopo anni (ne prendeva uno al giorno) e ha avuto una forte emicrania e stanchezza continua per 3 giorni consecutivi. Frutto della famosa disintossicazione dell’organismo o pura coincidenza?

OBIETTIVO NUMERO UNO ERA PER ME NON RUSSARE PIÙ

Nel caso mio, ho raggiunto il mio obbiettivo principale, che era quello di non russare più, dopo una vita di rumori gutturali strani. Pure le apnee sono cessate. Tutti coloro che mi conoscono bene, avendo provato il piacere di “dormire” con me, si ricordano bene i miei concerti. Adesso non faccio altro che fare propaganda.

PER LA RONCOPATIA E’ STATO BASILARE IL DIGIUNO DI 3-4 GIORNI

Devo dirti però che solo il compimento del mio primo digiuno a sola acqua di 3 giorni e 1/2 , ho avuto il totale abbandono di questa tortura. Mi sono pure filmato durante tutta una notte per convincermi che fosse vero, e per poterla portare come prova. Il digiuno è stata una bella esperienza davvero.

ESPERIENZA GRADEVOLE E DA RIPETERE PIÙ AVANTI

Iniziato il giovedì sera ho smesso di russare già dalla prima notte (venerdì notte), Ma il digiuno è continuato fino al Lunedì mattina. Alla fine l’alito era gradevole, ma la lingua non era ancora completamente colorita. Le urine sono sempre state abbastanza trasparenti. Alla fine ho perso 3 chili che spero di riprendere, in quanto partivo già da una bella scalata graduale.

RISULTATI STREPITOSI

Dai miei 78kg circa sono sceso ai 71,5 kg, e con il digiuno sono arrivato fino a 68,5kg. Il che non mi dispiace troppo perché fisicamente mi sento bene. I miei muscoli li alleno 3/4 volte a settimana a corpo libero, aggiungendo o alternando circa 30 minuti di corsa. Vorrei soprattutto incrementare a livello di massa muscolare e non mettere puro grasso giusto per prendere peso. Ma ho iniziato da poco con gli esercizi, quindi non posso pretendere troppo. Addio pelle grassa, addio blefarite, addio acidità di stomaco, addio deodorante. Il tutto mi sembra già miracoloso.

IL VARICOCELE CONTINUA A FARSI SENTIRE CON L’ARRIVO DEL CALDO

Del varicocele mi ero dimenticato da un pezzo, ma in questi giorni con il caldo ha iniziato a farsi un po’ sentire, anche se in precedenza non mi ha mai dato dei grossi fastidi. C’è la possibilità che si ripristini totalmente, oppure visto che la vena si è deformata, resterà in questo modo?

ANGURIE, MELONI, CIOCCOLATO FONDENTE E TEMPI DI DIGESTIONE DELLA FRUTTA

Vorrei sapere se basta mezzora tra un pasto di frutta e l’altro. Melone ed anguria o melone bianco e melone arancione si posso combinare? Un pezzo di cioccolato fondente 70% (con zucchero di canna, burro di cacao e baccelli di vaniglia come altri ingredienti) dopo il pranzo mi rovina la digestione? Se voglio rispettare i 5 pasti di frutta al giorno e riesco farne 3 o 4 ravvicinati la mattina, circa 30 minuti per ognuno, va bene lo stesso o meglio distribuirli più gradualmente?

PANINI, GERMOGLI, SEMI POMODORO SECCO E MAGARI DELLA CARNE AL SANGUE UNA O DUE VOLTE L’ANNO?

Posso inserire la frutta secca nei panini vegan di pane integrale? E il pomodoro secco sott’olio? E i semi? E i germogli posso inserirli? I germogli posso inserirli anche nell’insalata di pranzo se nel piatto successivo ci sono degli amidacei? Se quest’estate non potrò proprio fare a meno di 1 o 2 cene a base di cadaverina, meglio la carne al sangue? (Prendila pure come scherzosa punzecchiata). Meglio evitare la combinazione con pane e altri alimenti? Meglio un’ abbondantissima insalata verde per attutire il tutto?

TI SEMBRA NORMALE NON AVERE IMPARATO A SCUOLA?

Spesso la mia mente si domanda: “ma non è possibile che queste cose non l’abbia imparate a scuola, non me le abbia spiegate il medico, non se ne parli” , ma non parlo soltanto del veganismo, ma anche per quanto riguarda l’onnivorismo.

PERSONE OPERATE PIUTTOSTO CHE EDUCATE

È assurdo che non ci siano date delle basi di corrette alimentazioni alimentari. È assurdo pensare a quante persone vengano operate con tanto di bisturi, piuttosto che educate. Non ci sono parole. Dovevi proprio insegnarmelo tu? Grazie mille per l’attenzione e spero tu possa trovare tempo per rispondere, ma soprattutto per condividere ciò che di positivo ci hai regalato.Valdo non mollare! Saluti.
Santino e Chiara

*****

RISPOSTA

PRIMA LE CIANFRUSAGLIE

Ciao Santino e ciao Chiara. Vediamo di rispondere prima alle piccole cianfrusaglie. Per la distanza tra un pasto di frutta saziante e l’altro meglio lasciare un paio d’ore. Si può concentrare la frutta in mattinata e nel tardo pomeriggio. Meloni tra di loro OK, ma l’anguria un po’ meno per questione di gusto. La fetta rossa si mangia meglio da sola. Il fondente non compromette la digestione se lo prendi 2 volte la settimana e non di più. Meglio distribuire i pasti in modo graduale, anche se a volte la scorpacciata di ciliegie o di uva o di anguria, si può anche fare. I germogli vanno bene dappertutto. Nei panini anche. Il pomodoro secco è super nei panini vegani. I semini e l’avocado nell’insalata vanno venissimo ma la rendono un piatto unico e completo.

POSSIAMO CHIUDERE UN OCCHIO SULL’OVETTO E SUL FORMAGGIO UNA-TANTUM, MA NON SULLA CADAVERINA

La carne non ha bisogno di revival, né al sangue né senza, mi pare ovvio. Sarebbe grave incoerenza davvero ricadere su quel punto. I dettagli poi non sono troppo importanti. Evitare di essere troppo schematici. Trovare in proprio i giusti equilibri, rispettando il tracciato fondamentale.

RECUPERO PESO E QUESTIONE INSEGNAMENTO

Sia per te che per la tua lei, inserire avocado, crema di avena, sfarinate di ceci, miglio, fagiolini, lupini, in funzione di mantenimento e recupero di peso. Il freddo a mani e piedi indica digestioni lunghe che attirano il sangue in zona intestinale. Suggeribili i cataplasmi notturni di fango termale sul ventre, per alcuni giorni. Fare più movimento, con aerobica, respirazione e corpo libero. Quanto all’insegnamento delle verità e delle cose giuste nelle scuole, inclusa la scelta delle materie e dei libri di testo, esistono da anni direttive politiche specifiche o generiche che spingono verso il non-insegnamento. Basta vedere quello che succede nelle reti televisive, che sono poi la vera scuola dei nostri tempi.

SUPERARE UNA RONCOPATIA CRONICA NON ERA FACILE E CE L’HAI FATTA!

La roncopatia o russamento è un problema prevalentemente maschile e riguarda circa il 20% della popolazione, mentre l’apnea del sonno, il 4%. Trascorriamo molta della nostra vita dormendo ed è quindi importante che il nostro sonno sia ristoratore, evitando che le micro-interruzioni turbino la fase di sonno profondo. Gli effetti negativi sono notevoli, oltre al disturbo arrecato agli altri. Si parla di stanchezza, sonnolenza, cefalea, ipertensione, perdita della libido. Si consiglia di evitare bevande alcoliche, tabacco, sonniferi e tranquillanti. La scelta vegan-crudista si è rivelata vincente anche in questo caso, e mi pare giusto sottolinearlo.

VARICOCELE, O INFIAMMAZIONE VENE SPERMATICHE

Il varicocele invece è una patologia varicosa caratterizzata da dilatazione e incontinenza delle vene spermatiche testicolari sinistre, ossia del cordone spermatico, per cui il sangue, sotto pressione, va in reflusso e controcorrente. La stitichezza e il restare a lungo in piedi, sono fattori causanti e quindi vanno presi dei provvedimenti correttivi.

TESINE DA LEGGERE

RIMEDI NATURALI AL VARICOCELE

Direi che i rimedi si possono sintetizzare in alcuni punti fondamentali come 1) Eliminare gli alimenti piccanti, il fumo, l’alcol, le cole, le bevande gassate, il caffé, il the e tutte le bevande eccitanti, 2) Seguire una dieta vegan-crudista basata su alimenti crudi e vivi preferibilmente stagionali, 3) Inserire cipolla, porro e aglio nell’alimentazione, 4) Bagni giornalieri tipo semicupi caldi e freddi mattina e sera (5-10 minuti per volta), 5) Astensione temporanea dai rapporti sessuali, 6) Cataplasma notturno di fango al basso ventre.

LA BLEFARITE

La blefarite è l’infiammazione dei bordi delle palpebre. Palpebre che hanno il compito di proteggere i bulbi oculari da attacchi esterni. Il nome blefarite deriva dal greco blépharon, che significa appunto palpebra. La blefarite deriva in genere da anomalie della pelle, tipo dermatite seborroica ed acne rosacea con anormale secrezione di sebo da parte dei follicoli delle ciglia e delle ghiandole di Meibomio. Un discorso di metabolismo rallentato, e quindi di moria cellulare con scarsa espulsione detriti-virus e presenza opportunistica e non causante dello stafilococco. Questa è la visuale igienista, per cui non servono antibiotici o altri farmaci.

ANCHE QUI LA STRATEGIA VEGAN-CRUDISTA SI E’ DIMOSTRATA VINCENTE

Le allergie indeboliscono l’occhio, esponendolo maggiormente al rischio di infiammazioni. Ma sappiamo che le allergie altro non sono che impregnazione tossica dell’organismo. Diabete, alimentazione scorretta, infiammazioni croniche intestinali possono essere causa di alterazioni secretorie degli occhi e, di conseguenza, di infezioni oculari. Fattori ambientali tipo fumo, vento, polvere, affaticamento visivo, uso eccessivo di lenti a contatto sono tutti fattori che incrementano la possibilità di irritare l’occhio e di causare un’infiammazione. Anche qui il vegancrudismo è stato all’altezza delle migliori attese.

Valdo Vaccaro

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

 

Troppa pubblicità? Clicca qui.

Inserisci la tua email per non perderti i nuovi articoli!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere gratuitamente via e-mail le notifiche di nuovi post.

Share.
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? Lascia un commentox
()
x