SBALORDITIVA GUARIGIONE DA DIABETE-2 IN 15 GIORNI

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LETTERA

LEGGERE E’ IMPORTANTE, MA SPERIMENTARE DAL VIVO E’ TUTTA UN’ALTRA COSA

Caro Valdo, un abbraccio. Torno a scriverti per sottoporre alla tua attenzione una incredibile guarigione da Diabete Mellito tipo 2 nell’arco di due settimane. Io avevo già letto delle testimonianze formidabili di guarigione da Diabete sul tuo sito, ma quando il fatto ti passa personalmente per le mani, la cosa è diversa.

DOPO SEI ANNI DI INSULINO-TERAPIA, GLICEMIA RIENTRATA

Quando vedi con quale semplicità e naturalezza una persona, che da sei anni si sottopone a insulino-terapia, improvvisamente, dopo solo due settimane, cambiando soltanto l’alimentazione, è costretto a sospendere la terapia dell’insulina perché la sua glicemia è tornata a livelli di normalità, non puoi rimanere indifferente.

IL DIABETOLOGO NON POTEVA DARE LUI I GIUSTI CONSIGLI?

L’intera testimonianza è raccontata sul mio sito. Ma quello che io mi chiedo, e non riesco a darmi una risposta razionale è questo: “Ma non poteva il suo diabetologo consigliargli una Alimentazione Naturale per fargli scendere la glicemia, invece di continuare ad aumentargli la razione di insulina, per l’arco di sei anni?”

DEVE ESSERE L’EX-IMBIANCHINO A FAR GUARIRE LA GENTE?

Ma possibile che arriva un pensionato ex imbianchino (sono io), ignorante totalmente di Medicina e di Diabete, che consigliando un’Alimentazione Naturale ad un Diabetico Mellito 2, lo mette in grado di liberarsi dalla schiavitù dell’insulina?

DIETOLOGO E DIABETOLOGO A CORTO DI PREPARAZIONE SCIENTIFICA O A CORTO DI TRASPARENZA?

Posso credere che il Diabetologo ed il Dietologo (lavorano in coppia), non sappiano che un’Alimentazione Naturale può sconfiggere il Diabete Mellito 2 in tre settimane al massimo? O devo invece pensare che ai Diabetologi sta bene che le cose rimangano così, perché si troverebbero a perdere circa tre milioni di clienti (tanti e forse più sono i diabetici in Italia) in men che non si dica? Quest’ultima ipotesi sarebbe molto triste, per chi specula sulla malattia, mantenendola anziché risolvendola. Che ne pensi Valdo?

SONO ADDIRITTURA SBALORDITO DAI RISULTATI OTTENUTI

Se vuoi puoi pubblicare come credi opportuno questa testimonianza. Ho visto su di me i benefici di una alimentazione naturale vegano-crudista, ma questa guarigione dal diabete di un mio conoscente, che continuo a vedere ogni giorno, mi ha sbalordito oltre le mie più rosee aspettative. Ciao Valdo, e non smetto di esserti grato per i tuoi scritti.
Sebastiano Tringali, da Pioltello-Milano

*****

RISPOSTA

NOTIZIE DA PRIMA PAGINA CHE NESSUNO MAI PUBBLICHERÀ

Ciao, queste sono notizie da prima pagina e da telegiornale, ma stai pur sicuro che nessuno oserà pubblicarle. “Guarire il diabete senza insulina?”, “Ma questo si chiama bestemmiare!”, ti diranno. Non vorrai mica insinuare che le rubriche televisive Gusto, Cotto e Mangiato, e altre simili stanno facendo opera di propagazione e di mantenimento diabete, e che noi igienisti vegan-crudisti tendenziali stiamo offrendo a milioni di persone la formula guarente perfetta, gratuitamente e su un piatto d’argento?

INSEGNARE SALUTE SIGNIFICA SABOTARE

Ti aspetti forse qualche complimento e qualche onorificenza? Scordatelo. Stiamo rischiando grosso caro Sebastiano. Stiamo facendo opera terroristica. Insegnare salute, in una società che punta tutto sulla malattia, equivale a un attentato, è come tirare il collo alla gallina dalle uova d’oro.

Valdo Vaccaro

 

DISCLAIMER: Valdo Vaccaro non è medico, ma libero ricercatore e filosofo della salute. Valdo Vaccaro non visita e non prescrive. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono sostituire il parere del medico curante.

Condividi con i tuoi amici.

7 commenti

  1. La scienza ufficiale ha raddoppiato la durata media della vita e ha sconfitto tantissime malattie che fino a pochi decenni fa erano condanne a morte. Fino al secolo scorso il diabete era una condanna A MORTE. Ora col diabete si convive benissimo, e non certo per merito dei frullatoni di sedano o dei clisteri che ti piacciono tanto…

  2. @Antoine

    "La scienza ufficiale"? non sarebbe meglio dire "La medicina ufficiale"?

    Caro Antoine, io posso dirti due cose certe. Due fatti grossi come macigni.
    I medici che avevo consultato mi avevano assicurato che il mio caso (Colesterolo oltre 260, era risolvibile solo con le statine). Non hanno assolutamente preso in considerazione l'importanza della dieta. NO! Dovevo prendere statine per non correre rischi.

    Le statine le ho prese per 2 settimane, poi ho deciso di fare a modo mio.
    Ho cercato di mangiare leggero secondo i canoni della medicina ufficiale … nulla da fare, il colesterolo non calava.
    Da un anno e 6 mesi seguo un regime alimentare vegano tendenzialmente crudista. Il colesterolo è sceso di oltre sessanta unità. SESSANTA unità.

    Secondo fatto. La psoriasi. Dopo 35 anni di rimedi proposti dai medici la psoriasi era sempre lì, nei gomiti, nelle ginocchia ed in altre posizioni.
    Dopo 20 giorni di regime vegano tendenzialmente crudista è TOTALMENTE SCOMPARSA.

    Sai cosa ti dico?: Segui pure la tua "Medicina ufficiale" e tanti, tanti, tantissimi auguri!

    P.S. temo che tu ne abbia prorio bisogno.

  3. Ah, vabbè, se quelli che hai consultato tu erano capre non è che puoi prendertela contro tutta la categoria medica… A me (diabetico) hanno dato per prima cosa la dieta, poi e solo poi le medicine. Non è neanche vero che si tenda ad aumentare sempre i dosaggi, io mantengo gli stessi da anni!

  4. Mr. Mechano on

    @ Antoine, io non vedo che senso abbia venire in questi blog a ripetere le solfe che la scienza medica ha aumentato la vita media ecc. ecc. Senza il giusto bagaglio culturale.

    Se volessimo essere credenti a tutti i costi, dovremmo dire che nella Bibbia ci sono esempi di longevità invidiabile tra chi viveva secondo i dettami di Dio in epoche in cui la scienza medica era ancora guidata da superstizione.

    La vita media è migliorata grazie alle condizioni igieniche legate però ad una dieta ancora tradizionale e poco contaminata dall'alimentazione industriale.

    La vita media si sta accorciando nuovamente a causa dell'alimentazione industriale. E viene allungata a forza tra immani sofferenze dalla chimica e dall'industria farmaceutica. Vita lunga sì, ma costantemente dipendente dai farmaci.

    Antoine, io ho psoriasi ed artrite psoriasica, e con il crudismo igienista ho già eliminato tutti i farmaci come il micidiale Metotrexate, i cortisonici, e anche le pomate al Calcipotriolo.

    Il miglior investimento che una famiglia possa fare per la propria salute è uno spremifrutta a freddo e bassa velocità, non la centrifuga che distrugge enzimi e vitamine. Ma quelli a singolo o doppio ingranaggio e basso regime di rotazione. Ti permette di assumere enzimi e vitamine della frutta in quantità, senza mangiarla per intero perché è difficile mangiare 2-3kg di frutta e verdura al giorno. Questo è stato lo strumento "medico" più utile che abbia mai acquistato dopo quello per gli enteroclismi.

  5. Salve a tutti, quando ho scoperto che ero diventato un esordiente diabetico mi sono depresso terribilmente ma poi…Vi voglio raccontare come io ritengo di essere guarito dal diabete mellito di tipo 2.
    Io ho 62 anni, sono cardiopatico nel 2005 ho avuto un'operazione di quattro by pass e fine aprile di quest'anno sono diventato un “esordio” (così mi chiamavano in ospedale) del diabete mellito di tipo 2.
    Una mattina dello scorso Aprile 2012 mi trovavo a passeggiare nei pressi dell'ospedale di Padova, mi sono sentito male, non riuscivo a stare in piedi tutto mi girava attorno. Decisi allora di entrare in ospedale e di andare al pronto soccorso.
    Immediatamente mi hanno ricoverato nel reparto “malattie del metabolismo” perché la mia glicemia era schizzata oltre 600. (mai prima ho avuto problemi di glicemia)
    Rimasi ricoverato per una settimana e ne uscii con la diagnosi di diabete mellito di tipo 2.
    La mia cura era d’insulina 14 unità e due compresse “sitagliotin-metformina cloridrato” da prendere durante i pasti. In ospedale mi dissero anche che dal diabete non sarei mai guarito!
    Iniziai da subito a seguire anche una dieta strettamente vegetariana direi quasi vegana, eliminando com'è naturale ogni forma di zuccheri ed uso solo per dolcificare un prodotto naturale ed eccezionale, la STEVIA , zero calorie e glicemico.
    In luglio dopo una mia accurata ricerca ho deciso di provare una cura alternativa ed ho cominciato a utilizzare una droga naturale normalmente venduta in tutti i supermercati che si chiama CURCUMA.
    La curcuma deve essere usata sempre alla presenza di un grasso tipo: burro, olio, ecc. magari assieme al pepe verde, io ne uso un paio di cucchiaini al giorno mischiati in quasi tutto quel che mangiano, dalle fette biscottate alla mattina assieme al burro (chiarificato) mischiato con curcuma e marmellata senza zucchero, ma anche su tutte le verdure cotte pasta o nel riso in qualsiasi forma si voglia utilizzare.
    Dopo i primi giorni ho notato che il mio tasso glicemico era molto basso addirittura dei giorni mi sono svegliato che avevo 75 di tasso glicemico, gradatamente e cautamente o diminuito le mie dosi di insulina e dimezzarlo le compresse fino alla totale assenza.
    A settembre, quando l' ULSS mi ha spedito a casa le mie dosi d’ insulina e compresse ho provveduto a non ritirarle perché per me non erano più necessarie ed ho fatto sospendere l'erogazione di tali prodotti.
    Oltre alla curcuma devo dire che m’integro anche con dosi massicce di “Acido ascorbico” (vitamina C) utilissima alla microcircolazione periferica che un grande problema per tutti i diabetici.
    Inoltre utilizzo tutta la gamma che RDA consiglia di sali minerali naturali, bacche di goji, vitamina B 12 intramuscolo, cloruro di magnesio sia in forma orale che transdermico.
    Non so se tutto questo mixer sia la causa della mia guarigione, ma certo è che servono sicuramente al mio benessere generale!
    Ora vi saluto cordialmente sperando che la mia esperienza vi sia utile e resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.
    Roberto Franceschini

  6. @Mr Mechano, Ciao! Mi trovo purtroppo nella tua stessa situazione, con psoriasi e da qualche mse artrite psoriasica che ha preso di mira il mio ginocchio. Da pochissimo ho intrapreso la via dell'alimentazione naturale 80% crudo 20% cotto.
    La domanda che ti volevo fare è: come va? Miglioramneti significati o guarigione completa??
    Grazie molte

    Marco

  7. ORDINE VERONA on

    Miracolosamente, avendo dovuto sospendere i due farmaci che prendevo per il mio diabete non insulina dipendente ed avendo cominciato da 10 giorni a prendere le capsule di Curcuùma, pensando che fossero utili per il colesterolo ed i triglie ridi, i valori che i primi giorni si erano alzati, da tre giorni sono perfetti . È ciò senza aver mutato in alcun modo il mio stile di vita e l'alimentazione.
    Adesso spero che il tutto si stabilizzi, così potrò dire alla mia diabetologa che non mi servono nuovi farmaci ( il primo, il Pioglitazone avevo chiesto io di sospenderlo avendo letto che era stato ritirato in Francia e Germania e che negli USA la casa produttrice era stata condannata a pagare 5 miliardi fidi risarcimenti perché era stato accertato e riconosciuto dall'Azienda produttrice che poteva procurare tumori alla vescica ed al pancreas; il secondo il Diamicron perché mi provocava un profondo e fastidioso prurito)